L’acquisto di un immobile comporta tanti dubbi e numerose valutazioni: qual è l’immobile che fa per me? Meglio in centro oppure fuori città? Meglio un immobile nuovo o uno più datato? Insomma, le domande sono tantissime e molte risposte dipendono dalle proprie personali esigenze e da gusti e desideri personali.

Per una di queste domande possiamo però aiutarti a trovare la risposta: è meglio un immobile nuovo o di costruzione più datata? Sono infatti numerosi i vantaggi del comprare nuovo: sei sono i principali e li trovi esplicati nella nuova infografica di UniCredit Subito Casa.

Quali sono questi vantaggi del comprare nuovo? Maggiori garanzie, sicurezza per sé e la propria famiglia, risparmio economico a lungo termine, rispetto per l’ambiente, tecnologie all’avanguardia e più possibilità di personalizzazione.

E i risparmi economici sul lungo periodo di una casa di nuova costruzione sono perfettamente quantificabili: dal -20% al -70% per le spese di riscaldamento e dal-10% al -40% per quanto riguarda invece le bollette dell’elettricità, confrontando i consumi con quelli di case più attempate e dotate quindi di sistemi meno efficienti.

Per saperne di più leggi l’articolo completo sul Magazine News UniCredit Subito Casa e consulta l’infografica dedicata ai vantaggi del comprare nuovo.

Vantaggi del comprare nuovo sui costi gestionali

Oltre ai vantaggi sopra citati e di più facile intuizione, tra i vantaggi del comprare nuovo troviamo sicuramente quelli relativi ai costi di gestione dell’immobile e quindi alle tipiche voci spesa che sono l’acqua, l’elettricità e il gas.
Il vantaggio più grande di vivere i tempi odierni riguarda sicuramente le tecnologie che, in quanto avanzate, garantiscono un risparmio considerevole in bolletta.
Per quanto riguarda il risparmio di acqua questo avviene grazie agli impianti per il riciclo dell’acqua che sfruttano la pendenza del tetto al fine di far confluire l’acqua piovana in un apposito serbatoio di raccolta, attraverso la grondaia.

vantaggi del comprare nuovo

Durante questo processo l’acqua viene sia filtrata che purificata al fine di eliminare batteri e sostanze nocive, rendendola pronta per essere immessa nell’intero sistema.
Recuperare l’acqua piovana vi permette di utilizzarla al posto di quella che proviene dall’acquedotto per lo sciacquone del WC, per innaffiare le piante o altri usi.
Tra gli altri vantaggi del comprare nuovo, troviamo sicuramente quello relativo al risparmio elettrico che riguardano sia il singolo impianto domestico per ridurre al massimo le dispersioni di corrente, sia per quanto riguarda l’intero condominio grazie alla possibilità di installare i pannelli fotovoltaici.

Un impianto fotovoltaico produce energia elettrica utilizzando la radiazione solare tramite i moduli fotovoltaici in grado di convertire l’energia solare in elettrica.
L’impianto è connesso, solitamente, sia all’utenza finale e quindi all’impianto elettrico della casa, sia alla rete elettrica nazionale.

In questo modo è possibile consumare in modo diretto l’energia autoprodotta per alimentare i consumi dell’abitazione, oppure immetterla in caso di eccedenza.

Per quanto riguarda il risparmio di gas, questa è sicuramente la nota dolente delle utenze, soprattutto perché lo utilizziamo sia per cucinare che per produrre acqua calda che per riscaldare gli ambienti.
Ad oggi però è possibile scegliere alcune delle migliori tecnologie per il risparmio come il riscaldamento a pavimento che fa circolare l’acqua ad una temperatura di 35/36 gradi e quindi più bassa rispetto ai tradizionali sistemi. È possibile, inoltre, puntare sulla sinergia tra la pompa di calore e l’impianto fotovoltaico andando ad eliminare la fornitura del gas e vivendo, dunque, in una casa totalmente elettrica!

Ecco, dunque, che tutti i vantaggi del comprare nuovo vanno a ripercuotersi su quella che viene definita “obsolescenza” e quindi sull’esigenza di ragionare sul lungo periodo e su come saranno gli immobili tra dieci o vent’anni affinché l’immobile che acquistate oggi possa competere con gli altri presenti sul mercato un domani.

Speriamo di avervi chiarito tutti i vantaggi del comprare nuovo.

 




Potrebbe interessarti

Contratto di sublocazione: scopri caratteristiche, norme e rapporti

 Immagine per contratto di sublocazione

Quando l'affittuario deve lasciare l’appartamento locato per un certo periodo può affittarlo a terzi per coprire le spese, senza però avere l’intenzione di disdire il contratto principale. Il conduttore può quindi sottoscrivere un contratto di sublocazione.

Agevolazioni fiscali per il canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Agevolazioni fiscali per il canone concordato

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Le agenzie immobiliari di Padova: trova le più affidabili!

Le agenzie immobiliari si rivelano fondamentali quando si cerca casa in una città come Padova, dove gli annunci di vendita e affitto sembrano moltiplicarsi a vista d’occhio; vedremo, nell’articolo che segue, quale sia il ruolo degli operatori in questo campo e dove contattare le agenzie più rinomate per la loro affidabilità.

 

I più condivisi

Plusvalenza terreni agricoli, come effettuare il calcolo?

terreni agricoli sono considerati beni immobili, così come i terreni edificabili e gli appartamenti. Per plusvalenza si intende l’aumento di valore realizzato entro un determinato periodo di tempo.

Dove richiedere la visura catastale?

La visura catastale è un documento importante per la compravendita di un bene immobiliare o di un terreno che si trovi in Italia; è infatti rilasciata dall'Agenzia del Territorio, cioè dal Catasto.

Analisi dei mercati finanziari per la scelta del mutuo

Le statistiche rivelano che gli italiani che acquistano una casa ricorrono – nell’80% dei casi – al mutuo.  Quando si decide di comprare casa affidandosi alla possibilità di accendere un mutuo si commette spesso l’errore di sottovalutare la propria capacità di mutuo-acquisto vale a dire l’importo massimo che una banca è disposta ad erogare in base alle garanzie e condizioni del richiedente.

Leggi anche...

Comproprietà: cosa avviene se c'è la comunione di proprietari

L'acquisto di una casa o l'affitto di un appartamento o di una stanza, comportano sempre delle pratiche legali da svolgere e dei contratti da firmare.

Leggi anche...

Domiciliazione bancaria delle bollette: quel che c'è da sapere

domiciliazione bancaria

La Domiciliazione Bancaria, nota anche come Domiciliazione Bollette, Domiciliazione Utenze o come Domiciliazione Bancaria dei Pagamenti, è uno strumento molto utile che le banche mettono a disposizione dei clienti per “automatizzare” il pagamento delle utenze domestiche.

Go to Top