Il fotovoltaico negli ultimi anni ha preso piede in modo incredibile, grazie al garantito risparmio che forniscono questi impianti e grazie soprattutto alla mobilitazione di molte persone verso l’ecologico e il rispetto per l’ambiente in cui viviamo.

Tra i vari impianti fotovoltaici presenti sul mercato e che quindi potete acquistare, c’è l’impianto fotovoltaico a isola. Si tratta di un impianto autonomo in grado di produrre energia esclusivamente per un piccolo o grande gruppo di utenze, alle quali è collegato in modo diretto. L’impianto fotovoltaico a isola, generalmente, viene abbinato a delle batterie, dette, con termini professionali, batterie di accumulo o accumulatori elettrici.

Il compito di queste batterie è quello di immagazzinare l’energia in eccesso che si produce, inevitabilmente durante le ore soleggiate della giornata.

L’impianto fotovoltaico a isola è sicuramente una soluzione perfetta per chi vuole un impianto di questo tipo, indipendente e dedicato esclusivamente alle utenze appartenenti alla propria abitazione. Si tratta sicuramente di un investimento importante, ma che vi farà risparmiare parecchi soldi durante il corso dei mesi e degli anni.

Vediamo nel prossimo paragrafo perché acquistare un impianto fotovoltaico a isola e quali sono i vantaggi di averne uno adibito alla propria dimora.

Perché scegliere un impianto fotovoltaico a isola

Partiamo dal presupposto che il fotovoltaico è una buona scelta in qualsiasi caso, si tratta di una scelta ecologia e che vi farà risparmiare parecchio per quanto riguarda il consumo energetico. Scegliere un impianto fotovoltaico a isola è ancora meglio inquanto avrete a disposizione un impianto esclusivo per i vostri consumi e le vostre esigenze.

La vera peculiarità, nonché il vero, vantaggio di avere un impianto a isola è quello di potersi liberare totalmente da un eventuale gestore, e nella maggior parte dei casi avrete a disposizione un generatore elettrico aggiuntivo che funziona come un back up, in questo modo avrete la garanzia che il vostro impianto funzionerà anche in caso di emergenza.

Un impianto fotovoltaico a isola è in grado di soddisfare, in autonomia, il fabbisogno energetico di un’intera famiglia, senza la necessità del supporto di un impianto energetico classico. Questo vuol dire che una volta che avrete fatto l’investimento iniziale, il vostro impianto fotovoltaico a isola vi accompagnerà per tutta la vita, senza il bisogno di alcuna struttura aggiuntiva.

I vantaggi di questa tipologia di impianto

impianto fotovoltaico a isola 2

Come avrete capito, i vantaggi derivanti dall’installazione di un impianto fotovoltaico a isola sono molteplici, in questo paragrafo ve ne elencheremo alcuni che vi convinceranno sicuramente che si tratta di una buona idea e vi faranno pensare che fare questo tipo di investimento potrebbe essere fruttuoso per voi e per la vostra famiglia.

  • Sicuramente il vantaggio che più vi colpirà è quello relativo al fatto che tramite un impianto fotovoltaico non dovrete più sottoscrivere alcun abbonamento o convenzione con i gestori di distribuzione energetica;
  • Risparmio economico e anche in fatto di tempo, potrete dimenticarvi tutta la burocrazia relativa alle varie bollette;
  • Potrete modificare l’impianto quando volete senza la necessità di chiedere permessi di alcun genere;
  • Sarete totalmente autonomi per quanto riguarda il consumo energetico e non dovrete rendere conto a nessuno nel caso in cui i vostri consumi dovessero aumentare o scendere in base al periodo dell’anno.

Se vuoi puoi acquistare questo prodotto direttamente su Amazon. Clicca sull'immagine

foto-ama.jpg

Possiamo dire che l’innovazione ci sta portando verso un mondo in cui il fotovoltaico sostituirà gradualmente i classici impianti energetici e in cui l’impianto fotovoltaico a isola sarà una caratteristica di ogni casa. Basti pensare che moltissime nuove costruzioni nascono già con un impianto fotovoltaico condominiale. Vista la situazione il passo all’impianto fotovoltaico a isola sarà davvero breve.




Potrebbe interessarti

Morosità dell'affitto: ecco la verità su come funziona davvero

Morosità dell'affitto

Se l'inquilino continua a non lasciare l'immobile, si procederà allora con una "monitoria di sgombero". L'Ufficiale Giudiziario del Tribunale comunicherà al moroso il giorno e l'ora esatti in cui si recherà presso l'immobile occupato, con l'assistenza della forza pubblica.

Affitto loft: una guida alla scelta sicura!

Quando si decide di prendere in affitto un loft, è necessario valutare in primi diversi fattori prima di scegliere quella giusta e adatta alle proprie esigenze. È importante tenere in considerazione in primis il budget che si potrebbe avere a disposizione.

Recesso di contratto di locazione: quali sono le modalità?

 

Nella situazione economica italiana, molte più persone ricorrono all’affitto di un immobile ad uso abitativo non potendosi permettere l’acquisto di una casa propria. Esistono però anche casi di recesso del contratto di locazione e su questo campo ci sono molte regole e leggi da sapere.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Tasse sulla prima casa: facciamo un po' di chiarezza

tasse sulla prima casa

La compravendita di un immobile comporta sempre la conoscenza approfondita di tutte le spese accessorie per fare un acquisto sicuro. È necessario infatti stipulare il contratto, richiedere un mutuo presso una banca e occuparsi del pagamento delle relative rate. Oltre poi al rogito, al compromesso e ad altre operazioni obbligatorie e utili a rendere legale la compravendita stessa, bisogna inoltre preoccuparsi del pagamento delle tasse sulla prima casa.

Normativa sullo scarico dei fumi: cosa dice la legge

cappa secondo la normativa sullo scarico dei fumi

Solitamente quando dobbiamo scegliere la cappa per la nostra nuova cucina, i requisiti sui quali ci concentriamo maggiormente sono la silenziosità e il design di tendenza. In realtà al momento dell’acquisto di questo elettrodomestico bisogna tenere conto anche di come gestire al meglio la dispersione dei vapori che derivano dalla cucina e dalla preparazione degli alimenti.

I vantaggi di scegliere una casa in legno

In molti paesi sviluppati, quali il Nord America, Giappone, l'Europa continentale e la Scandinavia, è molto sviluppata l'attenzione verso il benessere abitativo. Questo si traduce anche nella scelta dei materiali da costruzione delle abitazioni.

Leggi anche...

Contratti di locazione agevolati: ecco i requisiti

contratti di locazione agevolati, detti anche 3+2 (legge 431 del 1998), hanno durata minore rispetto ai contratti di locazione liberi (4+4); sono infatti di 3 anni e si possono rinnovare per altri 2.

Leggi anche...

Conguaglio Enel (ma non solo): scopriamo cosa cambia?

Immagine per conguaglio enel

L'emissione delle fatture della luce avviene solitamente con periodicità bimestrale per i clienti domestici e per i non domestici alimentati in bassa tensione con potenza impegnata non superiore a 30 kw. Il cliente domestico dovrebbe pertanto ricevere in un anno circa 6 bollette di cui una di conguaglio enel.

Go to Top