Se si desidera rivestire i pavimenti allo scopo di ottenere gli stessi raffinati risultati del parquet, ma a prezzi più contenuti, il laminato è la soluzione giusta.

Il montaggio del laminato è inoltre molto più semplice e facile della posa in opera del parquet.

Strati isolanti importanti per il montaggio del laminato

Quando si decide per il montaggio del laminato bisogna prestare attenzione in primis alla tipologia di strati isolanti che si intende utilizzare per la posa in opera.

In commercio esistono diversi tipi di strutture isolanti quali:

  • l'ecologico sughero da 2 mm in rotoli;
  • polistirene che può essere da 2 mm o 3 mm, in rotoli o fogli;
  • abbinamenti polistirene + alluminio da 2 mm in rotoli ecc.

Come prendere le misure?

Quando si opta per il montaggio del laminato è inoltre importante prendere bene le misure ed essere molto precisi, conservando tra il laminato stesso e le pareti, vie di fuga e giunzioni per agevolare il lavoro e limitare i danni causati da possibili e future dilatazioni del materia.

La distanza minima tra pavimento e parete da tenere in considerazione in questi casi è di circa 1 cm - 1,5 cm; è necessaria inoltre la realizzazione di una copertura mediante battiscopa in legno.

L'ultima importante operazione da effettuare, è quella di sigillare in modo accurato tutti gli spazi e le giunture presenti, in modo tale da evitare anche eventuali infiltrazioni di acqua; il materiale da utilizzare per la sigillatura è solitamente il silicone.

Come procedere per il montaggio del laminato

I pannelli dei laminati possono aiutare a migliorare l’isolamento acustico e termico dall’ambiente circostante. E’ importante lasciare i componenti dei pavimenti all’interno del locale dove dovranno poi essere installati per almeno 48 ore prima del loro utilizzo, in modo da permettere l’armonizzazione delle tonalità di colore. Il locale dove deve avvenire il montaggio del laminato dovrebbe avere una temperatura che oscilla tra i 16°C e i 25°C. E’ di fondamentale importanza controllare che il pavimento in laminato sia uniforme e senza la presenza di umidità. Questo genere di materiale infatti non è adatto per locali umidi, come i bagni, le saune ecc. Di seguito sono elencati i materiali che bisogna possedere per il montaggio del laminato.

Montaggio del laminato

  • Schiuma in polipropilene, che deve essere messa tra il pavimento già presente e quello in laminato.
  • Una sega.
  • Un martello.
  • Una matita.
  • Un metro.
  • Un taglierino.
  • Una corda.
  • Un righello.

Nel caso in cui il materiale debba essere installato su un pavimento di cemento è importante mettere anche uno strato di barriera al vapore nella parte inferiore della schiuma. Il pavimento sottostante deve essere perfettamente pulito, asciutto e solido. Bisogna iniziare a montare il laminato da un angolo della stanza, inserendo il primo pezzo con il lato verso il muro. Gli altri pannelli saranno messi progressivamente a incastro, aiutandosi con un martello e allineandoli con precisione. Per riuscire a inserire l’ultimo pannello senza grandi difficoltà, è necessario misurare l’eccesso del laminato e tagliarlo con una sega circolare.

Nel caso in cui all’interno della stanza dove si desidera montarlo sia presente un battiscopa difficile da rimuovere, si può procedere comunque al montaggio del laminato. I pannelli devono subire un processo di sagomazione ed è fondamentale usare dei distanziatori dalla parete, per permettere al materiale di effettuare la dilatazione termica senza problemi. Generalmente è sufficiente lasciare dieci millimetri tra la parete o il battiscopa e il pavimento.

Come pulire il pavimento

home 2450449 640

Ora che sapete come avviene il montaggio del laminato scopriamo come pulirlo. Per effettuare la pulizia di pavimenti del genere è sufficiente usare uno straccio umido ben strizzato. E’ sconsigliabile usare cera, lucido o abrasivi, perchè potrebbero rendere opaca la superficie. Per togliere le macchie più difficili o lo sporco incrostato è possibile acquistare dei prodotti per la detersione specifica dei laminati. E’ preferibile applicare sotto le sedie e i tavoli dei feltrini, in modo da proteggere il pavimento da eventuali graffi. 

Speriamo di avervi chiarito come avviene il montaggio del laminato.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Risoluzione anticipata del contratto di locazione: a chi spettano le tasse?

Risoluzione anticipata del contratto di locazione

In caso di risoluzione anticipata di un contratto affitto o di locazione, per il quale si è pagata l’imposta di registro per l’intera sua durata, il contribuente ha diritto al rimborso della parte di imposta relativa alle annualità successive a quella nel corso della quale si è verificata la risoluzione.

Agevolazioni fiscali per il canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Agevolazioni fiscali per il canone concordato

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Provvigione dell'agenzia immobiliare per l'affitto: ecco come funziona?

Nel momento in cui si decide di mettere il proprio appartamento o la propria casa in affitto, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di affidarsi ad una agenzia che si occupi della mediazione fra il proprietario e l'eventuale affittuario.

I più condivisi

Tende a rullo per esterni: scopriamo quali sono e le tipologie esistenti

tende a rullo da esterni

In ufficio oppure in casa, è divenuto sempre più importante installare delle tendeper proteggersi dai raggi solari (soprattutto nelle luminose e calde giornate estive), ma anche per mantenere una certa riservatezza degli ambienti da occhi indiscreti. E, negli ultimi anni, a questa funzione pratica di protezione, si è aggiunta anche quella estetica, grazie anche alla creazione di tante tonalità e tessuti differenti, che permettono di scegliere tipologie di tende di vario genere.

Un approccio smart per l'immobiliare

telephone-immobiliare.jpg

Può capitare di avere un immobile inutilizzato, magari frutto di un'eredità o semplicemente una casa che si trova in un posto fuori mano, ma da cui vorremmo comunque ottenere una rendita. Il mattone è sempre un buon sistema per garantirsi un’entrata in più, se non altro per coprire le spese e le tasse, a patto di riuscire a vendere o affittare.

Guida per comprare casa: sei sicuro di conoscere ogni aspetto?

Guida per comprare casa

Comprare casa non è certamente un processo semplice. Leggere i giornali specializzati, informarsi sul Web, visitare gli immobili in vendita o studiare la planimetria di una casa in costruzione è importante ma può non bastare. Ecco alcuni consigli utili per chi ha deciso di comprare casa.

Leggi anche...

Onorario del notaio: a quanto ammonta?

 

Al momento del rogito notarile si versano, oltre alle imposte di registro ipotecarie catastali o IVA, anche l'onorario del notaio e le spese sostenute dallo stesso per conto del cliente.

Leggi anche...

Come trovare le offerte gas su misura per la tua casa

fuga gas

Dal 1° gennaio 2003 tutti noi abbiamo la possibilità di scegliere il fornitore di gas metano che meglio si adatta alle nostre esigenze. Concretamente cosa significa? Prima di quella data noi, cosiddetti utenti finali, potevamo acquistare il gas solo dal distributore locale che gestiva tutti gli aspetti, tecnici e commerciali, connessi con la fornitura del servizio. In parole semplici, non avevamo alcuna voce in capitolo nella scelta del nostro fornitore del gas.

Go to Top