I canoni dell'arredamento moderno mettono continuamente in discussione la disposizione di componenti all'interno di una stanza, così da stravolgere l'equilibrio del contesto abitativo. Questa è la ragione principale che ha spinto i professionisti del settore a sperimentare tutte le possibili soluzioni utili all'ammodernamento globale dell'arredo interno di un'abitazione privata, fornendo ai coinquilini alternative di qualità e funzionali ad ogni specifica esigenza.

Ad esempio può essere utile trasformare un ripostiglio poco utilizzato in una vera e propria lavanderia, capace di contenere tutti gli elettrodomestici e i servizi indispensabili per le operazioni di lavaggio quotidiano.   

Come trasformare un ripostiglio in lavanderia

Per prima cosa occorre valutare con attenzione - grazie anche all'aiuto di un esperto - ogni metro quadrato della superficie di una determinata stanza, in modo tale da averne una corretta planimetria d'insieme e poter sfruttare lo spazio a disposizione nella maniera più congeniale possibile. Possono essere presi in esame alcuni interventi di ristrutturazione preventivi, come ad esempio l'abbattimento dei muri, l'utilizzo di porte scorrevoli e a scomparsa, la posa in opera di pavimentazioni moderne e l'installazione di oggetti che garantiscono una maggiore razionalizzazione dello spazio.

Una volta eseguiti i lavori di restyling nella stanza interessata, per trasformare il ripostiglio in una lavanderia innovativa e all'avanguardia è opportuno procedere con la realizzazione di un progetto vero e proprio. Può essere utile nominare un architetto che possa prendersi la responsabilità di trasformare, in modo oculato e professionale, il vano prescelto in una vera e propria lavanderia attrezzata e superaccessoriata.

Per quanto riguarda invece le tipologie di elettrodomestici, si possono consultare una miriade di cataloghi dedicati all'arredo presenti online, come ad esempio quelli offerti dal portale maisonplus.com. La piattaforma digitale si occupa, da anni, della vendita allargata di componenti d'arredo di altissima utilità come mobili per il bagno, rubinetterie, docce, mobili per ripostigli, lavatoi e della distribuzione di tanti altri prodotti innovativi utili per il completamento delle operazioni di arredo in un determinato contesto domestico. Ad esempio sono funzionali alla causa i mobili a colonna, su cui inserire lavatrice ed asciugatrice per ottimizzare lo spazio.

Tutti i potenziali clienti che desiderano rivoluzionare l'assetto di un ripostiglio, fino a farlo diventare una moderna e funzionale lavanderia dotata di tutti i comfort e servizi, possono quindi usufruire di un’ampia e variegata gamma di opportunità. I prodotti presenti sullo scaffale sono da individuare in una stretta selezione di materiale di alto pregio, fabbricato dalle più moderne aziende presenti in commercio capaci di rispondere a reali esigenze di mercato.





Potrebbe interessarti

Locazioni a canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Leggi tutto...

Diritti e doveri del conduttore e del proprietario

In un contratto di affitto di un' abitazione vi sono doveri e diritti sia da parte del proprietario (locatore) dell'immobile sia da parte di chi invece usufruisce per un periodo (inquilino /conduttore) , opportunamente regolato, dell'immobile stesso.

Leggi tutto...

Come funziona la locazione abitativa agevolata

Il contratto di locazione abitativa agevolata, detto anche affitto a canone concordato, è una tipologia di locazione introdotta a fine anni ’90 con la legge del 9 dicembre 1998, n. 431. La possibilità di stipulare un contratto di locazione abitativa agevolata è riservata alle abitazioni presenti in comuni ad alta densità abitativa che abbiano stipulato una convenzione con le associazioni di categoria.

Leggi tutto...

Cosa significa affitto a canone libero? Scopri le caratteristiche

Le locazioni a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Leggi tutto...

Contratto affitto 4+4: guida completa dalla stipula alla disdetta

I contratti di locazione a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Contratto di locazione per l'ufficio: cosa c’è da sapere?

contratti di locazione ad uso di ufficio sono diversi da altri tipi di contratti di locazione, come possono essere sicuramente e in primo luogo i contratti ad uso abitativo. Dunque, prima di avventurarsi nell'affitto di uffici o nella vendita negozi, è bene informarsi con il dovuto impegno.

Leggi tutto...

Annunci immobiliari tra privati: le migliori app per vendere e trovare casa

L’acquisto di una casa è sempre un passo importante sia dal punto di vista esistenziale che, soprattutto economico perché comporta un impegno oneroso in particolar modo quando si accende un mutuo. Risparmiare sulla compravendita immobiliare è, tuttavia, possibile se si riesce a fare la ricerca di una casa da sé senza l’intervento di un’agenzia con i relativi oneri di commissione.

Leggi tutto...

Contratti di locazione commerciale

Di seguito un approfondimento su un tema di uso comune: il contratto di locazione ad uso commerciale. Durata, comunicazioni e documenti vari. Spiegheremo tutto nell'articolo di oggi. Voi non dimenticate di farci sapere che ne pensate commentando il nostro scritto tramite l'apposito spazio alla fine del testo.

Leggi tutto...

Costo di una casa prefabbricata: conviene la scelta ecologica?

Ci sono diverse modalità di costruzione e realizzazione di un'abitazione, che variano in base ai materiali utilizzati, al luogo in cui nascerà la stessa, alle modalità di messa in opera e alla tipologia di struttura dell'edificio. Si parla infatti spesso di appartamenti in condominio, case a schiera, ville singole ecc.

Leggi tutto...

Guida per comprare casa: sei sicuro di conoscere ogni aspetto?

Comprare casa non è certamente un processo semplice. Leggere i giornali specializzati, informarsi sul Web, visitare gli immobili in vendita o studiare la planimetria di una casa in costruzione è importante ma può non bastare. Ecco alcuni consigli utili per chi ha deciso di comprare casa.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Modulistica DIA: dati, tempi e casi in cui presentare la dichiarazione di inzio attività

La modulistica della DIA, scaricabile praticamente dai siti di tutti i comuni d’Italia, include tutti i dati necessari a poter avviare i lavori di ristrutturazione, restauro e demolizione di un immobile, purché siano previsti da un piano regolatore.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Indice IPE di prestazione energetica

L'indice IPE di prestazione energetica non è altro che l'energia totale consumata dall'edificio climatizzato per metro quadro ogni anno. L'unità di misura per prestazioni relative ad edifici residenziali è il KWH/MQ annuo.

Leggi tutto...
Go to Top