Ci sono delle simbologie e degli archetipi che vivono e sopravvivono nella mente delle persone per lungo tempo. Uno di questi è rappresentato dalla cucina italiana, con tutte le sue particolarità e riti che la eleggono per eccellenza la migliore del mondo. L’ultima novità che potrebbe stravolgere le abitudini di cucina è rappresentato dai piani portatili per la cottura.

La praticità del fornelletto elettrico

Il piano cottura portatile nasce dalla necessità di avere a disposizione una sorgente di calore pratica, veloce e ovunque si desideri.
Si tratta quindi di accessori estremamente pratici, che possono trovare la loro collocazione ovunque. Nascono, infatti, per essere utilizzati fuori casa – ad esempio, in occasione di campeggi o viaggio – ma possono essere utilissimi anche nella stessa cucina, come secondo piano cottura alternativo o complementare al primo.
I vantaggi di questi strumenti sono numerosi. Vediamoli di seguito.

Cosa sono i piani portatili? Ma funzionano con il gas? I prezzi?

Questi fornelli a induzione portatile si basano sulle correnti indotte e hanno la capacità di trasformare la massima energia in calore: sono costituiti da una bobina che, riscaldata, diffonde il calore sulle altre superfici. Se un materiale conduttivo viene poggiato sul ripiano di vetroceramica – è questo, infatti, il materiali di cui è composto il piano di cottura portatile – il calore si diffonde sulla padella o pentola scaldandola.

Si possono cucinare diversi piatti in pochissimo tempo e la precauzione che bisogna adottare è la massima attenzione nei tempi che sono estremamente rapidi. È necessario, infatti, acquisire una certa pratica nell'uso di questo strumento per capire tempi e temperature che, visto il meccanismo diverso, non funzionano come i piani cottura tradizionali.

Questi modelli hanno avuto il placet e l’apprezzamento anche di diversi esperti in materia o cuochi di alto rango che quindi conferiscono a questo strumento il consenso necessario per incentivarne l’acquisto.

I modelli sul mercato

Da poco la Samsung ha lanciato il proprio apparecchio per i piani portatili per la cottura: si chiama Away Samsung e grazie a questo strumento i tempi di cottura si sono notevolmente accorciati. Grazie alla presenza di circuiti elettronici presenti sul fondo, è possibile cucinare sia primi piatti che sughi a tempo di record. Il peso di questo modello è di circa tre kg con la zona cottura di 20 cm: Away ha all’interno anche un sistema di sicurezza per la fuoriuscita di liquidi e il costo dell’apparecchio è di 350 euro circa.

Questo piano cottura portatile ha solo un fuoco: in commercio ne esistono di più grandi che possono ospitare 4 fuochi di conseguenza sino a tre pentole o padelle.
Ovviamente si tratta di accessori più pesanti e sempre meno facili da trasportare.

Il consumo

Un'altra difficoltà deriva dal consumo: cucinare con l'elettricità è molto più dispendioso rispetto al gas. Tuttavia, imparando a misurare bene le temperature e ad incastrarle coi tempi di cottura giusti, è possibile ridurre sensibilmente la spesa elettrica.
I nuovi modelli, fra cui quelli Samsung, hanno infatti molte funzioni che vengono attivate da una struttura elettronica: led e numerosi pulsanti permettono di impostare timer per lo spegnimento automatico e temperature, oltre che segnali acustici che avvertono quando l'acqua sta bollendo.

Un altro svantaggio è quello per il quale, per funzionare, il piano necessita di utensili ad hoc. Occorre quindi investire in padelle nuove. Tuttavia questo tipo di cottura non rovina il loro metallo, rendendole sfruttabili per molto tempo.





Potrebbe interessarti

Canoni di locazione, le tipologie e i costi

Il canone di locazione è l’aspetto principale a cui guardano gli inquilini che hanno intenzione di affittare un appartamento. Il costo molto alto degli ultimi tempi, soprattutto nelle grandi città, ha portato questo argomento in prima pagina e di stretta attualità, soprattutto in questo momento di congiuntura economica.

Leggi tutto...

Tassa di registro: come si calcola?

Se si intende acquistare o prendere in affitto un immobile da abitare oppure da adibire per usi diversi, ad esempio di natura commerciale o ad uso ufficio, è necessario in primis stipulare un contratto d'affitto o di compravendita.

Leggi tutto...

Self Storage a Milano (e in Lombardia): quali contattare?

In questo modo, il servizio di self storage di Milano e della Lombardia viene incontro alle esigenze individuali o delle aziende, fungendo da deposito extra per gli eccessi di materiale o di archivio.

Leggi tutto...

Recesso di contratto di locazione: quali sono le modalità?

 

Nella situazione economica italiana, molte più persone ricorrono all’affitto di un immobile ad uso abitativo non potendosi permettere l’acquisto di una casa propria. Esistono però anche casi di recesso del contratto di locazione e su questo campo ci sono molte regole e leggi da sapere.

Leggi tutto...

Morosità del canone di affitto

Nei casi di protratto mancato pagamento del canone di affitto e/o delle quote condominiali, il proprietario può effettuare lo sfratto per morosità.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Calcola il mutuo online: conosci questi strumenti?

Sono disponibili molti siti e portali che mettono a disposizione la funzione "Calcola il Mutuo online": si tratta di software che prendono in considerazione tutti i parametri necessari per dare una stima (o previsione) dell'importo della rata mensile del piano d'ammortamento.

Leggi tutto...

Annunci immobiliari tra privati: le migliori app per vendere e trovare casa

L’acquisto di una casa è sempre un passo importante sia dal punto di vista esistenziale che, soprattutto economico perché comporta un impegno oneroso in particolar modo quando si accende un mutuo. Risparmiare sulla compravendita immobiliare è, tuttavia, possibile se si riesce a fare la ricerca di una casa da sé senza l’intervento di un’agenzia con i relativi oneri di commissione.

Leggi tutto...

Rinegoziazione mutuo: quando effettuarla?

 

Se non si è soddisfatti del proprio mutuo è possibile tentare una rinegoziazione con la banca erogatrice. Questa può rifiutarsi, ma sono possibili altre alternative. Vediamo quali.

Leggi tutto...

Tutti i vantaggi del comprare nuovo

L’acquisto di un immobile comporta tanti dubbi e numerose valutazioni: qual è l’immobile che fa per me? Meglio in centro oppure fuori città? Meglio un immobile nuovo o uno più datato? Insomma, le domande sono tantissime e molte risposte dipendono dalle proprie personali esigenze e da gusti e desideri personali.

Leggi tutto...

Acquisto terreni edificabili: come funziona la compravendita

La possibilità di edificare su un terreno dipende dalla destinazione prevista per tale area nel piano regolatore generale del Comune in cui è situato. L'acquisto di terreni edificabili, quindi, segue una precisa regolamentazione.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Moratoria e sospensione rate del mutuo: dodici mesi di respiro per chi è in difficoltà

Oggettivamente sono pochi coloro che, finiti gli studi e intrapresa la carriera lavorativa, possono godere del possesso di uno o più immobili. A maggior ragione chi non è in possesso nemmeno della prima casa si vede giustamente costretto a contrarre il famigerato mutuo con le banche al fine di dire ‘questa è casa mia’. Ma piuttosto che fossilizzarsi sulle eventuali espressioni verbali che possono essere più o meno significative lo stesso fatto di non pagare mensilmente ‘canoni’ affittuari senza riuscire ad avere riscontri futuri è un grande passo. Ma cosa è un mutuo? 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Come leggere la bolletta dell'ENEL?

Per essere certi che l'importo indicato nella vostra ricevuta sia corretto, è indispensabile capire come leggere la bolletta della luce e come sono state calcolate le voci al suo interno. La bolletta, dell'Enel o di qualsiasi altro venditore di energia elettrica, è strutturata secondo la delibera n.152/06 dell’Autorità sulla “trasparenza dei documenti di fatturazione dei consumi di elettricità”.

Leggi tutto...
Go to Top