Scegliere l'arredamento per la vostra nuova casa non è sempre una cosa semplice e veloce. È infatti necessario valutare diversi fattori, ottimizzare gli spazzi e scegliere sin da subito i colori che si desiderano. Una visita al Salone del Mobile di Firenze può dare utilissime idee per la realizzazione di spazi belli e funzionali nella propria casa.

La scelta dei mobili per la propria camera da letto, per il salotto, per la cucina deve quindi essere fatta in modo ponderato ed adeguato, anche per evitare di spendere soldi inutilmente e per soddisfare le nostre esigenze.

Prima di fare un acquisto importante come quello legato ai mobili per la casa e ai vari complementi d'arredo, possono venirci in aiuto le tante esposizioni d'arredamento come quella fiorentina, che si tengono in tutta Italia.

Le edizioni del salone del mobile fiorentino

Il Salone del Mobile di Firenzeè ormai giunto alla sua XV Edizione e quest'anno si terrà dal 10 al 18 Marzo presso la Fortezza da Basso di Firenze. L'ingresso è a pagamento è il prezzo è dal lunedrì al venerdì di quattro euro e Sabato e Domenica di cinque euro. Si entra senza pagare il biglietto, dunque gratis solo dalle ore venti.

La fiera è aperto al pubblico e offre tutte le maggiori novità legate all'arredamento e al design con la presenza di numerosi marchi italiani. Si tratta dunque una vetrina utile per coloro che cercano idee originali e nuove per la loro abitazione e per valutare tutti i prezzi scegliendo la soluzione che fa al caso vostro.

Al Salone del Mobile di Firenze c'è anche la sezione dedicata all'ecologia e alle energie rinnovabili con proposte come gli infissi a risparmio energetico, gli impianti solari, fotovoltaici e molto altro. Ci sarà inoltre durante questa quindicesima edizione anche una sezione dedicata alla gastronomia di tutte le Regioni d'Italia.

Ecologia e gastronomia, le novità al salone del mobile

Aggiornamento Marzo 2013

Uno dei temi più caldi delle ultime edizioni è senza dubbio l'architettura green.

Oggi pensare green significa pensare alla preservazione dell'ambiente ma anche a minori spese. Esistono numerose soluzioni che permettono di raggiungere i due obiettivi contemporaneamente. Si pensi, ad esempio, all'installazione di pannello fotovoltaici. Questi permettono di utilizzare energia rinnovabile e aiutano ad diminuire drasticamente i consumi di energia elettrica.

Ricordiamo, a questo proposito, che è possibile installarli anche nei condomini ma, vista la recente riforma sul regolamento, è il caso di informarsi bene presso l'amministratore sulla fattibilità del progetto.

Oppure, ancora, per quello che concerne le vernici, si possono scegliere quelle naturali, che non sono tossiche e permettono di vivere la stanza o le stanze subito dopo la fine del lavoro perché non rilasciano alcuna sostanza nociva. Alcune di queste, soprattutto le terre, sono anche un ottimo rimedio contro l'umidità e le muffe e, infine, costituiscono un ottimo strumento per l'autoregolazione termina della casa.

La presenza di stand gastronomici, ancora, permette di riflettere bene sul connubio fra stile e funzionalità che si può avere nelle cucine o, comunque, in tutte quelle stanze che si vivono di più (come, ad esempio, i bagni).
Si tratta di una sfida difficile, dove tuttavia il design risulta un'arma vincente. Tramite questo, anche un apribottiglie può diventare un oggetto d'arredamento, bello a vedersi.

Tutto sui complementi d'arredo

I complementi d'arredo sui quali è possibile puntare di più sono i tavoli – con le relative sedie – e gli scaffali, soprattutto quelli chiusi, che risultano assolutamente pratici quando sono del modello con l'apertura verso l'alto.
Non bisogna infatti sottovalutare nulla e anche la posizione della finestra in cucina può dirottare l'interior designer verso una soluzione piuttosto che un'altra: si fa tanto attenzione all'ecosostenibilità, ma se poi si ignora la prima fonte di luce naturale, il sole, non si va da nessuna parte.

Attenzione anche alle tubature e alla loro manutenzione: risparmiare su queste significa, spesso, acquistare materiale scadente e, quindi, che ha bisogno di continui ritocchi. Per evitare problemi del genere è giusto affidarsi a ditte specializzate e a marchi importanti.

Ma lo stesso discorso dev'essere fatto per tutti quei grandi elettrodomestici che ci accompagnano per molti anni, come frigoriferi e lavatrici: investire molto oggi, significa avere qualcosa di resistente e duraturo per molti anni.

Come arrivare alla fiera del mobile di Firenze

Per chi è interessato, è possibile raggiungere la Fortezza da Basso in diversi modi.

In auto si raggiunge in10 minuti dai caselli autostradali di Firenze Sud, Firenze Impruneta (Certosa), Scandicci e Firenze Nord, direzione: Centro - viali di circonvallazione Fortezza da Basso. È possibile invece parcheggiare: nel parcheggio accanto alla Fortezza, nei parcheggi S.Maria Novella (piazza della Stazione), Parterre (Piazza della Libertà ) e Mercato Centrale.

Per chi arrivasse in treno la Stazione di Santa Maria Novella dista cento metri a piedi dalla Fortezza; quasi tutti i mezzi pubblici della città di Firenze fermano infine in Piazza Stazione, situata a cento metri dalla Fortezza.





Potrebbe interessarti

Mutuo affitto: scopri tutte le caratteristiche

Il cosiddetto "mutuo affitto" è una formula nata in tempi recenti con la quale gli istituti di credito vengono incontro alle esigenze di quanti abbiano bisogno di un prestito ma che non possano permettersi di pagare interessi troppo alti.

Leggi tutto...

Self Storage a Milano (e in Lombardia): quali contattare?

In questo modo, il servizio di self storage di Milano e della Lombardia viene incontro alle esigenze individuali o delle aziende, fungendo da deposito extra per gli eccessi di materiale o di archivio.

Leggi tutto...

Self Storage nel Lazio: contatti utili

I self storage sono servizi in mano ad una compagnia apposita, oppure sono degli spazi in mano a compagnie di trasloco, e di norma vengono affittati e utilizzati attraverso un noleggio a base mensile.

Leggi tutto...

Locazioni a canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Leggi tutto...

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Contratto di locazione per l'ufficio: cosa c’è da sapere?

contratti di locazione ad uso di ufficio sono diversi da altri tipi di contratti di locazione, come possono essere sicuramente e in primo luogo i contratti ad uso abitativo. Dunque, prima di avventurarsi nell'affitto di uffici o nella vendita negozi, è bene informarsi con il dovuto impegno.

Leggi tutto...

Rogito notarile per la compravendita immobili: come effettuarlo?

Comprare un immobile non è come acquistare qualsiasi altra cosa. Si tratta di una scelta che può cambiare la vita (la nostra e quella della nostra famiglia). Logico dunque che si tratti di un qualcosa di davvero importante; un qualcosa a cui prestare molta attenzione. Di seguito riportiamo alcuni consigli per affrontare nel modo giusta una compravendita di immobili.

Leggi tutto...

Dove richiedere la visura catastale?

La visura catastale è un documento importante per la compravendita di un bene immobiliare o di un terreno che si trovi in Italia; è infatti rilasciata dall'Agenzia del Territorio, cioè dal Catasto.

Leggi tutto...

Valore catastale immobile: tutti i passi per calcolarlo!

Ogni immobile ha un proprio valore catastale che deriva per convenzione dalle cosiddette “rendite catastali”. Questo valore è solitamente usato quando si stipulano contratti di compravendita, di successione o di donazione, poiché serve come riferimento per applicare, in percentuale, tutte le imposte indirette collegate a tale atto, quali ad esempio iva e imu.

Leggi tutto...

Il Piano di Ammortamento dalla A alla Z

Il periodo ti tempo concordato tra il cliente e l’istituto di credito per il rimborso del mutuo, si chiama comunemente piano di ammortamento. La modalità rateale di restituzione (del capitale più gli interessi maturati) e la durata di tale periodo, fanno capo al piano di pagamento che una volta terminato, ci consentirà di diventare a tutti gli effetti i proprietari dell’immobile in questione.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Leasing prima casa: di cosa si tratta e come funziona?

Il possedere una casa di proprietà, piccola o grande che sia, rappresenta il sogno di tantissime persone. Se per le giovani coppie potrebbe essere un piccolo e romantico nido d’amore dove far crescere i figli, per le persone più anziane invece simboleggia la ricompensa di tanti anni di sacrifici e il poter godere di una vecchiaia più serena. E proprio per incentivare l’acquisto di un’abitazione principale, in particolare per i giovani, diverse sono state le iniziative avviate dalle autorità governative nel corso di questi anni.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Come leggere la bolletta dell'ENEL?

Per essere certi che l'importo indicato nella vostra ricevuta sia corretto, è indispensabile capire come leggere la bolletta della luce e come sono state calcolate le voci al suo interno. La bolletta, dell'Enel o di qualsiasi altro venditore di energia elettrica, è strutturata secondo la delibera n.152/06 dell’Autorità sulla “trasparenza dei documenti di fatturazione dei consumi di elettricità”.

Leggi tutto...
Go to Top