Quando si acquista una nuova casa, bisogna sempre dedicarsi, prima di abitarla, ad operazioni di ristrutturazione; è altresì necessario arredarla. Uno dei lavori d'arredo che spesso viene effettuato all'interno dell'abitazione è la scelta e il montaggio delle tende.

Come montare una veneziana

La prima cosa da fare è ovviamente scegliere il tipo di tenda che più si adatta al vostro gusto e all'arredamento della vostra nuova casa. Molti optano ad esempio per le tende veneziane, realizzate da tante lamelle orizzontali sorrette da fili e costituite da un apparecchio utile ad alzarle e abbassarle. Se si hanno veneziane molto esposte al sole è bene scegliere come materiale l'alluminio e non il PVC.

La seconda cosa da fare sarà poi quella del montare tende o veneziane. Gli utensili utili a montare le veneziane sono i seguenti: forbici per tende a rullo; taglialamelle per veneziane; trapano; metro, matita e righello, per le misure; sega per metallo; viti e tasselli; cacciavite; livella a bolla.

Le dimensioni

Per montare le veneziane, è utile sapere che la loro altezza deve corrispondere all'inquadratura della finestra meno due centimetri, mentre alla larghezza si sottraggono circa quattro centimetri. È inoltre necessario, sia per montare le veneziane che delle semplici tende a rullo o verticali, prendere accuratamente le misure e i punti di riferimento, nei qual andranno ad inserirsi i bulloni per la messa in posa stessa.

Quando si monta una veneziana o una tenda, è altresì importante utilizzare i tasselli adatti al tipo di materiale che si sta forando, per installare il supporto; essi variano infatti se si tratta di cemento o gesso. Dopo aver fissato bene il supporto, sarà infine possibile posizionarvi la tenda o la veneziana, accorciando o occupandosi dei bordi, sempre in base alla grandezza della finestra.

L’importanza dell’inquadratura

La larghezza di una veneziana deve misurare come la larghezza dell’inquadratura della finestra meno due centimetri per ogni lato, mentre la sua altezza deve essere uguale a quella della finestra meno due centimetri. E’importante lasciare anche un piccolo spazio nella parte superiore della finestra per poter permettere la sua apertura. Per quanto invece riguarda l’inquadratura dell’esterno la tenda deve essere più grande di 5 centimetri per ogni lato e l’altezza deve essere di dieci centimetri più alta.

La tende può essere fissata direttamente sul vetro della finestra e quindi ne deve permettere il movimento. E’necessario fissarla con dei ganci angolari, in modo da poter impugnare senza difficoltà la maniglia della persiana. Questa particolare genere di tenda può essere montata a muro, al soffitto o posta tra due muri. Per poter ottenere un ottimo risultato è necessario usare viti e tasselli che si adattano perfettamente al telaio, al muro o al soffitto. E’inoltre fondamentale controllare costantemente il lavoro d’installazione che si sta eseguendo ed evitare che quando la tenda è abbassata possa in qualche modo intralciare l’apertura della persiana o coprire un termosifone.

Come procedere al montaggio

Com’è stato già detto in precedenza per montare una tenda è necessario effettuare delle misurazioni precise, con l’aiuto di un metro. Prima di forare il muro dove andranno poi inserite le viti per sorreggere il tutto è bene segnare il punto con una matita e scegliere il tassello più adatto tenendo conto del tipo di materiale che si sta usando, ad esempio gesso, cemento ecc. Nel caso in cui le tende abbiano bisogno di punti di fissaggio intermedi è preferibile consultare le istruzioni che sono in genere contenute all’interno della scatola. In linea di massima le veneziane a lamelle verticali hanno bisogno di tre diversi punti di fissaggio al soffitto. Per tagliare i bordi di una tenda del genere è necessario metterla ripiegata su un tavolo e misurare con attenzione da entrambi i lati la parte da tagliare. La barra dovrà essere incisa con un seghetto per metalli mentre per le lamelle dovrà essere utilizzato un taglialamelle. E’consigliabile non usare le veneziane in PVC per le finestre che sono esposte molto al calore del sole, in questo caso è preferibile optare per quelle in alluminio.





Potrebbe interessarti

Moduli contratti di locazione: tutte le novità!

Dal 1° luglio 2010 è stato realizzato il nuovo Modello 69, per la registrazione dei contratti di locazione e affitto e per i contratti di comodato.

Leggi tutto...

Self Storage nel Lazio: contatti utili

I self storage sono servizi in mano ad una compagnia apposita, oppure sono degli spazi in mano a compagnie di trasloco, e di norma vengono affittati e utilizzati attraverso un noleggio a base mensile.

Leggi tutto...

Affitto d'azienda: questi consigli non puoi perderteli!

Con il termine affitto d'azienda è indicata l'acquisizione di un diritto di godimento e di tutti i poteri di gestione di un complesso aziendale di proprietà del locatore, da parte di un conduttore dietro corrispettivo. A regolamentare l'affitto d’azienda è l'articolo 2562 del codice civile che dispone l'applicazione delle norme relative all'usufrutto d'azienda (articolo 2561) e quelle generali in tema d'affitto (articoli 1571-1654).

Leggi tutto...

Provvigione agenzia affitto: come funziona?

Nel momento in cui si decide di mettere il proprio appartamento o la propria casa in affitto, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di affidarsi ad una agenzia che si occupi della mediazione fra il proprietario e l'eventuale affittuario.

Leggi tutto...

Il contratto di sublocazione: caratteristiche, norme e rapporti

Quando l'affittuario deve lasciare l’appartamento locato per un certo periodo può affittarlo a terzi per coprire le spese, senza però avere l’intenzione di disdire il contratto principale.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Valore catastale immobile: tutti i passi per calcolarlo!

Ogni immobile ha un proprio valore catastale che deriva per convenzione dalle cosiddette “rendite catastali”. Questo valore è solitamente usato quando si stipulano contratti di compravendita, di successione o di donazione, poiché serve come riferimento per applicare, in percentuale, tutte le imposte indirette collegate a tale atto, quali ad esempio iva e imu.

Leggi tutto...

Plusvalenza nella vendita della prima casa: info e dettagli

Nel caso di acquisto della prima casa, è prevista una serie di agevolazioni: l’imposta di registro è al 3% del valore; l’imposta ipotecaria corrisponde a 168,00 €; anche l’imposta catastale corrisponde a 168,00 €. Nel caso di vendita della prima casa, così come avviene per tutti gli immobili, per plusvalenza della prima casa si intende l’aumento di valore realizzato entro un determinato periodo di tempo.

Leggi tutto...

Salone del Mobile di Firenze: informazioni sull'evento

Scegliere l'arredamento per la vostra nuova casa non è sempre una cosa semplice e veloce. È infatti necessario valutare diversi fattori, ottimizzare gli spazzi e scegliere sin da subito i colori che si desiderano. Una visita al Salone del Mobile di Firenze può dare utilissime idee per la realizzazione di spazi belli e funzionali nella propria casa.

Leggi tutto...

Annunci immobiliari tra privati: le migliori app per vendere e trovare casa

L’acquisto di una casa è sempre un passo importante sia dal punto di vista esistenziale che, soprattutto economico perché comporta un impegno oneroso in particolar modo quando si accende un mutuo. Risparmiare sulla compravendita immobiliare è, tuttavia, possibile se si riesce a fare la ricerca di una casa da sé senza l’intervento di un’agenzia con i relativi oneri di commissione.

Leggi tutto...

Comodato d'uso di immobile: come funziona con quello gratuito?

Il comodato d'uso di immobile rappresenta una forma di contratto di locazione con cui è possibile prendere in consegna un immobile per un periodo di tempo determinato, con il dovere di riconsegnarlo al proprietario.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Cos'è la rendita catastale: scopri le informazioni sugli immobili

Quando si acquista una casa sono necessari dei dati specifici utili a definire le caratteristiche dell'immobile appena comprato e importanti ai fini della compilazione del moduli ICI (Imposta comunale sugli Immobili) e del suo successivo pagamento; uno di questi valori fondamentali è la rendita catastale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Domiciliazione bancaria delle bollette

La Domiciliazione Bancaria, nota anche come Domiciliazione Bollette, Domiciliazione Utenze o come Domiciliazione Bancaria dei Pagamenti, è uno strumento molto utile che le banche mettono a disposizione dei clienti per “automatizzare” il pagamento delle utenze domestiche.

Leggi tutto...
Go to Top