Non serve essere degli artisti o dei falegnami rifiniti; basta solo avere qualche buona idea e un po’ di pazienza. Il découpage è una tecnica nel quale si ritaglia illustrazioni di carta senza nessun tipo di finitura e usarle successivamente come decorazione.

Siti in cui visionare delle immagini per il decoupage

Di seguito riportiamo una serie di consigli per scaricare (o semplicemente per prendere qualche spunto) le più belle immagini per il decoupage del web. Quest’arte decorativa è cresciuta molto negli ultimi anni e per questa ragione sono aumentati anche siti web di riferimento così come corsi di formazione per aggiornarsi ed esplorare questo affascinante hobby. Di siti ce ne sono veramente parecchi e basta digitare questa parola chiave sul motore di ricerca Google per capire la portata dei portali dedicati all’argomento. Di seguito dei brevi esempi su alcuni siti di riferimento:

Immagini découpage Altervista

Non sai cosa utilizzare per le tue piccole opere d’arte? Prendi spunto da questo sito. Ti darà una mano a capire dove e come utilizzare certe immagini.

DeabyDay

Anche questo sito rappresenta un punto di ritrovo per gli appassionati di questa splendida mini arte. Il sito risulta facilmente utilizzabile.

Portale delle Arti Creative

In questo sito/blog si possono consultare tantissimi portale dedicati al decoupage divisi per categorie. Ma oltre ciò, ci sono spazi dedicati a concorsi, fiere, riviste, giornali, corsi suddivisi per provincia, scambio e contatti. Questo portale inoltre concede l’opportunità agli appassionati di fare richiesta per inserire il proprio dominio o pagina Facebook all’interno di questa raccolta. Un modo utile per farsi conoscere e far conoscere la propria attività.

I social network

Lo sviluppo dei social network può aprire inoltre altri spunti importanti: sulla piattaforma social si possono condividere tante opere, tramite la bacheca personale o pagine dedicate. In questo modo si raggiunge immediatamente una platea infinita di persone e proprio Facebook può diventare quindi un volano e uno strumento per diffondere ancora di più le proprie opere.

Procedimento per decorare le immagini con il decoupage

In tutte le procedure risulta importante coniugare la pazienza con la precisione, che rappresentano le due migliori abilità per chi entra a far parte di questo mondo oppure ne è già inserito. Avere molta pazienza, infatti, per gli addetti ai lavori, è considerata la principale arte che si deve possedere.
Per imparare tutte queste doti, in tutta Italia sono disponibili corsi di formazione suddivisi per il livello di competenza che si ha: troviamo quindi corsi per principianti, corsi per livello più avanzato e corsi aperti alla partecipazione di tutti. Come detto prima, questi seminari sono organizzati su tutta la Penisola, a testimonianza di un hobby non d’elitè ma che raggruppa invece sempre più persone nella stessa comunità. A tal proposito, per chi fosse interessato a seguire questi corsi (tutti rilasciano un attestato di partecipazione) è sufficiente andare su Internet per trovare i programmi che più piacciono e prenotare il proprio posto, per aggiornarsi sull’arte decorativa o semplicemente per imparare un nuovo hobby.

Come decorare il legno con il decoupage

Avete in casa una vecchia sedia, un vecchio tavolino o altri oggetti in legno, a cui siete particolarmente affezionati perché era di vostra nonna e non volete liberarvene? Non vi preoccupate, potete donargli una seconda vita, decorandolo con la tecnica del decoupage. Potete usare la vostra fantasia e il vostro gusto in modo da rendere particolari vecchie cassettiere per la vostra camera da letto, richiamando i toni dell’arredamento.

Per prima cosa controllate di avere tutto il materiale che vi occorrerà a portata di mano: carta con i disegni che preferite e i colori acrilici o in polvere.

Prima di iniziare il lavoro è bene, con l’aiuto di un batuffolo di cotone impregnato di alcol, eliminare ipotetici residui di sporcizia sulla superfice su cui si vuole iniziare il lavoro. Qualora il legno sia parecchio poroso, bisognerà utilizzare del gesso diluito in acqua in moda da coprire eventuali buchini.

A questo punto iniziate a decorare il vostro oggetto. Prendete un pennello e iniziate a spennellare la superfice con della pittura chiara creando una base. Se decidi di utilizzare dei disegni chiari e vuoi creare uno sfondo scuro, ti consigliamo di prendere il disegno che intendi incollare, posizionarlo su un foglio di giornale e ritagliare la sagoma della figura. Posizionatela sull’oggetto e con un piccolo pennello dipingete con il colore che preferite intorno alla sagoma.

Aspettate che la pittura si sia asciugate per bene, potete anche aiutarvi con un phon in modo da accelerare l’asciugatura della vernice. Ora prendete la colla, mettetela sulla parte non pitturata, applicate la carta del vostro decoupage, facendo attenzione che non si formino delle bolle d’aria. Una volta incollata la figura, passateci sopra un altro strato di colla, non vi resta che aspettare che asciughi il tutto e il gioco è fatto.

Quale accorgimenti occorre utilizzare

La prima cosa a cui occorre dare particolare importanza è la scelta e la collocazione della stampa che si intende utilizzare, vi consigliamo di fare delle prove prima di incollare la carta. Posizionate il foglio sull’oggetto per vedere se l’effetto che andrete ad ottenere vi gusta.

Altra operazione che richiedete molta attenzione, per questo di particolare importanza, è il ritaglio delle figure da incollare sul vostro oggetto di legno. Se non riusciti ad essere molto precisi vi consigliamo di utilizzare la carta di riso che potrete strappare prima con le mani e affinare poi con le forbici.

Ovviamente non dobbiamo dimenticare la grandissima importanza che hanno le colle. Ne esistono diversi tipi, che variano a seconda dell’utilizzo e della carta che andrete ad utilizzare. Quando si decide di decorare un oggetto in legno dovrete sempre immergere prima l’immagine in acqua, passare la colla sia sul legno sia sulla carta dopo averla applicata. Qualora decideste di usare della carta di riso, non servirà bagnarla e dovrete assolutamente utilizzare la colla velo.

Esistono anche delle colle che vengono usate per dare lucentezza all’immagine applicata, ma per questo tipo di utilizzo è sempre meglio adoperare un gel rifinitore da applicare alla immagine.





Potrebbe interessarti

Detrazione affitto: soggetti beneficiari e requisiti

Ci sono alcune categorie di lavoratori e di studenti che hanno diritto a ricevere alcuni benefici dall'Irpef, ovvero alcune detrazioni legate ai contratti d'affitto da scalare sul modello 730 della dichiarazione dei redditi. 

Leggi tutto...

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Leggi tutto...

Tasse affitto: una guida per essere in regola!

In materia di locazioni sono davvero tantissime le cose da tenere in considerazione, soprattutto per non trovarsi a dover risolvere eventuali problemi futuri. La prima cosa da fare è sicuramente preoccuparsi di stipulare e, soprattutto, regolarizzare il contratto. La corretta registrazione del contratto d'affitto di qualunque natura è infatti una garanzia e una sicurezza per chi decide di prendere in affitto un immobile.

Leggi tutto...

Fideiussione per affitto: garanzia di pagamento

Recentemente la fideiussione personale ha soppiantato quasi completamente le vecchie cauzioni che i padroni di casa chiedevano per l’affitto degli appartamenti o dei locali commerciali.

Leggi tutto...

Diritti e doveri del conduttore e del proprietario

In un contratto di affitto di un' abitazione vi sono doveri e diritti sia da parte del proprietario (locatore) dell'immobile sia da parte di chi invece usufruisce per un periodo (inquilino /conduttore) , opportunamente regolato, dell'immobile stesso.

Leggi tutto...

I più condivisi

Contratto di locazione per l'ufficio: cosa c’è da sapere?

contratti di locazione ad uso di ufficio sono diversi da altri tipi di contratti di locazione, come possono essere sicuramente e in primo luogo i contratti ad uso abitativo. Dunque, prima di avventurarsi nell'affitto di uffici o nella vendita negozi, è bene informarsi con il dovuto impegno.

Leggi tutto...

Il Piano di Ammortamento dalla A alla Z

Il periodo ti tempo concordato tra il cliente e l’istituto di credito per il rimborso del mutuo, si chiama comunemente piano di ammortamento. La modalità rateale di restituzione (del capitale più gli interessi maturati) e la durata di tale periodo, fanno capo al piano di pagamento che una volta terminato, ci consentirà di diventare a tutti gli effetti i proprietari dell’immobile in questione.

Leggi tutto...

Salone del Mobile di Parma: informazioni e contatti

Per riuscire a trovare l’arredamento giusto, prima di recarsi presso un negozio o centro commerciale, è possibile visitare il Salone del Mobile di Parma o uno dei grandi Saloni del Mobile in Italia che offrono un'amplissima panoramica sulle nuove tendenze e che offrono soluzioni alla portata delle tasche di chiunque.

Leggi tutto...

Valore catastale immobile: tutti i passi per calcolarlo!

Ogni immobile ha un proprio valore catastale che deriva per convenzione dalle cosiddette “rendite catastali”. Questo valore è solitamente usato quando si stipulano contratti di compravendita, di successione o di donazione, poiché serve come riferimento per applicare, in percentuale, tutte le imposte indirette collegate a tale atto, quali ad esempio iva e imu.

Leggi tutto...

Costo di una casa prefabbricata: conviene la scelta ecologica?

Ci sono diverse modalità di costruzione e realizzazione di un'abitazione, che variano in base ai materiali utilizzati, al luogo in cui nascerà la stessa, alle modalità di messa in opera e alla tipologia di struttura dell'edificio. Si parla infatti spesso di appartamenti in condominio, case a schiera, ville singole ecc.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Voltura acqua: come richiederla? Quali documenti occorrono?

Quando si verifica un cambiamento di proprietario all'interno di un'abitazione, ed è già presente un contratto di erogazione d'impianto idrico, si deve effettuare anche una voltura dell'acqua, ovvero una modifica dell'intestatario della bolletta. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Come arredare la camera da letto? Alcuni consigli!

Dopo aver preso la decisione di acquistare o prendere in affitto un immobile, a meno che l'abitazione in questione non sia in buono stato e arredata, sono necessarie delle modifiche più o meno complesse: tubature, verniciatura, sostituzione infissi e così via. Solo dopo tutti questi lavori ci si potrà dedicare all'arredamento degli interni della vostra casa.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Voltura Acea: procedura e dati necessari

Acea Energia è la società del Gruppo AceaElectrabel che fornisce ai clienti finali energia elettrica, gas e servizi correlati.

Leggi tutto...
Go to Top