Quando si verifica un cambiamento di proprietario all'interno di un'abitazione, ed è già presente un contratto di erogazione d'impianto idrico, si deve effettuare anche una voltura dell'acqua, ovvero una modifica dell'intestatario della bolletta.

Il padrone di casa che lascia l'abitazione dovrà infatti fare disdetta del contratto non appena il nuovo acquirente farà richiesta della voltura dell'acqua.

La Bolletta dell’Acqua: cosa stiamo pagando

Praticamente ogni famiglia italiana paga la bolletta dell’acqua, questo perché salvo rarissime eccezioni ogni casa è collegata alla rete idrica per la fornitura dell’acqua o a quella fognaria per lo scarico dei liquidi.

Una bolletta dell’acqua è quindi il pagamento di quello che viene chiamato”Servizio Idrico Integrato”, che comprende:

  • l’erogazione di acqua potabile (prelievo, trattamento, trasporto e sua distribuzione fino ai rubinetti);
  • l’utilizzo della fognatura (scarico dell’acqua sporca, trasporto e trattamento negli impianti dedicati);
  • la depurazione dell’acqua (prima del rilascio nell’ambiente).

La bolletta dell’acqua: prezzo o tariffa?

Poiché questi servizi sono gestiti da un solo operatore la bolletta dell’acqua è una tariffa e non un prezzo. Poiché non esiste la concorrenza il sistema tariffario è regolato da norme rigorose atte a tutelare il consumatore da un servizio scadente o eccessivamente caro.

Buona parte dei costi sono dovuti a sistemi sempre più rigorosi di controllo della qualità dell’acqua e ad apparati di depurazione sempre più avanzati; se per molti anni parte dei costi sono stati sostenuti con finanziamenti statali, dalla metà degli anni ‘90 la legge ha stabilito che la spesa spetti interamente agli utenti.

Come calcolare la bolletta dell’acqua

La bolletta dell’acqua è determinata:

  • da una spesa standard che si sostiene indipendentemente da quanto si consumi, che va a coprire i costi del contatore e degli investimenti;
  • da una quota variabile a seconda del consumo effettivo di acqua.

E’importante considerare che quest’ultima spesa non è proporzionale all’utilizzo del bene: per dissuadere i consumatori dallo sprecare la risorsa lo Stato ha stabilito un sistema basato sui blocchi crescenti; man mano che si consuma più acqua e si passa allo scaglione successivo un litro d’acqua aumenta di prezzo, in questo modo il primo blocco (quello dei consumi essenziali) ha un costo inferiore alla media mentre gli ultimi sono assai più elevati.

I costi aggiuntivi della bolletta dell’acqua

Come tutti i consumi, la bolletta dell’acqua viene tassata dallo Stato con l’imposta sul valore aggiunto (la cosiddetta IVA), poiché si tratta comunque del pagamento di un bene essenziale si tratta di un’aliquota agevolata dall’importo del “solo” 10%.

Vi è inoltre un secondo prelievo meno noto che è la tassa sul prelievo di acqua dall’ambiente (riscosso dalle province), che consta di meno dell’1% del totale.

Spese della voltura dell'acqua: chi le sostiene?

Le spese per la voltura dell'acqua (spese contrattuali, bolli e anticipo fornitura) verranno successivamente ascritte all'interno della prima bolletta del nuovo intestatario.

La voltura dell'acqua può essere richiesta unicamente per i Comuni di competenza del gestore al quale si fa riferimento.

Documenti necessari alla richiesta di voltura dell'acqua

I documenti necessari per richiedere una voltura dell'acqua con cambio di intestatario sono solitamente i seguenti:

  • un documento di riconoscimento del nuovo utente;
  • l'ultima ricevuta della bolletta pagata dal precedente proprietario;
  • la lettura del contatore.

Se presente, va consegnata anche la delega del vecchio titolare del contratto, corredata di copia del suo documento di riconoscimento.

La richiesta della voltura dell'acqua è ritenuta approvata solo dopo che l'acquirente ha ottenuto una copia del contratto. L'attivazione della fornitura dell'acqua avviene solitamente entro 48 ore dal recapito della documentazione necessaria.

Voltura in caso di contatore già allacciato

La voltura dell'acqua, in una casa con contatore già allacciato e aperto, necessita solamente del cambio di intestatario. Qualora il contatore dell'acqua fosse presente ma chiuso, si provvederà anche alla riapertura dello stesso.





Potrebbe interessarti

Self Storage a Milano (e in Lombardia): quali contattare?

In questo modo, il servizio di self storage di Milano e della Lombardia viene incontro alle esigenze individuali o delle aziende, fungendo da deposito extra per gli eccessi di materiale o di archivio.

Leggi tutto...

Le agenzie immobiliari di Padova: trova le più affidabili!

Le agenzie immobiliari si rivelano fondamentali quando si cerca casa in una città come Padova, dove gli annunci di vendita e affitto sembrano moltiplicarsi a vista d’occhio; vedremo, nell’articolo che segue, quale sia il ruolo degli operatori in questo campo e dove contattare le agenzie più rinomate per la loro affidabilità.

Leggi tutto...

Provvigione agenzia affitto: come funziona?

Nel momento in cui si decide di mettere il proprio appartamento o la propria casa in affitto, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di affidarsi ad una agenzia che si occupi della mediazione fra il proprietario e l'eventuale affittuario.

Leggi tutto...

Recesso di contratto di locazione: quali sono le modalità?

 

Nella situazione economica italiana, molte più persone ricorrono all’affitto di un immobile ad uso abitativo non potendosi permettere l’acquisto di una casa propria. Esistono però anche casi di recesso del contratto di locazione e su questo campo ci sono molte regole e leggi da sapere.

Leggi tutto...

Locazioni a canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Leggi tutto...

I più condivisi

Comodato d'uso di immobile: come funziona con quello gratuito?

Il comodato d'uso di immobile rappresenta una forma di contratto di locazione con cui è possibile prendere in consegna un immobile per un periodo di tempo determinato, con il dovere di riconsegnarlo al proprietario.

Leggi tutto...

Valore catastale della casa: guida al calcolo!

Il valore catastale di un immobile ha notevole rilevanza sia nel caso di compravendita, sia ai fini della definizione dell’imponibile IMU. La Legge Finanziaria del 2006 ha stabilito che, nel caso di trasferimento di proprietà di immobili a uso abitativo e delle relative pertinenze si venga tassati in base al valore catastale, anziché al corrispettivo patteggiato tra le parti e iscritto nell’atto notarile.

Leggi tutto...

Il mutuo ipotecario: cos’è e come funziona

Per chi è in procinto di acquistare un immobile la fase di analisi e scelta del finanziamento da prendere è fondamentale, soprattutto perchè si tratta di un investimento importante che nella maggior parte dei casi graverà sull’economia familiare a lungo termine.

Leggi tutto...

Il tasso misto applicato ai mutui

L’acquisto di un immobile e la conseguente richiesta di un mutuo, comporta un’attenta valutazione e analisi delle varie offerte proposte dagli istituti di credito. L’aspetto fondamentale da tenere in considerazione prima della sottoscrizione, è sicuramente dato dalla scelta del tasso d’interesse che verrà applicato al piano di ammortamento.

Leggi tutto...

Mutui al 100%: tutto quello che c’è da sapere

Fino a qualche anno fa e più precisamente quando ancora non c’era stata la crisi del mercato delle compravendite in ambito immobiliare, il mutuo a copertura totale del valore dell'immobile, era facilmente offerto dagli istituti di credito.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Credito d'imposta: chi ne ha diritto

Con “credito d'imposta” si intende una serie di agevolazioni fiscali rivolte sia alle imprese che a persone fisiche. Anche per quest'anno, lo Stato – nel tentativo di ridare nuova linfa vitale dall'economia del paese – ha messo a disposizione un cospicuo finanziamento.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Super DIA: una particolare denuncia di inizio attività

Tali atti amministrativi sono stati istituiti al fine di regolamentare le norme in ambito edilizio ed evitare così i numerosi fenomeni di abusivismo edilizio.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Bollettini postali online: ecco la procedura per pagare via web!

Siete stufi di fare la fila alla posta? Non avete tempo di passare all'ufficio più vicino per pagare le vostre bollette? Oppure semplicemente siete curiosi di affidarvi alle nuove tecnologie per facilitare ulteriormente la vostra giornata?

Leggi tutto...
Go to Top