Da sempre considerata un lusso, l’accessorio di pregio che solo alcuni potevano permettersi: possedere una piscina è oggi un sogno realizzabile, alla portata di tutti. Il mercato offre soluzioni adatte a ogni tasca e, con la stagione calda che incombe, l’idea di un acquisto del genere può permettere di ipotizzare una piacevole estate, combattendone l’afa e regalando refrigerio e relax.

Una fonte di benessere: il regalo che possiamo dedicarci

In questo articolo abbiamo voluto analizzare le piscine idromassaggio da esterno. Lasciando da parte l’imbarazzo della scelta, per un acquisto consapevole occorre essere messi al corrente di peculiari prerogative legate alle differenti configurazioni di ogni vasca. Sono tante le variabili che sarà utile considerare e molti i modelli, come dimostra il sito di casa-luce dove abbiamo potuto osservarne diverse tipologie, analizzando le qualità e mettendo a confronto offerte di diverso genere.

Utile è sempre valutare recensioni e descrizioni del tipo che più interessa, per comprendere se è adatto alle specifiche necessità e se il rapporto qualità-prezzo rientri o meno nelle proprie possibilità, anche sotto il punto di vista economico. Sovente non si ha sufficiente spazio per valutare la sistemazione di una piscina: a questo problema si potrà ovviare optando per delle tipologie adatte a essere installate sul terrazzo, o in un luogo esterno come giardini o cortili.

Per questo motivo esistono piscine idromassaggio da esterno anche in versione gonfiabile: semplici da montare, smontare e riporre comodamente in particolari borsoni, in modo che ne venga tutelata la funzionalità per il successivo utilizzo. È comune che già nella sezione di controllo della piscina sia compresa la dotazione per gonfiare queste tipologie di prodotti: comunque gli accessori per il pompaggio sono sempre forniti e associati alla piscina che si va a comprare. 

I requisiti per non sbagliare acquisto

Cosa tenere in considerazione:

Senz’altro si esamineranno con cura i materiali con i quali la piscina è stata concepita: dovremo scegliere in base a resistenza, forza e qualità. Una valida piscina idromassaggio da esterno dovrà essere in grado di garantire che non si buchi a contatto con la terra, o a causa di una collocazione che la veda vicina a rami, alberi o cespugli: situazione tipica degli spazi aperti.

Grandezza, peso, struttura e valvole per lo spruzzo dell’acqua: tre importanti elementi

piscina idromassaggio da esterno

Se si vuole possedere una piscina idromassaggio occorre valutare l’estensione della stessa: dovrà necessariamente rispondere alle vostre esigenze in base alla superficie che potrete utilizzare per la sistemazione. Rettangolare, tondeggiante, squadrata e così via: anche la forma dovrà adattarsi allo spazio e, quando è possibile, rispettare i gusti personali. Le piscine idromassaggio da esterno, nella maggior parte dei casi sono adatte a un massimo di quattro persone ma ve ne sono modelli più ampi, ideali per gruppi o famiglie numerose, capaci di accoglierne fino a dieci.

Occorre prestare particolare attenzione, nel caso decidessimo di installare la piscina idromassaggio su un terrazzo o balcone, al peso che tali pavimentazioni possono sostenere. Le capacità tollerabili dipenderanno dal materiale con cui è stata costruita la piscina, ma anche dalle condizioni complessive dell'abitazione. Qualora esistessero problematiche riguardanti la struttura o gli accertamenti vari attestassero che l’area non sia adeguata a reggere la piscina riempita, si dovrà valutare un modello magari più piccolo e meno pesante.

I pesi sopportati da superfici come quelle dei terrazzi cambiano in base a molteplici elementi: per posizionare una piscina in questi spazi, sarà utile chiedere consiglio al fabbricante dell'immobile o a uno specialista in architettura. Non bisogna quindi scordare i tre presupposti che influiscono nella stima: la struttura, quantità dell'acqua e il numero di persone che potranno usarla contemporaneamente. Calcoleremo poi, con estrema cura, il numero dei bocchettoni del getto d’acqua e il loro tipo di funzionamento.

Le piscine idromassaggio possiedono particolari valvole capaci di smuovere più o meno forti getti d’aria, dando il via a quello che viene considerato un massaggio idrico. La potenza di questo flusso può essere regolata per soddisfare la necessità di migliorare il proprio stato di salute, donando una sensazione di benessere totale e sviluppando un’azione tonificante per diverse parti del corpo.

Somministrazione di calore e filtri per la pulizia dell’acqua

L’apparato idraulico di cui siamo in possesso è un altro elemento fondamentale da non sottovalutare: quando i vari punti di congiungimento sono attigui alla piscina, è possibile garantirsi il miglior meccanismo per caricare e scaricare l’acqua. Anche la regolazione della temperatura dovrà permetterci di modificare il livello di calore in modo veloce e semplice: alcune piscine sono dotate di un telone per favorire il mantenimento di un certo grado di calore fino all’utilizzo, evitando eventuali incidenti dati dal rischio di una caduta accidentale.

Non dimentichiamo l’importanza di un meccanismo di pulizia efficace: è necessario che l’acqua passi attraverso un percorso di filtraggio per evitare diventi torbida e poco salutare.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Contratto di affitto con cedolare secca: tutte le caratteristiche

La locazione di un immobile, ma anche di una semplice stanza, soprattutto se si tratta di studenti, necessita sempre e obbligatoriamente della regolare registrazione di un contratto. Nel caso di affitti a studenti questo spesso non accade; ogni anno infatti sono numerosi i ragazzi che pagano l'affitto del proprio posto letto in nero.

Morosità dell'affitto: ecco la verità su come funziona davvero

Morosità dell'affitto

Se l'inquilino continua a non lasciare l'immobile, si procederà allora con una "monitoria di sgombero". L'Ufficiale Giudiziario del Tribunale comunicherà al moroso il giorno e l'ora esatti in cui si recherà presso l'immobile occupato, con l'assistenza della forza pubblica.

Fideiussione per affitto: come funziona la garanzia di pagamento?

Fideiussione per affitto

Recentemente la fideiussione personale ha soppiantato quasi completamente le vecchie cauzioni che i padroni di casa chiedevano per l’affitto degli appartamenti o dei locali commerciali.

I più condivisi

Surrogazione del mutuo: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

La surrogazione del mutuo (o portabilità) consente al debitore di sostituire il creditore iniziale, senza necessità di consenso di quest’ultimo, previo il pagamento del debito (art. 1202 codice civile).

Compravendita tra privati: quali sono le imposte?

Quando si effettua una compravendita di una casa, le imposte da pagare vanno calcolate in modo diverso a seconda del tipo di acquisto: da privato o da costruttore. Chi decide di acquistare da un privato (o comunque da un soggetto diverso dall'impresa costruttrice) potrà pagare le imposte di registro, che saranno interamente dichiarate nell'atto di compravendita.

Acquisto di un terreno edificabile: come funziona la compravendita

Immagine per Acquisto terreno edificabile

Acquisto terreno edificabile: la possibilità di edificare su un terreno dipende dalla destinazione prevista per tale area nel piano regolatore generale del Comune in cui è situato. L'acquisto del terreno edificabile, quindi, segue una precisa regolamentazione.

Leggi anche...

Successione per gli immobili: cosa fare e come comportarsi

successione immobili

Dopo la morte del de cuius, tutte le forme testamentarie sopra elencate prevedono l’intervento del Notaio per la pubblicazione e l’atto di ricevimento con apertura della successione per gli immobili. La differenza tra i diversi tipi di testamento non è solo formale: il testamento pubblico può offrire diversi vantaggi, oltre ad una maggiore sicurezza per l’inattaccabilità delle disposizioni.

Leggi anche...

Prescrizione e decadenza bollette: simili ma sostanzialmente diverse

Prescrizione e decadenza delle bollette hanno un elemento comune; in entrambe, il passare del tempo determina la perdita di un diritto. In realtà esse sono sostanzialmente diverse.

Go to Top