Trovare una nuova casa per uno studente fuori sede non è mai facile. Ci sono tante cose da prendere in considerazione, a cominciare dal proprio budget e dal tipo di locale in cui alloggiare. Esso è bene non sia troppo vecchio e decadente e lontano dall’università ma nemmeno dai principali luoghi di svago.

. Il modo migliore per soddisfare tutte le esigenze del caso è rivolgersi a siti dedicati, su cui molti proprietari di casa mettono a disposizione degli appartamenti o stanze per gli studenti. Per esempio, per cercare un alloggio adeguato nella città di Roma si può fare riferimento a http://dovevivo.it/it/affitto-stanza-roma/, dove si possono trovare molti annunci di affitto camera Roma. Non è finita, una volta trovata la casa, bisogna arredarla e accessoriarla, e di seguito verranno proposte le cinque cose che non possono mancare nella casa di uno studente universitario.

La macchinetta del caffè

Il caffè è forse la bevanda più consumata dagli italiani e in particolare dagli studenti universitari. Non importa che ora sia o che giorno sia, in una casa di studenti che si rispetti ci sarà sempre la macchinetta del caffè già posizionata in cucina per prepararne un paio di tazzine, l’ideale per affrontare ore e ore di studio notturne (soprattutto durante la sessione d’esami) o riprendersi da esse il mattino seguente, quando bisogna seguire le lezioni in ateneo.

Posto letto per gli ospiti

Capiterà sicuramente, nel corso dell’anno accademico, di fare amicizia o addirittura di creare un gruppo di colleghi universitari per svolgere le più svariate attività: uscire insieme, frequentare gli stessi luoghi o gli stessi locali, ma anche organizzare delle sessioni di studio di gruppo, per ottimizzare la memorizzazione delle informazioni o anche solo per stimolarsi reciprocamente a rimanere concentrati. Uno dei luoghi in cui questo può avvenire è sicuramente la propria casa, pertanto è sempre bene tenere a disposizione un posto letto supplementare per ospitare il proprio compagno o compagna di studi, sia che si abbia un vero e proprio letto in più oppure solo un divano. In questa ultima ipotesi, se si vuole essere gentili al massimo, sarebbe molto nobile lasciare il proprio letto all’ospite e accontentarsi del divano, per una notte non guasta.

La bacheca

In una casa per studenti dove risiede più di uno studente c’è sicuramente una bacheca all’ingresso. Essa è sacra e stabilisce i turni di pulizia, il tipo di spazzatura da buttare giorno per giorno in base alla raccolta differenziata in vigore nel comune, i periodi di vacanza di ciascun coinquilino e tutto ciò che potrebbe lontanamente servire per l’organizzazione della convivenza. Oltre quella comune, alcuni hanno anche una bacheca personale nella propria camera da letto, con appuntate l’orario delle lezioni, alcuni appunti, magari gli esercizi da fare per rimanere in forma e cose del genere.

Postazione ergonomica

Questa forse è più un sogno che una realtà, o magari una raccomandazione. Studiare è importantissimo e ogni studente che si rispetti passerà un numero imprecisato di ore seduto alla scrivania a studiare, ma questo non è un buon motivo per rovinarsi la schiena. Pertanto, nella casa di uno studente universitario fuori sede non dovrebbe mancare una sedia ergonomica, adatta per sostenere il corpo nelle sessioni di studio, una scrivania dalle giuste misure e soprattutto, cosa che è spesso erroneamente sottovalutata, un leggio. L’utilizzo di un leggio permette di salvaguardare il collo e la cervicale, in fondo non soffrire di dolori muscolari aiuta senz’altro anche la concentrazione nello studio.

Set per la cucina

Sembra scontato ma non lo è. Infatti nelle case che si vogliono affittare agli studenti è sempre bene accertarsi di includere nella casa un set completo per la cucina, con piatti, bicchieri e posate. Infatti uno studente che entra in una casa nuova si aspetterà che siano presenti questi “accessori” di base per la cucina, così da non investire parte del budget (a volte molto risicato) in queste spese extra.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Deposito cauzionale affitto: ecco come funziona

Il deposito cauzionale (o cauzione) viene richiesto dal proprietario che affitta all'inquilino come garanzia per le obbligazioni assunte all'interno del contratto di locazione; esso nello specifico assicura il pagamento dei canoni e la buona conservazione dei locali. Rientra dunque nelle dinamiche dei diritti e dei doveri dell'inquilino e del proprietario.

Provvigione dell'agenzia immobiliare per l'affitto: ecco come funziona?

Nel momento in cui si decide di mettere il proprio appartamento o la propria casa in affitto, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di affidarsi ad una agenzia che si occupi della mediazione fra il proprietario e l'eventuale affittuario.

I più condivisi

Capitolato d'appalto: come compilarlo

L’acquisto o l’affitto di un immobile necessita spesso di opere di ristrutturazione volte a rendere più confortevole, e al contempo agibile, l’abitazione stessa. Per effettuare dei lavori di ristrutturazione sono però necessari, soprattutto in casi speciali, delle autorizzazioni specifiche e il capitolato d'appalto è una di queste. 

Sedie pieghevoli di design, come sceglierle per la nostra casa

sedie pieghevoli di design

Molte persone vi fanno poca attenzione, tuttavia nell’arredamento di una casa anche la scelta delle sedie da inserire nei suoi diversi ambienti risulta importante. Infatti, spesso si tende ad essere attenti all’abbinamento e allo stile di mobili, tavoli, librerie col design di una sala in cui dovranno essere inseriti, ma le sedie invece, erroneamente, risultano sovente poco considerate. Ve ne sono diverse tipologie, da quelle rigide semplici alle sedie pieghevoli di design.

Calcola il mutuo online: conosci questi strumenti per farlo?

calcola mutuo online

Sono disponibili molti siti e portali che mettono a disposizione la funzione "Calcola il Mutuo online": si tratta di software che prendono in considerazione tutti i parametri necessari per dare una stima (o previsione) dell'importo della rata mensile del piano d'ammortamento.

Leggi anche...

Antenna condominiale: vi sveliamo come ci si comporta!

immagine per antenna condominiale

Una eventuale situazione che potrebbe verificarsi all'interno del condominio e che potrebbe richiedere la convocazione di un'assemblea condominiale per deliberare sul dal farsi e sulla ripartizione delle spese è quella legata all'installazione dell'antenna condominiale o per un singolo appartamento.

Leggi anche...

Pagamento di una bolletta scaduta da 10 giorni: cosa succede?

Immagine di bolletta scaduta da 10 giorni

Entro quanto bisogna pagare le bollette? Chiaramente, il pagamento delle bollette deve avvenire entro la data di scadenza riportata sulle stesse, saldando completamente l’importo, altrimenti saranno considerate insolute a tutti gli effetti. Vediamo cosa succede nel caso di una bolletta scaduta da 10 giorni.

Go to Top