Eni è una grande azienda dedicata all'energia. Conta più di 75.000 dipendenti presenti in quasi 70 paesi. Eni si occupa di: ricerca, produzione, commercializzazione di petrolio e gas naturale.

La voltura gas Eni può essere richiesta sia per avere una fornitura del gas per uso domestico (per cottura, con o senza produzione di acqua calda), sia per uso promiscuo (per riscaldamento individuale, con o senza cottura e/o produzione di acqua calda). Inoltre è necessario richiedere la voltura gas Eni anche se si desidera cambiare il tipo di utilizzo del gas.
Coloro che devono richiedere una voltura gas Eni, possono:

  • contattare il Contact Center al numero verde 800.900.700;
  • recarsi in un negozio della rete di assistenza in franchising Eni
  • effettuare le operazioni direttamente on-line sul sito www.enigaseluce.com

Dati per richiederla (differiscono da quelli per la luce)

In tutti i casi sopracitati l'utente dovrà comunicare:

  • la matricola del gruppo di misura (misuratore);
  • la lettura del gruppo di misura, in accordo con chi lascia l'unità immobiliare;
  • il codice fiscale o la partita IVA del cliente che subentra nel contratto;
  • l'indirizzo completo di numero civico al quale dovrà essere recapitata la fattura;
  • una copia del documento d'identità.
  • ed essere in possesso di deternimati documenti necessari alla voltura.

Voltura gas ENEL (o a2a - acea - edison). Ecco i costi e a chi spetta in caso di decesso

Enel Energia è l'azienda ENEL per fornire elettricità e gas per le imprese e le famiglie, leader nel mercato libero in Italia.

Con la voltura gas ENEL, un nuovo intestatario subentra in un contratto di fornitura gas già attivo. In questo caso, viene disattivato il vecchio contratto e ne subentra uno nuovo a nome del nuovo intestatario.

La voltura gas ENEL si attiva contattando il Servizio Clienti al numero verde 800.900.860, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 18.00 (gratuito anche da cellulare).

Dopo aver contattato il servizio clienti ENEL per la voltura gas:

  • Riceverai per posta la documentazione relativa al subentro, con una busta precompilata da utilizzare per la restituzione dei documenti, seguendo le istruzioni riportate nella lettera di accompagnamento,
  • Le spese relative all’operazione di subentro ti verranno addebitate sulla prima bolletta utile,
  • Al momento del ricevimento della prima bolletta troverai anche il tuo Numero cliente, utile per usufruire dei servizi online del sito,
  • Se richiedi il servizio per la tua attività professionale, verifica con il Consulente del Servizio Clienti se rientra nelle categorie aventi diritto alle agevolazioni fiscali.

Documenti da richiedere

I documenti da presentare all'Enel e le informazioni necessarie alla voltura gas sono:

  • indirizzo presso cui vuoi richiedere il servizio gas
  • indirizzo presso cui vuoi ricevere le nuove bollette del gas, se diverso da quello dell’intestatario del contratto
  • Partita IVA e documento d’identità del legale rappresentante se richiedi il servizio gas per la tua attività professionale
  • “Dichiarazione di Conformità e Potenzialità”, rilasciata dall’installatore abilitato, come prescrivono le leggi vigenti in materia di sicurezza (legge 46/90).

La morosità per le bollette del gas: ecco come viene gestita

In questi tempi di crisi sempre più spesso consumatori in difficoltà economica lasciano impagate le bollette . Gli utenti morosi al momento risultano essere 17 milioni ed è statta introdotta una voce di spesa per tutelare la ditta erogatrice da questo avvenimento cosi dilagante. La morosità per le bollette del gas si verifica se il cliente non paga entro i termini indicati nella fattura; si procederà dunque alla sospensione della fornitura.

Cosa riceve il titolare moroso?

Nei casi di morosità delle bollette del gas si invia la raccomandata (non è necessario l'avviso di ritorno) indicante:

  • termine ultimo per il pagamento;
  • costo delle eventuali operazioni di sospensione e riattivazione della fornitura.

Quando il gestore può sospendere il servizio all'utente moroso. Ecco come fare

Il gestore può sospendere la fornitura in caso di morosità della bolletta del gas, anche senza preavviso, in soli tre casi:

  • per accertata appropriazione fraudolenta di gas (furto di gas);
  • per utilizzo degli impianti in modo non conforme al contratto di vendita.

Come riattivare la fornitura dopo la sospensione del servizio per morosità delle bollette gas

Se il gestore non rispetta i tempi di riattivazione, il cliente ha diritto ad un indennizzo automatico. Per evitare di non pagare alcune bollette del gas, magari per dimenticanza, è infine consigliato effettuare la domiciliazione bancaria delle utenze domestiche.





Potrebbe interessarti

Fideiussione per affitto: garanzia di pagamento

Recentemente la fideiussione personale ha soppiantato quasi completamente le vecchie cauzioni che i padroni di casa chiedevano per l’affitto degli appartamenti o dei locali commerciali.

Leggi tutto...

Affitto loft: una guida alla scelta sicura!

Quando si decide di prendere in affitto un loft, è necessario valutare in primi diversi fattori prima di scegliere quella giusta e adatta alle proprie esigenze. È importante tenere in considerazione in primis il budget che si potrebbe avere a disposizione.

Leggi tutto...

Cosa significa affitto a canone libero? Scopri le caratteristiche

Le locazioni a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Leggi tutto...

Tipi di contratti di affitto: conosci vantaggi fiscali e oneri

Attualmente, se si vuole prendere in affitto un locale adibito ad abitazione, è necessario sottoscrivere un contrattocon il padrone di casa o con l'organizzazione proprietaria dell'immobile.

Leggi tutto...

Diritti e doveri del conduttore e del proprietario

In un contratto di affitto di un' abitazione vi sono doveri e diritti sia da parte del proprietario (locatore) dell'immobile sia da parte di chi invece usufruisce per un periodo (inquilino /conduttore) , opportunamente regolato, dell'immobile stesso.

Leggi tutto...

I più condivisi

Vendo casa: i 5 errori di chi lo fa senza l’aiuto di un’agenzia

Spesso si pensa che dire ‘vendo casa’ e pubblicare qualche annuncio qua e là sia sufficiente per trasformare in denaro sonante il vecchio immobile della nonna, la casetta al mare o l’appartamento oramai diventato troppo piccolo per una famiglia in via di espansione.

Leggi tutto...

Crisi dei subprime: facciamo chiarezza

La crisi dei mutui subprime ha portato gravi conseguenze sull'economia mondiale. Nell'aprile 2009il Fondo Monetario Internazionale ha valutato in 4.100 miliardi di dollari Usa il totale delle perdite delle banche.

Leggi tutto...

Tasse sulla prima casa: facciamo un po' di chiarezza

La compravendita di un immobile comporta sempre la conoscenza approfondita di tutte le spese accessorie per fare un acquisto sicuro. È necessario infatti stipulare il contratto, richiedere un mutuo presso una banca e occuparsi del pagamento delle relative rate. Oltre poi al rogito, al compromesso e ad altre operazioni obbligatorie e utili a rendere legale la compravendita stessa, bisogna inoltre preoccuparsi del pagamento delle tasse sulla prima casa.

Leggi tutto...

Guida per comprare casa: sei sicuro di conoscere ogni aspetto?

Comprare casa non è certamente un processo semplice. Leggere i giornali specializzati, informarsi sul Web, visitare gli immobili in vendita o studiare la planimetria di una casa in costruzione è importante ma può non bastare. Ecco alcuni consigli utili per chi ha deciso di comprare casa.

Leggi tutto...

Contratto di locazione per l'ufficio: cosa c’è da sapere?

contratti di locazione ad uso di ufficio sono diversi da altri tipi di contratti di locazione, come possono essere sicuramente e in primo luogo i contratti ad uso abitativo. Dunque, prima di avventurarsi nell'affitto di uffici o nella vendita negozi, è bene informarsi con il dovuto impegno.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Diritto di prelazione immobiliare

La prelazione è il contratto col quale, a parità di condizioni, una parte attribuisce all'altra il diritto a essere preferito a terzi. La prelazione può essere:

Leggi tutto...

Leggi anche...

Come rendere impermeabile una casa rispettando l'ambiente

Rendere una casa impermeabile è possibile senza che si sia costretti a danneggiare l'ambiente circostante: le soluzioni tecnologiche moderne sono ecologiche e permettono di non dover lottare contro la comparsa dell'umidità e della muffa. Impermeabilizzare un edificio significa dire addio ai disagi causati dalle infiltrazioni, le quali con il trascorrere del tempo rischiano di mettere seriamente a repentaglio il comfort abitativo di qualsiasi casa; nelle situazioni più gravi, esse possono addirittura provocare danni strutturali. Al tempo stesso, è molto importante prevenire la proliferazione delle muffe e ostacolare la formazione della condensa, a maggior ragione in quegli ambienti come la cucina e il bagno che sono destinati a presentare un tasso di umidità molto elevato.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Lettura contatore gas Eni

 

La rilevazione dei consumi del gas può verificarsi secondo diverse modalità: lettura diretta del contatore; autolettura da parte del Cliente e trasmissione della stessa a Eni S.p.A., mediante numero verde dedicato o sito internet.

Leggi tutto...
Go to Top