Se nel passato poteva essere visto, sotto alcuni aspetti, come qualcosa di disdicevole, oggi molte persone tendono sempre più ad acquistare diversi elementi usati (sia per la casa che per varie attività) e a prezzi davvero convenienti. Si può ormai acquistare qualsiasi oggetto già usato: dai vestiti alla macchina, passando per differenti strumenti o arnesi da lavoro. Tra gli elementi più interessanti che si possono cercare e trovare, vi è anche il termocamino usato.

Questo non è altro che la versione moderna e ad alto risparmio energetico dei vecchi ma sempre affascinanti caminetti presenti nelle abitazioni. L’odierna tecnologia, infatti, ha portato all’evoluzione anche di questo sistema particolare di riscaldamento domestico, migliorandone soprattutto alcuni aspetti e consentendo quindi un uso maggiormente efficiente, soprattutto a livello energetico. Conosciamo meglio cosa sia questo camino moderno e poi vediamo quali siano i costi e dove trovare un termocamino usato.

Scopriamo in cosa consiste 

Come abbiamo detto, un termocamino non è altro che l’evoluzione moderna di un tradizionale caminetto. Una delle differenze più importanti e che distingue i due modelli è la camera di combustione chiusa. In pratica, al vecchio caminetto è stato aggiunto uno sportello di chiusura in vetro termico, che limita le fiamme libere e pertanto anche la dispersione di calore. E questo, da un lato, ne garantisce una certa sicurezza e, dall’altro, ne incrementa la quantità di calore emesso. 

Un termocamino usato o nuovo può essere ad aria o ad acqua: nel primo caso sono presenti delle bocchette da cui viene emessa aria calda, nel secondo caso invece l’intero sistema è collegato all’impianto di riscaldamento e fornisce anche dell’acqua calda sanitaria alla casa. Il combustibile usato per un termocamino può essere la tradizionale legna oppure il pellet. Un termocamino usato non si differenzia in nulla da uno nuovo, tranne d’altronde in una maggiore o minore usura dei singoli pezzi in base all’uso che se n'è fatto.

Dove acquistarlo?

In genere, si decide di acquistare un termocamino usato quando si vuole la comodità di questo genere di fonte di calore nella propria abitazione, ma non spendendo le cifre richieste per l’acquisto di un modello nuovo. Così come altri oggetti o apparecchi utili per la casa, anche un termocamino usato si può trovare in diversi modi. Una prima modalità è rivolgersi ai negozi specializzati o rivenditori, che possono fornire indicazioni utili al riguardo e magari si ritrovano in magazzino ancora qualche modello non nuovo o usato.

Tuttavia, attraverso questa modalità, non sempre si trova facilmente un modello di termocamino usato. Una maggiore probabilità di successo si ha invece su internet, usando uno dei tanti siti di vendita di oggetti o prodotti. All’interno di tali siti web, si ha disposizione una vasta scelta di tipi di termocamino usato, con la descrizione generalmente accurata delle caratteristiche e del prezzo di vendita. 

Se tale soluzione offre il vantaggio dei prezzi bassi e di una variegata scelta di modelli, presenta anche lo svantaggio, in rari casi, che l’acquirente possa essere oggetto di truffe o possa acquistare prodotti (in tale caso un termocamino usato) non corrispondenti alla descrizione fornita. Comunque, tutto questo generalmente può avvenire su siti poco affidabili o noti. Tali problematiche possono essere evitate facendo attenzione ai siti di vendita dove si effettuano le ricerche.

I costi di un termocamino usato

termocamino usato

Per quanto concerne il prezzo di un termocamino usato (così come quello di un modello nuovo), esso può variare in base a diversi fattori, tra cui: tipologia del modello, caratteristiche, dimensioni, marca e anno di realizzazione. Comunque, il prezzo di un termocamino usato può partire indicativamente dalle 500 Euro e fino ad arrivare anche a qualche migliaio di Euro, per quelli più grandi e maggiormente performanti.

Invece, per l’acquisto di un termocamino nuovo, si parte dai 1.000 Euro per arrivare anche a 2.500 Euro dei modelli di buona qualità. Un termocamino usato, comunque, se mantenuto bene, pulito periodicamente ed utilizzato poco, dovrebbe evidenziare prestazioni simili ad un modello appena acquistato e quindi riscaldare facilmente gli ambienti in cui è installato. Con un po’ di pazienza ed attenzione è possibile trovarne uno.




Potrebbe interessarti

Detrazione sull'affitto: soggetti beneficiari e requisiti

Ci sono alcune categorie di lavoratori e di studenti che hanno diritto a ricevere alcuni benefici dall'Irpef, ovvero alcune detrazioni legate ai contratti d'affitto da scalare sul modello 730 della dichiarazione dei redditi. 

Self Storage a Roma e nel Lazio: contatti utili

I self storage sono servizi in mano ad una compagnia apposita, oppure sono degli spazi in mano a compagnie di trasloco, e di norma vengono affittati e utilizzati attraverso un noleggio a base mensile.

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Plusvalenza nella vendita di un immobile: ecco la nostra guida

Plusvalenza nella vendita di un immobile

Nel caso di vendita di un immobile (appartamento, terreno), per plusvalenza si intende l’aumento di valore realizzato entro un determinato periodo di tempo. Ai fini fiscali, questo aumento di valore è indice di una maggiore capacità contributiva ed è tassato attraverso imposte dirette. A differenza di altri redditi da capitale, non vengono calcolati sulla base imponibile dell'IRPEF.

Calcolo del valore di un immobile: come si effettua?

Calcolo del valore di un immobile

Il valore immobiliare prende in considerazione diversi aspetti dell’immobile da stimare che si basano anche sulla distinzione tra valore di mercato e valore catastale. Il primo serve per definire il prezzo di un immobile sul mercato, il secondo – chiamato anche valore fiscale - serve per determinare il calcolo delle imposte sul patrimonio immobiliare.

Facciamo chiarezza sull’immobile strumentale

Gli immobili strumentali rappresentano una particolare tipologia di bene. In pratica si distinguono in quanto vengono comprati dalle aziende per esercitare le proprie attività. Sottolineiamo il fatto che esistono:

Leggi anche...

Recupero edilizio, quali gli interventi compresi nel Bonus Ristrutturazione

RISTRUTTURAZIONE min

Per incentivare il miglioramento delle strutture abitative private e condominiali, il Governo italiano in questi anni ha ideato e avviato diverse iniziative, tra le quali il cosiddetto Bonus Ristrutturazione. Questo consente di ottenere il rimborso di una quota delle spese effettuate per lavori di ristrutturazione, riguardanti un’abitazione principale oppure le seconde case o, ancora, di parti comuni di edifici condominiali. In tali lavori di ristrutturazione sono compresi anche quelli connessi al recupero edilizio.

Leggi anche...

Domiciliazione bancaria delle bollette: quel che c'è da sapere

domiciliazione bancaria

La Domiciliazione Bancaria, nota anche come Domiciliazione Bollette, Domiciliazione Utenze o come Domiciliazione Bancaria dei Pagamenti, è uno strumento molto utile che le banche mettono a disposizione dei clienti per “automatizzare” il pagamento delle utenze domestiche.

Go to Top