In questi ultimi anni, i televisori, così come altri dispositivi elettronici, hanno evidenziato considerevoli miglioramenti tecnologici, riuscendo a raggiungere poi prestazioni di altissimo livello rispetto al passato. Inoltre, al giorno d’oggi, si è potuto anche connettere tale elettrodomestico agli smartphone e a internet, in modo da ampliare gli usi delle stesse Tv, facendole diventare “smart”.

Di conseguenza, alla consueta visione di programmi televisivi o film, adesso è possibile connettersi anche alla rete, per poter usufruire di ogni genere di prodotto interattivo e digitale. Un bel salto in avanti rispetto al passato e agli antichi televisori a valvole, che permettevano a malapena di vedere qualche canale e con immagini di pessima qualità. Il massimo livello attuale della tecnologia, da questo punto di vista, è rappresentata dalle Tv Oled.

Quest’ultimo genere di televisori in cosa si differenziano da quelli precedenti e quali sono le loro caratteristiche essenziali? Quali possono essere poi i loro pregi e quali i difetti eventuali che si possono riscontrare? Cerchiamo di rispondere a questi interrogativi e di approfondire la conoscenza di questo genere di prodotto tecnologico, sempre più diffuso nelle case di molti italiani ed anche sempre più apprezzato.

La tecnologia del futuro

Con questo termine, acronimo di Organic Light Emitting Diod, si intende una versione ad altissima tecnologia di display televisivi e che sfrutta diodi organici per emettere della luce e riprodurre su uno schermo delle immagini. Ciascun diodo, infatti, se sollecitato dall’elettricità, può accendersi ed attivarsi in maniera singola, permettendo così di visualizzare una considerevole gamma di colori.
A questo proposito, considerando che alcuni diodi possono restare spenti mentre contemporaneamente altri sono accesi, i televisori con tale tecnologia consentono di ottenere dei neri più profondi e puri e, contestualmente, dei colori maggiormente ricchi e vivaci. La tecnologia delle TV Oled, a sua volta, si distingue tra quella a matrice passiva (Pmoled) e a matrice attiva (Amoled).

I modelli di quest’ultimo genere evidenziano una componente elettronica per attivare o spegnere ciascun pixel individualmente. Tale tecnologia risulta essere la migliore in assoluto e quella maggiormente in commercio al giorno d’oggi, tuttavia non molto dissimile rispetto ad altre, meno recenti e di cui andremo adesso a parlare.

Differenza con LCD

Immagine per Tv Oled

La tecnologia delle TV Oled consente di creare dei display a colori con la possibilità di emettere luce propria. Infatti essi non richiedono componenti aggiuntive per poter essere illuminati e ciò permette di produrne anche di sottili, pieghevoli e addirittura arrotolabili, con minor dispendio energetico complessivo . A differenza invece degli schermi a cristalli liquidi (LCD), che richiedono necessariamente una fonte di luce esterna.

Questo è, in sintesi, l’elemento distintivo principale esistente tra le due le tecnologie menzionate. Tuttavia, comunque, ciascuna presenta caratteristiche positive e negative e quindi punti di forza e di debolezza rispetto all’altra. La scelta tra le differenti tipologie dipende dal genere di prestazioni che si desidera ottenere da uno schermo televisivo.

Di seguito ti riportiamo alcuno ottime offerte di Amazon

Compra su Amazon

Samsung QE49Q64RATXZT Serie Q64R QLED Smart TV 49", Ultra HD 4K, Wi-Fi, Silver, 2019 [Esclusiva Amazon]

Prezzo su Amazon.it: € 579
Compra su Amazon

Samsung TV UE55TU7190UXZT Smart TV 55" Serie TU7190, Crystal UHD 4K, Wi-Fi, 2020, Argento

Prezzo su Amazon.it: € 469
Compra su Amazon

LG TV OLED AI ThinQ OLED55B9SLA, Smart TV 55", 4k, Versione 2020

Prezzo su Amazon.it: € 1249

Pregi e difetti degli schermi di questo tipo 

Premesso che questo genere di televisore presenta una tecnologia e delle prestazioni di altissimo livello, anche tale prodotto tuttavia evidenzia pregi e difetti. Tra i primi, innanzitutto, possiamo annoverare una qualità dell’immagine assoluta, con neri profondi ed una vastissima gamma e vivacità di colori. La visione generale delle immagini è di conseguenza straordinaria.

Altro punto forte delle TV Oled è il ridotto consumo energetico rispetto ad altre tecnologie e quindi una maggiore efficienza, non avendo bisogno di elettronica e circuiti. Come già accennato, poi, gli schermi possono essere sottili e flessibili, permettendo così un ampio grado di visione (fin quasi a 90°), ma anche di ottenere un design o uno stile originali ed estremi, rispetto ad altri prodotti simili con tecniche costruttive differenti.

Tra i possibili difetti invece delle TV Oled, vi è il cosiddetto effetto “burn in” o persistenza di un’immagine, che consiste nella comparsa appunto di un’immagine fantasma, dopo che un oggetto statico sia stato visualizzato sul display per un tempo eccessivo, lasciando purtroppo un segno permanente sul pannello. Tale problematica si presenta comunque in particolari circostanze od usi dell’apparecchio. Altro difetto è la minore durata, nel corso del tempo, dell’altissima qualità delle immagini fornite rispetto ad un apparecchio di tipo LCD. Anche se questo genere di problematica, negli ultimi anni, risulta essere in fase di risoluzione. Infine, una TV Oled presenta costi d’acquisto maggiori rispetto ad altri prodotti simili, ma dalla tecnologia differente.





Potrebbe interessarti

Contratto di affitto con cedolare secca: tutte le caratteristiche

La locazione di un immobile, ma anche di una semplice stanza, soprattutto se si tratta di studenti, necessita sempre e obbligatoriamente della regolare registrazione di un contratto. Nel caso di affitti a studenti questo spesso non accade; ogni anno infatti sono numerosi i ragazzi che pagano l'affitto del proprio posto letto in nero.

Leggi tutto...

Affitto loft: una guida alla scelta sicura!

Quando si decide di prendere in affitto un loft, è necessario valutare in primi diversi fattori prima di scegliere quella giusta e adatta alle proprie esigenze. È importante tenere in considerazione in primis il budget che si potrebbe avere a disposizione.

Leggi tutto...

Recesso di contratto di locazione: quali sono le modalità?

 

Nella situazione economica italiana, molte più persone ricorrono all’affitto di un immobile ad uso abitativo non potendosi permettere l’acquisto di una casa propria. Esistono però anche casi di recesso del contratto di locazione e su questo campo ci sono molte regole e leggi da sapere.

Leggi tutto...

Morosità del canone di affitto

Nei casi di protratto mancato pagamento del canone di affitto e/o delle quote condominiali, il proprietario può effettuare lo sfratto per morosità.

Leggi tutto...

Affitto d'azienda: questi consigli non puoi perderteli!

Con il termine affitto d'azienda è indicata l'acquisizione di un diritto di godimento e di tutti i poteri di gestione di un complesso aziendale di proprietà del locatore, da parte di un conduttore dietro corrispettivo. A regolamentare l'affitto d’azienda è l'articolo 2562 del codice civile che dispone l'applicazione delle norme relative all'usufrutto d'azienda (articolo 2561) e quelle generali in tema d'affitto (articoli 1571-1654).

Leggi tutto...

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Salone del Mobile di Parma: informazioni e contatti

Per riuscire a trovare l’arredamento giusto, prima di recarsi presso un negozio o centro commerciale, è possibile visitare il Salone del Mobile di Parma o uno dei grandi Saloni del Mobile in Italia che offrono un'amplissima panoramica sulle nuove tendenze e che offrono soluzioni alla portata delle tasche di chiunque.

Leggi tutto...

Rogito notarile per la compravendita immobili: come effettuarlo?

Comprare un immobile non è come acquistare qualsiasi altra cosa. Si tratta di una scelta che può cambiare la vita (la nostra e quella della nostra famiglia). Logico dunque che si tratti di un qualcosa di davvero importante; un qualcosa a cui prestare molta attenzione. Di seguito riportiamo alcuni consigli per affrontare nel modo giusta una compravendita di immobili.

Leggi tutto...

Contratti di locazione commerciale

Di seguito un approfondimento su un tema di uso comune: il contratto di locazione ad uso commerciale. Durata, comunicazioni e documenti vari. Spiegheremo tutto nell'articolo di oggi. Voi non dimenticate di farci sapere che ne pensate commentando il nostro scritto tramite l'apposito spazio alla fine del testo.

Leggi tutto...

Glossario mutui: i termini che devi conoscere

 

Di seguito i termini che tutti coloro i quali si impegnano in un mutuo dovrebbero conoscere:

Leggi tutto...

Tasse sulla prima casa: facciamo un po' di chiarezza

La compravendita di un immobile comporta sempre la conoscenza approfondita di tutte le spese accessorie per fare un acquisto sicuro. È necessario infatti stipulare il contratto, richiedere un mutuo presso una banca e occuparsi del pagamento delle relative rate. Oltre poi al rogito, al compromesso e ad altre operazioni obbligatorie e utili a rendere legale la compravendita stessa, bisogna inoltre preoccuparsi del pagamento delle tasse sulla prima casa.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Modulistica DIA: dati, tempi e casi in cui presentare la dichiarazione di inzio attività

La modulistica della DIA, scaricabile praticamente dai siti di tutti i comuni d’Italia, include tutti i dati necessari a poter avviare i lavori di ristrutturazione, restauro e demolizione di un immobile, purché siano previsti da un piano regolatore.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Conguaglio Enel (ma non solo): scopriamo cosa cambia?

Immagine per conguaglio enel

L'emissione delle fatture della luce avviene solitamente con periodicità bimestrale per i clienti domestici e per i non domestici alimentati in bassa tensione con potenza impegnata non superiore a 30 kw. Il cliente domestico dovrebbe pertanto ricevere in un anno circa 6 bollette di cui una di conguaglio enel.

Leggi tutto...
Go to Top