Capita molto spesso in casa di dover montare da sé delle porte, soprattutto per evitare di aggiungere costi aggiuntivi legati alla manodopera di un tecnico specializzato.

Montare una porta per interni può risultare per molti un impresa ardua, è invece molto un'operazione molto semplice, che ha solo bisogno di piccoli accorgimenti da sapere, per evitare di fare errori.

Gli utensili necessari a montare una porta per interni sono: listelli in legno, tasselli o viti da legno, cacciavite, trapano, colla o silicone, schiuma poliuretanica, livella a bolla, taglierino.

Montaggio di una porta interna passo passo

La prima cosa da sapere, prima di montare una porta per interni, è prendere accuratamente le misure per costruire in modo appropriato ogni singolo componente della porta quale: maschietti, per le cerniere; ferma vetro; per la posa dei vetri; serratura incassata; infisso o telaio ; pannello cieco .

Le misure giuste da tenere in considerazione sono: il controtelaio, uguale alla larghezza luce della porta + 100 mm.5; la larghezza luce (da 600, 700, 800, 900 mm); la profondità del telaio di 100/105 mm4; l'altezza della luce, solitamente di 2100 mm.

Successivamente si provvederà a capire il senso di apertura adeguato della porta e a verificare la profondità del telaio, tenendo conto anche dei rivestimenti di pavimento e pareti.

Nei casi di inserimento di una porta già esistente, si dovrà prima smontare la stessa e poi operare con il montaggio di quella nuova.

Come comportarsi con il telaio

Il montaggio di una porta per interni prevede delle operazioni da effettuare sul telaio quali: montaggio; posizionamento e giusto collocamento; allineamento; fissaggio.Infine si provvederà all'inserimento del pannello, delle guarnizioni e della maniglia.

Una soluzione per chi è alla ricerca del risparmio dello spazio è rappresentata dalle porte scorrevoli. Le ante in questo caso posso scomparire all' interno di un muro realizzato in carton gesso oppure scorrere a filo muro tramite l'utilizzo di binari che possono essere mostrati o scomparire con una mantovana.
I maggiori produttori sono Scrigno, Casali, Pivato, Henry Glass e Ferrero Legno.

Soluzioni per l'acquisto

Acquistare una porta o un portone garage da garage, richiede il vagliare con attenzione vari fattori, sceglierli e mettere insieme quelli che più si adattano allo spazio a vostra disposizione e alle vostre personali esigenze.
Ne esistono, infatti, di svariati modelli, con diversi tipi di aperture, in varie dimensioni o materiali e la ricerca deve terminare con una portone da garage che esegue le sue funzioni, senza dare problema alcuno!

Per citarne alcune, si può trovare la porta o il portone del garage scorrevole, molto facile e pratica come utilizzo; la porta da garage basculante e permette di guadagnare spazio in profondità; la porta o il portone sezionale che si adatta a qualsiasi metratura. In aggiunta, qualsiasi di queste porte può essere dotata di sistema automatico, ciò significa una gran comodità del non dover uscire dalla macchina per aprire e chiudere garage. Questo sistema è anche una sicurezza in più, fattore che non dovrebbe essere trascurato.

Modelli e materiali

Una volta scelto il modello che più si adatta al vostro criterio, dovete occuparvi di scegliere il materiale adatto e da voi preferito.
Se siete amanti del legno, questo vi darà un isolamento naturale, trattenendo calore al suo interno. Molto elegante ed estetico. Richiede più manutenzione di altri materiali essendo più delicato.
L'alluminio è il materiale più usato e di facile manutenzione come peraltro anche l'acciaio.

Il PVC è insostituibile in termini d’isolamento e certamente vi renderà felici quando vi realizzerete la convenienza del suo rapporto qualità/prezzo imbattibile. C'è sempre la possibilità di applicare una finestrella sulla porta per renderla più gradevole o semplicemente per guardare all'interno o al suo esterno.

Di fronte a una così vasta scelta di prodotti sul mercato, uno specialista in vendita di portoni da garage cui affidarsi può essere una scelta saggia. Esso vi potrà dare della consulenza per garantirvi uno strumento efficace ed elegante.



Potrebbe interessarti

Affitto d'azienda: questi consigli non puoi perderteli!

Con il termine affitto d'azienda è indicata l'acquisizione di un diritto di godimento e di tutti i poteri di gestione di un complesso aziendale di proprietà del locatore, da parte di un conduttore dietro corrispettivo. A regolamentare l'affitto d’azienda è l'articolo 2562 del codice civile che dispone l'applicazione delle norme relative all'usufrutto d'azienda (articolo 2561) e quelle generali in tema d'affitto (articoli 1571-1654).

Leggi tutto...

Tasse affitto: una guida per essere in regola!

In materia di locazioni sono davvero tantissime le cose da tenere in considerazione, soprattutto per non trovarsi a dover risolvere eventuali problemi futuri. La prima cosa da fare è sicuramente preoccuparsi di stipulare e, soprattutto, regolarizzare il contratto. La corretta registrazione del contratto d'affitto di qualunque natura è infatti una garanzia e una sicurezza per chi decide di prendere in affitto un immobile.

Leggi tutto...

Cosa significa affitto a canone libero? Scopri le caratteristiche

Le locazioni a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Leggi tutto...

Canoni di locazione, le tipologie e i costi

Il canone di locazione è l’aspetto principale a cui guardano gli inquilini che hanno intenzione di affittare un appartamento. Il costo molto alto degli ultimi tempi, soprattutto nelle grandi città, ha portato questo argomento in prima pagina e di stretta attualità, soprattutto in questo momento di congiuntura economica.

Leggi tutto...

Morosità del canone di affitto

Nei casi di protratto mancato pagamento del canone di affitto e/o delle quote condominiali, il proprietario può effettuare lo sfratto per morosità.

Leggi tutto...

I più condivisi

Il Piano di Ammortamento dalla A alla Z

Il periodo ti tempo concordato tra il cliente e l’istituto di credito per il rimborso del mutuo, si chiama comunemente piano di ammortamento. La modalità rateale di restituzione (del capitale più gli interessi maturati) e la durata di tale periodo, fanno capo al piano di pagamento che una volta terminato, ci consentirà di diventare a tutti gli effetti i proprietari dell’immobile in questione.

Leggi tutto...

Glossario mutui: i termini che devi conoscere

 

Di seguito i termini che tutti coloro i quali si impegnano in un mutuo dovrebbero conoscere:

Leggi tutto...

Comodato d'uso di immobile: come funziona con quello gratuito?

Il comodato d'uso di immobile rappresenta una forma di contratto di locazione con cui è possibile prendere in consegna un immobile per un periodo di tempo determinato, con il dovere di riconsegnarlo al proprietario.

Leggi tutto...

Provvigione agenzia immobiliare: consigli per non pagare troppo!

Il mediatore immobiliare e l'agenzia e l'agente immobiliare svolgono il ruolo di intermediario tra acquirente e venditore. Ci si rivolge ad un'agenzia immobiliare sia che si voglia vendere o acquistare un immobile, sia che si tratti di una compravendita che di una locazione.

Leggi tutto...

Rogito notarile per la compravendita immobili: come effettuarlo?

Comprare un immobile non è come acquistare qualsiasi altra cosa. Si tratta di una scelta che può cambiare la vita (la nostra e quella della nostra famiglia). Logico dunque che si tratti di un qualcosa di davvero importante; un qualcosa a cui prestare molta attenzione. Di seguito riportiamo alcuni consigli per affrontare nel modo giusta una compravendita di immobili.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Cos’è l’Ipoteca, e come si estingue?

L'ipoteca è un diritto concesso al creditore di un debito, di solito una banca, come garanzia di rimborso del finanziamento. Questa “assicurazione” viene esplicitata dalla possibilità di espropriare il debitore del bene sul quale è iscritto appunto l'ipoteca. Generalmente, si tratta di una casa di cui si è proprietario.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Montaggio mobili Ikea: faidate o chiedi aiuto?

Una delle caratteristiche che permette alla multinazionale Ikea di essere competitiva rispetto alle altre aziende del settore, in merito al rapporto fra qualità e prezzo dei prodotti, è sicuramente quella di lasciare al cliente l'onere del montaggio dei mobili acquistati.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il bollettino MAV: cos’è e come pagarlo

Che cos'è? Il MAV è l’acronimo di Pagamento Mediante Avviso. Il Mav è un bollettino il cui pagamento segue una procedura interbancaria standard. 

Leggi tutto...
Go to Top