Avete presente le classiche cucine americane? Senza fare troppi sforzi di immaginazione, vi basterà pensare ad un film oppure ad una qualsiasi serie TV “made in USA” per comprendere di cosa stiamo parlando: nel comune immaginario (e pure nella realtà) le cucine americane hanno quasi sempre il frigorifero side by side a 4 porte di grandissime dimensioni pieno di post-it e fotografie sulla parete frontale. Si sa che, del resto, le famiglie americane hanno necessità di tanto spazio per conservare le enormi quantità di alimenti che mediamente comprano e consumano. Quindi, un piccolo frigo non è proprio una soluzione che si addice alle esigenze americane. Il frigorifero side by side sta diventando un must anche per noi italiani, in alternativa tradizionali e classici modelli (che siano monoporta, combinati o doppia porta) da incasso o anche a libera installazione. Se volete saperne di più sul frigorifero side by side continuate a leggere il nostro articolo.

Lo stile americano

Al di là dell’aspetto estetico, il frigorifero side by side (conosciuto anche con il nome di frigorifero all’americana) si adatta ad esigenze molto precise che sono legate all’organizzazione degli spazi, alla capienza, alla tipologia di conservazione dei cibi e alle abitudini alimentari familiari.

Come abbiamo capito, il questo tipo di frigorifero è esattamente l’opposto di un frigorifero piccolo, dato che la sua larghezza è maggiore di 70 cm, la sua profondità è più di quella dei modelli combinati e spesso la capacità supera i 400 litri. Dovete quindi disporre di una cucina con spazi sufficientemente ampi per installarlo. Ovviamente, una soluzione come quella del frigorifero side by side è perfetta se avete una famiglia numerosa, che ha necessità di una capacità ampia e di uno spazio attrezzato ed organizzato per conservare gli alimenti freschi e quelli congelati, specialmente se non fate la spesa tutti i giorni ma ragionate in termini di “scorta” settimanale.  

Frigorifero side by side o French Door

Il frigorifero side by side è definito così perchè ha due porte poste una accanto all’altra, come le ante degli armadi: da un lato c’è lo scomparto frigo e dall’altro il freezer. Dunque, i due vani non posizionati a colonna come nei modelli tradizionali, ma si trovano fianco a fianco. Esiste anche una variante di tale struttura, ovvero i frigoriferi French Door, di recente diffusione. Rispetto al frigorifero side by side, questi hanno due ante superiori per i ripiani del fresco e due inferiori per il congelatore. In qualche modello il freezer può essere suddiviso con comodi cassettoni.

Caratteristiche da non sottovalutare

Frigorifero side by side

Non è soltanto il numero delle porte o la misura a caratterizzare il frigorifero side by side. Ci sono, infatti, anche altre caratteristiche importanti. Iniziamo dal design che è una componente molto significativa: essendo un elettrodomestico importante lo stile deve essere ricercato e curato fin dai minimi dettagli, anche per ciò che riguarda la scelta del materiale che non deve per forza essere il tradizionale acciaio inox.

Poi, più ancora dei modelli tradizionali, il frigorifero di questo tipo è orientato verso l’efficienza energetica e possiedono tecnologie e funzionalità molto avanzate, per questo i prezzi non sono alla portata di tutte le tasche.

Ad esempio, quasi tutti possiedono il dispenser per acqua e ghiaccio, cioè integrano l’erogatore dell’acqua fresca e dei cubetti di ghiaccio. Basterà collegare l’elettrodomestico ad un rubinetto per poter usufruire di questo utilissimo accessorio ogni qualvolta se ne ha bisogno. I tipi di frigorifero side by side più evoluti consentono funzionalità più innovative come la connettività Wi-Fi per gestirlo da remoto con lo smartphone o il tablet; la tecnologia door in door che consiste in un vano dentro la porta principale che si può aprire indipendentemente per l’accesso facile agli alimenti di utilizzo maggiore e pannelli di vetro illuminati per vedere cosa all'interno del frigorifero mantenendo le ante chiuse.

Autore: Enrico Mainero
Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico per ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).

Potrebbe interessarti

Risoluzione anticipata del contratto di locazione: a chi spettano le tasse?

Risoluzione anticipata del contratto di locazione

In caso di risoluzione anticipata di un contratto affitto o di locazione, per il quale si è pagata l’imposta di registro per l’intera sua durata, il contribuente ha diritto al rimborso della parte di imposta relativa alle annualità successive a quella nel corso della quale si è verificata la risoluzione.

Go to Top