Quando si acquista casa, si sente spesso l'esigenza di modificare il vecchio impianto d'illuminazione, spostando le prese di accensione o magari optando per faretti a led da incasso luminosi e meno ingombranti del normale lampadario.

Gli utensili necessari a montare un faretto da incasso sono:

  • matita e metro, per prendere le misure giuste;
  • cacciavite con guaina isolante;
  • pinza;
  • trapano con sega a tazza;
  • tronchese.

Per installare i faretti a led da incasso è necessario in primis creare le condizioni giuste per lavorare in estrema sicurezza. Servirà dunque togliere la corrente prima di qualunque tipo di lavoro. È necessario altresì leggere con molta attenzione le istruzioni riportare sulle confezioni, controllando i colori giusti dei cavi da collegare e la potenza della lampadina adatta al faretto stesso. Se si opta dell'uso esclusivo dei normali faretti a led da incasso in casa, bisogna fare molta attenzione riguardo i consumi per evitare spiacevoli sorprese sulla bolletta della luce in quanto il consumo è nettamente superiore rispetto le normali lampadine, a meno che non si opta per l'utilizzo di faretti a led.

Installare i faretti a led in bagno: meglio l'illuminazione luce calda o luce fredda?

L'installazione di un faretto nel bagno richiede maggiore attenzione vista la presenza di fonti d'acqua molto vicine; è inoltre necessario verificare che ci siano la classe e l'indice di potenza richiesti. La posa di un faretto nel bagno deve infatti seguire norme rigorose e tener conto della classe del faretto, del volume di sicurezza e dei gradi protezione IP dello stesso.

Corretta distribuzione dei fasci di luce nell'appartamento

Per installare i faretti a led è inoltre importante riuscire a montare gli stessi in modo tale da ottenere una corretta distribuzione dei fasci di luce, in grado di dare la giusta luminosità allo spazio, evitando sovra o sotto esposizione dell'intensità della luce.

È infine necessario sapere che, esistono differenti tipi di faretti a led; la posa degli stessi varia dunque anche in base alle tipologie presenti sul mercato.

Se vuoi puoi acquistarli direttamente su Amazon

faretti-amazon.png

Consigli per l’installazione nel controsoffitto di casa in camera, nel salone o nel soggiorno

I faretti a led incassati possono essere inseriti per fornire illuminazione nelle stanze, nel controsoffitto, nei sottopensili della cucina, all’interno degli armadi ecc., non sporgono dalla superficie e ormai sono considerati un elemento molto fashion dei designer degli interni. Fino a qualche anno fa gli unici elementi che potevano essere inseriti all’interno dei faretti a led da incasso erano le lampadine ad incandescenza, che però a causa delle loro dimensioni, sporgevano dalla superficie nella quale erano avvitate.

Oggigiorno le lampadine più utilizzate per questo moderno genere d’illuminazione sono a LED, sono strumenti molto efficienti, producono un calore ridotto e possono essere scelte nella variante luce calda, tendente al giallo, o fredda, tendente al bianco. Quando si desidera installare questo genere d’illuminazione nel controsoffitto è necessario avere a disposizione una determinata strumentazione, eccola di seguito:

  • Nastro isolante.
  • Trapano.
  • Faretti a led da incasso.
  • Sega a tazza.
  • Stucco.
  • Aspirapolvere.
  • Cacciavite.
  • Fili elettrici.

faretti a led

Anche per questo genere d’installazione è fondamentale staccare l’interruttore generale della corrente, che si trova all’interno del quadro elettrico, è quindi preferibile effettuare questo lavoro durante le ore del giorno in cui si può sfruttare la luce solare.

E’ di fondamentale importanza controllare che la lampadina che avete acquistato abbia la stessa portata del portalampade. Il numero dei faretti a led che si devono montare dipende dalla grandezza della zona da illuminare, da quanto si vuole illuminare e dalla potenze delle lampadine. I faretti devono essere collocati ad una certa distanza l’uno dall’altro, altrimenti si rischia di creare un’illuminazione poco omogenea.

I punti dove i faretti a led saranno collocati vengono in genere segnati con una matita e successivamente forati con l’ausilio di un trapano dotato di una sega a tazza. Un consiglio molto utile per cercare di creare meno polvere possibile durante questa fase, è tenere la bocchetta di un’aspirapolvere vicino il trapano, che riesca così ad aspirare subito la polvere prodotta. Poi bisogna procedere con il collegamento elettrico dei fili, che deve essere eseguito da un tecnico abilitato e professionista. Una volta installati i faretti a led è necessario stuccare gli alloggiamenti e tinteggiare il controsoffitto.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Disdetta dell'affitto: conosci tempistiche e procedure?

Se si dispone di contratto con Equo canone, non è possibile disdettarlo per i primi 4 anni, neppure nel caso in cui il proprietario abbia la necessità di riavere l'immobile per adibirlo come propria abitazione.

Self Storage a Milano (e in Lombardia): quali contattare?

self storage a milano

In questo modo, il servizio di self storage di Milano e della Lombardia viene incontro alle esigenze individuali o delle aziende, fungendo da deposito extra per gli eccessi di materiale o di archivio.

Affitto d'azienda: questi consigli non puoi perderteli!

Con il termine affitto d'azienda è indicata l'acquisizione di un diritto di godimento e di tutti i poteri di gestione di un complesso aziendale di proprietà del locatore, da parte di un conduttore dietro corrispettivo. A regolamentare l'affitto d’azienda è l'articolo 2562 del codice civile che dispone l'applicazione delle norme relative all'usufrutto d'azienda (articolo 2561) e quelle generali in tema d'affitto (articoli 1571-1654).

I più condivisi

Glossario mutui: i termini che devi conoscere

 

Di seguito i termini che tutti coloro i quali si impegnano in un mutuo dovrebbero conoscere:

Provvigione agenzia immobiliare: consigli per non pagare troppo!

Il mediatore immobiliare e l'agenzia e l'agente immobiliare svolgono il ruolo di intermediario tra acquirente e venditore. Ci si rivolge ad un'agenzia immobiliare sia che si voglia vendere o acquistare un immobile, sia che si tratti di una compravendita che di una locazione.

Vendo casa: i 5 errori di chi lo fa senza l’aiuto di un’agenzia

Spesso si pensa che dire “vendo casa” e pubblicare degli annunci privati sia sufficiente per raggiungere l’obiettivo di vendere in modo rapido ed economico il vecchio immobile della nonna, la casetta al mare o l’appartamento diventato troppo piccolo per una famiglia che sta allargando il proprio nucleo.

Leggi anche...

Corsi per amministratore di condominio a Roma

Negli ultimi anni l'attività di Amministratore si è fatta notevolmente più tecnica e specialistica: chi ricopre questa figura deve possedere una serie di competenze tecniche in materia finanziaria, legale e in una serie di altri ambiti mirati. E' fondamentale dunque seguire un corso per amministratori di condominio.

Leggi anche...

Come leggere la bolletta dell'ENEL? Scopriamolo insieme!

come leggere la bolletta dell'ENEL

Per essere certi che l'importo indicato nella vostra ricevuta sia corretto, è indispensabile capire come leggere la bolletta della luce e come sono state calcolate le voci al suo interno. La bolletta, dell'Enel o di qualsiasi altro venditore di energia elettrica, è strutturata secondo la delibera n.152/06 dell’Autorità sulla “trasparenza dei documenti di fatturazione dei consumi di elettricità”.

Go to Top