L’arredo del bagno è una presentazione della propria casa essendo un ambiente di servizio e quindi aperto a tutti i componenti della casa e ai possibili ospiti. Quale biglietto da visita presentare agli ospiti? Le nuove esigenze dettate da ritmi e stili di vita diversi, cambiano e trasformano di anno in anno l’aspetto e l’arredo della casa e del bagno. In questo articolo verranno elencate le tendenze per il bagno dal 2019 in poi per arredare con stile, ma senza venire meno alle comodità e alle esigenze quotidiane.

Ma cosa interessa questo nuovo anno invece? 

Sobrio ma non eccessivamente minimale: queste sono le nuove mode che  interesseranno il vostro bagno se state prendendo in considerazione l’idea di un ammodernamento. L’arredo del bagno è una presentazione della propria casa, a causa del fatto che è un ambiente di servizio, quindi aperto a tutti i componenti della casa e ai possibili ospiti. Come volete presentarvi per cui ai vostri amici il sabato sera? Nuove esigenze dettate da ritmi e stili di vita frenetici e ormai mutati, hanno trasformato leggermente i canonici parametri per il vostro bagno. In questo articolo verranno elencati i trend dal 2019 ad oggi per il bagno(che abbia stile ma senza venir meno alla comodità e alle esigenze quotidiane). 

I punti forti di un restyling con i fiocchi

Se siete completamente indecisi se tingere le pareti del vostro bagno o rivestirle interamente, sappiate che le tendenze per il bagno di quest’anno prevedono un abbondante impiego delle lastre di pietra artificiale. Se vi state chiedendo il perché, la risposta è da rintracciare nelle proprietà chimico-fisiche di queste lastre, capaci di garantire un’ottima resistenza all’usura, un’agevole facilità di pulizia e vantaggiose proprietà antibatteriche

Ecco alcuno ottime offerte di Amazon

Compra su Amazon

TERMOTEK ECODENS C25R - CALDAIA A CONDENSAZIONE 25 KW A METANO ERP

Prezzo su Amazon.it: € 519.00
Compra su Amazon

Caldaia murale a condensazione Divacondens Ferroli 24Kw Metano

Prezzo su Amazon.it: € 698,95

Le tavolette che hanno la funzione di stacco con click sono molto efficaci e garantiscono una buona tenuta del vostro sanitario più importante. Da non prendere sottogamba è anche la scelta di un vero è proprio mood per tutti gli accessori sanitari del vostro bagno: in ogni stile e forma si rintraccia una musica diversa. Tondi, ovali o rettangolari? Dalle linee parallele si può passare a quelle convergenti e, mentre le linee organiche ci ritornano in memoria un ciottolo di fiume, linee più squadrate ci danno una percezione seria e un gusto più minimal. Le forme che sceglierete saranno determinanti per il messaggio stilistico che volete mandare e, se volete che il tutto risuoni all’unisono, dovete anche coinvolgere la rubinetteria, che potrebbe altamente spezzare con tonalità più scure o più chiare: bianco e nero sono i colori protagonisti  della rubinetteria che è una delle tendenze per il bagno, che hanno lasciato alle spalle il classico colore metallico dell’acciaio

Piastrelle e texture 3D: un decoro che si accosta alle luci

Tendenze bagno

Se siete tendenzialmente contrari alle mode e preferite essere più caratteristici e personalizzanti nell’arredamento e nella ristrutturazione del tuo bagno, qualcosa di veramente speciale puoi trovarlo nelle piastrelle 3D. Ti chiederai cosa queste abbiano di speciale rispetto a quelle canoniche e, la risposta, sta nel rilievo di cui si caratterizzano. Il rilievo offre dinamicità e movimento alla tua parete, per non parlare dei riflessi di luce che nascono dalla molteplici sfaccettature della superficie.  Proprio la geometria sopraelevata regala una presenza chiaroscurale interessante al tuo bagno, mutando gli effetti sulla base della giornata o dell’intensità/direzione della luce. Uno degli effetti più gettonati per le texture 2019 è quello che prevede l’impiego del disegno a onda, il quale mima il movimento dell’acqua entrando in sinergia con il senso del luogo scelto, ovvero il bagno, ambiente per eccellenza dell’acqua.

Il vostro designer vi aiuterà a scegliere uno schema adatto alternando a piastrelle lisce quelle ruvide e modulate. Lo studio di una geometria è essenziale e strettamente legato all’arredo generale del bagno: bisogna creare un equilibrio, non si può mettere la texture ovunque! Inoltre, a cambiare il senso delle vostre piastrelle, potrebbe essere il tipo di finitura scelta: opaca o lucida? Tutto dipende dalla vostra personalità e dal vostro stile. Ricordate sempre di non esagerare però con tutti questi consigli e di scegliere solo quelli che vi interessano in una misura controllata: “Less is More” ha detto Mies van der Rohe, architetto straordinario che rintracciava il bello nella semplicità. E voi che tipi siete? Esprimetelo con il vostro nuovo e ammodernato bagno, che deve rispondere alle eccentricità nuove senza però sforare nell’eccesso.

Accessori per la stanza bagno: quali quelli più trendy?

Per avere un bel bagno, basta poco: occhio e semplicità. Quello che fa veramente la differenza, in qualsiasi ambiente e non soltanto in bagno, non è tanto il design ultimo modello scelto per i vostri mobili, bensì la qualità e lo stile adottato per i vostri accessori. Questi ultimi, di fatto, sono tantissimi e possono ben sposarsi con i pezzi sanitari che dominano l’ambiente domestico più gettonato di casa. Gli accessori devono essere acquistati in base alle proprie necessità, perché sarebbe terribile non avere un posto in cui riporre il proprio spazzolino da denti nella frenesia dei ritmi mattutini.

Non solo le necessità però sono funzionali alla scelta degli accessori: bisogna fare i conti con lo stile. Si può passare infatti dal più banale porta-sapone fino allo specchio ingranditore utile per i vostri punti neri invisibili. Partiamo prima da una distinzione tecnica: esistono gli accessori da appoggio, ma anche quelli pensati per il fissaggio. I primi sono molto comodi e pratici, perché possono agevolmente essere spostati senza alcun utensile di supporto per la loro istallazione. Lo spazzolino da denti, il cestino da bagno, il tappetino e il dispenser da sapone sono tutti facilmente sostituibili e parte viva della decorazione del bagno. Un’accortezza però va fatta: se possedete un bagno piccolo, evitate di soffocare lo spazio ricoprendolo di accessori, perché questi funzionano laddove sono in armonia nel contesto scelto per loro. Per di più richiedono una pulizia frequente, quindi se siete continuamente di fretta, evitate di acquistare degli accessori per poi lasciarli nel dimenticatoio.

Per quanto riguarda gli accessori esclusivamente da fissare, abbiamo i distributori di carta igienica, il porta asciugamani e tutti quei ripiani utili al posizionamento dei propri prodotti. Gli accessori che richiedono un fissaggio, sono pratici e al contempo godono di una durata maggiore, in quanto fissati alla parete, per cui poco soggetti all’usura tattile. I materiali più amati per gli accessori sono la plastica, il vetro e l’acciaio inossidabile. Per chiudere la questione, utile può risultare fare riferimento ai tanti stili in circolazione per gli accessori. Si può adottare uno stile moderno scegliendo la resina, lo inox o la ceramica con forme semplici e lineari, oppure scegliere uno stile più zen con il legno e la pietra e forme geometriche cilindriche e arrotondate. Ultimo, ma non meno d’effetto, è lo stile sognatore, che vede protagonisti il vetro, il ferro e l’acciaio smaltato. Le forme più scelte per questo stile, prevedono modanature, strutture dettagliare e combinazione di materiali.

Tendenze bagno 2021: i rivestimenti 

Cosa mantenere e cosa evitare o cambiare nell’arredo bagno in stile moderno, ma elegante e ordinato? La differenza è data dai rivestimenti. Anche per le tendenze per il bagno 2021, alcuni must e classici restano inalterati e continuano a riscuotere successo come ad esempio le piastrelle a effetto mosaico. L’aggiornamento riguarda la palette di colori che virano verso il pastello con disegni a rilievo o stencil che negli ultimi anni sono assurti a “must”. Le soluzioni moderne permettono di integrare l’usabilità al gusto. Ecco come:

  • Laminato per pavimenti: L’abbinamento di elementi piastrellati a materiali metallici, laminati, o innovativi donano eleganza e ordine oltre a migliorare l’efficienza energetica. I rivestimenti in laminato, infatti, garantisce un migliore accumulo di calore che unito alla pietra o al marmo che sono rivestimenti naturali conferiscono luce – se scelti nei colori chiari – ordine e praticità.
  • Piastrelle evergreen: Una delle tendenze per il bagno intramontabile è rappresentato dalle piastrelle per bagno che nel 2021, così come da diversi anni, crescono nelle dimensioni. Una piastrella più grande contribuisce a creare illusioni e prospettive di maggior spazio e volume nella stanza da bagno. I disegni possono combinarsi nei modi più svariati anche con trame a effetto tridimensionale.
  • Il grès porcellanato: È una tipologia di materiale talmente versatile grazie alla sua capacità di essere lavorato per poter “imitare” altri materiali come la pietra, il marmo o il legno a costi molto più convenienti e praticità di pulizia, basti pensare all’effetto di un simil parquet, ma con la praticità di lavaggio di una piastrella. Il grès è raccomandato per la sua durata nel tempo, la versatilità, la qualità, la pulizia e la praticità.
  • La novità è la resina: Tra le innovazioni e le tendenze per il bagno per i rivestimenti vi è, senza dubbio, la resina, una vernice particolare che si applica su pavimenti e pareti e conferisce alla stanza un aspetto unitariamente raffinato e compatto. È lavabile e resistente, può sostituire un pavimento in gomma mantenendo le stesse proprietà isolanti e anti-scivolo.
  • Marmo, l’intramontabile: Anche un bagno contemporaneo può ricorrere a un materiale “classico” come il marmo se rivisitato in chiave moderna e innovativa. Il marmo è un materiale intramontabile che con abbinamenti e composizioni cromatiche a contrasto è il protagonista indiscusso dei rivestimenti e per l’arredo bagno anche negli anni futuri. Un must intramontabile e senza età.
  • Trame e colori: Che sia un mosaico a tessere piccolissime o a lastre e piastre oppure un piastrellato o un resinato, le trame e i colori fanno la differenza. Nel caso del mosaico è sempre consigliabile combinarlo ad altre tecniche per rendere il disegno unico e originale e per spezzare la monotonia. I colori devono essere ben abbinati per un risultato finale gradevole in qualsiasi momento della giornata, che non stanchi mai l’occhio, sfruttando accostamenti cromatici che funzionano sia a contrasto che a correlazione. L’importante è non perdere mai di vista l’armonia, senza rinunciare alla creatività.

Ora che conoscete tutte le ultime tendenze per il bagno potete sbizzarrirvi in un restyling davvero trendy!

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Agevolazioni fiscali per il canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Agevolazioni fiscali per il canone concordato

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Contratto di sublocazione: scopri caratteristiche, norme e rapporti

 Immagine per contratto di sublocazione

Quando l'affittuario deve lasciare l’appartamento locato per un certo periodo può affittarlo a terzi per coprire le spese, senza però avere l’intenzione di disdire il contratto principale. Il conduttore può quindi sottoscrivere un contratto di sublocazione.

Contratto ad uso foresteria: scopriamo tutti i vantaggi reali

Contratto ad uso foresteria

 

Con il contratto uso foresteria una società per capitali prende in affitto un’abitazione ad uso dei suoi dipendenti.

I più condivisi

Facciamo chiarezza sull’immobile strumentale

Gli immobili strumentali rappresentano una particolare tipologia di bene. In pratica si distinguono in quanto vengono comprati dalle aziende per esercitare le proprie attività. Sottolineiamo il fatto che esistono:

Plusvalenza nella vendita di un immobile: ecco la nostra guida

Plusvalenza nella vendita di un immobile

Nel caso di vendita di un immobile (appartamento, terreno), per plusvalenza si intende l’aumento di valore realizzato entro un determinato periodo di tempo. Ai fini fiscali, questo aumento di valore è indice di una maggiore capacità contributiva ed è tassato attraverso imposte dirette. A differenza di altri redditi da capitale, non vengono calcolati sulla base imponibile dell'IRPEF.

Calcolo del valore di un immobile: come si effettua?

Calcolo del valore di un immobile

Il valore immobiliare prende in considerazione diversi aspetti dell’immobile da stimare che si basano anche sulla distinzione tra valore di mercato e valore catastale. Il primo serve per definire il prezzo di un immobile sul mercato, il secondo – chiamato anche valore fiscale - serve per determinare il calcolo delle imposte sul patrimonio immobiliare.

Leggi anche...

Mercato immobiliare: considerazioni sull'andamento negli ultimi anni

Per il 2019, gli esperti del mercato immobiliare hanno previsto prezzi in crescita in tutta Europa, per una tendenza che dovrebbe riguardare anche il nostro Paese, anche se in misura più contenuta. Stando alle analisi fornite da Standard and Poors, i prezzi delle abitazioni del Vecchio Continente conosceranno un aumento deciso nel 2021, in virtù di condizioni finanziarie ed economiche tali da sostenere la domanda.

Leggi anche...

Offerte Placet per l'Energia casa: scopriamo che cosa sono?

Le offerte luce e gas Placet sono entrate in vigore da poco più di due mesi: Placet è l'acronimo di Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela, ma per capire meglio di che cosa si tratta è opportuno un approfondimento più accurato. Si tratta, in pratica, di offerte sperimentali che vengono messe a disposizione delle piccole imprese e dei clienti domestici che al momento si avvalgono ancora del servizio di maggior tutela, in attesa del passaggio obbligatorio al libero mercato che avverrà - a meno di ulteriori ma improbabili rinvii - nel luglio del prossimo anno.

Go to Top