Le macchine per il caffè con le cialde sono degli elettrodomestici a uso domestico per preparare il caffè espresso come quello del bar. Vi sono macchine che utilizzano le cialde e altre che prevedono l’uso delle capsule. Le cialde sono dei dischi tondeggianti pressati dello spessore di 44 mm e contenenti 7 gr di caffè macinato racchiuso in un incarto di carta filtrata come quello delle bustine per il tè. Il formato standard universale delle cialde è identificato dalla sigla ESE, vale a dire che le macchine per il caffè con marchio ESE sono compatibili per le corrispettive cialde prodotte da qualsiasi marca produttrice di caffè in cialde. Le cialde per il caffè si trovano presso qualsiasi supermercato e confezionate in ambiente protetto per preservare l’aroma del caffè.

Come funziona?

Per comprendere il funzionamento di una macchina per il caffè è bene conoscere le componenti, anche ai fini di una corretta manutenzione. L’aspetto esterno – spesso dal design lineare e compatto – custodisce un meccanismo elettrico che alimenta anche la parte elettronica del display. La macchina – indipendentemente dalle dimensioni – si compone di: 

  • una caldaia per il riscaldamento dell’acqua;
  • un gruppo di erogazione,
  • una resistenza elettrica;
  • il manometro per la regolazione della pressione;
  • l’elettropompa;
  • una lancia per il vapore;
  • il sistema di regolazione della temperatura.

Le macchine del caffè a uso domestico sono dotate di uno o due erogatori (per preparare una o due tazzine di caffè alla volta); mentre quelle professionali ne possono prevedere fino a quattro. La scocca o rivestimento esterno che protegge il meccanismo può essere di plastica o alluminio a seconda dei modelli e delle case produttrici.

Il funzionamento per la preparazione del caffè è semplice. L’apparecchio è elettrico per cui occorre innanzitutto collegarlo a una presa elettrica. Quando si preme sul bottone di avvio si avvia il meccanismo di riscaldamento dell’acqua all’interno della caldaia: una luce di colore diverso solitamente avverte quando l’acqua è giunta a temperatura (ideale tra 89° e 96°C), a questo punto è necessario porre la cialda nell’apposito contenitore, richiudere il contenitore come indicato dal manuale di utilizzo della propria macchinetta assicurandosi che non fuoriesca il liquido durante l’erogazione (pertanto occorre controllare che le guarnizioni in plastica poste per evitare questo inconveniente siano ben riposte e non usurate). L’acqua preriscaldata, viene spinta dalla caldaia alla cialda alla pressione di 9 atm per far sì che il liquido raggiunga la polvere del caffè e ne fuoriesce il liquido. È lo stesso principio della moka, ma con tempi accelerati avendo già l’acqua preriscaldata e la pressione al giusto valore. Si posiziona la tazzina sotto l’erogatore e si mantiene premuto il pulsante di erogazione fino alla “lunghezza” desiderata del caffè: solitamente si consiglia di riempire la tazzina fino a due terzi per ottenere la giusta “corposità” ed evitare che i residui acquosi annacquino il caffè.

Sebbene le macchine per il caffè con le cialde funzionano tutte allo stesso modo è sempre opportuno leggere attentamente il manuale di istruzioni del proprio apparecchio per utilizzarlo nel modo più efficiente. Per una corretta manutenzione si suggerisce di utilizzare acqua naturale in bottiglia, evitando quella del rubinetto ricca di calcare e residui che possono danneggiare il filtro.

Di seguito ti riportiamo alcuno ottime offerte di Amazon

Compra su Amazon

De'Longhi Nespresso Inissia EN80.B Macchina per caffè espresso, a capsule, 1260 W, 1 Tazza, 14 Decibel, 19 bar, Plastica, Nero (Black)

Prezzo su Amazon.it: € 59
Compra su Amazon

De'Longhi Dedica EC685.M Macchina da Caffè Espresso Manuale e Cappuccino, Caffè in Polvere o in Cialde E.S.E., 1350 W, Argento

Prezzo su Amazon.it: € 149
Compra su Amazon

Gaggia RI8423/12 - Macchina da Caffè Espresso Manuale, 950 W, 1L, Nero

Prezzo su Amazon.it: € 65

I vantaggi e gli svantaggi della macchina per il caffè con le cialde

macchine caffè cialde

L’uso della macchina per il caffè con le cialde – da preferire alle capsule il cui rivestimento rigido è più difficile da smaltire – presenta diversi vantaggi in sé:

  • le cialde ESE si possono acquistare nei supermercati e sono compatibili con qualsiasi macchina per il caffè;
  • le cialde sono completamente biodegradabili e compostabili, facili da riciclare e pertanto si gettano nel contenitore dell’umido.
  • Il costo delle cialde è più economico rispetto alle capsule (una confezione costa da 20€ a 30 € a seconda della marca che si preferisce);
  • La manutenzione di una macchina del caffè con le cialde è più semplice e richiede la pulizia una volta a settimana.

L’unico svantaggio delle cialde è nel loro rivestimento fatto di carta porosa che a lungo andare lascia perdere l’aroma originale del caffè, a differenza delle cialde il cui aroma resta ben sigillato al suo interno.




Potrebbe interessarti

Disdetta dell'affitto: conosci tempistiche e procedure?

Se si dispone di contratto con Equo canone, non è possibile disdettarlo per i primi 4 anni, neppure nel caso in cui il proprietario abbia la necessità di riavere l'immobile per adibirlo come propria abitazione.

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Affitto d'azienda: questi consigli non puoi perderteli!

Con il termine affitto d'azienda è indicata l'acquisizione di un diritto di godimento e di tutti i poteri di gestione di un complesso aziendale di proprietà del locatore, da parte di un conduttore dietro corrispettivo. A regolamentare l'affitto d’azienda è l'articolo 2562 del codice civile che dispone l'applicazione delle norme relative all'usufrutto d'azienda (articolo 2561) e quelle generali in tema d'affitto (articoli 1571-1654).

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Legge estinzione del mutuo: le novità di Bersani e Tremonti

A prescindere dal tasso scelto in occasione dell'accensione, è il sogno di tutti i clienti quello di procedere all'estinzione del mutuo anticipata e chiudere questo capitolo della loro vita. Ma quando si può richiedere l'estinzione del finanziamento, secondo la legge Tremonti e quando conviene?

Rogito notarile per la compravendita immobili: come effettuarlo?

rogito notarile

Comprare un immobile non è come acquistare qualsiasi altra cosa. Si tratta di una scelta che può cambiare la vita (la nostra e quella della nostra famiglia). Logico dunque che si tratti di un qualcosa di davvero importante; un qualcosa a cui prestare molta attenzione. Di seguito riportiamo alcuni consigli per affrontare nel modo giusta una compravendita di immobili.

Facciamo chiarezza sull’immobile strumentale

Gli immobili strumentali rappresentano una particolare tipologia di bene. In pratica si distinguono in quanto vengono comprati dalle aziende per esercitare le proprie attività. Sottolineiamo il fatto che esistono:

Leggi anche...

Valore catastale terreni agricoli: conosci le novità?

Tra qualche mese arriverà sugli italiani la stangata dell’IMU, la tassa rimessa dal Governo Monti sugli immobili, misura resa necessaria come dichiarato dai tecnici per reperire le risorse sufficienti per fronteggiare la grave crisi economica globale.

Leggi anche...

Letture Gas ENI: ti spieghiamo come avviene il tutto

Letture Gas ENI 

La rilevazione dei consumi del gas può verificarsi secondo diverse modalità: lettura diretta del contatore; autolettura da parte del Cliente e trasmissione della stessa a Eni S.p.A., mediante numero verde dedicato o sito internet.

Go to Top