Il camino, da indispensabile strumento per il riscaldamento della casa e per cucinare, è stato man mano soppiantato dalle moderne comodità casalinghe, sino a divenire una rarità.
La moderna struttura delle società in cui viviamo offre non pochi ostacoli all’uso del camino in casa: la costruzione in primis. Soprattutto negli agglomerati urbani costituiti prettamente da edifici verticali a più livelli dove non si può inserire facilmente una canna fumaria e, per lo stesso motivo, l’approvvigionamento di materiale combustibile.
Chi ha mai dovuto scaricare la legna necessaria all’inverno e accatastarla sa bene di cosa stiamo parlando.

Il caminetto in casa è un sogno per molti, avere un ambiente seppur piccolo dove poter sognare ed immergersi in un'atmosfera romantica, magari in soggiorno o nella camera da letto, è il desiderio di tanti.
Purtroppo tra appartamenti sempre più piccoli, autorizzazioni condominiali e lavori per la canna fumaria, sono poche le persone che possono godere della magia sprigionata da questo complemento d'arredo.

Ormai viene considerato un mero “complemento d’arredo” svilendone la natura iniziale. Proprio in tal senso procedono i nuovi e moderni “caminetti a bioetanolo”. Il bioetanolo non è altro che dell’etanolo prodotto con la fermentazione di biomasse, spesso mais o barbabietola, giustificando cosi il suffisso “bio” e garantendo un risparmio energetico. Da non confondersi con il suffisso “eco”, infatti tali combustibili hanno veramente ben poco di ecosostenibile.

Tipologie e aziende per i caminetti domestici

Oggi le novità in campo di arredamento e design permettono ai più di installare il camino in casa.

Firebo-x della casa tedesca Schulte Design è il camino portatile che si presenta come una scatola di legno da posizionare dove si desidera. Adatto sia per l'ambiente interno che esterno, sia per un locale grande che piccolo grazie al rispetto dell'ambiente; poiché il Firebo-x brucia il bio-etanolo che non rilascia residui nell’ambiente.

Il Bio caminetto è un elemento d'arredo funzionale ed elegante che grazie all'uso delbio alcool può essere disposto in tutti gli ambienti della casa, anche in camera da letto. E' completamente ecologico, bruciando bio etanolo, riduce dell'80% l’emissione di CO2 nell’aria.

Pochi anni fa P. Cohen aveva proposto sul mercato l'EcoSmart Fire, un modello personalizzabile ed ecologico (solo 5 litri di etanolo bruciati per un caldo fino a 7 ore).

Sul sito Bio caminetti vi sono le caratteristiche del modello ecologico e la lista dei rivenditori autorizzati.

Segnaliamo anche dei rivenditori importanti nel settore vendita de il camino:

  • Il sito Centro Camini presenta numerosi tipi di arredo, come il rivestimento esterno personalizzato. Il sito presenta la gamma di prodotti che va dalle stufe ai caminetti, al forno a legna per le cucine.
  • Edilkamin di Milano propone oltre 300 modelli tra: stufe, rivestimenti, focolari aperti e chiusi, termostufe, barbecue e forni a legna. Sono molte le promozioni attive e le agevolazioni fiscali irpef del 36% sull’acquisto di caminetti, termocamini, termostufe, stufe a pellet e legna.

Davvero ecologico?

Si sente spesso dire che realizzare un camino ecologico, funzionando tramite il bio etanolo, produca poco CO2 riducendone l’emissione fino all’80%.
Purtroppo tale riduzione è in buona parte bilanciata dal processo di produzione del bioetanolo, che secondo alcuni studi presenterebbe un indice ERoEI pari ad 1. Starebbe a dire che per produrre 1 tonnellata viene impiegata l’equivalente di una tonnellata di altre fonti energetiche.
Questo permette a molti critici di sostenere l’inutilità, se non addirittura la pericolosità del falso senso di “ecosostenibilità” offerto dalle energie prodotte da biomasse.

Davvero economico?

I costi di questi oggetti di arredamento variano dal centinaio di euro sino anche a diverse migliaia, adattandosi alle tasche dei potenziali acquirenti.
Al contrario il costo del combustibile rimane decisamente molto più elevato rispetto al costo della legna da ardere. Certo è che offre altri vantaggi, soprattutto nello stoccaggio.

Essenza o Apparenza?

In conclusione, se siete più attratti dall’apparenza che dalla sostanza, potrete acquistare uno di questi complementi d’arredo.
In sintesi i biocaminetti: non producono molto calore, non permettono di cucinare, e probabilmente si limitano a imitare l’atmosfera offerta da un vero caminetto. D’altro canto però non richiedono approvvigionamento di legname, non producono fumo né odore di legna bruciata, e non richiedono onerosi lavori in muratura come quelli in marmo.





Potrebbe interessarti

Canoni di locazione, le tipologie e i costi

Il canone di locazione è l’aspetto principale a cui guardano gli inquilini che hanno intenzione di affittare un appartamento. Il costo molto alto degli ultimi tempi, soprattutto nelle grandi città, ha portato questo argomento in prima pagina e di stretta attualità, soprattutto in questo momento di congiuntura economica.

Leggi tutto...

Provvigione agenzia affitto: come funziona?

Nel momento in cui si decide di mettere il proprio appartamento o la propria casa in affitto, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di affidarsi ad una agenzia che si occupi della mediazione fra il proprietario e l'eventuale affittuario.

Leggi tutto...

Mutuo affitto: scopri tutte le caratteristiche

Il cosiddetto "mutuo affitto" è una formula nata in tempi recenti con la quale gli istituti di credito vengono incontro alle esigenze di quanti abbiano bisogno di un prestito ma che non possano permettersi di pagare interessi troppo alti.

Leggi tutto...

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Leggi tutto...

Locazioni a canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Contratti di locazione commerciale

Di seguito un approfondimento su un tema di uso comune: il contratto di locazione ad uso commerciale. Durata, comunicazioni e documenti vari. Spiegheremo tutto nell'articolo di oggi. Voi non dimenticate di farci sapere che ne pensate commentando il nostro scritto tramite l'apposito spazio alla fine del testo.

Leggi tutto...

Calcola il mutuo online: conosci questi strumenti?

Sono disponibili molti siti e portali che mettono a disposizione la funzione "Calcola il Mutuo online": si tratta di software che prendono in considerazione tutti i parametri necessari per dare una stima (o previsione) dell'importo della rata mensile del piano d'ammortamento.

Leggi tutto...

I vantaggi di scegliere una casa in legno

In molti paesi sviluppati, quali il Nord America, Giappone, l'Europa continentale e la Scandinavia, è molto sviluppata l'attenzione verso il benessere abitativo. Questo si traduce anche nella scelta dei materiali da costruzione delle abitazioni.

Leggi tutto...

Costo di una casa prefabbricata: conviene la scelta ecologica?

Ci sono diverse modalità di costruzione e realizzazione di un'abitazione, che variano in base ai materiali utilizzati, al luogo in cui nascerà la stessa, alle modalità di messa in opera e alla tipologia di struttura dell'edificio. Si parla infatti spesso di appartamenti in condominio, case a schiera, ville singole ecc.

Leggi tutto...

Valore catastale immobile: tutti i passi per calcolarlo!

Ogni immobile ha un proprio valore catastale che deriva per convenzione dalle cosiddette “rendite catastali”. Questo valore è solitamente usato quando si stipulano contratti di compravendita, di successione o di donazione, poiché serve come riferimento per applicare, in percentuale, tutte le imposte indirette collegate a tale atto, quali ad esempio iva e imu.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Certificato agibilità e requisiti per l'abilità

L'agibilità è la certificazione di cui un edificio riceve quando rispetta tutti i requisiti di legge necessari a garantire la sicurezza dei locali; il suo riferimento normativo è il Testo Unico dell'Edilizia (DpR 380/2001).

Leggi tutto...

Leggi anche...

Bolletta di acconto e bolletta di conguaglio (non solo Enel): cosa cambia?

L'emissione delle fatture della luce avviene solitamente con periodicità bimestrale per i clienti domestici e per i non domestici alimentati in bassa tensione con potenza impegnata non superiore a 30 kw. Il cliente domestico dovrebbe pertanto ricevere in un anno circa 6 bollette di cui una di conguaglio.

Leggi tutto...
Go to Top