Ci sono delle simbologie e degli archetipi che vivono e sopravvivono nella mente delle persone per lungo tempo. Uno di questi è rappresentato dalla cucina italiana, con tutte le sue particolarità e riti che la eleggono per eccellenza la migliore del mondo. L’ultima novità che potrebbe stravolgere le abitudini di cucina è rappresentato dai piani portatili per la cottura.

La praticità del fornelletto elettrico

Il piano cottura portatile nasce dalla necessità di avere a disposizione una sorgente di calore pratica, veloce e ovunque si desideri.
Si tratta quindi di accessori estremamente pratici, che possono trovare la loro collocazione ovunque. Nascono, infatti, per essere utilizzati fuori casa – ad esempio, in occasione di campeggi o viaggio – ma possono essere utilissimi anche nella stessa cucina, come secondo piano cottura alternativo o complementare al primo.
I vantaggi di questi strumenti sono numerosi. Vediamoli di seguito.

Cosa sono i piani portatili? Ma funzionano con il gas? I prezzi?

Questi fornelli a induzione portatile si basano sulle correnti indotte e hanno la capacità di trasformare la massima energia in calore: sono costituiti da una bobina che, riscaldata, diffonde il calore sulle altre superfici. Se un materiale conduttivo viene poggiato sul ripiano di vetroceramica – è questo, infatti, il materiali di cui è composto il piano di cottura portatile – il calore si diffonde sulla padella o pentola scaldandola.

Si possono cucinare diversi piatti in pochissimo tempo e la precauzione che bisogna adottare è la massima attenzione nei tempi che sono estremamente rapidi. È necessario, infatti, acquisire una certa pratica nell'uso di questo strumento per capire tempi e temperature che, visto il meccanismo diverso, non funzionano come i piani cottura tradizionali.

Questi modelli hanno avuto il placet e l’apprezzamento anche di diversi esperti in materia o cuochi di alto rango che quindi conferiscono a questo strumento il consenso necessario per incentivarne l’acquisto.

I modelli sul mercato

Da poco la Samsung ha lanciato il proprio apparecchio per i piani portatili per la cottura: si chiama Away Samsung e grazie a questo strumento i tempi di cottura si sono notevolmente accorciati. Grazie alla presenza di circuiti elettronici presenti sul fondo, è possibile cucinare sia primi piatti che sughi a tempo di record. Il peso di questo modello è di circa tre kg con la zona cottura di 20 cm: Away ha all’interno anche un sistema di sicurezza per la fuoriuscita di liquidi e il costo dell’apparecchio è di 350 euro circa.

Questo piano cottura portatile ha solo un fuoco: in commercio ne esistono di più grandi che possono ospitare 4 fuochi di conseguenza sino a tre pentole o padelle.
Ovviamente si tratta di accessori più pesanti e sempre meno facili da trasportare.

Il consumo

Un'altra difficoltà deriva dal consumo: cucinare con l'elettricità è molto più dispendioso rispetto al gas. Tuttavia, imparando a misurare bene le temperature e ad incastrarle coi tempi di cottura giusti, è possibile ridurre sensibilmente la spesa elettrica.
I nuovi modelli, fra cui quelli Samsung, hanno infatti molte funzioni che vengono attivate da una struttura elettronica: led e numerosi pulsanti permettono di impostare timer per lo spegnimento automatico e temperature, oltre che segnali acustici che avvertono quando l'acqua sta bollendo.

Un altro svantaggio è quello per il quale, per funzionare, il piano necessita di utensili ad hoc. Occorre quindi investire in padelle nuove. Tuttavia questo tipo di cottura non rovina il loro metallo, rendendole sfruttabili per molto tempo.





Potrebbe interessarti

Risoluzione anticipata affitto: a chi spetta l'onere di pagare le tasse

In caso di risoluzione anticipata di un contratto affitto o di locazione, per il quale si è pagata l’imposta di registro per l’intera sua durata, il contribuente ha diritto al rimborso della parte di imposta relativa alle annualità successive a quella nel corso della quale si è verificata la risoluzione.

Leggi tutto...

Tipi di contratti di affitto: conosci vantaggi fiscali e oneri

Attualmente, se si vuole prendere in affitto un locale adibito ad abitazione, è necessario sottoscrivere un contrattocon il padrone di casa o con l'organizzazione proprietaria dell'immobile.

Leggi tutto...

Mutuo affitto: scopri tutte le caratteristiche

Il cosiddetto "mutuo affitto" è una formula nata in tempi recenti con la quale gli istituti di credito vengono incontro alle esigenze di quanti abbiano bisogno di un prestito ma che non possano permettersi di pagare interessi troppo alti.

Leggi tutto...

Locazione uso foresteria: scopriamo i vantaggi

 

Con il contratto di locazione ad uso foresteria una società per capitali prende in affitto un’abitazione ad uso dei suoi dipendenti.

Leggi tutto...

Cosa significa affitto a canone libero? Scopri le caratteristiche

Le locazioni a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Leggi tutto...

I più condivisi

Rinegoziazione mutuo: quando effettuarla?

 

Se non si è soddisfatti del proprio mutuo è possibile tentare una rinegoziazione con la banca erogatrice. Questa può rifiutarsi, ma sono possibili altre alternative. Vediamo quali.

Leggi tutto...

Comodato d'uso di immobile: come funziona con quello gratuito?

Il comodato d'uso di immobile rappresenta una forma di contratto di locazione con cui è possibile prendere in consegna un immobile per un periodo di tempo determinato, con il dovere di riconsegnarlo al proprietario.

Leggi tutto...

I vantaggi di scegliere una casa in legno

In molti paesi sviluppati, quali il Nord America, Giappone, l'Europa continentale e la Scandinavia, è molto sviluppata l'attenzione verso il benessere abitativo. Questo si traduce anche nella scelta dei materiali da costruzione delle abitazioni.

Leggi tutto...

Valore catastale della casa: guida al calcolo!

Il valore catastale di un immobile ha notevole rilevanza sia nel caso di compravendita, sia ai fini della definizione dell’imponibile IMU. La Legge Finanziaria del 2006 ha stabilito che, nel caso di trasferimento di proprietà di immobili a uso abitativo e delle relative pertinenze si venga tassati in base al valore catastale, anziché al corrispettivo patteggiato tra le parti e iscritto nell’atto notarile.

Leggi tutto...

Salone del Mobile di Parma: informazioni e contatti

Per riuscire a trovare l’arredamento giusto, prima di recarsi presso un negozio o centro commerciale, è possibile visitare il Salone del Mobile di Parma o uno dei grandi Saloni del Mobile in Italia che offrono un'amplissima panoramica sulle nuove tendenze e che offrono soluzioni alla portata delle tasche di chiunque.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Contratto di mediazione immobiliare

Il contratto di mediazione immobiliare, disciplinato dagli artt. 1754 - 1765 c.c. regola l’attività di chi intende affidarsi a un mediatore (es.agenzia immobiliare), per la compra-vendita di un'abitazione.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Installazione citofono: procedure e attrezzature

Quando si acquista casa, c'è sempre qualche lavoretto di installazione e ristrutturazione da compiere. Oltre ai lavori di messa in posa di piastrelle e porte, di pittura delle pareti, ci sono tante altre operazioni da fare, soprattutto di natura elettrica; una di queste è, ad esempio, quella di installare il citofono. Manca il citofono nella casa che avete appena acquistato?

Leggi tutto...

Leggi anche...

Imposte reddito locazione: aliquote e prassi dei versamenti

La locazione di un immobile, dovrebbe comportare obbligatoriamente la stipula e la successiva registrazione di un contratto d'affitto, con il conseguente versamento delle imposte dei redditi da locazione. 

Leggi tutto...
Go to Top