Acea Energia è la società del Gruppo AceaElectrabel che fornisce ai clienti finali energia elettrica, gas e servizi correlati.

Che cosa è la voltura Acea?

La voltura Acea, così come la voltura del gas, è la procedura con cui si richiede all'ente erogatore dell'elettricità il subentro nel contratto già esistente di un nuovo intestatario.
La voltura Acea solitamente si richiede quando si acquista un'abitazione che era già provvista di un contratto per la fornitura di energia elettrica. Il nuovo proprietario, in tal caso, in accordo con il vecchio intestatario, chiede la voltura Acea all'azienda Acea Energia che gli eroga il servizio energetico.

Richiesta della Volura ACEA tramite sito web

La voltura Acea può essere eseguita online, compilando un'apposita form sul sito di Acea Energia
Prima di accedere alla pagina dedicata, ti consigliamo di reperire i dati seguenti necessari al fine della voltura Acea. Essi sono:

  • nominativo (nome e cognome) e codice fiscale del nuovo intestatario,
  • numero utenza e indirizzo di fornitura del precedente intestatario,
  • lettura del contatore,
  • (facoltativamente) l'indirizzo di conto finale del precedente intestatario del contratto.

Costi e addebiti per nuovo e vecchio intestatario

Attraverso tali informazioni, una volta attivata la voltura Acea, verranno addebitati al precedente intestatario i costi dei consumi a suo carico, mentre al nuovo intestatario della fornitura il calcolo del consumo di energia elettrica partirà dall'importo derivato dalla lettura delcontatore.

Informazioni utili

E’importante sapere che nel caso in cui si desideri effettuare la voltura per un’utenza che non supera i 6 Kw, è possibile telefonare al numero verde 800 130 330 e richiedere di parlare con un operatore, che è in grado di affettuare telefonicamente la pratica. In questo caso il nuovo contratto verrà spedito dalla società Acea presso il domicilio del nuovo cliente e dovrà essere poi firmato e rispedito con una busta già affrancata che fornisce la società stessa. Gli uffici della sede centrale della società si trovano a Roma in Piazzale Ostiense al civico 2 oppure in Via Rutilio Namaziano 24, località Ostia Lido, gli sportello sono aperti al pubblico dal lunedì al giovedì dalle ore 8.00 alle ore 16.00, mentre il venerdì la struttura chiude alle ore 13.00.

Sul territorio romano esistono anche degli uffici decentrati in Via Monte Meta al civico 15, in Viale della Vittoria numero 30, in Via del Verano 70 e infine in Via G. Battista Valente al civico 85. Per poter richiedere la voltura è necessario che l’intestatario sia in possesso di alcuni documenti, che sono riportati nell’elenco che segue.

  • Documento di riconoscimento come carta d’identità o patente in corso di validità.
  • Certificato di residenza in bollo oppure un autocertificazione, nel caso in cui però l’abitazione sia la residenza anagrafica del richiedente.
  • Partita Iva nel caso in cui il nuovo intestatario ne sia in possesso.

I costi per la variazione dell’intestazione della bolletta saranno addebbitati al nuovo intestario nella prima bolletta utile. I costi relativi alla voltura Acea sono stati determinati dall’ Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e sono illustrati di seguito.

  • 27,52 Euro per sostenere i costi amministrativi.
  • 14,62 Euro per l’imposta di bollo.
  • 23,00 Euro per il pagamento di un contributo fisso.

La società può anche richiedere il versamento di un deposito cauzionale, che viene generalmente addebbitato nella prima bolletta. Se il nuovo intestatario della bolletta decide di passare da un Servizio di Maggior Tutela al Mercato Libero, dovrà vagliare una serie di proposte presentate dall’Acea e scegliere quella che presenta le condizioni più vantaggiose.

 





Potrebbe interessarti

Affitto loft: una guida alla scelta sicura!

Quando si decide di prendere in affitto un loft, è necessario valutare in primi diversi fattori prima di scegliere quella giusta e adatta alle proprie esigenze. È importante tenere in considerazione in primis il budget che si potrebbe avere a disposizione.

Leggi tutto...

Il contratto di sublocazione: caratteristiche, norme e rapporti

Quando l'affittuario deve lasciare l’appartamento locato per un certo periodo può affittarlo a terzi per coprire le spese, senza però avere l’intenzione di disdire il contratto principale.

Leggi tutto...

Provvigione agenzia affitto: come funziona?

Nel momento in cui si decide di mettere il proprio appartamento o la propria casa in affitto, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di affidarsi ad una agenzia che si occupi della mediazione fra il proprietario e l'eventuale affittuario.

Leggi tutto...

Scadenza locazione: cosa fare alla fine di un contratto

Nel momento in cui si arriva alla scadenza della locazione, o – meglio – del suo contratto, possono verificarsi varie possibilità per l’inquilino affittuario. Molto spesso accade che il contratto venga rinnovato da entrambe le parti alle condizioni iniziali, a meno che non intervengano eventuali ritocchi volti a modificare il canone d’affitto.

Leggi tutto...

Locazioni a canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Costo di una casa prefabbricata: conviene la scelta ecologica?

Ci sono diverse modalità di costruzione e realizzazione di un'abitazione, che variano in base ai materiali utilizzati, al luogo in cui nascerà la stessa, alle modalità di messa in opera e alla tipologia di struttura dell'edificio. Si parla infatti spesso di appartamenti in condominio, case a schiera, ville singole ecc.

Leggi tutto...

Calcolo spese acquisto prima casa: come portare in detrazione il costo notaio

Nel calcolo spese acquisto primo casa rientra anche il costo notaio. Questa voce però può essere portata in detrazione nella dichiarazione dei redditi ai fini Irpef in modo da recuperare parte dell’importo.

Leggi tutto...

Acquisto terreni edificabili: come funziona la compravendita

La possibilità di edificare su un terreno dipende dalla destinazione prevista per tale area nel piano regolatore generale del Comune in cui è situato. L'acquisto di terreni edificabili, quindi, segue una precisa regolamentazione.

Leggi tutto...

Contratto di locazione per l'ufficio: cosa c’è da sapere?

contratti di locazione ad uso di ufficio sono diversi da altri tipi di contratti di locazione, come possono essere sicuramente e in primo luogo i contratti ad uso abitativo. Dunque, prima di avventurarsi nell'affitto di uffici o nella vendita negozi, è bene informarsi con il dovuto impegno.

Leggi tutto...

Perché acquistare o vendere casa con l’aiuto di un’agenzia immobiliare

 

Hai necessità di acquistare o vendere casa? Ti sei mai chiesto se è preferibile avvalersi della collaborazione di un’agenzia immobiliare e perché? Sintetizzare la fase di compravendita di un immobile come quel lasso di tempo che intercorre tra la pubblicazione di un annuncio, la trattativa tra le parti e la firma del contratto, è un ragionamento troppo semplicistico e spesso lontano dalla realtà delle cose.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Subentro Enel: scopri la procedura per richiederlo

Il subentro è la riattivazione del servizio (dopo aver portato a buon fine la disdetta del contratto di energia Enel). Il Cliente attraverso il subentro richiede infatti di diventare titolare della fornitura e ottenere nuovamente l'erogazione di energia elettrica da un contatore che in passato ha già erogato energia.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Simulazione rata del mutuo per l’acquisto della prima casa

L’acquisto di un immobile, in particolare se si tratta di una prima casa, è sicuramente un passo importante che comporta una serie di valutazioni da fare a priori in vista dell’impegno economico a lunga scadenza. Si tratta di un investimento di un certo peso e nella maggior parte dei casi, chi si appresta a farlo, non ha a disposizione l’intero capitale.

Leggi tutto...
Go to Top