Lavare le stoviglie a mano comporta uno spreco di acqua pari all’80% del consumo medio annuo in un bilancio familiare. La lavastoviglie è un elettrodomestico che con le tecnologie attuali facilita un oneroso lavoro domestico in tempi rapidi e risparmiando sui consumi sia in termini di acqua che di elettricità, perché i prodotti moderni richiedono circa il 20% in meno di elettricità necessaria a riscaldare l’acqua altrimenti impiegata nel lavaggio manuale. Ciò significa che una lavastoviglie conviene anche a chi vive da solo e alle famiglie piccole e in questi casi una lavastoviglie da 45 cm slim è decisamente la soluzione migliore, anche per chi vive in appartamenti di dimensioni ridotte e non vi è spazio per troppi mobili ed elettrodomestici: un macchinario compatto è indubbiamente utile per soddisfare chi ha esigenze di spazio, tempo e nucleo familiare.

Come scegliere una lavastoviglie da 45 cm

Esistono diversi modelli con varie funzionalità. Una prima distinzione è tra modello a incasso o modello a vista da poter collocare anche in altre stanze; questi elettrodomestici hanno una varietà di materiali, colori, stili e design gradevoli alla vista. Il rivestimento interno è sempre realizzato in acciaio inox, un materiale che evita l’ossidazione a contratto frequente con l’acqua. I dati tecnici di ogni modello sono importanti nella valutazione in fase di acquisto, considerando sempre il giusto rapporto tra qualità e prezzo: anche nel caso di questo articolo, un prezzo troppo basso potrebbe essere sinonimo di scarsa qualità ed efficienza del mezzo. È importante, quindi, fare riferimento alla classe energetica obbligatoriamente indicata in etichetta. Un altro elemento da prendere in considerazione nella scelta del prodotto è la propria tariffa dell’elettricità: nel caso di tariffe bioraria, in cui i consumi risultano notevolmente ridotti se gli elettrodomestici si azionano di notte è opportuno scegliere una lavastoviglie da 45 cm che a sua volta consumi poca energia, ma che abbia livelli di rumorosità accettabili quando è in funzione durante le ore notturne. I valori standard accettabili di rumorosità sono compresi nell’ordine dei 45/50 dB. Se si lascia lavorare la lavastoviglie da 45 cm di notte oppure quando si è fuori casa, per evitare di ritrovarsi la casa non sorvegliata e allagata per un qualsiasi disservizio della lavastoviglie da 45 cm o dell’impianto, è preferibile scegliere un modello che tra le caratteristiche tecniche abbia l’avvio programmabile e il sistema anti-allagamento “acqua-stop” che blocca il getto dell’acqua appena il sensore rileva perdite o fuoriuscite di acqua.

 lavastoviglie 45 cm

Un ulteriore dato da controllare è il consumo medio per ciclo di lavaggio: una lavapiatti slim (da 9 coperti) di classe A++ e ottimizzata richiede in media un consumo di 10 litri di acqua, in ogni caso il valore indicato deve rimanere entro i limiti dei 13 litri anche nei modelli con meno funzioni o level entry. Il consumo medio di elettricità, invece, deve attestarsi su 0,85 kWh e ridursi di ulteriori dieci decimali per i programmi di lavaggio “Eco”. La modalità “eco” e il “ciclo breve” è utile per chi vive da solo oppure è obbligato a fare lavaggi a mezzo carico, per cui è possibile ridurre i costi anche in questo modo. Le lavastoviglie da 45 cm di fascia medio alta hanno funzioni che consentono di regolare la quantità di detersivo, addolcente e brillantante in base al lavaggio e al carico.

Di seguito una selezione di prodotti che ci sentiamo di consigliarti

Compra su Amazon

CANDY CDI 1L949 Lavastoviglie da 45 cm x 82cm x 55cm da Incasso Slim Capacità 9 Coperti, Classe Energetica A+, Bianco

Prezzo su Amazon.it: € 351,84
Compra su Amazon

Indesit DSIE 2B10 lavastoviglie A scomparsa totale 10 coperti A+

Prezzo su Amazon.it: € 308,35
Compra su Amazon

CANDY Lavastoviglie da Incasso CDI 1L38-02 a Scomparsa Totale Classe A+ Capacità 13 Coperti

Prezzo su Amazon.it: € 239,90

Classifica delle migliori lavapiatti slim

Le lavastoviglie  da 45 cm slim migliori sul mercato sono state selezionate per varietà di programmi di lavaggio, carico e numero d coperti, classe energetica, livelli di rumorosità, qualità dei materiali, prezzo e marca. La classifica è la seguente:

  • Electrolux ESF4513LOX: tra i vantaggi di questa lavastoviglie da 45 cm riscontriamo il lavaggio rapido da 30 minuti con ulteriore opzione speciale per ridurre del 50% la durata del ciclo. Il modello slim consente un carico di 9 coperti sufficienti anche per una famiglia di 3-4 componenti. Ha alti consumi di energia (222 kWh l’anno, classe A+) e un prezzo medio di listino di 400 €: non è il modello più tecnologico della casa produttrice, ma consente una scelta di 6 programmi di lavaggio e una buona pulizia. Tra le funzioni più interessanti si evidenziano il Time Manager per ridurre la durata del ciclo di lavaggio del 50% e la memorizzazione del programma più utilizzato che si può avviare premendo un solo tasto di selezione. Una caratteristica dei modelli Electrolux è l’AirDry, l’apertura automatica dello sportello a fine ciclo per favorire l’evaporazione naturale e accelerare l’asciugatura delle stoviglie.

lavastoviglie 45 cm

  • Bosch SPV461X07E: i punti di forza di questa lavastoviglie da 45 cm sono il sensore di carico, i bassi consumi elettrici e di acqua, la bassa rumorosità e una buona capienza. Il ciclo di lavaggio breve è tuttavia assente. I cestelli, dotati di sistema VarioFlex e griglie movibili adattabili, permettono un comodo posizionamento delle stoviglie per un carico di 9 coperti. I sensori di carico sono anche in grado di rilevare la quantità di sporco facilitando il dosaggio dei detergenti e ottimizzando i parametri di funzionamento. I programmi di questa lavastoviglie da 45 cm sono 6 a cui si aggiungono 3 funzioni speciali: Vario Speed plus, Purezza attiva Plus, Asciugatura Extra. Altri dettagli di interesse sono: la spia luminosa che indica la macchina in funzione proiettata sul pavimento, la modalità di partenza ritardata (da 1 a 24 ore), indicatore di tempo residuo, spia di ricarica sale e brillantante, segnalatore acustico di fine lavaggio. L’elettrodomestico è classificato in categoria A++, la ditta dichiara consumi di 197 kWh annui, 2380 litri di acqua annui, rumorosità da 42 a 45 dB.
  • Whirlpool WSIC 3 M17: i punti di forza sono i consumi limitati, i sensori che rilevano il carico e il grado di sporco, la partenza ritardata, fino a 10 coperti di carico. Tuttavia i livelli di pulizia di questa lavastoviglie da 45 cm non sembrano soddisfacenti soprattutto nella rimozione dello sporco più ostinato da pentole e tegami. I consumi dichiarati sono 238 kWh annui di elettricità, rumorosità di 47 dB, consumo idrico nella norma. I programmi sono 6, incluso il ciclo breve, l’intensivo da 65° e l’ECO.



Potrebbe interessarti

Contratto affitto 4+4: guida completa dalla stipula alla disdetta

I contratti di locazione a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Provvigione agenzia affitto: come funziona?

Nel momento in cui si decide di mettere il proprio appartamento o la propria casa in affitto, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di affidarsi ad una agenzia che si occupi della mediazione fra il proprietario e l'eventuale affittuario.

Self Storage a Roma e nel Lazio: contatti utili

I self storage sono servizi in mano ad una compagnia apposita, oppure sono degli spazi in mano a compagnie di trasloco, e di norma vengono affittati e utilizzati attraverso un noleggio a base mensile.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Tutti i vantaggi del comprare nuovo

L’acquisto di un immobile comporta tanti dubbi e numerose valutazioni: qual è l’immobile che fa per me? Meglio in centro oppure fuori città? Meglio un immobile nuovo o uno più datato? Insomma, le domande sono tantissime e molte risposte dipendono dalle proprie personali esigenze e da gusti e desideri personali.

Vendita della prima casa: tutto quello che devi sapere a riguardo

vendita prima casa

Cosa succede al momento della vendita della prima casa? Si tratta di un passaggio molto importante e burocraticamente significativo: le insidie in casi del genere si nascondono dietro ogni cavillo contrattuale, e bisogna conoscere tutte le norme e i fattori che entrano in campo al momento della vendita della prima casa.

Tende a rullo per esterni: scopriamo quali sono e le tipologie esistenti

tende a rullo da esterni

In ufficio oppure in casa, è divenuto sempre più importante installare delle tendeper proteggersi dai raggi solari (soprattutto nelle luminose e calde giornate estive), ma anche per mantenere una certa riservatezza degli ambienti da occhi indiscreti. E, negli ultimi anni, a questa funzione pratica di protezione, si è aggiunta anche quella estetica, grazie anche alla creazione di tante tonalità e tessuti differenti, che permettono di scegliere tipologie di tende di vario genere.

Leggi anche...

Visura catastale online: come ottenerla seduti comodamente da casa

visura catastale online

Per ottenere una visura catastale online gratuita è sufficiente che l’interessato si rechi presso l’Agenzia del Territorio per una consultazione. Esiste un altro modo per prendere visione dei dati catastali richiesti: online, sempre accedendo tramite il servizio offerto dal portale dell’agenzia del territorio. È sufficiente indicare il proprio codice fiscale, gli identificativi catastali e la provincia in cui è collocato l’immobile di cui si richiedono le informazioni.

Leggi anche...

Costi volture: quale è il prezzo per cambiare utenza

La voltura propriamente detta (cambio dell'intestatario contrattuale) non è eccessivamente onerosa e alcune compagnie la effettuano gratuitamente; più costoso è invece l'allaccio vero e proprio, da farsi se il precedente proprietario ha disdetto le utenze, ovvero se queste risultano non essere mai state allacciate.

Go to Top