Volete arricchire la vostra cucina acquistando un abbattitore casalingo? Per voi allora, ecco alcuni dettagli, da considerare al momento della scelta.

Se siete appassionati di programmi tv ed i reality dedicati alla cucina, e certo che abbiate sentito nominare l’abbattitore casalingo almeno una volta. Se invece non avete conoscenze culinarie molto ampie, e probabile che non abbiate mai sentito parlare, infatti, fino a pochi anni fa questo era uno strumento dedicato soltanto ai cuochi professionisti ma oggi ha iniziato a stimolare anche l'interesse di un pubblico più vasto.

Così, nelle cucine di molte persone, hanno iniziato a farsi vedere gli abbattitori casalinghi sia esterni che da incasso. grazie alle loro dimensioni ridotte, questi nuovi elettrodomestici, sono sempre più diffusi EI loro prezzi sono abbordabili rispetto al passato.

lo scopo principale di un abbattitore casalingo è quello di preparare gli alimenti per essere conservati in frigorifero oppure nel congelatore permettendo di conservarli per più tempo senza che si rovinino. al contempo i cibi riescono a conservare le loro caratteristiche organolettiche, la freschezza, i sapori e la loro consistenza per lunghi periodi.

Cosa puoi fare con l’abbattitore casalingo

abbattitore casalingo

Come abbiamo spiegato, l’abbattitore casalingo consente di conservare più a lungo i cibi cotti. Il termine “abbattere” significa trattare un cibo portandolo alla temperatura di 3 ° in pochi minuti, fermando così la proliferazione di batteri. dopo essere stati abbattuti, gli alimenti, si potranno conservare in frigorifero anche per una settimana senza rovinarsi.

La funzione di base dell'abbattitore casalingo però non è soltanto questa; infatti, questi elettrodomestici, sono dei veri aiuti in cucina e oggi si possono usare sia per raffreddare che per riscaldare i cibi. alcuni tipi, inoltre, sono anche in grado di cuocere pesce, uova, verdure e carne; altri possono far lievitare gli impasti con una temperatura controllata ed altri consentono di scongelare in modo naturale i cibi presi dal congelatore.

Proprio per queste sua funzionalità particolari, l’abbattitore casalingo, e ideale per chi vuole evitare gli sprechi di cibo nella propria cucina.  

Come scegliere

abbattitore casalingo

Se state valutando di acquistare un abbattitore casalingo, prima di tutto dovete decidere quale sarà il suo utilizzo. Se siete un cuoco occasionale, ma volete avere sempre dei cibi freschi in casa, vi basta anche un abbattitore piccolino ma, se desiderate fare della cucina la vostra professione, vi consigliamo di optare per un abbattitore casalingo con maggiori funzionalità, e quindi maggiori dimensioni.

Andiamo quindi a vedere quali sono le caratteristiche più importanti da valutare durante l'acquisto di un abbattitore casalingo:

  • Funzionalità extra: come abbiamo detto precedentemente, questi elettrodomestici non si limitano soltanto a raffreddare ma ci sono quelli che cuociono con basse temperature, quelli adatti alla preparazione dello yogurt, quelli perfetti per la lievitazione, ecc. Come vedete, quindi, le funzionalità sono molte e prima di acquistare un modello di qualsiasi tipo, valutate che cosa e soffre e se vi serve veramente;
  • Incasso o libera installazione: la battitura casalingo si divide in due categorie principali, quelli da incasso e quella libera installazione che possono essere poggiati su un qualsiasi piano della cucina. In questo caso, la scelta dipende dallo spazio che possedete: se state comprando o ristrutturando la vostra cucina vi consigliamo di progettare uno spazio apposito in cui mettere quello incasso, al contrario, prendetene uno a libera installazione.
  • Portata e grandezza: anche in questo caso risulta fondamentale capire la necessità di dimensioni necessarie per l’abbattitore casalingo giusto per voi. si parte dai modelli più piccoli in cui entrano tre teglie fino a quelli semi professionali all'interno dei quali potete abbattere anche alcune decine di chili di alimenti.

Quanto consumano e quanto costano questi elettrodomestici?

abbattitore casalingo

Non preoccupatevi troppo dell’aumento della bolletta della luce, infatti, un abbattitore casalingo consuma meno di quanto possiate immaginare, anche meno di un phon per i capelli o del forno elettrico della vostra cucina.

Per quanto riguarda il costo, dobbiamo premettere che i moderni attuali di abbattitore casalingo, sono diventati dei veri e propri robot da cucina e, considerato tutto quello che possono fare, sostituendo anche alcuni tradizionali elettrodomestici, possiamo dire che purtroppo il prezzo è un po' elevato che si aggira intorno ai 1.600 euro Anche.se.se ne possono trovare di più economici ma con funzioni più limitate.




Potrebbe interessarti

Detrazione sull'affitto: soggetti beneficiari e requisiti

Ci sono alcune categorie di lavoratori e di studenti che hanno diritto a ricevere alcuni benefici dall'Irpef, ovvero alcune detrazioni legate ai contratti d'affitto da scalare sul modello 730 della dichiarazione dei redditi. 

Self Storage a Roma e nel Lazio: contatti utili

I self storage sono servizi in mano ad una compagnia apposita, oppure sono degli spazi in mano a compagnie di trasloco, e di norma vengono affittati e utilizzati attraverso un noleggio a base mensile.

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Plusvalenza nella vendita di un immobile: ecco la nostra guida

Plusvalenza nella vendita di un immobile

Nel caso di vendita di un immobile (appartamento, terreno), per plusvalenza si intende l’aumento di valore realizzato entro un determinato periodo di tempo. Ai fini fiscali, questo aumento di valore è indice di una maggiore capacità contributiva ed è tassato attraverso imposte dirette. A differenza di altri redditi da capitale, non vengono calcolati sulla base imponibile dell'IRPEF.

Calcolo del valore di un immobile: come si effettua?

Calcolo del valore di un immobile

Il valore immobiliare prende in considerazione diversi aspetti dell’immobile da stimare che si basano anche sulla distinzione tra valore di mercato e valore catastale. Il primo serve per definire il prezzo di un immobile sul mercato, il secondo – chiamato anche valore fiscale - serve per determinare il calcolo delle imposte sul patrimonio immobiliare.

Facciamo chiarezza sull’immobile strumentale

Gli immobili strumentali rappresentano una particolare tipologia di bene. In pratica si distinguono in quanto vengono comprati dalle aziende per esercitare le proprie attività. Sottolineiamo il fatto che esistono:

Leggi anche...

Recupero edilizio, quali gli interventi compresi nel Bonus Ristrutturazione

RISTRUTTURAZIONE min

Per incentivare il miglioramento delle strutture abitative private e condominiali, il Governo italiano in questi anni ha ideato e avviato diverse iniziative, tra le quali il cosiddetto Bonus Ristrutturazione. Questo consente di ottenere il rimborso di una quota delle spese effettuate per lavori di ristrutturazione, riguardanti un’abitazione principale oppure le seconde case o, ancora, di parti comuni di edifici condominiali. In tali lavori di ristrutturazione sono compresi anche quelli connessi al recupero edilizio.

Leggi anche...

Domiciliazione bancaria delle bollette: quel che c'è da sapere

domiciliazione bancaria

La Domiciliazione Bancaria, nota anche come Domiciliazione Bollette, Domiciliazione Utenze o come Domiciliazione Bancaria dei Pagamenti, è uno strumento molto utile che le banche mettono a disposizione dei clienti per “automatizzare” il pagamento delle utenze domestiche.

Go to Top