Chi si trova a doversi confrontare con condensa, muffe e umidità sa bene di cosa parliamo. La presenza di acqua può provocare dei grossi inconvenienti come il deterioramento di mobili, abiti e tessuti causati dalle muffe e la diminuzione del comfort termico unito ad una sensazione di aria pesante in casa.

Cosa causa umidità negli edifici?

 In genere l'umidità negli edifici è riconducibile ad una serie di cause:

  • umidità di risalita, cioè una risalita capillare dell'acqua nel terreno che viene assorbita dai muri;
  • condensa, cioè un accumulo di vapore acqueo nelle zone più fredde dove vi sono ponti termici;
  • umidità da costruzione, cioè la presenza di acqua causata dalla preparazione dei materiali edili ma che non è stata fatta evaporare;
  • infiltrazioni, possono essere causate dalla rottura di tubazioni o da infiltrazioni causate dalle acque piovane.

La presenza di acqua nei muri si traduce in alterazione della muratura che aumenta di volume e causa la rottura ed il distacco dell'intonaco, macchie scure sulle pareti, insorgere di muffe ed aumento della dispersione termica (il riscaldamento sembra del tutto inutile).

Le soluzioni più adatte per l'umidità da condensa

 

Questo tipo di umidità colpisce le zone più fredde e meno areate degli edifici, proprio in corrispondenza dei ponti termici e, spesso, crea un'alta concentrazione di muffe con conseguenti problemi sanitari ed igienici.

Ma cosa sono i ponti termici? Sono le zone di un edificio dove vengono registrate, mediante apposite strumentazioni, delle caratteristiche termiche molto diverse da quelle circostanti. In questi punti lo scambio di calore verso l'esterno è maggiore e questo causa riduzione dell'isolamento e raffreddamento delle pareti.

Le soluzioni sono diverse e variano a seconda dell'intervento necessario. Per questo è importante rivolgersi a dei professionisti del settore, altrimenti sarà solo una spesa inutile. È possibile quindi intervenire con delle ristrutturazioni chiavi in mano a Bolzano scegliendo se applicare un cappotto esterno proteggendo l'intera struttura, oppure applicare dei materiali specifici su determinate zone della casa.        

Il cappotto termico esterno

Per evitare la formazione di condense e risolvere il problema una volta per tutte non c'è che da progettare e realizzare un buon sistema di isolamento termico della struttura dell'edificio.

Uno dei metodi migliori consiste nell'applicazione di un cappotto esterno alla struttura, cioè un sistema coibentante costituito da elementi isolanti prefabbricati che vengono incollati o fissati alla parete esterna e rifiniti con uno o più strati di rasatura.

Tra i materiali isolanti più utilizzati nei cappotti esterni possiamo trovare la fibra di legno, il sughero o il polistirene.




Potrebbe interessarti

Proroga locazione, informazioni e pagamenti

I contratti di affitto prevedono diverse appendici da conoscere: dopo aver parlato dei canoni d’affittodell’imposta di registro, della cessazione del contratto di locazione, ora approfondiremo il discorso relativo alla proroga del contratto di locazione, con informazioni sia di carattere generale che sul pagamento dell’imposta.

Affittare la prima casa: ragioniamo sulla perdita di agevolazioni

Affittare la prima casa

Con 10 miliardi di tagli sulle agevolazioni fiscali per la prima abitazione la manovra finanziaria va a colpire praticamente tutti: dal proprietario che intende ristrutturare l’abitato all’affittuario. Per quanto riguarda i contratti di locazione della prima casa tuttavia, quanti l’abbiano stipulato potranno ancora contare su questi privilegi.

Contratto di affitto con cedolare secca: tutte le caratteristiche

La locazione di un immobile, ma anche di una semplice stanza, soprattutto se si tratta di studenti, necessita sempre e obbligatoriamente della regolare registrazione di un contratto. Nel caso di affitti a studenti questo spesso non accade; ogni anno infatti sono numerosi i ragazzi che pagano l'affitto del proprio posto letto in nero.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Rogito notarile per la compravendita immobili: come effettuarlo?

rogito notarile

Comprare un immobile non è come acquistare qualsiasi altra cosa. Si tratta di una scelta che può cambiare la vita (la nostra e quella della nostra famiglia). Logico dunque che si tratti di un qualcosa di davvero importante; un qualcosa a cui prestare molta attenzione. Di seguito riportiamo alcuni consigli per affrontare nel modo giusta una compravendita di immobili.

Legge estinzione del mutuo: le novità di Bersani e Tremonti

A prescindere dal tasso scelto in occasione dell'accensione, è il sogno di tutti i clienti quello di procedere all'estinzione del mutuo anticipata e chiudere questo capitolo della loro vita. Ma quando si può richiedere l'estinzione del finanziamento, secondo la legge Tremonti e quando conviene?

Piano di ammortamento: tutto quello che devi sapere dalla A alla Z

piano di ammortamento di un'azienda

Il periodo ti tempo concordato tra il cliente e l’istituto di credito per il rimborso del mutuo, si chiama comunemente piano di ammortamento. La modalità rateale di restituzione (del capitale più gli interessi maturati) e la durata di tale periodo, fanno capo al piano di pagamento che una volta terminato, ci consentirà di diventare a tutti gli effetti i proprietari dell’immobile in questione.

Leggi anche...

Polizza sulla casa: cos’è, quali sono le tipologie, perché serve?

La casa è uno dei beni più importanti e proteggerla significa proteggere anche se stessi dagli accidenti della vita. L’assicurazione casa non è obbligatoria in Italia salvo alcune situazioni particolari come per esempio la stipula di un mutuo o le assicurazioni condominiali. Sono innumerevole i casi in cui un’assicurazione sulla casa si rivelerebbe utile. 

Leggi anche...

Il riscaldamento della piscina: come risparmiare?

Chi possiede una piscina nella propria abitazione o nel cortile o giardino adiacente ad essa, deve anche occuparsi e tenere in considerazione l'aspetto legato al riscaldamento . Un efficiente servizio di questo genere, può infatti accrescerne le sue potenzialità.

Go to Top