Buone notizie per chi progetta il rinnovo di casa propria nei prossimi mesi: la Legge Finanziaria ha prorogato per tutto il 2019 i Bonus Casa 2019, ovvero le agevolazioni fiscali che permettono di ottenere importanti vantaggi economici quando si svolgono determinati lavori sul proprio immobile.

Non ci sono novità sostanziali sull’applicazione dei Bonus casa e sulle percentuali di detrazione: facciamo però un piccolo riassunto e rinfreschiamoci la memoria ricordando i punti essenziali di ciascuna agevolazione.

Quali sono le agevolazioni per il 2019 per chi ristruttura l'appartamento?

Il Bonus Ristrutturazioni, che permette di rinnovare gli ambienti di casa ottenendo una detrazione IRPEF del 50% delle spese sostenute per i lavori, fino al tetto massimo di 96.000€. Da tenere a mente: per le abitazioni private, ammessi solo lavori di manutenzione straordinaria.

Chi ristruttura casa può inoltre usufruire del Bonus Mobili: questo significa che, rinnovando gli ambienti di casa, si accede anche all’agevolazione che concede una detrazione IRPEF pari al 50% delle spese sostenute per acquistare nuovi arredi e grandi elettrodomestici, fino a un massimo di 10.000€.

Anche chi desidera mettere a nuovo il giardino e gli spazi verdi privati e condominiali potrà usufruire di un’agevolazione dedicata: il Bonus Verde, anch’esso prorogato per tutto il 2019 dalla Legge Finanziaria. Con questo bonus casa 2019 di ha diretto a una detrazione fiscale del 36% da calcolare sull’importo massimo di 5.000€.

bonus casa

Ultimo, ma non ultimo, l’Ecobonus, la detrazione che premia chi effettua in casa interventi in grado di aumentare l’efficienza energetica dell’abitazione, tagliando le bollette e aiutando l’ambiente. Le detrazioni vanno dal 50 al 65% a seconda del tipo di lavoro portato a termine, calcolabile su un budget di spesa che va dai 30.000 ai 100.000, anch’esso variabile in base all’intervento intrapreso.

Come ottenere i Bonus Casa? Ci sono criteri da rispettare? Per avere più informazioni sui Bonus Casa 2019 leggi l’articolo completo sul magazine News UniCredit Subito Casa e consulta l’infografica dedicata, che ti guiderà in modo intuitivo attraverso tutti i loro vantaggi e le informazioni necessarie per ottenerli!

Passiamo alla situazione 2020/2021

Anche per il 2020/2021 il governo ha previsto alcuni incentivi volti ad aiutare i contribuenti nelle spese edilizie. Si tratta di incentivi che guardano ad un miglioramento in ambito ecologico e sismico, per chiunque coglierà l’occasione di ristrutturare casa migliorando la classe energetica della propria casa o del proprio condominio. Vediamo quali sono le novità valide per l’anno corrente ed il prossimo anno.

Super Bonus casa 110%: il vero risparmio

bonus casa

grazie a questo bonus casa annunciato nel decreto di governo del 19 maggio 2020 i contribuenti possono detrarre il 110% delle spese affrontate, in campo edile, a partire dal mese di luglio 2020. Come anticipato si tratta di un bonus casa volto al miglioramento energetico delle abitazioni, vediamo quindi quali sono i casi in cui potrete usufruirne:

  • Ecobonus 110%: un bonus casa volto alla riqualifica energetica, si tratta appunto di un incentivo per tutti coloro che cercano di migliorare la classe energetica della propria abitazione. Vediamo in quali casi è previsto:
    • Lavori di isolamento termico per quanto riguarda le mura, i pavimenti e i soffitti degli edifici. Per attivare il bonus casa bisogna isolare il 25% per cento della superficie della propria abitazione. Attenzione perché questo bonus casa prevede un tetto massimo: la detrazione sarà effettuata su un totale di spese massimo di 60.000€ ad unità immobiliare.
    • Interventi sulle parti comuni degli edifici, ad esempio inserimento di impianti di riscaldamento condominiali, pannelli solari ecc. Per quanto riguarda questo incentivo il tetto massimo è di 30.000€ ad unità immobiliare.
    • Ristrutturazioni sugli edifici unifamiliari per quanto riguarda la sostituzione dei vecchi impianti d riscaldamento con impianti geotermici o idrici oppure, ancora meglio fotovoltaici. Il tetto massimo sul quale viene calcolata la detrazione è di 30.000€ per unità immobiliare.
  • Sisma Bonus 110%: anche per le misure antisismiche è prevista una detrazione del 110%, su un tetto massimo di 96.000€ per ogni unità immobiliare.


Potrebbe interessarti

Tasse affitto: una guida per essere in regola!

In materia di locazioni sono davvero tantissime le cose da tenere in considerazione, soprattutto per non trovarsi a dover risolvere eventuali problemi futuri. La prima cosa da fare è sicuramente preoccuparsi di stipulare e, soprattutto, regolarizzare il contratto. La corretta registrazione del contratto d'affitto di qualunque natura è infatti una garanzia e una sicurezza per chi decide di prendere in affitto un immobile.

Recesso di contratto di locazione: quali sono le modalità?

 

Nella situazione economica italiana, molte più persone ricorrono all’affitto di un immobile ad uso abitativo non potendosi permettere l’acquisto di una casa propria. Esistono però anche casi di recesso del contratto di locazione e su questo campo ci sono molte regole e leggi da sapere.

Le agenzie immobiliari di Padova: trova le più affidabili!

Le agenzie immobiliari si rivelano fondamentali quando si cerca casa in una città come Padova, dove gli annunci di vendita e affitto sembrano moltiplicarsi a vista d’occhio; vedremo, nell’articolo che segue, quale sia il ruolo degli operatori in questo campo e dove contattare le agenzie più rinomate per la loro affidabilità.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Salone del Mobile di Firenze: informazioni sull'evento

Scegliere l'arredamento per la vostra nuova casa non è sempre una cosa semplice e veloce. È infatti necessario valutare diversi fattori, ottimizzare gli spazzi e scegliere sin da subito i colori che si desiderano. Una visita al Salone del Mobile di Firenze può dare utilissime idee per la realizzazione di spazi belli e funzionali nella propria casa.

Contratti di locazione commerciale

bioedilizia

Di seguito un approfondimento su un tema di uso comune: il contratto di locazione ad uso commerciale. Durata, comunicazioni e documenti vari. Spiegheremo tutto nell'articolo di oggi. Voi non dimenticate di farci sapere che ne pensate commentando il nostro scritto tramite l'apposito spazio alla fine del testo.

Compravendita tra privati: quali sono le imposte?

Quando si effettua una compravendita di una casa, le imposte da pagare vanno calcolate in modo diverso a seconda del tipo di acquisto: da privato o da costruttore. Chi decide di acquistare da un privato (o comunque da un soggetto diverso dall'impresa costruttrice) potrà pagare le imposte di registro, che saranno interamente dichiarate nell'atto di compravendita.

Leggi anche...

Contratto di mediazione immobiliare:ecco cosa devi sapere

Immagine per  Contratto di mediazione immobiliare

Il contratto di mediazione immobiliare, disciplinato dagli artt. 1754 - 1765 c.c. regola l’attività di chi intende affidarsi a un mediatore (es.agenzia immobiliare), per la compra-vendita di un'abitazione.

Leggi anche...

Arredamento delle scale: perché lasciarle spoglie?

Anche le scale incidono in modo significativo sulla qualità di un arredamento moderno e sulla sua resa complessiva. Ciò è vero non solo per le abitazioni private, ma anche per gli uffici o per qualunque altro ambiente indoor che si sviluppi su più piani. Ecco perché è necessario studiare la loro progettazione e la loro installazione con la massima attenzione, senza trascurare alcun dettaglio e tenendo conto di ogni esigenza che deve essere soddisfatta, ma soprattutto considerando le caratteristiche delle stanze che esse sono chiamate a collegare.

Leggi anche...

La voltura del gas: procedura e documenti necessari

Eni è una grande azienda dedicata all'energia. Conta più di 75.000 dipendenti presenti in quasi 70 paesi. Eni si occupa di: ricerca, produzione, commercializzazione di petrolio e gas naturale.

Go to Top