Quante volte avete sentito il detto: “fritto è tutto buono”? Immagino tante, visto che si tratta di uno dei luoghi comuni più frequenti tra gli italiani! Come dargli torto, dalle verdure al pollo fino ad arrivare al pesce, questo tipo di cottura mette in accordo qualsiasi palato, o almeno la maggior parte. Proprio per questo motivo, in casa non può assolutamente mancare una friggitrice.
Come per ogni altro elettrodomestico, è importante effettuare la giusta scelta, selezionando con cura la nostra friggitrice. L’obiettivo di questa guida è proprio quello di aiutarvi, con alcuni semplici consigli, a trovare la friggitrice che fa per voi. Su quali aspetti vi soffermereste al momento della scelta?

Il design della friggitrice moderna

Sicuramente dovrete esporre la vostra friggitrice in cucina, sarà lì in bella vista, quindi anche il design è un aspetto da non tralasciare. Partiamo dalle dimensioni, che devono essere idonee allo spazio che abbiamo a disposizione. Avere una bella friggitrice da ristorante sarebbe un sogno, ma se avete una cucina piccola, attenzione a non togliere troppo spazio utile per tenere in ordine il piano. Per quanto riguarda il materiale e la forma possiamo optare per l’alluminio a base rettangolare, stile rosticceria, oppure possiamo buttarci su qualcosa di più ricercato come le friggitrici di design con il coperchio trasparente. Anche questo dipende dalla vostra abitazione, se la casa è arredata in stile rustico, allora la prima scelta è quella che fa per voi, se invece siete amanti dello stile moderno vi consigliamo la seconda opzione.

Funzionalità e prestazioni

friggitrice

Ovviamente, soprattutto se acquistiamo online, dobbiamo cercare di capire se i materiali sono effettivamente solidi e di buona qualità. Come fare? La prima cosa è cercare online (e non solo sotto il sito del venditore) recensioni e pareri riguardo l’articolo che ci interessa. Da queste possiamo trarre le nostre conclusioni e capire se stiamo facendo un buon acquisto.
Una volta appurato che i materiali della nostra friggitrice sono di buona fattura, dobbiamo verificarne le funzionalità. Quali sono quelle che non possono mancare? Generalmente, tutte le friggitrici sul mercato, o quasi, hanno il termostato, elemento fondamentale. Le tipologie di termostati sono prevalentemente due, a levetta ormai obsoleto ma comunque piuttosto utilizzato o con la manipola che gira a 360°. Vista la nostra esperienza consigliamo la seconda opzione, sicuramente più pratica e comoda, migliore anche a livello di design. Un altro elemento, a nostro parere molto utile è il timer. Non tutte le friggitrici ce l’hanno incorporato, ma noi consigliamo comunque di sceglierne una che ne sia provvista. Se proprio volete esagerare con il comfort, esistono alcuni modelli piuttosto evoluti che hanno addirittura lo spegnimento automatico: spesso può risultare molto utile!

Assistenza e manutenzione

macchina per friggere

Da non sottovalutare è l’aspetto della manutenzione e di un’eventuale assistenza, anche se una volta acquistato il prodotto speriamo sempre di non averne bisogno. Innanzitutto, per una manutenzione casalinga costante dobbiamo scegliere un modello con il filtro amovibile, in modo da poterlo estrarre, dopo l’utilizzo dell’elettrodomestico, e mettere in lavastoviglie evitando di ostruirlo con grasso e sporco eccessivo. Lo stesso discorso vale per la vaschetta interna, non sempre si può rimuovere ma noi vi consigliamo di scegliere un modello con vaschetta estraibile. Effettuando una pulizia immediata della friggitrice eviterete il cumulo di sporco che contribuirà a danneggiare e rompere lo strumento.
Rimanendo in tema di pulizia e manutenzione, ci sono alcune friggitrici che utilizzano un tubicino per prendere l’olio, è sicuramente un elemento di comfort però non dimenticate che anche quello va lavato con cura dopo l’utilizzo.
Per quanto riguarda l’assistenza tecnica invece il primo dettaglio che dovete guardare sono gli anni di garanzia e poi, anche in questo caso, le recensioni vi diranno se il prodotto è accompagnato da un buon servizio di assistenza o meno in caso di guasto.

Autore: Enrico Mainero
Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico per ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).

Potrebbe interessarti

Provvigione dell'agenzia immobiliare per l'affitto: ecco come funziona?

Nel momento in cui si decide di mettere il proprio appartamento o la propria casa in affitto, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di affidarsi ad una agenzia che si occupi della mediazione fra il proprietario e l'eventuale affittuario.

I più condivisi

Calcolo del valore di un immobile: come si effettua?

Calcolo del valore di un immobile

Il valore immobiliare prende in considerazione diversi aspetti dell’immobile da stimare che si basano anche sulla distinzione tra valore di mercato e valore catastale. Il primo serve per definire il prezzo di un immobile sul mercato, il secondo – chiamato anche valore fiscale - serve per determinare il calcolo delle imposte sul patrimonio immobiliare.

Go to Top