Il camino, da indispensabile strumento per il riscaldamento della casa e per cucinare, è stato man mano soppiantato dalle moderne comodità casalinghe, sino a divenire una rarità.
La moderna struttura delle società in cui viviamo offre non pochi ostacoli all’uso del camino in casa: la costruzione in primis. Soprattutto negli agglomerati urbani costituiti prettamente da edifici verticali a più livelli dove non si può inserire facilmente una canna fumaria e, per lo stesso motivo, l’approvvigionamento di materiale combustibile.
Chi ha mai dovuto scaricare la legna necessaria all’inverno e accatastarla sa bene di cosa stiamo parlando.

Il caminetto in casa è un sogno per molti, avere un ambiente seppur piccolo dove poter sognare ed immergersi in un'atmosfera romantica, magari in soggiorno o nella camera da letto, è il desiderio di tanti.
Purtroppo tra appartamenti sempre più piccoli, autorizzazioni condominiali e lavori per la canna fumaria, sono poche le persone che possono godere della magia sprigionata da questo complemento d'arredo.

Ormai viene considerato un mero “complemento d’arredo” svilendone la natura iniziale. Proprio in tal senso procedono i nuovi e moderni “caminetti a bioetanolo”. Il bioetanolo non è altro che dell’etanolo prodotto con la fermentazione di biomasse, spesso mais o barbabietola, giustificando cosi il suffisso “bio” e garantendo un risparmio energetico. Da non confondersi con il suffisso “eco”, infatti tali combustibili hanno veramente ben poco di ecosostenibile.

Tipologie e aziende per i caminetti domestici

Oggi le novità in campo di arredamento e design permettono ai più di installare il camino in casa.

Firebo-x della casa tedesca Schulte Design è il camino portatile che si presenta come una scatola di legno da posizionare dove si desidera. Adatto sia per l'ambiente interno che esterno, sia per un locale grande che piccolo grazie al rispetto dell'ambiente; poiché il Firebo-x brucia il bio-etanolo che non rilascia residui nell’ambiente.

Il Bio caminetto è un elemento d'arredo funzionale ed elegante che grazie all'uso delbio alcool può essere disposto in tutti gli ambienti della casa, anche in camera da letto. E' completamente ecologico, bruciando bio etanolo, riduce dell'80% l’emissione di CO2 nell’aria.

Pochi anni fa P. Cohen aveva proposto sul mercato l'EcoSmart Fire, un modello personalizzabile ed ecologico (solo 5 litri di etanolo bruciati per un caldo fino a 7 ore).

Sul sito Bio caminetti vi sono le caratteristiche del modello ecologico e la lista dei rivenditori autorizzati.

Segnaliamo anche dei rivenditori importanti nel settore vendita de il camino:

  • Il sito Centro Camini presenta numerosi tipi di arredo, come il rivestimento esterno personalizzato. Il sito presenta la gamma di prodotti che va dalle stufe ai caminetti, al forno a legna per le cucine.
  • Edilkamin di Milano propone oltre 300 modelli tra: stufe, rivestimenti, focolari aperti e chiusi, termostufe, barbecue e forni a legna. Sono molte le promozioni attive e le agevolazioni fiscali irpef del 36% sull’acquisto di caminetti, termocamini, termostufe, stufe a pellet e legna.

Davvero ecologico?

Si sente spesso dire che realizzare un camino ecologico, funzionando tramite il bio etanolo, produca poco CO2 riducendone l’emissione fino all’80%.
Purtroppo tale riduzione è in buona parte bilanciata dal processo di produzione del bioetanolo, che secondo alcuni studi presenterebbe un indice ERoEI pari ad 1. Starebbe a dire che per produrre 1 tonnellata viene impiegata l’equivalente di una tonnellata di altre fonti energetiche.
Questo permette a molti critici di sostenere l’inutilità, se non addirittura la pericolosità del falso senso di “ecosostenibilità” offerto dalle energie prodotte da biomasse.

Davvero economico?

I costi di questi oggetti di arredamento variano dal centinaio di euro sino anche a diverse migliaia, adattandosi alle tasche dei potenziali acquirenti.
Al contrario il costo del combustibile rimane decisamente molto più elevato rispetto al costo della legna da ardere. Certo è che offre altri vantaggi, soprattutto nello stoccaggio.

Essenza o Apparenza?

In conclusione, se siete più attratti dall’apparenza che dalla sostanza, potrete acquistare uno di questi complementi d’arredo.
In sintesi i biocaminetti: non producono molto calore, non permettono di cucinare, e probabilmente si limitano a imitare l’atmosfera offerta da un vero caminetto. D’altro canto però non richiedono approvvigionamento di legname, non producono fumo né odore di legna bruciata, e non richiedono onerosi lavori in muratura come quelli in marmo.





Potrebbe interessarti


Deposito cauzionale affitto

Il deposito cauzionale (o cauzione) viene richiesto dal proprietario che affitta all'inquilino come garanzia per le obbligazioni assunte all'interno del contratto di locazione; esso nello specifico assicura il pagamento dei canoni e la buona conservazione dei locali. Rientra dunque nelle dinamiche dei diritti e dei doveri dell'inquilino e del proprietario.

Leggi tutto...

Proroga locazione, informazioni e pagamenti

I contratti di affitto prevedono diverse appendici da conoscere: dopo aver parlato dei canoni d’affittodell’imposta di registro, della cessazione del contratto di locazione, ora approfondiremo il discorso relativo alla proroga del contratto di locazione, con informazioni sia di carattere generale che sul pagamento dell’imposta.

Leggi tutto...

Recesso di contratto di locazione: quali sono le modalità?

 

Nella situazione economica italiana, molte più persone ricorrono all’affitto di un immobile ad uso abitativo non potendosi permettere l’acquisto di una casa propria. Esistono però anche casi di recesso del contratto di locazione e su questo campo ci sono molte regole e leggi da sapere.

Leggi tutto...

Tasse affitto: una guida per essere in regola!

In materia di locazioni sono davvero tantissime le cose da tenere in considerazione, soprattutto per non trovarsi a dover risolvere eventuali problemi futuri. La prima cosa da fare è sicuramente preoccuparsi di stipulare e, soprattutto, regolarizzare il contratto. La corretta registrazione del contratto d'affitto di qualunque natura è infatti una garanzia e una sicurezza per chi decide di prendere in affitto un immobile.

Leggi tutto...

Mutuo affitto: scopri tutte le caratteristiche

Il cosiddetto "mutuo affitto" è una formula nata in tempi recenti con la quale gli istituti di credito vengono incontro alle esigenze di quanti abbiano bisogno di un prestito ma che non possano permettersi di pagare interessi troppo alti.

Leggi tutto...

I più condivisi


Plusvalenza della seconda casa, come procedere?

Per plusvalenza si intende l’aumento del valore di un immobile verificatosi nel tempo trascorso fra acquisto e vendita. Dal punto di vista fiscale, si considera questo aumento di valore come indice di una maggiore capacità contributiva, che viene tassato attraverso imposte dirette. Oltre alla vendita della prima, si applica la plusvalenza sulla seconda casa. Ecco come calcolarla.

Leggi tutto...

Vendo casa: i 5 errori di chi lo fa senza l’aiuto di un’agenzia

Spesso si pensa che dire ‘vendo casa’ e pubblicare qualche annuncio qua e là sia sufficiente per trasformare in denaro sonante il vecchio immobile della nonna, la casetta al mare o l’appartamento oramai diventato troppo piccolo per una famiglia in via di espansione.

Leggi tutto...

Accollo mutuo esistente: di cosa stiamo parlando?

Quando si vuole acquistare un immobile sempre più spesso accade che, ciò che si vuole acquistare abbia già un mutuo acceso dall'attuale venditore oppure, nei casi in cui si decide di acquistare un immobile nuovo dall'impresa che abbia richiesto un finanziamento per erigere il fabbricato.

Leggi tutto...

Guida per comprare casa: sei sicuro di conoscere ogni aspetto?

Comprare casa non è certamente un processo semplice. Leggere i giornali specializzati, informarsi sul Web, visitare gli immobili in vendita o studiare la planimetria di una casa in costruzione è importante ma può non bastare. Ecco alcuni consigli utili per chi ha deciso di comprare casa.

Leggi tutto...

Il Piano di Ammortamento dalla A alla Z

Il periodo ti tempo concordato tra il cliente e l’istituto di credito per il rimborso del mutuo, si chiama comunemente piano di ammortamento. La modalità rateale di restituzione (del capitale più gli interessi maturati) e la durata di tale periodo, fanno capo al piano di pagamento che una volta terminato, ci consentirà di diventare a tutti gli effetti i proprietari dell’immobile in questione.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Sfratto: procedure, proroghe ed esecuzione

Solitamente, quando il giudice convalida lo sfratto, stabilisce un rinvio, variabile da sei mesi a un anno rispetto alla scadenza contrattuale, entro il quale l’immobile deve essere rilasciato.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Accorgimenti per la ristrutturazione di una casa a misura d’anziano

Quando si parla di terza età è necessario considerare soprattutto che cosa può essere fatto per migliorare la qualità di vita di una persona anziana (bisogna considerare che non si tratta di un argomento irrilevante, in quanto il nostro è attualmente il paese più vecchio d’Europa); rendere l’appartamento agevole e confortevole è importantissimo, soprattutto in quanto consente di evitare di incorrere in infortuni domestici, che ad una certa età possono risultare sempre più complessi da risolvere (il rischio è quello di rimanere allettati, come nel caso di una caduta e di una conseguente frattura del femore, con l’obbligo di cercare qualcuno con il compito di prendersi cura dell’anziano 24 ore al giorno).

Leggi tutto...

Leggi anche...


Caro bollette: come risolvere il problema con ScelgoZero

La voce “bollette” ha sempre un peso importante sul budget mensile degli italiani. Ogni anno i rincari tornano a farsi sentire, cosa che non si può arginare semplicemente cercando di contenere i consumi. Del resto non è sempre possibile tagliare la spesa di gas e luce rinunciando a sfruttare al meglio questi servizi, che per molti versi risultano essenziali.

Leggi tutto...
Go to Top