Il SistemaDolby Surround, indicato dall'apposito logo, sta ad indicare uno standard audio creato dalla Dolby Laboratories sviluppato dal meno potente Dolby Stereo. Oggi è un sistema audio multicanale implementato nell'home video, nella TV, nei videogiochi: un sistema audio stereofonico.
Spesso su dispositivi elettronici (amplificatori, lettori DVD) o prodotti (videogiochi, DVD) è possibile trovare il logo del sistema Dolby Surround che in tal caso indica che tale strumento è in grado di codificare e/o decodificare l'audio:

  • Dolby Surround,
  • Dolby Surround Pro Logic II,
  • Dolby Stereo
  • Dolby Stereo Spectral Recording

Il sistema è stato implementatao nell'home video dai primi anni '80. Oggi i DVD presentato dei sistemi audio digitali più evoluti, come il Digital, il DTS, l'MPEG Multichannel e il PCM.

 

Decodificatore compatibile con l'audio 

Se in casa volete riprodurre un video in audio Dolby Surround è necessario possedere un decodificatore compatibile. L'azienda Dolby Lavoratories ha creato dei decoder specifici in grado di decodificare l'audio di tipo DS anche se con un livello di qualità leggeremente più basso rispetto a quello usato nel settore cinematografico.
A volte i film trasmessi nelle sale vengono poi pubblicati in DVD - Video in queste modalità audio e non in Dolby Surround come appare nella copertina del prodotto.

Consigli utili per la scelta dell'impianto dolby surround per la casa

Di seguito riportiamo alcuni consigli pratici se scegliete di acquistare un impiantoDolby Surround per la casa.
Di solito il sistema di riproduzione sonora più impiegato è il sistema 5.1. in cui lo spettatore ha tre altoparlanti di fronte (uno a sinistra, uno al centro e uno a destra), due altoparlanti dietro (a sinistra e a destra) che emettono tutti i suoni a frequenza media e alta, più un subwoofer collocato in qualsiasi punto dell'ambiente che produce i bassi.
Una variante è il sistema 6.1 composto da un ulteriore altoparlante collocato tra i due altoparlanti posteriori allo scopo di rinforzare i suoni provenienti da sorgenti sonore virtualmente posizionate proprio alle spalle dello spettatore.
La TV quindi deve essere posta al centro della stanza e le casse devono essere sistemate correttamente in termini di altezza e posizione. Ricordate inoltre che ci saranno molti cavi da collegare per altoparlanti e casse.

Home Theatre e Dolby Surround per l'impianto di casa

Per gli amanti del cinema, è spesso importante riuscire a ricreare nella propria casa le stesse emozioni che si vivono guardando un film all'interno di una sala cinematografica. Oggi è possibile tutto questo grazie agli apparecchi Home Theatre, che riescono a restituire le medesime sensazioni di ascolto e visione del cinema, riproducendole a livello domestico.
Esistono diversi tipi di Home Theatre che cambiano in base ai sistemi audio e video previsti; i prezzi variano proprio in base alle sue componenti aggiuntive.
L'Home Theatre nasce nel 1982 e attualmente le case produttrici più conosciute sono: Bose, Sony, Kenwood, Pioneer, Panasonic, Philips, Samsung, Yamaha, Aiwa, JVC, Harman Kardon,Onkyo. Il monitor dell'Home Theatre deve essere LCD, LEDo al Plasma e deve essere di grandi dimensioni; per aumentare la qualità di visione, potrebbe poi essere utile un videoproiettore. Il Televisore dell'Home Theatre deve inoltre essere ad alta definizione (HD ready o Full HD).

Suoni e audio nei sistemi Home Theatre

Immagine per Dolby Surround

L'audio invece deve essere provvisto di molti canali, minimo quattro, diffusi da determinati altoparlanti e casse; due di esse andranno collocate dietro lo spettatore; i ricevitori e i diffusori più utilizzati nell'Home Theatre sono: a tre, due o una via; i più comuni woofer e tweeter; i meno costosi full-range.

I suoni surround che l'Home Theatre deve supportare sono invece: quello dei DVD, il Dolby Digital; DTS; quello dei videogame, il Dolby Pro Logic; Dolby Pro Logic II, per videocassette e televisione; Dolby Pro Logic Iix; THX-Certified; Dolby Digital EX; DTS Neo 6; DTS-ES.

Autore: Enrico Mainero
Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico per ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).

Potrebbe interessarti

Detrazione sull'affitto: soggetti beneficiari e requisiti

Ci sono alcune categorie di lavoratori e di studenti che hanno diritto a ricevere alcuni benefici dall'Irpef, ovvero alcune detrazioni legate ai contratti d'affitto da scalare sul modello 730 della dichiarazione dei redditi. 

I più condivisi

Telemutuo è affidabile: ecco quali sono i requisiti e come procedere

Esistono dei mutui che non sono votati al solo acquisto di una casa già pronta per essere abitata. All'interno dello scenario economico italiano, dove i giovani escono dalla casa dei genitori molto tardi, le istituzioni di concerto con le banche hanno avviato una serie di manovre e agevolazioni per favorire le persone ad acquistare immobili in cui andare a vivere, aiutandole a superare le difficoltà economiche.

Go to Top