Casa dolce casa direbbe qualcuno, eppure qualsiasi casa che si rispetti rispecchia, per arredo, colori e design, la personalità di chi abita quelle mura domestiche. Che sia in affitto o di proprietà, ogni tanto dare un aspetto nuovo alla propria casa significa offrire una boccata d'ossigeno, rinnovare in maniera economica o ristrutturare quegli spazi ricreati proprio su misura.
Sicuramente tutti penseranno: per dare un aspetto nuovo alla casa è necessario cambiare i mobili e spendere una fortuna. Niente di più sbagliato poiché, più che mettere mano al portafoglio ed indebitarsi con le finanziarie, è possibile modificare l'estetica degli ambienti domestici in infiniti modi. Tutti a costo zero, o quasi.

Rinnovare casa senza cambiare i mobili

La posizione dei mobili

Una prima idea per cambiare casa senza gettar via gli arredi potrebbe essere proprio quella di modificare la loro posizione all'interno degli ambienti. Ciò non significa spostare la camera da letto laddove c'è la cucina, ma semplicemente accostare il divano vicino ad una finestra per poter godere dei tiepidi raggi solari durante le fredde giornate invernali. Il frigo che risulta ingombrante in cucina potrebbe essere spostato nel ripostiglio, oppure la scrivania adagiata in un angolo diverso della stanza, giusto per facilitare l'ingresso nella camera dei bambini. Quel mobile da buffet potrebbe essere spostato nella sala da pranzo anziché all'ingresso perché magari può servire durante gli inviti a cena, per poggiare mestoli, tovaglie o le stoviglie pulite.
Molto spesso siamo soliti accumulare arredi per il solo gusto di ordinare tutti quegli oggetti che ammucchiamo durante la vita: perché non venderli in un mercatino dell'usato e guadagnare qualche soldo per cambiare la tappezzeria? Internet offre piattaforme gratuite per la compravendita dei mobili usati: si potrebbe ricavare un buon gruzzoletto facendo leva sugli appassionati del vintage!

Dare un aspetto nuovo alla propria casa con la luce

L'anima di una casa è rappresentata non solo dagli arredi, quanto piuttosto dalla luminosità delle camere e dall'ampiezza degli ambienti. Una stanza piccola potrebbe sembrare enorme proprio giocando con la luce e, qualora dovesse mancare quella naturale (per via di una finestra al posto di un balcone), l'illuminazione artificiale può modificare l'aspetto di una casa.
Innanzitutto attualmente esistono le soluzioni LED, anche in versione economica: le tonalità della luce sono di tre tipologie, ossia bianca, calda e fredda e la percezione dell'una o dell'altra variazione fa la differenza all'interno di una camera. La luce calda è assimilabile ai toni del giallo e rende gli ambienti confortevoli dall'allure ''sweet home'', a differenza di quella fredda il cui tono si avvicina all'azzurrino ed è ottima se si posseggono arredi in stile moderno. Ad essere prediletta da molti è la luce bianca, o neutra, che conferisce agli ambienti un tocco elegante e chic, adatto per le camere da studio, per la sala da pranzo e per l'ingresso. Se si desidera il tono acceso della luce calda è possibile utilizzarlo all'interno di una cucina per accentuare quel mood casalingo tipico di tutte le case, potendo prediligere la luce fredda all'interno del bagno, a maggior ragione de trattasi di un bagno di servizio o di un bagno cieco, privo di illuminazione naturale.

Cambiare la tappezzeria per migliorare lo stile degli arredi

È vero, anni addietro andava di moda l'arte povera e molte case sembrano essere fatte con lo stampino: cucine in legno dal colore marrone seguite da camere da pranzo con ampie vetrinette in cristallo e radica di noce. Se si aggiunge la camera padronale in ferro battuto e quella dei bambini con mobili fatti su misura il gioco è fatto. Ciascuna dimora è la fedele riproduzione di quella del vicino, dei suoceri e degli zii. Pur non cambiando i mobili è possibile innovare lo stile utilizzando la tappezzeria. L'arte povera, così come lo stile classico, possono essere resi moderni utilizzando tessuti new age, con colori neutri nella scelta delle tende di ciascuna camera. Il colore del legno si adatta infatti a numerose tonalità, come il tortora, la carta da zucchero, il rosa e l'ocra, ma è possibile acquistare a poco prezzo tende con fantasie eclettiche, floreali o dai colori frizzanti. Stesso discorso vale per i tappeti che potrebbero essere prediletti in versione moderna e declinati con palette differenti, magari procurandosi degli scendiletto dal design moderno per rendere frizzante e nuova la camera padronale. Anche tovaglie e tovaglioli, copri cuscini e copridivani possono trasformare l'ambiente più antico di una casa, oppure rendere diverso un bagno, soprattutto se prevale il colore bianco dei sanitari, delle pareti e dei rivestimenti.

Arricchire gli interni con piante e terrarium

Un'anonima libreria o una mensola che ospita la collezione delle bomboniere degli ultimi dieci anni può diventare qualcosa di spettacolare se decorata con piante rampicanti specifiche per gli interni. Un esempio fra tutti potrebbe essere il ficus pumilas, una varietà vegetale rigogliosa per gran parte dell'anno e capace di abbellire un'intera parete, una mensola o una libreria. Altre varietà adatte per gli appartamenti o per gli interni di una villa potrebbero essere il tronchetto della felicità, il ficus verde, l'orchidea, la dracena e la scelta potrebbe essere davvero imbarazzante per quanto riguarda i colori, i fiori e il tipo di pianta. Se poi non si possiede il pollice verde, o non si ha abbastanza tempo per la cura di ogni arbusto, esistono piante che necessitano di poche cure potendo optare come alternativa per le piante artificiali, realizzate in stoffa e plastica. Le piante naturali possono offrire numerosi benefici all'interno di una casa, e basterebbe davvero poco per trasformare l'angolo di un soggiorno in un piccolo e rigoglioso eden.
Qualora si ha il pallino del fai da te, da qualche tempo a questa parte spopola sul web il terrarium, una sorta di giardino in miniatura realizzato all'interno di un'ampolla, un calice ballon o un vasetto di vetro. Materiali principali sono la sabbia, la terra e le piante grasse anche con i fiori, il tutto arricchito da prodotti di scarto come ghiaia, conchiglie e vetri colorati.

Utilizzare gli stancil per rinnovare le pareti

Se lo stucco veneziano ed il marmorino sono gettonati sulle riviste di interior design, la fantasia può venire incontro senza spendere una fortuna in ditte specializzate per tinteggiare le pareti. Nonostante sembrano essere poco diffusi, gli stencil danno quel tocco in più sia ad un'intera parete che ad un angolo del muro. Si dimentichino carte da parati e bordure difficili da incollare, spazio agli adesivi da scollare non appena si passi una mano di vernice. Altro che tamburato o pittura tamponata se su una parete si possono ricreare forme geometriche, fiori, farfalle, pizzi e ricami. In voga sono le scritte e gli aforismi di persone famose apposte poco sopra il divano o nella camera dei ragazzi. Cosa scrivere in cucina? Gli ingredienti di una famosa ricetta, i nomi delle piante aromatiche o quelli dei piatti più famosi. In stile ristorante napoletano made in USA. In alternativa è possibile acquistare adesivi o utilizzare la tecnica del decoupage, un modo in più per arricchire una parete.

Giocare con i quadri e le fotografie

I quadri d'autore costano molto, ma a ben vedere gran parte dell'arte moderna è il frutto di una combinazione di stili spesso irriconoscibili, diversi fra loro che alla fine uno ci si chiede: ''Ma sai che questo disegno avrei potuto farlo anche io?'' Senza violare il diritto d'autore, è possibile realizzare quadri e disegni acquistando a poco prezzo le tele ed i colori. Sono in vendita anche nei negozi di bricolage e nelle cartolerie a poco meno di 10 euro e possono rendere personalizzata una camera o l'ingresso di casa. Inoltre i tutorial su come usare un pennello ed una tempera sono numerosi e cimentarsi nei Raffaello del nuovo millennio può essere divertente. Anche le foto incorniciate stanno tornando di moda negli ultimi anni, soprattutto se fissate sulla parete fino a ricoprirla tutta. Nel complesso quel muro sembrerà un album fotografico da abbracciare con un solo sguardo. E poi vuoi mettere una foto digitale visualizzata sullo schermo di un pc e la foto in carta fissata sulla parete? La casa ha tutta un'altra storia.





Potrebbe interessarti

Detrazione affitto: soggetti beneficiari e requisiti

Ci sono alcune categorie di lavoratori e di studenti che hanno diritto a ricevere alcuni benefici dall'Irpef, ovvero alcune detrazioni legate ai contratti d'affitto da scalare sul modello 730 della dichiarazione dei redditi. 

Leggi tutto...

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Leggi tutto...

Come funziona la locazione abitativa agevolata

Il contratto di locazione abitativa agevolata, detto anche affitto a canone concordato, è una tipologia di locazione introdotta a fine anni ’90 con la legge del 9 dicembre 1998, n. 431. La possibilità di stipulare un contratto di locazione abitativa agevolata è riservata alle abitazioni presenti in comuni ad alta densità abitativa che abbiano stipulato una convenzione con le associazioni di categoria.

Leggi tutto...

Tipi di contratti di affitto: conosci vantaggi fiscali e oneri

Attualmente, se si vuole prendere in affitto un locale adibito ad abitazione, è necessario sottoscrivere un contrattocon il padrone di casa o con l'organizzazione proprietaria dell'immobile.

Leggi tutto...

Mutuo affitto: scopri tutte le caratteristiche

Il cosiddetto "mutuo affitto" è una formula nata in tempi recenti con la quale gli istituti di credito vengono incontro alle esigenze di quanti abbiano bisogno di un prestito ma che non possano permettersi di pagare interessi troppo alti.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Contratto di locazione per l'ufficio: cosa c’è da sapere?

contratti di locazione ad uso di ufficio sono diversi da altri tipi di contratti di locazione, come possono essere sicuramente e in primo luogo i contratti ad uso abitativo. Dunque, prima di avventurarsi nell'affitto di uffici o nella vendita negozi, è bene informarsi con il dovuto impegno.

Leggi tutto...

Rogito notarile per la compravendita immobili: come effettuarlo?

Comprare un immobile non è come acquistare qualsiasi altra cosa. Si tratta di una scelta che può cambiare la vita (la nostra e quella della nostra famiglia). Logico dunque che si tratti di un qualcosa di davvero importante; un qualcosa a cui prestare molta attenzione. Di seguito riportiamo alcuni consigli per affrontare nel modo giusta una compravendita di immobili.

Leggi tutto...

Valore catastale della casa: guida al calcolo!

Il valore catastale di un immobile ha notevole rilevanza sia nel caso di compravendita, sia ai fini della definizione dell’imponibile IMU. La Legge Finanziaria del 2006 ha stabilito che, nel caso di trasferimento di proprietà di immobili a uso abitativo e delle relative pertinenze si venga tassati in base al valore catastale, anziché al corrispettivo patteggiato tra le parti e iscritto nell’atto notarile.

Leggi tutto...

Facciamo chiarezza sull’immobile strumentale

Gli immobili strumentali rappresentano una particolare tipologia di bene. In pratica si distinguono in quanto vengono comprati dalle aziende per esercitare le proprie attività. Sottolineiamo il fatto che esistono:

Leggi tutto...

Plusvalenza della seconda casa, come procedere?

Per plusvalenza si intende l’aumento del valore di un immobile verificatosi nel tempo trascorso fra acquisto e vendita. Dal punto di vista fiscale, si considera questo aumento di valore come indice di una maggiore capacità contributiva, che viene tassato attraverso imposte dirette. Oltre alla vendita della prima, si applica la plusvalenza sulla seconda casa. Ecco come calcolarla.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Documenti successione: diamo uno sguardo più approfondito

Per aprire una pratica di successione, i documenti necessari sono:

Leggi tutto...

Leggi anche...

Simulazione rata del mutuo per l’acquisto della prima casa

L’acquisto di un immobile, in particolare se si tratta di una prima casa, è sicuramente un passo importante che comporta una serie di valutazioni da fare a priori in vista dell’impegno economico a lunga scadenza. Si tratta di un investimento di un certo peso e nella maggior parte dei casi, chi si appresta a farlo, non ha a disposizione l’intero capitale.

Leggi tutto...
Go to Top