Se stai cambiando abitazione oppure hai bisogno di arredare casa nuovamente, l’articolo che pubblichiamo oggi farà davvero al caso vostro. Riportiamo di seguito una lista di alcuni dei migliori negozi di arredamento e mobili a Napoli, in questi punti vendita potrete trovare assistenza alla scelta e una vasta gamma di prodotti e servizi per ogni esigenza e ambiente: dalla cucina alla zona giorno, divani, letti per la zona notte e complementi d'arredo classici o di design.

Mobili e Arredo a Napoli

De Riso Group
Una delle realtà più interessanti nel panorama immobiliare partenopeo. Qui troverai un vasto assortimento di mobili di tutti i tipi. Visita la sede e rimarrai stupito.

80146 (NA)

135/d, v. Reggia Portici

tel: 081 5592201

fax:081 5590343

Partenufficio sas

Se avete bisogno di una camera da letto o di una cucina questo negozio di mobili napoletano fa davvero al caso vostro. Visitate la sede e sarete accolti con una professionalità non indifferente.

80146 (NA)

43, v. Ponte Francesi

tel: 081 7520202

fax:081 5591940

Arredamenti Valentina Galotti

Alto arredamento a prezzi vantaggiosi. Probabilmente è questo il segreto del successo di questo negozio. Da anni propone mobili di qualità a buon mercato, un riferimento per il pubblico partenopeo.

80128 (NA)

16, v. Verrotti

tel: 081 5789150

Cidieli Draminox srl

Uno dei negozi di mobili più rinomati di Napoli. La città partenopea mette a disposizione una serie di possibilità, sotto questo punto di vista, non indifferenti.

80126 (NA)

27/31, v. Piave

tel: 081 643903

fax:081 646944

Kng srl
Arredare un nuovo appartamento è sempre una gioia. La famiglia che si unisce nell’acquisto di mobili particolari e adatti alle esigenze di ognuno. Sta proprio in questo la forza di questo negozio di forniture per la casa.

80100 (NA)

32, v. Nuova Campo

tel: 081 7511272

p>fax:081 7511272

BI.AN.CO. snc

Dai uno sguardo anche tu alle proposte di questo negozio per l'arredamento. Scopri se sei più per la classicità o la modernità. Mobili di qualità a buon mercato.

80137 (NA)

188, v. Foria

tel: 081 2508272, 081 440502

fax:081 5848666

Mobili classici o moderni?

Se non avete delle idee su come arredare casa a Napoli, può sorgere il dubbio tra lo scegliere uno stile classico o uno moderno. La scelta dello stile dei mobili è, infatti, importante per dare una direzione al nostro arredamento. Possiamo scegliere di arredare tutto l’appartamento con mobili classici o solo con mobili moderni, oppure possiamo azzardarci mescolando i due stili. Questa scelta non è impossibile da realizzare e nello stesso tempo non è facile scegliere i giusti pezzi da abbinare. Per questo, un negozio di mobili e arredamento può aiutarci nella scelta grazie alla presenza, in genere, di un arredatore d’interni.

I mobili classici sono considerati i migliori poiché sono realizzati con legni e materiali pregiati che ne arricchiscono la qualità. Questi mobili sono particolari grazie alle rifiniture elaborate e ai dettagli che ne garantiscono l’unicità. Inoltre, si presentano molto bene e trasmettono solidità rendendoli indistruttibili nel tempo. Un’altra caratteristica dei mobili classici è la loro eleganza e raffinatezza, poichè sono di ottima qualità e lavorati a mano. Si può scegliere tra due tipologie di stile, quello inglese o Vittoriano, e quello francese o Luigi XVI.
Tutt’altra cosa sono i mobili antichi che hanno un valore e un costo molto elevato, per questo sono sostituiti molto bene da quei mobili classici di cui abbiamo già parlato.

I mobili moderni partenopei, invece, sono costruiti soprattutto con altri materiali che imitano il vero legno, in alluminio o laminato. Presentano alcuni svantaggi come la minor durata nel tempo e la diminuzione di valore estetico in quanto dopo qualche anno dall’acquisto passano di moda. Non per questo, scegliere un’arredamento moderno, giovane e fresco sia una cosa negativa. In ogni caso, se non si è vincolati dal tipo di abitazione in cui verranno collocati i mobili, la scelta di uno stile piuttosto che l’altro dipende dai gusti personali.

Mescolare gli stili

Una tendenza attuale è di mescolare i due stili, classico e moderno. Nel prendere questa decisione bisogna fare attenzione a non creare un’accozzaglia di mobili e oggetti totalmente diversi. In generale, ci deve essere uno stile predominante che viene contaminato da qualche pezzo dello stile opposto.
Ad esempio, se l’arredamento è moderno, inserire un complemento di stile classico o antico darà all’ambiente un’apparenza diversa, più elegante. Se l’arredamento è classico, invece, si può scegliere di abbinare uno oggetto molto moderno ma di piccole dimensioni.





Potrebbe interessarti

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Leggi tutto...

Proroga locazione, informazioni e pagamenti

I contratti di affitto prevedono diverse appendici da conoscere: dopo aver parlato dei canoni d’affittodell’imposta di registro, della cessazione del contratto di locazione, ora approfondiremo il discorso relativo alla proroga del contratto di locazione, con informazioni sia di carattere generale che sul pagamento dell’imposta.

Leggi tutto...

Comodato d'uso a titolo gratuito

Il comodato d'uso di immobile rappresenta una forma di contratto di locazione con cui è possibile prendere in consegna un immobile per un periodo di tempo determinato, con il dovere di riconsegnarlo al proprietario.

Leggi tutto...

Moduli contratti di locazione: tutte le novità!

Dal 1° luglio 2010 è stato realizzato il nuovo Modello 69, per la registrazione dei contratti di locazione e affitto e per i contratti di comodato.

Leggi tutto...

Morosità del canone di affitto

Nei casi di protratto mancato pagamento del canone di affitto e/o delle quote condominiali, il proprietario può effettuare lo sfratto per morosità.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Tasse sulla prima casa: facciamo un po' di chiarezza

La compravendita di un immobile comporta sempre la conoscenza approfondita di tutte le spese accessorie per fare un acquisto sicuro. È necessario infatti stipulare il contratto, richiedere un mutuo presso una banca e occuparsi del pagamento delle relative rate. Oltre poi al rogito, al compromesso e ad altre operazioni obbligatorie e utili a rendere legale la compravendita stessa, bisogna inoltre preoccuparsi del pagamento delle tasse sulla prima casa.

Leggi tutto...

Vendita prima casa

Cosa succede al momento della vendita della prima casa? Si tratta di un passaggio molto importante e burocraticamente significativo: le insidie in casi del genere si nascondono dietro ogni cavillo contrattuale, e bisogna conoscere tutte le norme e i fattori che entrano in campo al momento della vendita della casa.

Leggi tutto...

Contratti di locazione commerciale

Di seguito un approfondimento su un tema di uso comune: il contratto di locazione ad uso commerciale. Durata, comunicazioni e documenti vari. Spiegheremo tutto nell'articolo di oggi. Voi non dimenticate di farci sapere che ne pensate commentando il nostro scritto tramite l'apposito spazio alla fine del testo.

Leggi tutto...

Rogito notarile per la compravendita immobili: come effettuarlo?

Comprare un immobile non è come acquistare qualsiasi altra cosa. Si tratta di una scelta che può cambiare la vita (la nostra e quella della nostra famiglia). Logico dunque che si tratti di un qualcosa di davvero importante; un qualcosa a cui prestare molta attenzione. Di seguito riportiamo alcuni consigli per affrontare nel modo giusta una compravendita di immobili.

Leggi tutto...

Valore catastale immobile: tutti i passi per calcolarlo!

Ogni immobile ha un proprio valore catastale che deriva per convenzione dalle cosiddette “rendite catastali”. Questo valore è solitamente usato quando si stipulano contratti di compravendita, di successione o di donazione, poiché serve come riferimento per applicare, in percentuale, tutte le imposte indirette collegate a tale atto, quali ad esempio iva e imu.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Isolamento Acustico delle pareti: requisiti passivi e normative

Prima di tutto è bene chiarire che molti edifici sono costruiti seguendo la logica dell'isolamento acustico delle pareti architettonico. Questa logica annovera al proprio interno dei requisiti acustici passivi (le caratteristiche qualificanti le fonti sonoro/acustiche esterne ed interne nella costruzione di un edificio).

Leggi tutto...

Leggi anche...

Voltura Eni: guida pratica per la richiesta

L'Eni è un'azienda che si occupa di ricercare, produrre e commercializzare petrolio e gas naturale; ha all'attivo più di 75.000 dipendenti in circa 70 paesi. La voltura Eni, così come tutte le volture di questo tipo, viene richiesta all'ente erogatore in caso di subentro, nel contratto già preesistente, di un nuovo intestatario.

Leggi tutto...
Go to Top