La conservatoria dei Registri Immobiliari è l’ufficio dove si conservano e dove è possibile consultare i seguenti documenti (a carico di soggetti fisici e giuridici):

  • i passaggi di proprietà degli immobili,
  • le trascrizioni degli immobili (ipotece, privilegi, diritti)
  • le iscrizioni e registrazioni di altri atti (per esempio le locazioni immobiliari)

L’iter da seguire per chiedere dei documenti alla conservatoria consiste, solitamente, nel riempire l'apposito modello con i dati della persona (cognome, nome e data di nascita) o della societa' (denominazione, sede e possibilmente codice fiscale) e consegnarlo al personale preposto.

L'operatore esegue la visura a carico del nominativo e consegna l'elenco formalità che riporta tutte le formalità afavore (acquisti), contro (vendite) ed iscrizioni (ipoteche) riguardanti gli immobili del nominativo fornito. E’ necessario pagare un costo aggiunto per ogni formalità da stampare.

Copia autentica degli atti registrati

Presso la conservatoria è possibile richiedere copia autentica degli atti registrati; in tal caso è necessario richiederlo specificamente all'ufficio competente. Sono necessari i dati estrapolati durante la visura, ovvero, numero particolare e data dell'atto + nominativo di uno dei soggetti. Sulla richiesta va apposta una marca da bollo ed al ritiro andranno pagati i diritti che variano in base al numero di pagine.

Presso una qualsiasi Conservatoria e' possibile effettuare visure sulle altre Conservatorie d'Italia. In tal caso l’operatore della conservatoria accede in tempo reale per via telematica agli archivi informatizzati delle varie conservatorie; è bene sapere che rimane scoperto tutto il pregresso ancora su cartaceo.

Informazioni utili

Le Conservatorie dei Registri immobiliari sono degli uffici di competenza dell’Agenzia del Territorio, che hanno il compito appunto di conservare le trascrizioni di tutti gli atti legali che trattano gli immobili, come le compravendite, le successioni, le ipoteche ecc. Negli uffici della Conservatoria è possibile quindi reperire tutte le informazioni che riguardano la completa situazione immobiliare di una struttura che appartiene ad un determinato soggetto. Di seguito sono illustrate le varie competenze che spettano alla Conservatoria.

  • Ispezioni ipotecarie, grazie alle quali è possibile conoscere a chi appartiene un determinato immobile e se ci sono ipoteche o pignoramenti sull’edificio.
  • Certificati e copie ipotecarie e di atti. La copia di un Atto Notarile è uno specifico documento che è stato trascritto da un notaio o la copia della sua trascrizione effettuata negli archivi appositi.
  • Iscrizioni e trascrizioni, vale a dire la visura ipotecaria nella quale sono appunto riportate le iscrizioni e le trascrizioni ipotecarie di un determinato immobile. La trascrizione è un atto in cui si effettua la pubblicità su ogni atto di disposizioni di beni immobiliari e su specifiche categorie di beni mobili, come autoveicoli, navi ecc. Con l’iscrizione invece si effettua la pubblicità relativa agli atti con i quali una struttura è usata come garanzia a favore di determinati soggetti.
  • Domande di annotamento, dove si trascrivono le modifiche a trascrizioni o inscrizioni già dichiarate.

E’importante sapere che da alcuni anni è possibile ottenere la visura ipotecaria anche utilizzando l’apposito servizio online.

La visura ipotecaria

La visura ipotecaria è il documento in cui si registrano le trascrizioni e le inscrizioni di un immobile. Ogni formalità inserita viene datata, le viene assegnato un numero di registro e può assumere la forma di trascrizione, come nel caso di successione o compravendita, di inscrizione, ad esempio l’ipoteca e infine di annotazione, come nel caso di cancellazione di ipoteca. Nel caso in cui un soggetto desideri ottenere una documentazione più datata, che sia stata redatta precedentemente al periodo di informatizzazione, la richiesta deve essere effettuata solo presso una sede degli uffici dell’Agenzia del Territorio.

Le visure catastali

Le visure catastali sone dei documenti in cui sono registrate le informazioni che trattano i dati tecnici e identificativi di fabbricati e terreni che sono stati registrati al Catasto, che è l’archivio ufficiale dove sono presenti tutti i beni immobiliari che si trovano sul territorio italiano.




Potrebbe interessarti

Cosa significa affitto a canone libero? Scopri le caratteristiche

Le locazioni a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Agevolazioni fiscali per il canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Agevolazioni fiscali per il canone concordato

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Diritti e doveri del conduttore e del proprietario

In un contratto di affitto di un' abitazione vi sono doveri e diritti sia da parte del proprietario (locatore) dell'immobile sia da parte di chi invece usufruisce per un periodo (inquilino /conduttore) , opportunamente regolato, dell'immobile stesso.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Costo di una casa prefabbricata: conviene la scelta ecologica?

Ci sono diverse modalità di costruzione e realizzazione di un'abitazione, che variano in base ai materiali utilizzati, al luogo in cui nascerà la stessa, alle modalità di messa in opera e alla tipologia di struttura dell'edificio. Si parla infatti spesso di appartamenti in condominio, case a schiera, ville singole ecc.

Analisi dei mercati finanziari per la scelta del mutuo

Le statistiche rivelano che gli italiani che acquistano una casa ricorrono – nell’80% dei casi – al mutuo.  Quando si decide di comprare casa affidandosi alla possibilità di accendere un mutuo si commette spesso l’errore di sottovalutare la propria capacità di mutuo-acquisto vale a dire l’importo massimo che una banca è disposta ad erogare in base alle garanzie e condizioni del richiedente.

Rinegoziazione mutuo: quando effettuarla?

 

Se non si è soddisfatti del proprio mutuo è possibile tentare una rinegoziazione con la banca erogatrice. Questa può rifiutarsi, ma sono possibili altre alternative. Vediamo quali.

Leggi anche...

Imposta di registro contratti di locazione: una rapida spiegazione!

In materia di locazioni e di acquisto di immobili da adibire per vari usi, da quello abitativo a quello di natura commerciale, oltre alla stipula di un contratto d'affitto o di compravendita, è necessario pagare delle tasse e diversi tipi di imposte.

Leggi anche...

Prescrizione e decadenza bollette: simili ma sostanzialmente diverse

Prescrizione e decadenza delle bollette hanno un elemento comune; in entrambe, il passare del tempo determina la perdita di un diritto. In realtà esse sono sostanzialmente diverse.

Go to Top