A partire dal 01/11/2012 con Decreto n.16 del 02.03.2012 convertito con modificazioni, dalla L. n.44 del 26 aprile 2012 (Consultazione delle banche dati ipotecaria e catastale – Consultazioni personali – Modifiche alla Tabella dei tributi speciali catastali e alla Tabella delle tasse ipotecarie), nonché Circolare n. 4/2012 del 28 settembre 2012 sono stati reintrodotti i diritti erariali – precedentemente aboliti - per il rilascio dei documenti catastali da parte dell’Agenzia del Territorio, consentendo la consultazione gratuita degli atti e dei documenti catastali: visure catastali, planimetrie catastali ed estratti di mappa.

Richiesta di visure catastali (gratis) tramite l'Agenzia del Territorio

Solo i titolari di diritti reali (intestatari/proprietari), possono ottenere le visure catastali gratis delle proprietà immobiliari intestate loro recandosi presso le sedi degli Uffici Provinciali del Catasto, mentre, coloro che accedono al sito dell’Agenzia del Territorio, possono reperire soltanto alcune informazioni.

Il servizio online, per coloro che si registrano, fornisce dati catastali immediate e gratuite, ma è ancora limitato alle persone fisiche e alle zone coperte dall’informatizzazione del catasto (occorre munirsi del proprio codice fiscale). La procedura di registrazione è un po’ laboriosa considerando la delicatezza delle informazioni e prevede l’invio di una parte del codice PIN da utilizzare per accedere ai servizi.

Ricordiamo cos’è questo documento specifico

Rappresenta la consultazione degli atti e dei documenti catastali. In particolare, la visura permette di acquisire:

  • i dati identificativi e reddituali dei beni immobili, terreni e fabbricati (tutti dati utili per il calcolo dell'IMU per esempio);
  • i dati anagrafici delle persone, fisiche o giuridiche, intestatarie dei beni immobili ;
  • i dati grafici dei terreni (mappa catastale) e delle unità immobiliari urbane (planimetrie);
  • gli atti di aggiornamento catastale.

Tutte le modalità per consultare i dati

Come già esposto, la consultazione gratis e pubblica dei dati inseriti nella banca dati informatica, relativi agli immobili presenti su tutto il territorio nazionale, può essere richiesta presso qualsiasi Ufficio provinciale dell’Agenzia oppure con il servizio online presente sul sito. La consultazione dei dati non inseriti nella banca dati informatica è possibile solo presso l’Ufficio provinciale competente.

Per ottenere una visura catastale è possibile rivolgersi anche allo Sportello Amico, attivo negli uffici postali che espongono il logo “Sportello Amico”, o utilizzare il servizio Certitel Catasto Web, servizio di posta elettronica (o per telefono). Per entrambi i servizi è necessario inoltrare una richiesta, inoltre non sono rilasciate tutte le informazioni. E’ disponibile inoltre l’accesso online alle banche dati con la piattaforma Sister - Sistema interscambio territorio.

L’accesso telematico alle banche dati e alle planimetrie è riservato ai soggetti abilitati alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale, incaricati dai titolari dei diritti reali gravanti su un immobile. L’abilitazione a Sister prevede la stipula di una convenzione e il pagamento di un canone.

Visura catastale soggetto: di cosa si parla?

La visura soggetto è un "certificato" che riporta i dati tecnici e fiscali di tutti i terreni o unità immobiliari intestati ad una determinata persona (fisica o giuridica) e si riferisce territorialmente a tutti gli immobili di una singola provincia italiana (ricadenti al Catasto Terreni se terreni o al Catasto Fabbricati se relativi a case, appartamenti) intestati a una persona fisica oppure ad una persona giuridica.

Quindi, per semplificare, una visura soggetto si riferisce a un soggetto appunto (persona fisica o persone giuridica) e una singola provincia italiana e riporta tutti gli immobili (terreni o fabbricati oppure entrambi) ad esso intestati in suddetta provincia

I dati contenuti

Nella visura di questo tipo i dati identificativi sono:

  • il tipo di Catasto (terreni o fabbricati oppure entrambi);
  • la Provincia a cui si riferisce;
  • Il nominativo a cui si riferisce (persona fisica o persona giuridica);
  • l'elenco degli immobili intestati al nominativo (terreni o fabbricati).

Se si tratta di terreni, i dati riportati sono i seguenti:

  • i “dati di classamento”;
  • la superficie;
  • il reddito dominicale;
  • il reddito agrario;
  • gli intestatari con riportate le quote di diritto del terreno.

Se si tratta di fabbricati, i dati riportati sono:

  • il Comune;
  • la sezione;
  • il foglio;
  • la particella;
  • il subalterno;
  • rendita catastale (riportata solitamente sia in Euro e in Lire).




Potrebbe interessarti

Moduli contratti di locazione: tutte le novità!

Dal 1° luglio 2010 è stato realizzato il nuovo Modello 69, per la registrazione dei contratti di locazione e affitto e per i contratti di comodato.

Leggi tutto...

Cosa significa affitto a canone libero? Scopri le caratteristiche

Le locazioni a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Leggi tutto...

Affitto loft: una guida alla scelta sicura!

Quando si decide di prendere in affitto un loft, è necessario valutare in primi diversi fattori prima di scegliere quella giusta e adatta alle proprie esigenze. È importante tenere in considerazione in primis il budget che si potrebbe avere a disposizione.

Leggi tutto...

Tasse affitto: una guida per essere in regola!

In materia di locazioni sono davvero tantissime le cose da tenere in considerazione, soprattutto per non trovarsi a dover risolvere eventuali problemi futuri. La prima cosa da fare è sicuramente preoccuparsi di stipulare e, soprattutto, regolarizzare il contratto. La corretta registrazione del contratto d'affitto di qualunque natura è infatti una garanzia e una sicurezza per chi decide di prendere in affitto un immobile.

Leggi tutto...

Canoni di locazione, le tipologie e i costi

Il canone di locazione è l’aspetto principale a cui guardano gli inquilini che hanno intenzione di affittare un appartamento. Il costo molto alto degli ultimi tempi, soprattutto nelle grandi città, ha portato questo argomento in prima pagina e di stretta attualità, soprattutto in questo momento di congiuntura economica.

Leggi tutto...

I più condivisi

Crisi dei subprime: facciamo chiarezza

La crisi dei mutui subprime ha portato gravi conseguenze sull'economia mondiale. Nell'aprile 2009il Fondo Monetario Internazionale ha valutato in 4.100 miliardi di dollari Usa il totale delle perdite delle banche.

Leggi tutto...

Glossario mutui: i termini che devi conoscere

 

Di seguito i termini che tutti coloro i quali si impegnano in un mutuo dovrebbero conoscere:

Leggi tutto...

Salone del Mobile di Parma: informazioni e contatti

Per riuscire a trovare l’arredamento giusto, prima di recarsi presso un negozio o centro commerciale, è possibile visitare il Salone del Mobile di Parma o uno dei grandi Saloni del Mobile in Italia che offrono un'amplissima panoramica sulle nuove tendenze e che offrono soluzioni alla portata delle tasche di chiunque.

Leggi tutto...

Surrogazione mutuo: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

La surrogazione del mutuo (o portabilità) consente al debitore di sostituire il creditore iniziale, senza necessità di consenso di quest’ultimo, previo il pagamento del debito (art. 1202 codice civile).

Leggi tutto...

Facciamo chiarezza sull’immobile strumentale

Gli immobili strumentali rappresentano una particolare tipologia di bene. In pratica si distinguono in quanto vengono comprati dalle aziende per esercitare le proprie attività. Sottolineiamo il fatto che esistono:

Leggi tutto...

Leggi anche...

Cos’è l’Ipoteca, e come si estingue?

L'ipoteca è un diritto concesso al creditore di un debito, di solito una banca, come garanzia di rimborso del finanziamento. Questa “assicurazione” viene esplicitata dalla possibilità di espropriare il debitore del bene sul quale è iscritto appunto l'ipoteca. Generalmente, si tratta di una casa di cui si è proprietario.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Impianto termico: come funziona?

Un impianto termico è un sistema con il quale si regola la temperatura interna agli ambienti domestici. L’impianto termico comprende la componente destinata a fornire le calorie occorrenti nel periodo invernale, sia la potenza frigorifera necessaria nel periodo estivo. L'apporto si differenzia sia per le modalità di generazione, sia per il sistema di vettoriamento. In un impianto termico possono essere adoperate caldaie, resistenze elettriche e pompe di calore mentre per la generazione di frigorie possono essere utilizzati gruppi frigoriferi, pompe di calore e pozzi geotermici.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Pagamento bollette: cosa succede dopo la scadenza?

Entro quanto bisogna pagare le bollette? Chiaramente, il pagamento delle bollette deve avvenire entro la data di scadenza riportata sulle stesse, saldando completamente l’importo, altrimenti saranno considerate insolute a tutti gli effetti.

Leggi tutto...
Go to Top