Il Sistema Dolby Surround, indicato dall'apposito logo, sta ad indicare uno standard audio creato dalla Dolby Laboratories sviluppato dal meno potente Dolby Stereo. Oggi è un sistema audio multicanale implementato nell'home video, nella TV, nei videogiochi: un sistema audio stereofonico.
Spesso su dispositivi elettronici (amplificatori, lettori DVD) o prodotti (videogiochi, DVD) è possibile trovare il logo del sistema Dolby Surround che in tal caso indica che tale strumento è in grado di codificare e/o decodificare l'audio:

  • Dolby Surround,
  • Dolby Surround Pro Logic II,
  • Dolby Stereo
  • Dolby Stereo Spectral Recording

Il sistema è stato implementatao nell'home video dai primi anni '80. Oggi i DVD presentato dei sistemi audio digitali più evoluti, come il Digital, il DTS, l'MPEG Multichannel e il PCM.

Decodificatore compatibile con l'audio Dolby

Se in casa volete riprodurre un video in audio Dolby Surround è necessario possedere un decodificatore compatibile. L'azienda Dolby Lavoratories ha creato dei decoder specifici in grado di decodificare l'audio di tipo DS anche se con un livello di qualità leggeremente più basso rispetto a quello usato nel settore cinematografico.
A volte i film trasmessi nelle sale vengono poi pubblicati in DVD - Video in queste modalità audio e non in Dolby Surround come appare nella copertina del prodotto.

Consigli utili per la scelta dell'impianto per la casa

Di seguito riportiamo alcuni consigli pratici se scegliete di acquistare un impianto Dolby Surround per la casa.
Di solito il sistema di riproduzione sonora più impiegato è il sistema 5.1. in cui lo spettatore ha tre altoparlanti di fronte (uno a sinistra, uno al centro e uno a destra), due altoparlanti dietro (a sinistra e a destra) che emettono tutti i suoni a frequenza media e alta, più un subwoofer collocato in qualsiasi punto dell'ambiente che produce i bassi.
Una variante è il sistema 6.1 composto da un ulteriore altoparlante collocato tra i due altoparlanti posteriori allo scopo di rinforzare i suoni provenienti da sorgenti sonore virtualmente posizionate proprio alle spalle dello spettatore.
La TV quindi deve essere posta al centro della stanza e le casse devono essere sistemate correttamente in termini di altezza e posizione. Ricordate inoltre che ci saranno molti cavi da collegare per altoparlanti e casse.

Home Theatre impianto di casa

Per gli amanti del cinema, è spesso importante riuscire a ricreare nella propria casa le stesse emozioni che si vivono guardando un film all'interno di una sala cinematografica. Oggi è possibile tutto questo grazie agli apparecchi Home Theatre, che riescono a restituire le medesime sensazioni di ascolto e visione del cinema, riproducendole a livello domestico.
Esistono diversi tipi di Home Theatre che cambiano in base ai sistemi audio e video previsti; i prezzi variano proprio in base alle sue componenti aggiuntive.
L'Home Theatre nasce nel 1982 e attualmente le case produttrici più conosciute sono: Bose, Sony, Kenwood, Pioneer, Panasonic, Philips, Samsung, Yamaha, Aiwa, JVC, Harman Kardon,Onkyo. Il monitor dell'Home Theatre deve essere LCD, LEDo al Plasma e deve essere di grandi dimensioni; per aumentare la qualità di visione, potrebbe poi essere utile un videoproiettore. Il Televisore dell'Home Theatre deve inoltre essere ad alta definizione (HD ready o Full HD).

Suoni e audio nei sistemi Home Theatre

L'audio invece deve essere provvisto di molti canali, minimo quattro, diffusi da determinati altoparlanti e casse; due di esse andranno collocate dietro lo spettatore; i ricevitori e i diffusori più utilizzati nell'Home Theatre sono: a tre, due o una via; i più comuni woofer e tweeter; i meno costosi full-range.

I suoni surround che l'Home Theatre deve supportare sono invece: quello dei DVD, il Dolby Digital; DTS; quello dei videogame, il Dolby Pro Logic; Dolby Pro Logic II, per videocassette e televisione; Dolby Pro Logic Iix; THX-Certified; Dolby Digital EX; DTS Neo 6; DTS-ES.





Potrebbe interessarti


Diritti e doveri del conduttore e del proprietario

In un contratto di affitto di un' abitazione vi sono doveri e diritti sia da parte del proprietario (locatore) dell'immobile sia da parte di chi invece usufruisce per un periodo (inquilino /conduttore) , opportunamente regolato, dell'immobile stesso.

Leggi tutto...

Tipi di contratti di affitto: conosci vantaggi fiscali e oneri

Attualmente, se si vuole prendere in affitto un locale adibito ad abitazione, è necessario sottoscrivere un contrattocon il padrone di casa o con l'organizzazione proprietaria dell'immobile.

Leggi tutto...

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Leggi tutto...

Affitto d'azienda: questi consigli non puoi perderteli!

Con il termine affitto d'azienda è indicata l'acquisizione di un diritto di godimento e di tutti i poteri di gestione di un complesso aziendale di proprietà del locatore, da parte di un conduttore dietro corrispettivo. A regolamentare l'affitto d’azienda è l'articolo 2562 del codice civile che dispone l'applicazione delle norme relative all'usufrutto d'azienda (articolo 2561) e quelle generali in tema d'affitto (articoli 1571-1654).

Leggi tutto...

Tasse affitto: una guida per essere in regola!

In materia di locazioni sono davvero tantissime le cose da tenere in considerazione, soprattutto per non trovarsi a dover risolvere eventuali problemi futuri. La prima cosa da fare è sicuramente preoccuparsi di stipulare e, soprattutto, regolarizzare il contratto. La corretta registrazione del contratto d'affitto di qualunque natura è infatti una garanzia e una sicurezza per chi decide di prendere in affitto un immobile.

Leggi tutto...

I più condivisi


I vantaggi di scegliere una casa in legno

In molti paesi sviluppati, quali il Nord America, Giappone, l'Europa continentale e la Scandinavia, è molto sviluppata l'attenzione verso il benessere abitativo. Questo si traduce anche nella scelta dei materiali da costruzione delle abitazioni.

Leggi tutto...

Plusvalenza nella vendita della prima casa: info e dettagli

Nel caso di acquisto della prima casa, è prevista una serie di agevolazioni: l’imposta di registro è al 3% del valore; l’imposta ipotecaria corrisponde a 168,00 €; anche l’imposta catastale corrisponde a 168,00 €. Nel caso di vendita della prima casa, così come avviene per tutti gli immobili, per plusvalenza della prima casa si intende l’aumento di valore realizzato entro un determinato periodo di tempo.

Leggi tutto...

Dove richiedere la visura catastale?

La visura catastale è un documento importante per la compravendita di un bene immobiliare o di un terreno che si trovi in Italia; è infatti rilasciata dall'Agenzia del Territorio, cioè dal Catasto.

Leggi tutto...

Il tasso misto applicato ai mutui

L’acquisto di un immobile e la conseguente richiesta di un mutuo, comporta un’attenta valutazione e analisi delle varie offerte proposte dagli istituti di credito. L’aspetto fondamentale da tenere in considerazione prima della sottoscrizione, è sicuramente dato dalla scelta del tasso d’interesse che verrà applicato al piano di ammortamento.

Leggi tutto...

Contratti di locazione commerciale

Di seguito un approfondimento su un tema di uso comune: il contratto di locazione ad uso commerciale. Durata, comunicazioni e documenti vari. Spiegheremo tutto nell'articolo di oggi. Voi non dimenticate di farci sapere che ne pensate commentando il nostro scritto tramite l'apposito spazio alla fine del testo.

Leggi tutto...

Leggi anche...


La conservatoria dei registri immobiliari: compiti e servizi

La conservatoria dei Registri Immobiliari è l’ufficio dove si conservano e dove è possibile consultare i seguenti documenti (a carico di soggetti fisici e giuridici):

Leggi tutto...

Leggi anche...


Vendita di arredi per il bagno e informazioni utili per la manutenzione

Arredare un bagno non è così semplice come si possa pensare. Ogni scelta, infatti, finirà per fare la differenza tra uno spazio che risulti semplicemente bello oppure che sia al contempo bello e funzionale. D'altronde il bagno è l'ambiente che più di tutti è in grado di dare valore ad un immobile e per questo motivo è importante avere le idee chiare e fare delle scelte ben ponderate.

Leggi tutto...

Leggi anche...


A2A Bollette: un nuovo servizio di energia

A2A Energia è un sinonimo di semplificazione per molte piccole preoccupazioni della nostra vita. Attraverso i suoi sportelli A2A Energia mette a disposizione dei clienti un efficiente servizio operativo ventiquattro ore al giorno, sette giorni alla settimana, utile per terminare le operazioni commerciali o per richiedere le più varie informazioni.

Leggi tutto...
Go to Top