Scegliere l'arredamento per la vostra nuova casa non è sempre una cosa semplice e veloce. È infatti necessario valutare diversi fattori, ottimizzare gli spazzi e scegliere sin da subito i colori che si desiderano. Una visita al Salone del Mobile di Firenze può dare utilissime idee per la realizzazione di spazi belli e funzionali nella propria casa.

La scelta dei mobili per la propria camera da letto, per il salotto, per la cucina deve quindi essere fatta in modo ponderato ed adeguato, anche per evitare di spendere soldi inutilmente e per soddisfare le nostre esigenze.

Prima di fare un acquisto importante come quello legato ai mobili per la casa e ai vari complementi d'arredo, possono venirci in aiuto le tante esposizioni d'arredamento come quella fiorentina, che si tengono in tutta Italia.

Le edizioni del salone del mobile fiorentino

Il Salone del Mobile di Firenzeè ormai giunto alla sua XV Edizione e quest'anno si terrà dal 10 al 18 Marzo presso la Fortezza da Basso di Firenze. L'ingresso è a pagamento è il prezzo è dal lunedrì al venerdì di quattro euro e Sabato e Domenica di cinque euro. Si entra senza pagare il biglietto, dunque gratis solo dalle ore venti.

La fiera è aperto al pubblico e offre tutte le maggiori novità legate all'arredamento e al design con la presenza di numerosi marchi italiani. Si tratta dunque una vetrina utile per coloro che cercano idee originali e nuove per la loro abitazione e per valutare tutti i prezzi scegliendo la soluzione che fa al caso vostro.

Al Salone del Mobile di Firenze c'è anche la sezione dedicata all'ecologia e alle energie rinnovabili con proposte come gli infissi a risparmio energetico, gli impianti solari, fotovoltaici e molto altro. Ci sarà inoltre durante questa quindicesima edizione anche una sezione dedicata alla gastronomia di tutte le Regioni d'Italia.

Ecologia e gastronomia, le novità al salone del mobile

Aggiornamento Marzo 2013

Uno dei temi più caldi delle ultime edizioni è senza dubbio l'architettura green.

Oggi pensare green significa pensare alla preservazione dell'ambiente ma anche a minori spese. Esistono numerose soluzioni che permettono di raggiungere i due obiettivi contemporaneamente. Si pensi, ad esempio, all'installazione di pannello fotovoltaici. Questi permettono di utilizzare energia rinnovabile e aiutano ad diminuire drasticamente i consumi di energia elettrica.

Ricordiamo, a questo proposito, che è possibile installarli anche nei condomini ma, vista la recente riforma sul regolamento, è il caso di informarsi bene presso l'amministratore sulla fattibilità del progetto.

Oppure, ancora, per quello che concerne le vernici, si possono scegliere quelle naturali, che non sono tossiche e permettono di vivere la stanza o le stanze subito dopo la fine del lavoro perché non rilasciano alcuna sostanza nociva. Alcune di queste, soprattutto le terre, sono anche un ottimo rimedio contro l'umidità e le muffe e, infine, costituiscono un ottimo strumento per l'autoregolazione termina della casa.

La presenza di stand gastronomici, ancora, permette di riflettere bene sul connubio fra stile e funzionalità che si può avere nelle cucine o, comunque, in tutte quelle stanze che si vivono di più (come, ad esempio, i bagni).
Si tratta di una sfida difficile, dove tuttavia il design risulta un'arma vincente. Tramite questo, anche un apribottiglie può diventare un oggetto d'arredamento, bello a vedersi.

Tutto sui complementi d'arredo

I complementi d'arredo sui quali è possibile puntare di più sono i tavoli – con le relative sedie – e gli scaffali, soprattutto quelli chiusi, che risultano assolutamente pratici quando sono del modello con l'apertura verso l'alto.
Non bisogna infatti sottovalutare nulla e anche la posizione della finestra in cucina può dirottare l'interior designer verso una soluzione piuttosto che un'altra: si fa tanto attenzione all'ecosostenibilità, ma se poi si ignora la prima fonte di luce naturale, il sole, non si va da nessuna parte.

Attenzione anche alle tubature e alla loro manutenzione: risparmiare su queste significa, spesso, acquistare materiale scadente e, quindi, che ha bisogno di continui ritocchi. Per evitare problemi del genere è giusto affidarsi a ditte specializzate e a marchi importanti.

Ma lo stesso discorso dev'essere fatto per tutti quei grandi elettrodomestici che ci accompagnano per molti anni, come frigoriferi e lavatrici: investire molto oggi, significa avere qualcosa di resistente e duraturo per molti anni.

Come arrivare alla fiera del mobile di Firenze

Per chi è interessato, è possibile raggiungere la Fortezza da Basso in diversi modi.

In auto si raggiunge in10 minuti dai caselli autostradali di Firenze Sud, Firenze Impruneta (Certosa), Scandicci e Firenze Nord, direzione: Centro - viali di circonvallazione Fortezza da Basso. È possibile invece parcheggiare: nel parcheggio accanto alla Fortezza, nei parcheggi S.Maria Novella (piazza della Stazione), Parterre (Piazza della Libertà ) e Mercato Centrale.

Per chi arrivasse in treno la Stazione di Santa Maria Novella dista cento metri a piedi dalla Fortezza; quasi tutti i mezzi pubblici della città di Firenze fermano infine in Piazza Stazione, situata a cento metri dalla Fortezza.




Potrebbe interessarti

Self Storage a Milano (e in Lombardia): quali contattare?

self storage a milano

In questo modo, il servizio di self storage di Milano e della Lombardia viene incontro alle esigenze individuali o delle aziende, fungendo da deposito extra per gli eccessi di materiale o di archivio.

Detrazione affitto: soggetti beneficiari e requisiti

Ci sono alcune categorie di lavoratori e di studenti che hanno diritto a ricevere alcuni benefici dall'Irpef, ovvero alcune detrazioni legate ai contratti d'affitto da scalare sul modello 730 della dichiarazione dei redditi. 

Come funziona la locazione abitativa agevolata

Il contratto di locazione abitativa agevolata, detto anche affitto a canone concordato, è una tipologia di locazione introdotta a fine anni ’90 con la legge del 9 dicembre 1998, n. 431. La possibilità di stipulare un contratto di locazione abitativa agevolata è riservata alle abitazioni presenti in comuni ad alta densità abitativa che abbiano stipulato una convenzione con le associazioni di categoria.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

I vantaggi di scegliere una casa in legno

In molti paesi sviluppati, quali il Nord America, Giappone, l'Europa continentale e la Scandinavia, è molto sviluppata l'attenzione verso il benessere abitativo. Questo si traduce anche nella scelta dei materiali da costruzione delle abitazioni.

Esempio di Rendita catastale: tutti i passi per calcolarlo!

Esempio di Rendita catastale

Ogni immobile ha un proprio valore catastale che deriva per convenzione dalle cosiddette “rendite catastali”. Questo valore è solitamente usato quando si stipulano contratti di compravendita, di successione o di donazione, poiché serve come riferimento per applicare, in percentuale, tutte le imposte indirette collegate a tale atto, quali ad esempio iva e imu.

Calcolo spese acquisto prima casa: come portare in detrazione il costo notaio

Nel calcolo spese acquisto primo casa rientra anche il costo notaio. Questa voce però può essere portata in detrazione nella dichiarazione dei redditi ai fini Irpef in modo da recuperare parte dell’importo.

Leggi anche...

DIA: le modalità per la dichiarazione in comune

La DIA, o Denuncia di inizio delle attività, è un documento che va presentato presso ufficio tecnico del comune nel quale si intendono effettuare determinati tipi di lavori edili. La normativa che regola i campi di applicazione, l’iter per la consegna e le tempistiche per il suo accoglimento è sancita dal D.P.R. 380/2001, che prende il nome di Testo Unico per l’edilizia.

Leggi anche...

Bollette Telecom: pagamenti e morosità, cosa c'è da sapere?

In passato, gli utenti legati da rapporti societari o personali con un cliente moroso, che intendevano attaccare una nuova linea telefonica Telecom, erano soggetti al pagamento delle bollette arretrate o alla definitiva sospensione della fornitura per morosità.

Go to Top