Il mercato immobiliare post crisi economica generata dalla pandemia offre, insolitamente, delle grandi opportunità ed è in ripresa. Investire nel settore immobiliare, oggi, conviene in Italia, ma soprattutto in alcuni paesi esteri, in particolare gli Emirati Arabi Uniti; come suggerito dagli esperti di Real Estate Accelerator comprare casa a Dubai conviene per vari motivi vantaggiosi a cominciare dalla riforma che concede agli investitori stranieri la piena proprietà immobiliare al 100% sia a scopo residenziale che per le attività registrate negli Emirati Arabi Uniti. Vi spieghiamo perché comprare casa a Dubai conviene, come fare e dove cercare!

Come comprare casa a Dubai

Comprare casa a Dubai è, per molti aspetti, facile, ma bisogna considerare alcuni aspetti importanti come il “dove” comprare, la tipologia di immobile perché i prezzi variano molto in base al luogo e alla metratura, le motivazioni. Dal punto di visto giuridico, i cittadini italiani ed esteri possono acquistare immobili – commerciali o residenziali – solo in determinate zone indicate dal Governo; Dubai è, infatti, stata suddivisa idealmente in tre zone: una riservata agli investimenti in infrastrutture e costruzione di nuovi immobili a scopo residenziale o commerciale; una zona riservata a chi lavora in “marina” e quindi per i residenti o i lavoratori dell’area del Golfo e, infine, delle free zone dislocate in vari punti della città, dalla periferia al centro. Tuttavia, l’acquirente straniero non è obbligato ad avere la residenza per diventare proprietario di una unità immobiliare a Dubai. La compravendita si svolge esclusivamente tra i due attori principali: acquirente (o suo rappresentante) e venditore, senza intermediari (almeno ché non lo si richieda espressamente e in questo caso bisogna considerare le spese di agenzia nell’ordine del 2% sul prezzo dell’immobile). L’unico caso in cui subentrano terze parti è l’acquisto con mutuo, per cui viene coinvolta una banca per il prestito. La compravendita prevede i seguenti passaggi:

  1. Trovato l’accordo sul prezzo, l’acquirente versa un primo acconto (booking fee) che in base al valore dell’immobile è compreso i 20.000 e i 40.000 dirham (AED) – circa 5.000 € e 10.000 € (dipende dal cambio valutario del momento);
  2. Si ha tempo per il versamento della caparra tra 7 e 14 giorni pari al 10%, 20% o 30% in base alla metratura e valore dell’immobile.
  3. Entrambe le parti sottoscrivono un NOC o certificato di non obiezione rilasciato dalle autorità locali a una tariffa variabile compresa tra 500 AED (circa 130 €) e 5.000 AED (1300 €).
  4. Dopo l’ottenimento del nullaosta, le parti si recano presso gli uffici del Dubai Land Department (DLD) o Trustee Office (non sono previsti notai) per registrare la compravendita. Il venditore dichiara il consenso e l’accordo alla vendita e al pagamento avviato dall’acquirente per l’immobile effettuato in assegni circolari o contanti (salvo accordi diversi o mutuo).
  5. L’imposta di registro fissa oscilla tra il 2% e il 4 % a seconda della tipologia di immobile e il suo versamento è l’atto finale che ufficializza il trasferimento di proprietà.

In alcuni casi, come forma di anticipo può essere richiesto all’acquirente il pagamento delle spese condominiali a forma di garanzia (Building Service Charges).

Anche se i documenti richiesti – in caso di compravendita tra persone private – si limitano al certificato di proprietà e passaporto, è fortemente raccomandato di rivolgersi presso il DLD per ottenere la lista completa della documentazione richiesta e l’eventualità di una traduzione giurata in arabo per i certificati e i documenti previsti.

I vantaggi di comprare casa a Dubai

Comprare casa a Dubai

I vantaggi di acquistare un immobile a Dubai sono sia di natura fiscale che pratica. Dubai è il paese che dal punto di vista della criminalità è considerato il più sicuro del mondo (il tasso di criminalità è stimato al di sotto del 4%). Gli investimenti immobiliari sono tutelati da leggi ed enti preposti. La valuta è ancorata al dollaro statunitense al tasso di cambio fisso di 3,67 AED per 1 $ (dal 1997). Non sono previsti controlli sulla solvibilità né verifiche sul reddito. L’accesso al credito presso le banche è garantito con percentuali che vanno dal 50% all’80% dell’investimento. Non vi sono restrizioni sul numero di immobili che uno straniero può possedere e non si applicano imposte sulla proprietà (è stata introdotta l’IVA al 5% solo sulle transazioni relative a immobili per uso commerciale). Infine, i cittadini stranieri che acquistano casa a Dubai godono del diritto di piena proprietà. Non è richiesto nessun permesso in ingresso o in uscita dal Paese, è sufficiente essere in possesso del passaporto in corso di validità, all’arrivo in aeroporto è possibile richiedere un visto turistico della durata di 90 giorni per circolare liberamente nel Paese; se si effettua una compravendita entro una determinata cifra quantificata dalle autorità, si ottiene il UAE Residence VISA, il visto residenziale degli Emirati Arabi Uniti per poter entrare e uscire dal paese liberamente: solitamente l’acquisto di una casa per le vacanze a Dubai è sufficiente per ottenere il visto. I prezzi degli immobili a Dubai si attestano tra i 2.000 € e i 3.000 € al metro quadro, ma monolocali e piccole metrature costano in media di più delle tipologie più grandi perché sono quelle più richieste dal mercato.

Perché il Governo di Dubai ha introdotto tutte queste misure a favore degli investimenti immobiliari? Per attirare il maggior numero di potenziali investitori e per diversificare l’economia nazionale ancora troppo dipendente dal petrolio che è un “bene” sempre meno attraente e conveniente sul lungo termine.




Potrebbe interessarti

Scadenza locazione: cosa fare alla fine di un contratto

Nel momento in cui si arriva alla scadenza della locazione, o – meglio – del suo contratto, possono verificarsi varie possibilità per l’inquilino affittuario. Molto spesso accade che il contratto venga rinnovato da entrambe le parti alle condizioni iniziali, a meno che non intervengano eventuali ritocchi volti a modificare il canone d’affitto.

Fideiussione per affitto: come funziona la garanzia di pagamento?

Fideiussione per affitto

Recentemente la fideiussione personale ha soppiantato quasi completamente le vecchie cauzioni che i padroni di casa chiedevano per l’affitto degli appartamenti o dei locali commerciali.

Proroga locazione, informazioni e pagamenti

I contratti di affitto prevedono diverse appendici da conoscere: dopo aver parlato dei canoni d’affittodell’imposta di registro, della cessazione del contratto di locazione, ora approfondiremo il discorso relativo alla proroga del contratto di locazione, con informazioni sia di carattere generale che sul pagamento dell’imposta.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Salone del Mobile di Firenze: informazioni sull'evento

Scegliere l'arredamento per la vostra nuova casa non è sempre una cosa semplice e veloce. È infatti necessario valutare diversi fattori, ottimizzare gli spazzi e scegliere sin da subito i colori che si desiderano. Una visita al Salone del Mobile di Firenze può dare utilissime idee per la realizzazione di spazi belli e funzionali nella propria casa.

Ricambi per tende da sole: scopri alcuni consigli utili per non sbagliare

ricambi per tende da sole

Col passare del tempo, l’usura, gli sbalzi di temperatura, i raggi solari, le intemperie ed i vari agenti atmosferici (dal vento alla pioggia) possono provocare problemi di vario tipo a tali attrezzature e quindi si ha necessità di disporre dei ricambi per tende da sole. Infatti, ricordiamo che comunque queste ultime sono fatte di stoffa, sia pur resistente, e di parti in plastica e metallo. Pertanto, sebbene sia effettuata una manutenzione periodica accurata, prima o poi capita di dover procedere all’acquisto di ricambi per tende da sole.

Tutti i vantaggi del comprare nuovo

L’acquisto di un immobile comporta tanti dubbi e numerose valutazioni: qual è l’immobile che fa per me? Meglio in centro oppure fuori città? Meglio un immobile nuovo o uno più datato? Insomma, le domande sono tantissime e molte risposte dipendono dalle proprie personali esigenze e da gusti e desideri personali.

Leggi anche...

Cambio gestore per l'energia: si può risparmiare

Il consumo di elettricità è una delle spese fisse mensili che deve sostenere la famiglia italiana. 

Leggi anche...

Voltura Eni: sai quali sono i passaggi e quali documenti ti occorrono?

Voltura Eni

Oggi vi mostreremo nel dettaglio quali sono i documenti che servono per effettuare una voltura dell'Eni in sicurezza. Quando ci si trasferisce in una nuova casa, in affitto o acquistata, ma in precedenza abitata da altri, è opportuno richiedere la voltura delle utenze. Con questo termine ci riferiamo al semplice cambio di nome di un contratto di fornitura dal vecchio al nuovo inquilino / proprietario.

Go to Top