Abbiamo voglia, ora che cambia la stagione, di operare dei cambi anche in casa nostra: magari abbiamo pensato di rifare il colore delle pareti, complici anche le temperature più cliementi dei mesi autunnali, o da soli oppure grazie a un team di esperti che possa arrivare a casa, impacchettare tutto ciò che andrà protetto dalla pittura, cambiare il colore delle pareti e spacchettare di nuovo tutti i nostri mobili. 

Buona idea ma...che fatica!

Pensiamo anche alla stanza dei bambini: difficilmente un semplice cambio di colore potrà affascinarli a sufficienza per lungo tempo.

Che fare, dunque? La risposta, come spesso accade, è semplice: parliamo di stickers murali!

Evitiamo di ridipingere tutta casa 

Se confrontiamo il costo di questi stickers murali con la progettazione tradizionale di un tinteggiamento completo della casa, compresa la pittura di una stanza o la sistemazione di una nuova carta da parati elegante, notiamo a colpo d'occhio come questi stickers murali rimovibili possono semplicemente farci rimanere...di stucco!

Per lo più, le persone preferiscono dipingere le loro stanze una volta all'anno per dare un tocco di classe e di novità ai loro locali, mentre l'acquisto di adesivi o decalcomanie murali non è molto diffuso. Ma forse non consideriamo che la pittura è un lavoro che richiede tempo,che l'intero processo comporta molte spese e pure un efficiente team di ristrutturazione o di verniciatura per ottenere i risultati sperati. Inoltre, quando intraprendete un progetto di pittura di questo tipo, dovete chiedere al vostro datore di lavoro di concedere almeno qualche giorno di permesso, perché, si sa, questi lavori sono lunghi e davvero dispendiosi, pure per quanto concerne il carico di energie, non solo a livello economico.

Stickers murali

Dio non voglia, poi, che scegliate un team di tinteggiatori poco professionale, come accade in molti casi, perché allora vi potrete dire praticamente spacciati! Il prolungamento del periodo dei lavori vi porterà una ingente perdita di tempo e una grande ansia mentale. Invece di rischiare tutti questi mal di testa, perché non risparmiare tempo e denaro prezioso utilizzando l'ultimoritrovato in fatto di decorazione della casa di stickers murali rimovibili?

Decorare con gli stickers murali

Facilissimo sarà, infatti, decorare il soggiorno con stickers murali.

Tutto ciò che dovrete fare sarà staccare la carta sul retro e utilizzare gli adesivi murali rimovibili sulle pareti da voi scelte. L'intero lavoro di decorazione richiede solo poche ore, a seconda del volume delle pareti da voi designate per l'operazione.

Guardate ora i volti dei vostri figli: riescono davvero a trarre lo stesso piacere e divertimento dal semplice ritinteggiamento delle pareti della loro stanza, rispetto ai personaggi dei cartoni animati da loro preferiti? E se, come spesso accade ai bambini in quella età, dovessero stufarsi di vedere sempre le stesse immagini? Niente paura: staccare questi stickers murali è facilissimo, non creano alcun danno al muro e, soprattutto, comprarne di nuovi e riattaccarli è un gioco da ragazzi. In questo modo i piccoli di casa avranno sempre nuovi amici alle pareti, e difficilmente faticherete a trovare una soluzione adatta ai loro gusti.

Una soluzione facile, veloce ed economica che potrebbe svoltare l'aspetto di casa vostra!





Potrebbe interessarti

Contratto uso foresteria: scopriamo tutti i vantaggi reali

Immagine usata nell'articolo Contratto uso foresteria: scopriamo tutti i vantaggi reali

 

Con il contratto uso foresteria una società per capitali prende in affitto un’abitazione ad uso dei suoi dipendenti.

Leggi tutto...

Fideiussione per affitto: garanzia di pagamento

Recentemente la fideiussione personale ha soppiantato quasi completamente le vecchie cauzioni che i padroni di casa chiedevano per l’affitto degli appartamenti o dei locali commerciali.

Leggi tutto...

Canoni di locazione, le tipologie e i costi

Il canone di locazione è l’aspetto principale a cui guardano gli inquilini che hanno intenzione di affittare un appartamento. Il costo molto alto degli ultimi tempi, soprattutto nelle grandi città, ha portato questo argomento in prima pagina e di stretta attualità, soprattutto in questo momento di congiuntura economica.

Leggi tutto...

La disdetta dell'affitto: conosci tempistiche e procedure?

Se si dispone di contratto con Equo canone, non è possibile disdettarlo per i primi 4 anni, neppure nel caso in cui il proprietario abbia la necessità di riavere l'immobile per adibirlo come propria abitazione.

Leggi tutto...

Locazioni a canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Leggi tutto...

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Articoli correlati

I più condivisi

Crisi dei subprime: facciamo chiarezza su questo argomento

Crisi subprime

La crisi dei subprime ha portato gravi conseguenze sull'economia mondiale. Nell'aprile 2009il Fondo Monetario Internazionale ha valutato in 4.100 miliardi di dollari Usa il totale delle perdite delle banche.

Leggi tutto...

Tasso misto applicato ai mutui: sapete di cosa si tratta?

tasso misto

L’acquisto di un immobile e la conseguente richiesta di un mutuo, comporta un’attenta valutazione e analisi delle varie offerte proposte dagli istituti di credito. L’aspetto fondamentale da tenere in considerazione prima della sottoscrizione, è sicuramente dato dalla scelta del tasso d’interesse che verrà applicato al piano di ammortamento.

Leggi tutto...

Costo di una casa prefabbricata: conviene la scelta ecologica?

Ci sono diverse modalità di costruzione e realizzazione di un'abitazione, che variano in base ai materiali utilizzati, al luogo in cui nascerà la stessa, alle modalità di messa in opera e alla tipologia di struttura dell'edificio. Si parla infatti spesso di appartamenti in condominio, case a schiera, ville singole ecc.

Leggi tutto...

Plusvalenza della seconda casa, come procedere?

Per plusvalenza si intende l’aumento del valore di un immobile verificatosi nel tempo trascorso fra acquisto e vendita. Dal punto di vista fiscale, si considera questo aumento di valore come indice di una maggiore capacità contributiva, che viene tassato attraverso imposte dirette. Oltre alla vendita della prima, si applica la plusvalenza sulla seconda casa. Ecco come calcolarla.

Leggi tutto...

Annunci immobiliari tra privati: le migliori app per vendere e trovare casa

L’acquisto di una casa è sempre un passo importante sia dal punto di vista esistenziale che, soprattutto economico perché comporta un impegno oneroso in particolar modo quando si accende un mutuo. Risparmiare sulla compravendita immobiliare è, tuttavia, possibile se si riesce a fare la ricerca di una casa da sé senza l’intervento di un’agenzia con i relativi oneri di commissione.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Norme antisismiche: le tecnologie per proteggere casa!

norme antisismiche per le case

Andiamo ad analizzare quali sono le norme antisismiche e le tecnologie innovative che cercano di garantire la tranquillità delle abitazioni. La ricerca, in questo campo, è da sempre all’avanguardia. Non si può dire purtroppo lo stesso anche per il quadro normativo che fino a qualche anno fa non consentiva l’uso dei dispositivi antisismici se non dopo un lungo iter burocratico.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Pagamento di una bolletta scaduta da 10 giorni: cosa succede?

Immagine di bolletta scaduta da 10 giorni

Entro quanto bisogna pagare le bollette? Chiaramente, il pagamento delle bollette deve avvenire entro la data di scadenza riportata sulle stesse, saldando completamente l’importo, altrimenti saranno considerate insolute a tutti gli effetti. Vediamo cosa succede nel caso di una bolletta scaduta da 10 giorni.

Leggi tutto...
Go to Top