Il bollettino MAV è l’acronimo di Pagamento Mediante Avviso. Il Mav è un bollettino il cui pagamento segue una procedura interbancaria standard. I soggetti che emettono bollettini MAV di solito devono incassare delle quote frazionarie. Ad esempio il bollettino MAV è emesso dagli enti pubblici per incassare tasse scolastiche o universitarie oppure dai condomini per il pagamento delle quote condominiali. Ultimamente anche le società finanziarie che gestiscono il credito al consumo utilizzano i bollettini MAV.

Cosa si paga con il bollettino MAV?

In linea generale il bollettino MAV consente il pagamento di:

  • tasse e imposte,
  • contributi ad enti pensionistici,
  • rate di mutui e finanziamenti,
  • rate del condominio.

Quali informazioni e dati sono riportati?

Il bollettino MAV è prestampato e contiene:

  • nome e cognome di chi deve pagare,
  • l’importo da versare,
  • causale del pagamento,
  • la scadenza entro cui effettuare il pagamento.

Appare anche un codice di 17 cifre. Tale numero indica in modo univoco il bollettino e si trova sui bollettini cartacei.

Pagamento del Bollettino MAV

Il bollettino MAV può essere pagato presso gli uffici postali, con un addebito di circa 1 euro di commissione, oppure presso qualsiasi sportello bancario, spesso senza alcun addebito.

In banca può essere pagato anche presso gli sportelli bancomat e attraverso il servizio online banking degli istituti di credito predisposti, così come accade per il pagamento di diversi bollettini postali online.

bollettino mav

È importante sapere che alcune Università italiane non spediscono più questo genere di bollettini presso il domicilio dello studente, per ricevere il pagamento delle tasse scolastiche universitarie, ma l’interessato deve provvedere autonomamente alla stampa dello stesso tramite il sito dell’istituto che frequenta e pagarlo entro la data di scadenza. È consigliabile conservare con cura la ricevuta dell’effettivo pagamento, per dimostrare, se richiesto all’ente che lo ha emesso, l’avvenuto versamento della somma indicata. Nel caso in cui il pagamento sia avvenuto tramite un istituto bancario, il cassiere restituisce all’interessato, il bollettino timbrato, nel caso invece in cui sia effettuato tramite lo sportello Bancomat, è importante conservare lo scontrino che attesta l’avvenuto versamento e che viene rilasciato dal Bancomat al termine dell’operazione. Infine se il bollettino è stato pagato online è necessario stampare la ricevuta.

Elenco MAV

bollette

Com’è già stato detto in precedenza il bollettino MAV è generalmente usato da grandi organizzazioni, come enti pubblici ma anche amministratori di condominio, per ricevere il pagamento di determinate somme. Di seguito è presente un elenco, comprensivo dei codici d’identificazione, di alcuni degli istituti che emettono il bollettino MAV e che possono essere pagati tramite il circuito postale online.

  • Acquedotto Pugliese S.P.A, numero conto 16240731.
  • Agea-Tesor.Istituto Centrale Banche Popolari Italiane- Funzionamento, numero conto 52109360.
  • Banca di Credito Cooperativo Alpi Marittime, numero conto 21544135.
  • Banca Carime S.P.A., numero conto 53594792.
  • Cassa di Risparmio Tortona S.P.A., numero conto 12861159.
  • Banca di Credito Cooperativo Roma Nuova Era, Comune di Monterotondo, numero conto 82719824.
  • Banca di Credito Cooperativo Roma Nuova Era, Comune di Palombara Sabina, numero conto 82719923.
  • Banca delle Marche, numero conto 11906625.
  • Banca di Bientina Credito Cooperativo S.C.A.R.L. Incassi MAV, numero conto 58250713.
  • Banca Intesa S.P.A-Comit-Centro Amministrativo Elettronico-MAV, numero conto 13839436.
  • Banca Monte dei Paschi di Siena S.P.A Servizio incassi diversi, numero conto 12915534.
  • Banca Popolare del Lazio Incassi MAV, numero conto 81448813.
  • Banca Popolare Commercio e Industria S.P.A. MAV, numero conto 13771464.

E’importante sapere che il pagamento del bollettino MAV attraverso il circuito postale online può avvenire utilizzando il conto Bancoposta, carta di credito o Postepay e conto Bancoposta Click.

Pagamento del MAV online

Per effettuare i pagamenti dei bollettini MAV online è sufficiente visitare la sezione “pagamenti” dei siti che prevedono la funzione (Poste, banche, Agenzia delle Entrate) e compilare gli appositi campi, inserendo il codice a 17 cifre identificativo stampato sul bollettino, specificando l’importo da versare. Alcuni servizi online richiedono anche l’e-mail di chi effettua l’operazione di pagamento per l’invio della ricevuta che, altrimenti, può essere stampata o scaricata al termine dell’operazione.

Il pagamento online dei bollettini MAV si può effettuare anche tramite Internet banking, ovvero attraverso il circuito bancario. L’operazione è facile e veloce, ma comporta il pagamento di una commissione il cui importo varia dall’istituto presso cui si effettua il versamento.

Per pagare occorre andare sul sito dell’istituto di credito presso cui è attivato il proprio account di conto corrente – bancario o postale – ed accedere alla sezione dei pagamenti. Si inseriscono le proprie credenziali di accesso, seguire le istruzioni a schermo e compilare il modulo inserendo i dati richiesti (importo e codice a 17 cifre). Confermare il pagamento con l’inserimento del PIN e password dell’account per l’autorizzazione al versamento. La ricevuta del pagamento può essere scaricata o stampata in un secondo momento.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Tassa di registro: un approfondimento su come si calcola questa imposta

tassa di registro

Se si intende acquistare o prendere in affitto un immobile da abitare oppure da adibire per usi diversi, ad esempio di natura commerciale o ad uso ufficio, è necessario in primis stipulare un contratto d'affitto o di compravendita.

Morosità dell'affitto: ecco la verità su come funziona davvero

Morosità dell'affitto

Se l'inquilino continua a non lasciare l'immobile, si procederà allora con una "monitoria di sgombero". L'Ufficiale Giudiziario del Tribunale comunicherà al moroso il giorno e l'ora esatti in cui si recherà presso l'immobile occupato, con l'assistenza della forza pubblica.

Self Storage a Milano (e in Lombardia): quali contattare?

self storage a milano

In questo modo, il servizio di self storage di Milano e della Lombardia viene incontro alle esigenze individuali o delle aziende, fungendo da deposito extra per gli eccessi di materiale o di archivio.

I più condivisi

Un approccio smart per l'immobiliare

telephone-immobiliare.jpg

Può capitare di avere un immobile inutilizzato, magari frutto di un'eredità o semplicemente una casa che si trova in un posto fuori mano, ma da cui vorremmo comunque ottenere una rendita. Il mattone è sempre un buon sistema per garantirsi un’entrata in più, se non altro per coprire le spese e le tasse, a patto di riuscire a vendere o affittare.

Poltrone da esterno di design, quali le tipologie esistenti

poltrone da esterno di design

Il poter avere a disposizione un bel giardino o un ampio terrazzo rappresenta il sogno di tante persone al giorno d’oggi. Uno spazio in cui poter ospitare un bel cane, far giocare i propri bambini o semplicemente rilassarsi nelle calde giornate estive o organizzare qualche divertente party con amici o parenti. Tuttavia, come qualsiasi altro ambiente di casa, esso deve essere arredato in maniera consona, con un’adeguata scelta di tavoli e poltrone da esterno di design o anche semplici, in base ai propri gusti.

Esempio di Rendita catastale: tutti i passi per calcolarlo!

Esempio di Rendita catastale

Ogni immobile ha un proprio valore catastale che deriva per convenzione dalle cosiddette “rendite catastali”. Questo valore è solitamente usato quando si stipulano contratti di compravendita, di successione o di donazione, poiché serve come riferimento per applicare, in percentuale, tutte le imposte indirette collegate a tale atto, quali ad esempio iva e imu.

Leggi anche...

Prestito ipotecario sulla casa, come ottenerlo?

Il prestito ipotecario, conosciuto anche come credito ipotecario, è una sorta di finanziamento che prende parte dall’ipoteca su un bene o un immobile al fine di ottenere un capitale. Questo particolare tipo di prestito si divide in tre categorie:

Leggi anche...

Come trovare le offerte gas su misura per la tua casa

fuga gas

Dal 1° gennaio 2003 tutti noi abbiamo la possibilità di scegliere il fornitore di gas metano che meglio si adatta alle nostre esigenze. Concretamente cosa significa? Prima di quella data noi, cosiddetti utenti finali, potevamo acquistare il gas solo dal distributore locale che gestiva tutti gli aspetti, tecnici e commerciali, connessi con la fornitura del servizio. In parole semplici, non avevamo alcuna voce in capitolo nella scelta del nostro fornitore del gas.

Go to Top