La prima caratteristica da considerare prima di comprare il vostro cuocipappa è quella che riguarda le preparazioni che questo vi permetterà di fare.

Infatti, il tratto comune a tutti i cuocipappa, è quello di cucinare a vapore le pietanze come frutta e verdura, pesce e carne e in certi casi anche riso.

In base al modello sarà consentito selezionare fra differenti livelli di calore per la pietanza da cucinare, ma occorre ricordare che ci sono anche prodotti più avanzati, somiglianti a dei veri e propri robot da cucina, i quali consentono anche altre tipologie di cottura, per esempio ad ebollizione.

Un altro tratto che accomuna tutti i cuocipappa è la presenza di un frullatore integrato, che consente di frullare i cibi cotti e ridurli in omogenizzato. Non sono frullatori molto potenti e, generalmente sono dotati soltanto di due lame che sono comunque sufficienti a fare esattamente ciò per cui questo attrezzo è progettato.

latte e cereali

Nei casi di cuocipappa dotati di un frullatore di buona potenza è anche possibile preparare piccoli frullati con frutta e verdure fresche per quando il bambino avrà l’età giusta. Un cuocipappa di buona qualità, inoltre, sarà inoltre dotato di lame studiate per ridurre al massimo le bolle d’aria nella pappa, per non causare coliche ai bimbi.

Ulteriori funzioni dei cuocipappa

Il prossimo fattore che consigliamo di considerare in un cuocipappa è quello riguardante alle funzioni supplementari come ad esempio:

  • Scongelamento: spesso i cuocipappa hanno anche la funzione di scongelamento, con cui decongelare con il vapore, i cibi da cuocere;
  • Scaldabiberon: si possono trovare anche dei cuocipappa con lo scaldabiberon integrato che, solitamente consente di scaldare anche i vasetti di omogenizzati;
  • Sterilizzatore: un po’ meno comune, invece, è la possibilità di sterilizzare la bottiglietta del biberon, sempre grazie al vapore.

Comodo e pratico

cottura pastina per bambini

Un’ulteriore caratteristica degna di nota è quella che concerne la praticità dei cuocipappa, cioè quanto l’elettrodomestico abbia necessità della supervisione umana e quanto, invece, sia in grado di funzionare autonomamente. Inoltre, è interessante considerare il numero di regolazioni previste per la cottura e per la frullatura delle pietanze, come ad esempio:

  • Timer: i modelli più semplici non lo prevedono e, in queste circostanze la durata della cottura deve essere stabilita manualmente. I modelli più completi, invece, permettono di stabilire a piacimento i tempi di cottura;
  • Intensità del vapore: spesso è possibile trovare anche nei modelli semplici di cuocipappa una doppia regolazione per il vapore di cottura, da scegliere se più delicata o più intensa, in base ai cibi che si vogliono preparare;
  • Arresto automatico: alcuni modelli sono dotati anche di autospegnimento e interruzione della cottura al termine del ciclo;
  • Display: nei cuocipappa più semplici non ci sono display ma in quelli con maggiori funzionalità vi è un display LCD per selezionare tutte le funzioni ed impostare i timer e, in alcuni casi, monitorare l’avanzamento della lavorazione delle preparazioni;

latte e cereali

  • Avvisi acustici: molti degli elettrodomestici dotati di timer o di cicli di cottura predefiniti rilasciano un segnale acustico che indica il termine della cottura, o l’arresto causato dall’esaurimento dell’acqua in caldaia;
  • Avvisi visivi: alla stessa maniera, può accadere che al segnale sonoro si aggiunga anche un degnale visivo, come per esempio l’icona che lampeggia sul display o, in casi più rari, una lucetta che lampeggia nei modelli senza il display LCD;
  • Numero contenitori: alcuni modelli di cuocipappa cucinano e frullano all’interno dello stesso contenitore, in parecchi casi senza l’intervento della mano dell’uomo. Altri tipi invece prevedono un frullatore separato dalla vaschetta di cottura, che richiederà cioè di travasare il contenuto da una vaschetta all’altra. Ovviamente un numero maggiore di contenitori implicherà anche una maggiore durata e operazioni di pulizia più complesse.

Speriamo, con il nostro articolo, di avervi dato le “dritte” giuste per l’acquisto del vostro cuocipappa.

Autore: Enrico Mainero
Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico per ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).

Potrebbe interessarti

Le agenzie immobiliari di Padova: trova le più affidabili!

Le agenzie immobiliari si rivelano fondamentali quando si cerca casa in una città come Padova, dove gli annunci di vendita e affitto sembrano moltiplicarsi a vista d’occhio; vedremo, nell’articolo che segue, quale sia il ruolo degli operatori in questo campo e dove contattare le agenzie più rinomate per la loro affidabilità.

Go to Top