Tutti abbiamo sognato almeno una volta nella vita di realizzare una sala cinema in casa per poter rivivere l'esperienza del cinema nella comodità e nel comfort di casa propria.

Non si tratta di una possibilità che possono soddisfare tutti ma se avete una camera in più potrete sicuramente trasformarla in una perfetta sala cinema con la giusta atmosfera e godervi la visione di un film come solo i cinefili sanno fare!

Da dove iniziare per ricreare una Home Theatre a casa

Il cinema ha il potere di trasportare gli spettatori nei luoghi e nei tempi della pellicola che stanno guardando; sembra quasi una magia che riesce a rapire la mente. In realtà si tratta di un effetto che è da attribuire all'ampiezza dello schermo che deve occupare totalmente l'angolo visivo. In questo modo, sia lo sguardo che l’attenzione vengono attirati dalle immagini intanto che l’impianto audio Dolby Surround permette di sentirsi completamente avvolti. Infatti, i canali audio sono posti in modo da circondare completamente, rendendo possibile l’immedesimazione nella scena tanto da correre il rischio di balzare dalla poltrona se ci sono delle scene con improvvise esplosioni.

Per ricreare a casa propria la medesima atmosfera del cinema è quindi necessario dotarsi di:

  • uno schermo molto grande, una TV fra quelle di ultima generazione come i televisori 4k, oppure ancora un videoproiettore;
  • un ottimo impianto Surround.

Quanto costa questa chiccheria?

Prima di bisogna considerare bene il budget che si ha a disposizione in maniera tale da decidere se le proprie possibilità consentono di allestire il salotto di casa in modo da avere una zona tv con buone performance, oppure adibire una camera ad una vera e propria sala cinema fai da te. Naturalmente per ottenere buoni risultati serve un budget di un certo livello, ma scopriamo nel dettaglio cosa serve realizzare una sala cinema a casa.

Progettare una sala che ci riporti l’esperienza del cinema a casa

I particolari sono molto importanti ma quello che senza ombra di dubbio l’elemento principale che ci consente di acquisire l’effetto cinema, il pezzo forte, è l’impianto home theatre. Scegliete uno di buona qualità che si adatti perfettamente alla vostra stanza.

La seconda scelta importante è quella che riguarda il televisore oppure il videoproiettore: se avete messo gli occhi su una TV sicuramente non avrete difficoltà a trovare quella adatta alla vostra parte, infatti, sul mercato ne esistono con molteplici tecnologie e con grandezze che possono spaziare dai 40 ai 90 pollici, perfette per le grandi sale. L’acquisto di un televisore 4k o una smart TV vi permetterà di vivere un’esperienza multimediale indimenticabile rendendo la vostra sala un luogo perfetto per godersi la visione di un bel film, navigare in internet oppure divertirsi con i videogames.

In caso disponiate di un ambiente più piccolo la scelta migliore per voi potrebbe essere il proiettore, infatti si presta ad essere installato anche sul soffitto, in una mansarda per esempio dove potrete condividere l’esperienza del cinema con i vostri amici su un comodo divano o, perché no, sdraiati su un tappeto.

Non preoccupatevi di eventuali finestre, infatti basterà semplicemente dotarla di una spessa tenda avvolgibile, oppure dei doppi tendaggi, per oscurare la stanza al momento della proiezione. L’illuminazione infatti è determinante.

Qualche piccolo trucco

Se state realizzando la stanza dei vostri sogni, dove ricreare l’atmosfera del cinema non dovete necessariamente lasciare le pareti spoglie; infatti, una delle cose da fare è arredare la sala video con particolari elementi utili per assorbire le onde acustiche, così da evitare il fastidioso effetto dell’eco.

Infatti non è solo importante un buon televisore o un buon sistema audio ma sarà necessario insonorizzare il più possibile la stanza. Se volete un lavoro fatto come si deve potete optare per i pannelli fonoassorbenti che isolano l’ambiente sia dall’interno che dall’esterno. Se volete coordinare il tutto potete abbinare poltrone, tende, cuscini e divani, acquistando tutto in tinta.

Infine si deve pensare alle sedute, si può optare per l’alternanza di poltrone e divani, nello stile preferito; poltrone reclinabili, divani con poggiapiedi, comodi cuscini tappeti e pouf. Insomma tutto all’insegna del relax. magari seguendo uno stile vintage piuttosto che uno moderno.

Una buona idea potrebbe essere quella di inserire nella vostra sala cinema un angolo bar e perché no, una macchina per popcorn ad uso domestico.





Potrebbe interessarti

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Leggi tutto...

Proroga locazione, informazioni e pagamenti

I contratti di affitto prevedono diverse appendici da conoscere: dopo aver parlato dei canoni d’affittodell’imposta di registro, della cessazione del contratto di locazione, ora approfondiremo il discorso relativo alla proroga del contratto di locazione, con informazioni sia di carattere generale che sul pagamento dell’imposta.

Leggi tutto...

Comodato d'uso a titolo gratuito

Il comodato d'uso di immobile rappresenta una forma di contratto di locazione con cui è possibile prendere in consegna un immobile per un periodo di tempo determinato, con il dovere di riconsegnarlo al proprietario.

Leggi tutto...

Moduli contratti di locazione: tutte le novità!

Dal 1° luglio 2010 è stato realizzato il nuovo Modello 69, per la registrazione dei contratti di locazione e affitto e per i contratti di comodato.

Leggi tutto...

Morosità del canone di affitto

Nei casi di protratto mancato pagamento del canone di affitto e/o delle quote condominiali, il proprietario può effettuare lo sfratto per morosità.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Tasse sulla prima casa: facciamo un po' di chiarezza

La compravendita di un immobile comporta sempre la conoscenza approfondita di tutte le spese accessorie per fare un acquisto sicuro. È necessario infatti stipulare il contratto, richiedere un mutuo presso una banca e occuparsi del pagamento delle relative rate. Oltre poi al rogito, al compromesso e ad altre operazioni obbligatorie e utili a rendere legale la compravendita stessa, bisogna inoltre preoccuparsi del pagamento delle tasse sulla prima casa.

Leggi tutto...

Vendita prima casa

Cosa succede al momento della vendita della prima casa? Si tratta di un passaggio molto importante e burocraticamente significativo: le insidie in casi del genere si nascondono dietro ogni cavillo contrattuale, e bisogna conoscere tutte le norme e i fattori che entrano in campo al momento della vendita della casa.

Leggi tutto...

Contratti di locazione commerciale

Di seguito un approfondimento su un tema di uso comune: il contratto di locazione ad uso commerciale. Durata, comunicazioni e documenti vari. Spiegheremo tutto nell'articolo di oggi. Voi non dimenticate di farci sapere che ne pensate commentando il nostro scritto tramite l'apposito spazio alla fine del testo.

Leggi tutto...

Rogito notarile per la compravendita immobili: come effettuarlo?

Comprare un immobile non è come acquistare qualsiasi altra cosa. Si tratta di una scelta che può cambiare la vita (la nostra e quella della nostra famiglia). Logico dunque che si tratti di un qualcosa di davvero importante; un qualcosa a cui prestare molta attenzione. Di seguito riportiamo alcuni consigli per affrontare nel modo giusta una compravendita di immobili.

Leggi tutto...

Valore catastale immobile: tutti i passi per calcolarlo!

Ogni immobile ha un proprio valore catastale che deriva per convenzione dalle cosiddette “rendite catastali”. Questo valore è solitamente usato quando si stipulano contratti di compravendita, di successione o di donazione, poiché serve come riferimento per applicare, in percentuale, tutte le imposte indirette collegate a tale atto, quali ad esempio iva e imu.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Isolamento Acustico delle pareti: requisiti passivi e normative

Prima di tutto è bene chiarire che molti edifici sono costruiti seguendo la logica dell'isolamento acustico delle pareti architettonico. Questa logica annovera al proprio interno dei requisiti acustici passivi (le caratteristiche qualificanti le fonti sonoro/acustiche esterne ed interne nella costruzione di un edificio).

Leggi tutto...

Leggi anche...

Voltura Eni: guida pratica per la richiesta

L'Eni è un'azienda che si occupa di ricercare, produrre e commercializzare petrolio e gas naturale; ha all'attivo più di 75.000 dipendenti in circa 70 paesi. La voltura Eni, così come tutte le volture di questo tipo, viene richiesta all'ente erogatore in caso di subentro, nel contratto già preesistente, di un nuovo intestatario.

Leggi tutto...
Go to Top