Quando si acquista casa, si sente il bisogno di arredarla secondo i propri desideri e, se possibile soprattutto a livello economico, si tende spesso a fornire al suo interno tutti i confort possibili. Un vezzo, in molti casi eccessivamente costoso, ma che molti desiderano nella propria abitazione, è quello della piscina da interno (chiamata anche mini piscina).

Quanto costa una piscina interna?

I prezzi di una piscina da interno sono molto elevati, soprattutto se si tratta di una piscina interrata e se si intende costruirne una di lusso e super tecnologica. Non sono necessari specifici permessi edilizi e per installarla sono previste poche ore. Strutture di questo tipo possono altresì essere di grandi o piccole dimensioni, rotonde o quadrate.

Le piscine da interno dovrebbero inoltre essere costruite a massimo un metro e cinquanta di altezza. Un vantaggio delle mini piscine è inoltre legato al fatto che l'acqua al suo interno, non andrà svuotata dopo ogni bagno; essa può infatti essere utilizzata anche per circa tre mesi.

Manutenzione

Le piscine da interno necessitano però di una depurazione costante dell'acqua e di determinati accorgimenti utili a rendere il vostro bagno rilassante, salutare e sicuro. È necessario, ad esempio, regolare e misurare il valore del PH dell'acqua stessa.

Quando si opera in tal senso, va inoltre sostituita spesso la cartuccia del filtro e e va pulito il sistema di erogazione dell'acqua regolarmente. Solitamente la pulizia deve avvenire ogni qual volta si riempe la mini piscina di acqua.

È infine molto importante procedere a disinfestarle con prodotti appositi, o con un apparecchio chiamato ozonizzatore. È comunque necessario disinfettare ulteriormente la mini piscina, servendosi di prodotti appositi presenti sul mercato.

Differenti tipologie

Ogni piscina è dotata di un depuratore che ha il ruolo di mantenere l’acqua pulita e limpida. La pulizia avviene grazie a un filtro a sabbia che si trova generalmente nel locale tecnico della piscina. Tramite un apposito sistema di pulizia l’acqua sporca viene prelevata dalla vasca, pulita e fatta poi rientrare. L’acqua può essere prelevata con lo skimmer o con un canale di sfioro. Gli skimmer sono delle aperture lungo il bordo della vasca che raccolgono l’acqua che si trova in superficie e la trasportano verso il filtro a sabbia, che la pulirà dalla presenza di eventuali insetti, polline e sporcizia varia.

Il numero degli skimmer è variabile e dipende dalla grandezza e dalla capienza della vasca, dalla potenza del filtraggio ecc. Il sistema a sfioro raccoglie l’acqua tramite dei canali che la portano dentro una vasca di compensazione e poi all’interno del locale tecnico. Il numero dei canali a sfioro è variabile e si possono trovare lungo tutto il perimetro o solamente su un lato, possono essere visibili oppure coperti. Questo genere di piscina ha generalmente un costo più elevato rispetto a quelle a skimmer.

Caratteristiche delle piscine a skimmer

Com’è stato già detto in precedenza le piscine a skimmer hanno un particolare sistema di filtraggio dell’acqua ma presentano anche altre numerose caratteristiche, che sono riportate nell’elenco che segue.

  • Ha una costruzione semplice ed è meno costosa della piscina a sfioro.
  • Può essere montata anche senza l’aiuto di un esperto.
  • Ha un locale tecnico di piccole dimensioni.
  • E’ particolarmente adatta ad uso familiare.
  • E’possibile chiudere la piscina con coperture termiche che si adattano facilmente al perimetro della vasca.

Caratteristiche di quelle a sfioro

Le piscine a sfioro si caratterizzano principalmente per la presenza di un particolare sistema di filtraggio dell’acqua, di seguito sono illustrate altre importanti peculiarità di queste vasche.

  • Costruzione più complessa, che deve essere eseguita solamente da personale esperto e qualificato e costo elevato.
  • Passaggio più veloce dell’acqua.
  • Locale tecnico di discrete dimensioni.
  • La pulizia dell’acqua è abbastanza impegantiva e la sua manutenzione ha un costo più elevato rispetto agli skimmer.

Le piscine possono essere costruite in cemento, in poliestere, inox, liner e prefabbricate.





Potrebbe interessarti

Tassa di registro: come si calcola?

Se si intende acquistare o prendere in affitto un immobile da abitare oppure da adibire per usi diversi, ad esempio di natura commerciale o ad uso ufficio, è necessario in primis stipulare un contratto d'affitto o di compravendita.

Leggi tutto...

Comodato d'uso a titolo gratuito

Il comodato d'uso di immobile rappresenta una forma di contratto di locazione con cui è possibile prendere in consegna un immobile per un periodo di tempo determinato, con il dovere di riconsegnarlo al proprietario.

Leggi tutto...

Proroga locazione, informazioni e pagamenti

I contratti di affitto prevedono diverse appendici da conoscere: dopo aver parlato dei canoni d’affittodell’imposta di registro, della cessazione del contratto di locazione, ora approfondiremo il discorso relativo alla proroga del contratto di locazione, con informazioni sia di carattere generale che sul pagamento dell’imposta.

Leggi tutto...

Locazioni a canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Leggi tutto...

Contratto affitto 4+4: guida completa dalla stipula alla disdetta

I contratti di locazione a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Leggi tutto...

I più condivisi

Plusvalenza della seconda casa, come procedere?

Per plusvalenza si intende l’aumento del valore di un immobile verificatosi nel tempo trascorso fra acquisto e vendita. Dal punto di vista fiscale, si considera questo aumento di valore come indice di una maggiore capacità contributiva, che viene tassato attraverso imposte dirette. Oltre alla vendita della prima, si applica la plusvalenza sulla seconda casa. Ecco come calcolarla.

Leggi tutto...

Calcola il mutuo online: conosci questi strumenti?

Sono disponibili molti siti e portali che mettono a disposizione la funzione "Calcola il Mutuo online": si tratta di software che prendono in considerazione tutti i parametri necessari per dare una stima (o previsione) dell'importo della rata mensile del piano d'ammortamento.

Leggi tutto...

Facciamo chiarezza sull’immobile strumentale

Gli immobili strumentali rappresentano una particolare tipologia di bene. In pratica si distinguono in quanto vengono comprati dalle aziende per esercitare le proprie attività. Sottolineiamo il fatto che esistono:

Leggi tutto...

Compravendita tra privati: quali sono le imposte?

Quando si effettua una compravendita di una casa, le imposte da pagare vanno calcolate in modo diverso a seconda del tipo di acquisto: da privato o da costruttore. Chi decide di acquistare da un privato (o comunque da un soggetto diverso dall'impresa costruttrice) potrà pagare le imposte di registro, che saranno interamente dichiarate nell'atto di compravendita.

Leggi tutto...

Contratto di locazione per l'ufficio: cosa c’è da sapere?

contratti di locazione ad uso di ufficio sono diversi da altri tipi di contratti di locazione, come possono essere sicuramente e in primo luogo i contratti ad uso abitativo. Dunque, prima di avventurarsi nell'affitto di uffici o nella vendita negozi, è bene informarsi con il dovuto impegno.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Diritto di prelazione immobiliare

La prelazione è il contratto col quale, a parità di condizioni, una parte attribuisce all'altra il diritto a essere preferito a terzi. La prelazione può essere:

Leggi tutto...

Leggi anche...

Luci al LED di natale nella tua casa. Momenti unici di Natale

È dicembre, lo spirito natalizio finalmente si fa presente in tutti noi e piano piano comincia a riempire le nostre giornate. Le strade delle città cominciano a riempirsi di festoni e luminarie, nei negozi e nei centri commerciali le vetrine si addobbano in previsione della grande festa, i negozi di gastronomia preparano le leccornie e i menu da proporre per cene e cenoni.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Voltura Eni: guida pratica per la richiesta

L'Eni è un'azienda che si occupa di ricercare, produrre e commercializzare petrolio e gas naturale; ha all'attivo più di 75.000 dipendenti in circa 70 paesi. La voltura Eni, così come tutte le volture di questo tipo, viene richiesta all'ente erogatore in caso di subentro, nel contratto già preesistente, di un nuovo intestatario.

Leggi tutto...
Go to Top