L'energia solare è, ormai da tempo, attivamente usata nella produzione di energia elettrica ad uso domestico. Cominciata inizialmente come un'aggiunta "green" e ausiliaria alla rete elettrica tradizionale, i progressi tecnologici ottenuti negli anni permettono oggi di impiegare sistemi a basso impatto ambientale in maniera totale, con impianti di accumulo avanzati e soluzioni inclusive.

Gli incentivi per il fotovoltaico del 2020 sono riassunti nel Decreto Rilancio. Questi aiuti statali hanno lo scopo di migliorare l'efficienza energetica delle abitazioni ed accompagnare la transizione ad un uso più "green" delle energie.
L'offerta fotovoltaico 110% di Eni gas e luce offre quindi la possibilità di rinnovare l'impianto della propria abitazione a costo zero, migliorando anche l'efficienza energetica di diversi gradi, con conseguente risparmio in bolletta. 

Cosa si ottiene con il Superbonus 110%

La soluzione viene definita "completa" in quanto include davvero tutti gli usi applicabili ed offre la possibilità di sconto diretto in fattura, rateizzabile nel caso non comprenda il totale esonero delle spese. Il primo vantaggio ottenuto, il più importante, riguarda la possibilità di scelta della taglia dell'impianto: da 3 a 10kw. Questo perché ci saranno delle situazioni in cui i lavori potranno servire anche a ridurre o aumentare il totale energetico apportato nelle abitazioni.

Questo permetterà all'abitazione di conservare l'energia inusata, evitando così la sua dispersione nel caso non si abbia un uso continuato delle utenze elettriche.
Infine, la transizione tecnologica non esclude gli utilizzi futuri: attraverso lo stesso sopralluogo preventivo, sarà valutata la possibilità d'installazione di una stazione di ricarica E-start per veicoli elettrici, collegata direttamente con l'impianto elettrico casalingo. 

Cosa serve per ottenere il Superbonus

I requisiti per poter accedere all'ecobonus fotovoltaico sono semplici e molto chiari. Il primo requisito riguarda la miglioria energetica: vi dev'essere un aumento di almeno due classi energetiche, all'installazione del nuovo impianto. In alternativa, l'ecobonus è ottenibile anche raggiungendo la classe più alta possibile, se già questa è elevata.

Il secondo requisito è invece relativo alla tipologia di abitazione: mono o bifamiliare, con ingresso indipendente e senza difformità dal piano catastale depositato originale. Infine, l'ultimo punto riguarda i lavori: questi devono rispettare i massimali di spesa ed essere eseguiti entro il 30/06/2022. 

incentivi per il fotovoltaico 2020

Eni gas e luce, attraverso la sua società controllata Evolvere S.p.A. offre, a chi fosse interessato, un sopralluogo completamente gratuito, con cui valutare la fattibilità dei lavori e l'effettiva soddisfazione dei requisiti richiesti. L'appuntamento sarà anche l'occasione per permettere agli incaricati di formulare un preventivo e definire se si potrà avere accesso al Superbonus 110% oppure al Bonus Fotovoltaico 50%.

Non aspettare, non c'è momento migliore di adesso per cominciare la transizione energetica.




Potrebbe interessarti

Tasse sull'affitto: una guida per essere in regola con lo Stato!

tasse sull'affitto

In materia di locazioni sono davvero tantissime le cose da tenere in considerazione, soprattutto per non trovarsi a dover risolvere eventuali problemi futuri. La prima cosa da fare è sicuramente preoccuparsi di stipulare e, soprattutto, regolarizzare il contratto. La corretta registrazione del contratto d'affitto di qualunque natura è infatti una garanzia e una sicurezza per chi decide di prendere in affitto un immobile.

Affitto d'azienda: questi consigli non puoi perderteli!

Con il termine affitto d'azienda è indicata l'acquisizione di un diritto di godimento e di tutti i poteri di gestione di un complesso aziendale di proprietà del locatore, da parte di un conduttore dietro corrispettivo. A regolamentare l'affitto d’azienda è l'articolo 2562 del codice civile che dispone l'applicazione delle norme relative all'usufrutto d'azienda (articolo 2561) e quelle generali in tema d'affitto (articoli 1571-1654).

Provvigione agenzia affitto: come funziona?

Nel momento in cui si decide di mettere il proprio appartamento o la propria casa in affitto, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di affidarsi ad una agenzia che si occupi della mediazione fra il proprietario e l'eventuale affittuario.

 

I più condivisi

Accollo del mutuo esistente: di cosa stiamo parlando?

Quando si vuole acquistare un immobile sempre più spesso accade che, ciò che si vuole acquistare abbia già un mutuo acceso dall'attuale venditore oppure, nei casi in cui si decide di acquistare un immobile nuovo dall'impresa che abbia richiesto un finanziamento per erigere il fabbricato.

Vendo casa: i 5 errori di chi lo fa senza l’aiuto di un’agenzia

Spesso si pensa che dire “vendo casa” e pubblicare degli annunci privati sia sufficiente per raggiungere l’obiettivo di vendere in modo rapido ed economico il vecchio immobile della nonna, la casetta al mare o l’appartamento diventato troppo piccolo per una famiglia che sta allargando il proprio nucleo.

Calcola il mutuo online: conosci questi strumenti per farlo?

calcola mutuo online

Sono disponibili molti siti e portali che mettono a disposizione la funzione "Calcola il Mutuo online": si tratta di software che prendono in considerazione tutti i parametri necessari per dare una stima (o previsione) dell'importo della rata mensile del piano d'ammortamento.

Leggi anche...

Regolamento condominiale: tutto quello che c'è da sapere

regolamento condominiale

Il regolamento condominiale viene prestabilito dal costruttore e approvato dai condomini acquirenti delle singole unità immobiliari al momento dell'acquisto; costituisce parte integrante di tutti gli atti di acquisto stipulati dai diversi comproprietari.

Leggi anche...

Incentivi per fotovoltaico 2020: tutto quello che c'è da sapere

incentivi per il fotovoltaico 2020

L'energia solare è, ormai da tempo, attivamente usata nella produzione di energia elettrica ad uso domestico. Cominciata inizialmente come un'aggiunta "green" e ausiliaria alla rete elettrica tradizionale, i progressi tecnologici ottenuti negli anni permettono oggi di impiegare sistemi a basso impatto ambientale in maniera totale, con impianti di accumulo avanzati e soluzioni inclusive.

Go to Top