La Ventilazione Meccanica Controllata è un sistema che permette di avere in casa un’aria sempre pulita, grazie alla sua azione di filtraggio dell’aria presente all’interno degli ambienti e prelievo dell’aria pulita dall’esterno tramite appositi sistemi di ventilazione, che possono offrire diverse tipologie di funzionamento. Qui si tratterà della VMC puntuale a doppio flusso, evidenziando le peculiarità di questo siste

VMC puntuale vs VMC canalizzata

La VMC si può realizzare in due tipologie essenziali: puntuale o canalizzata. Nel primo caso si installa un sistema di ventilazione in ogni singolo ambiente; nel secondo caso invece ogni abitazione ha una sola ventola per la VMC, con canalizzazioni che raggiungono tutti gli ambienti. Il sistema canalizzato si può installare anche in modo centralizzato, con una singola unità utile per diverse abitazioni o uffici. I sistemi di ventilazione meccanica controllata puntuali risultano molto efficaci, in quanto si occupano di pulire l’aria di ogni singolo ambiente, senza necessitare di ventilazione tramite canalizzazioni, che, nonostante possa essere più adatto in alcuni ambienti e condizioni, comporta ovviamente ulteriori spese dal punto di vista energetico.

La VMC puntuale doppio flusso, poi, è particolarmente vantaggiosa, cerchiamo di capire perché.

A flusso singolo o doppio

I sistemi VMC consentono di prelevare l’aria da un ambiente, di spingerla verso l’esterno e di far entrare quella che è presente attorno a un’abitazione. I sistemi VCM a singolo flusso, alternato o no, funzionano alternatamente prelevando l’aria dall’interno e introducendo quella esterna. I sistemi a doppio flusso invece offrono un costante scambio d’aria, in entrambe i sensi. Quindi, in sostanza, mentre l’aria viene prelevata ed espulsa da un ambiente ne viene introdotta altra dall’esterno, dopo averla filtrata e portata alla temperatura presente all’interno dell’edificio. In questo modo si ottiene il massimo vantaggio dalla ventilazione meccanica controllata: prima di tutto perché lo scambio di aria avviene costantemente e poi perché si mantiene l’aria sempre alla temperatura presente all’interno, evitando scambi di calore con l’esterno.

I risultati

L’aria che si respira dentro un edificio munito di ventilazione meccanica controllata puntuale a doppio flusso è sempre pulita, con la corretta umidità e senza sbalzi di temperatura. In sostanza si tratta di cambiare l’aria presente in un ambiente, rendendola più pulita e alla corretta umidità. Chiaramente ci sono poi dei sistemi VMC che consentono di modificare alcuni dei parametri, in modo che chi li utilizza ottenga l’aria di casa proprio come la desidera. 

Perché usare la VMC?

Nelle abitazioni di nuova generazione la tendenza è quella di isolare l’interno dall’esterno. In questo modo si ottengono ottimi risultati dal punto di vista dell’efficientamento energetico. È vero però che i sistemi di climatizzazione e di riscaldamento rendono l’aria troppo asciutta. Inoltre a lungo andare si tendono ad accumulare gli inquinanti, prodotti dai materiali presenti nelle abitazioni, ma anche dai prodotti chimici che si utilizzano. In alcuni casi si formano anche macchie di muffa o problematiche correlate alla presenza di aria troppo asciutta. Con un sistema VMC tutti questi problemi sono risolti rapidamente ed efficacemente, ottenendo aria pulita, salubre e senza agenti inquinanti o cattivi odori.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Deposito cauzionale affitto: ecco come funziona

Il deposito cauzionale (o cauzione) viene richiesto dal proprietario che affitta all'inquilino come garanzia per le obbligazioni assunte all'interno del contratto di locazione; esso nello specifico assicura il pagamento dei canoni e la buona conservazione dei locali. Rientra dunque nelle dinamiche dei diritti e dei doveri dell'inquilino e del proprietario.

Provvigione dell'agenzia immobiliare per l'affitto: ecco come funziona?

Nel momento in cui si decide di mettere il proprio appartamento o la propria casa in affitto, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di affidarsi ad una agenzia che si occupi della mediazione fra il proprietario e l'eventuale affittuario.

I più condivisi

Capitolato d'appalto: come compilarlo

L’acquisto o l’affitto di un immobile necessita spesso di opere di ristrutturazione volte a rendere più confortevole, e al contempo agibile, l’abitazione stessa. Per effettuare dei lavori di ristrutturazione sono però necessari, soprattutto in casi speciali, delle autorizzazioni specifiche e il capitolato d'appalto è una di queste. 

Sedie pieghevoli di design, come sceglierle per la nostra casa

sedie pieghevoli di design

Molte persone vi fanno poca attenzione, tuttavia nell’arredamento di una casa anche la scelta delle sedie da inserire nei suoi diversi ambienti risulta importante. Infatti, spesso si tende ad essere attenti all’abbinamento e allo stile di mobili, tavoli, librerie col design di una sala in cui dovranno essere inseriti, ma le sedie invece, erroneamente, risultano sovente poco considerate. Ve ne sono diverse tipologie, da quelle rigide semplici alle sedie pieghevoli di design.

Calcola il mutuo online: conosci questi strumenti per farlo?

calcola mutuo online

Sono disponibili molti siti e portali che mettono a disposizione la funzione "Calcola il Mutuo online": si tratta di software che prendono in considerazione tutti i parametri necessari per dare una stima (o previsione) dell'importo della rata mensile del piano d'ammortamento.

Leggi anche...

Antenna condominiale: vi sveliamo come ci si comporta!

immagine per antenna condominiale

Una eventuale situazione che potrebbe verificarsi all'interno del condominio e che potrebbe richiedere la convocazione di un'assemblea condominiale per deliberare sul dal farsi e sulla ripartizione delle spese è quella legata all'installazione dell'antenna condominiale o per un singolo appartamento.

Leggi anche...

Pagamento di una bolletta scaduta da 10 giorni: cosa succede?

Immagine di bolletta scaduta da 10 giorni

Entro quanto bisogna pagare le bollette? Chiaramente, il pagamento delle bollette deve avvenire entro la data di scadenza riportata sulle stesse, saldando completamente l’importo, altrimenti saranno considerate insolute a tutti gli effetti. Vediamo cosa succede nel caso di una bolletta scaduta da 10 giorni.

Go to Top