Il SistemaDolby Surround, indicato dall'apposito logo, sta ad indicare uno standard audio creato dalla Dolby Laboratories sviluppato dal meno potente Dolby Stereo. Oggi è un sistema audio multicanale implementato nell'home video, nella TV, nei videogiochi: un sistema audio stereofonico.
Spesso su dispositivi elettronici (amplificatori, lettori DVD) o prodotti (videogiochi, DVD) è possibile trovare il logo del sistema Dolby Surround che in tal caso indica che tale strumento è in grado di codificare e/o decodificare l'audio:

  • Dolby Surround,
  • Dolby Surround Pro Logic II,
  • Dolby Stereo
  • Dolby Stereo Spectral Recording

Il sistema è stato implementatao nell'home video dai primi anni '80. Oggi i DVD presentato dei sistemi audio digitali più evoluti, come il Digital, il DTS, l'MPEG Multichannel e il PCM.

Di seguito ti riportiamo alcuno ottime offerte di Amazon

dolby surround
Compra su Amazon

Samsung Dolby Surround Soundbar HW-Q60Rs/ZF Soundbar da 360 W, 5.1 Canali, [Esclusiva Amazon]

Prezzo su Amazon.it: € 259.92
 dolby surround
Compra su Amazon

Samsung HW-R450/ZF Soundbar dolby surround da 200 W, 2.1 Canali, Bluetooth, Nero

Prezzo su Amazon.it: € 151.96

Decodificatore compatibile con l'audio 

Se in casa volete riprodurre un video in audio Dolby Surround è necessario possedere un decodificatore compatibile. L'azienda Dolby Lavoratories ha creato dei decoder specifici in grado di decodificare l'audio di tipo DS anche se con un livello di qualità leggeremente più basso rispetto a quello usato nel settore cinematografico.
A volte i film trasmessi nelle sale vengono poi pubblicati in DVD - Video in queste modalità audio e non in Dolby Surround come appare nella copertina del prodotto.

Consigli utili per la scelta dell'impianto dolby surround per la casa

Di seguito riportiamo alcuni consigli pratici se scegliete di acquistare un impiantoDolby Surround per la casa.
Di solito il sistema di riproduzione sonora più impiegato è il sistema 5.1. in cui lo spettatore ha tre altoparlanti di fronte (uno a sinistra, uno al centro e uno a destra), due altoparlanti dietro (a sinistra e a destra) che emettono tutti i suoni a frequenza media e alta, più un subwoofer collocato in qualsiasi punto dell'ambiente che produce i bassi.
Una variante è il sistema 6.1 composto da un ulteriore altoparlante collocato tra i due altoparlanti posteriori allo scopo di rinforzare i suoni provenienti da sorgenti sonore virtualmente posizionate proprio alle spalle dello spettatore.
La TV quindi deve essere posta al centro della stanza e le casse devono essere sistemate correttamente in termini di altezza e posizione. Ricordate inoltre che ci saranno molti cavi da collegare per altoparlanti e casse.

Home Theatre e Dolby Surround per l'impianto di casa

Per gli amanti del cinema, è spesso importante riuscire a ricreare nella propria casa le stesse emozioni che si vivono guardando un film all'interno di una sala cinematografica. Oggi è possibile tutto questo grazie agli apparecchi Home Theatre, che riescono a restituire le medesime sensazioni di ascolto e visione del cinema, riproducendole a livello domestico.
Esistono diversi tipi di Home Theatre che cambiano in base ai sistemi audio e video previsti; i prezzi variano proprio in base alle sue componenti aggiuntive.
L'Home Theatre nasce nel 1982 e attualmente le case produttrici più conosciute sono: Bose, Sony, Kenwood, Pioneer, Panasonic, Philips, Samsung, Yamaha, Aiwa, JVC, Harman Kardon,Onkyo. Il monitor dell'Home Theatre deve essere LCD, LEDo al Plasma e deve essere di grandi dimensioni; per aumentare la qualità di visione, potrebbe poi essere utile un videoproiettore. Il Televisore dell'Home Theatre deve inoltre essere ad alta definizione (HD ready o Full HD).

Suoni e audio nei sistemi Home Theatre

Immagine per Dolby Surround

L'audio invece deve essere provvisto di molti canali, minimo quattro, diffusi da determinati altoparlanti e casse; due di esse andranno collocate dietro lo spettatore; i ricevitori e i diffusori più utilizzati nell'Home Theatre sono: a tre, due o una via; i più comuni woofer e tweeter; i meno costosi full-range.

I suoni surround che l'Home Theatre deve supportare sono invece: quello dei DVD, il Dolby Digital; DTS; quello dei videogame, il Dolby Pro Logic; Dolby Pro Logic II, per videocassette e televisione; Dolby Pro Logic Iix; THX-Certified; Dolby Digital EX; DTS Neo 6; DTS-ES.




Potrebbe interessarti

Affitto loft: una guida alla scelta sicura!

Quando si decide di prendere in affitto un loft, è necessario valutare in primi diversi fattori prima di scegliere quella giusta e adatta alle proprie esigenze. È importante tenere in considerazione in primis il budget che si potrebbe avere a disposizione.

Self Storage a Bologna e in Emilia Romagna

Il termine self-storage significa “deposito personale” ed indica la possibilità di affittare uno spazio, presso dei magazzini, ed utilizzarlo per depositare i propri beni.

Affitto a canone libero: cosa significa? Scopri le caratteristiche

Le locazioni a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Perché acquistare o vendere casa con l’aiuto di un’agenzia immobiliare

 

Hai necessità di acquistare o vendere casa? Ti sei mai chiesto se è preferibile avvalersi della collaborazione di un’agenzia immobiliare e perché? Sintetizzare la fase di compravendita di un immobile come quel lasso di tempo che intercorre tra la pubblicazione di un annuncio, la trattativa tra le parti e la firma del contratto, è un ragionamento troppo semplicistico e spesso lontano dalla realtà delle cose.

Analisi dei mercati finanziari per la scelta del mutuo

Le statistiche rivelano che gli italiani che acquistano una casa ricorrono – nell’80% dei casi – al mutuo.  Quando si decide di comprare casa affidandosi alla possibilità di accendere un mutuo si commette spesso l’errore di sottovalutare la propria capacità di mutuo-acquisto vale a dire l’importo massimo che una banca è disposta ad erogare in base alle garanzie e condizioni del richiedente.

Valore catastale della casa: guida al calcolo!

Il valore catastale di un immobile ha notevole rilevanza sia nel caso di compravendita, sia ai fini della definizione dell’imponibile IMU. La Legge Finanziaria del 2006 ha stabilito che, nel caso di trasferimento di proprietà di immobili a uso abitativo e delle relative pertinenze si venga tassati in base al valore catastale, anziché al corrispettivo patteggiato tra le parti e iscritto nell’atto notarile.

Leggi anche...

Documenti Mutuo: la documentazione di solito richiesta per un preventivo mutuo

Prima di iniziare a girovagare tra agenzie immobiliari e visite negli appartamenti in vendita dei privati, è bene ottenere qualche preventivo per il mutuo per essere certi che l'istituto di credito eroghi l'importo necessario per l'acquisto di una nuova casa. Quasi tutte le banche, online o meno, consentono di avere un preventivo in base alla propria situazione patrimoniale.

Leggi anche...

Costi volture: quale è il prezzo per cambiare utenza

La voltura propriamente detta (cambio dell'intestatario contrattuale) non è eccessivamente onerosa e alcune compagnie la effettuano gratuitamente; più costoso è invece l'allaccio vero e proprio, da farsi se il precedente proprietario ha disdetto le utenze, ovvero se queste risultano non essere mai state allacciate.

Go to Top