Col passare del tempo una casa ha bisogno di essere ristrutturata e rimessa a nuovo. Infatti, i diversi impianti presenti, le sale e la tinteggiatura di queste possono deteriorarsi e cominciare ad evidenziare problemi o i segni dell'usura. E ciò si evidenzia soprattutto quando l'abitazione è molto vissuta, ad esempio in presenza di un nucleo familiare numeroso. Per ottenere una ristrutturazione adeguata e duratura, ci si deve rivolgere a professionisti competenti, dagli impiantisti agli imbianchini.

Tuttavia, questa competenza e professionalità non sempre si riesce a trovare, nonostante magari ci siano a disposizione diversi soggetti pronti a svolgere un lavoro di questo genere, anche in una grande città. Nel caso dovessimo ritinteggiare casa o alcune stanze all'interno di essa, come poter individuare, ad esempio, un imbianchino a Roma che possa farlo in maniera adeguata e magari senza spendere una fortuna? Ecco alcuni consigli.

Lavori da effettuare, imbianchini specialisti o l'amico di famiglia

Innanzitutto, bisogna determinare bene il tipo di lavoro a cui si dovrà procedere. Una cosa, infatti, è una semplice ritinteggiatura, un'altra invece è dover effettuare sulle pareti o superfici dell'abitazione degli interventi particolari, come ad esempio nel caso vi siano presenti muffe, segnale questo di umidità o possibili piccole infiltrazioni d'acqua. Una volta valutato il lavoro che il tecnico dovrà eseguire, si deve scegliere chi possa svolgerlo al meglio.

Spesso si conoscono persone che effettuano questo genere di mestiere, magari sono anche amici di famiglia o conoscenti che abitano vicino, che farebbero risparmiare un pò di denaro, tuttavia non sono veri e propri specialisti. Affidarsi a loro oppure contattare magari un professionista sconosciuto, ma che sia veramente esperto? In questi casi, tutto dipende dal genere di lavoro da eseguire. Il consiglio è quello di affidarsi sempre appunto a soggetti competenti e con esperienza, che magari facciano pagare un pò di più, ma i cui lavori siano efficaci e duraturi.

Richiedere i preventivi ed assistere agli interventi del professionista

A questo punto è fondamentale richiedere il preventivo a quelle persone che si sono individuate, in modo da conoscere il costo dell'intervento e valutare bene l'offerta migliore. L'obiettivo finale infatti è un lavoro ben fatto a costi adeguati e non esagerati. Un serio professionista, generalmente in questi casi, prima di fornire un preventivo, necessita di un sopralluogo per valutare il tipo di intervento da effettuare ed il costo connesso.

Alcune volte può capitare infatti che si trovino soggetti poco professionali, che indichino inizialmente una cifra e poi ne richiedano una superiore, adducendo poi che l'intervento richiesto è stato più complesso e difficile di quanto previsto e di conseguenza i costi siano lievitati. Diffidare, poi, anche di quelle persone che chiedono il pagamento del lavoro anticipatamente. Infatti, si rischia con molta probabilità di vedere eseguiti degli interventi frettolosi e inadeguati.

E' sempre consigliabile, quando e se possibile, anche seguire direttamente i lavori fatti all'interno dei locali della propria abitazione. Infatti, nel caso di chiarimenti o richiesta di informazioni più precise in corso d'opera da parte dell'imbianchino oppure nella risoluzione di eventuali problematiche sorte inaspettatamente, si potrà rispondere e decidere nell'immediato. Il tutto eviterà eventuali perdite di tempo nel lavoro. Naturalmente, il seguire il tutto non significa essere pressanti o disturbare i professionisti all'opera.

Tipo di interventi e tariffe relative

I costi connessi ad un lavoro da effettuare da parte di un imbianchino tendono a variare in base a diversi fattori. Innanzitutto, il genere di intervento richiesto. Come detto, se si deve procedere ad una semplice tinteggiatura, il costo sarà minore rispetto invece a quelle più complesse, in cui magari si vogliono la velatura o anche lo stucco veneziano o l'uso di altre tecniche.

Naturalmente, ad incidere sulle tariffe vi è anche la metratura delle superfici da imbiancare ed il numero dei locali su cui intervenire. Se sono ampie e numerose, la tempistica richiesta sarà maggiore, ma forse permetterà di ottenere magari un piccolo sconto sui costi finali. Altro fattore importante è il materiale utilizzato per il lavoro: quello di alta qualità avrà prezzi più consistenti rispetto ad un altro mediocre, ma sarà maggiormente duraturo ed efficace.



Potrebbe interessarti

Proroga locazione, informazioni e pagamenti

I contratti di affitto prevedono diverse appendici da conoscere: dopo aver parlato dei canoni d’affittodell’imposta di registro, della cessazione del contratto di locazione, ora approfondiremo il discorso relativo alla proroga del contratto di locazione, con informazioni sia di carattere generale che sul pagamento dell’imposta.

Leggi tutto...

Deposito cauzionale affitto

Il deposito cauzionale (o cauzione) viene richiesto dal proprietario che affitta all'inquilino come garanzia per le obbligazioni assunte all'interno del contratto di locazione; esso nello specifico assicura il pagamento dei canoni e la buona conservazione dei locali. Rientra dunque nelle dinamiche dei diritti e dei doveri dell'inquilino e del proprietario.

Leggi tutto...

La disdetta dell'affitto: conosci tempistiche e procedure?

Se si dispone di contratto con Equo canone, non è possibile disdettarlo per i primi 4 anni, neppure nel caso in cui il proprietario abbia la necessità di riavere l'immobile per adibirlo come propria abitazione.

Leggi tutto...

Come funziona la locazione abitativa agevolata

Il contratto di locazione abitativa agevolata, detto anche affitto a canone concordato, è una tipologia di locazione introdotta a fine anni ’90 con la legge del 9 dicembre 1998, n. 431. La possibilità di stipulare un contratto di locazione abitativa agevolata è riservata alle abitazioni presenti in comuni ad alta densità abitativa che abbiano stipulato una convenzione con le associazioni di categoria.

Leggi tutto...

Provvigione agenzia affitto: come funziona?

Nel momento in cui si decide di mettere il proprio appartamento o la propria casa in affitto, è possibile prendere in considerazione l'ipotesi di affidarsi ad una agenzia che si occupi della mediazione fra il proprietario e l'eventuale affittuario.

Leggi tutto...

I più condivisi

Tasse sulla prima casa: facciamo un po' di chiarezza

La compravendita di un immobile comporta sempre la conoscenza approfondita di tutte le spese accessorie per fare un acquisto sicuro. È necessario infatti stipulare il contratto, richiedere un mutuo presso una banca e occuparsi del pagamento delle relative rate. Oltre poi al rogito, al compromesso e ad altre operazioni obbligatorie e utili a rendere legale la compravendita stessa, bisogna inoltre preoccuparsi del pagamento delle tasse sulla prima casa.

Leggi tutto...

I vantaggi di scegliere una casa in legno

In molti paesi sviluppati, quali il Nord America, Giappone, l'Europa continentale e la Scandinavia, è molto sviluppata l'attenzione verso il benessere abitativo. Questo si traduce anche nella scelta dei materiali da costruzione delle abitazioni.

Leggi tutto...

Crisi dei subprime: facciamo chiarezza

La crisi dei mutui subprime ha portato gravi conseguenze sull'economia mondiale. Nell'aprile 2009il Fondo Monetario Internazionale ha valutato in 4.100 miliardi di dollari Usa il totale delle perdite delle banche.

Leggi tutto...

Guida per comprare casa: sei sicuro di conoscere ogni aspetto?

Comprare casa non è certamente un processo semplice. Leggere i giornali specializzati, informarsi sul Web, visitare gli immobili in vendita o studiare la planimetria di una casa in costruzione è importante ma può non bastare. Ecco alcuni consigli utili per chi ha deciso di comprare casa.

Leggi tutto...

Legge estinzione del mutuo: le novità di Bersani e Tremonti

A prescindere dal tasso scelto in occasione dell'accensione, è il sogno di tutti i clienti quello di procedere all'estinzione del mutuo anticipata e chiudere questo capitolo della loro vita. Ma quando si può richiedere l'estinzione del finanziamento, secondo la legge Tremonti e quando conviene?

Leggi tutto...

Leggi anche...

Legge Cedolare Secca: scopri cosa sancisce la normativa

Dal 7 Aprile 2011 l’Agenzia delle Entrate ha inoltre introdotto la Legge Cedolare Secca sugli affitti, nonché quella pluriennale e anche un acconto Irpef sugli immobili stessi. Di cosa si tratta?

Leggi tutto...

Leggi anche...

Impianto termico: come funziona?

Un impianto termico è un sistema con il quale si regola la temperatura interna agli ambienti domestici. L’impianto termico comprende la componente destinata a fornire le calorie occorrenti nel periodo invernale, sia la potenza frigorifera necessaria nel periodo estivo. L'apporto si differenzia sia per le modalità di generazione, sia per il sistema di vettoriamento. In un impianto termico possono essere adoperate caldaie, resistenze elettriche e pompe di calore mentre per la generazione di frigorie possono essere utilizzati gruppi frigoriferi, pompe di calore e pozzi geotermici.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il bollettino MAV: cos’è e come pagarlo

Che cos'è? Il MAV è l’acronimo di Pagamento Mediante Avviso. Il Mav è un bollettino il cui pagamento segue una procedura interbancaria standard. 

Leggi tutto...
Go to Top