L'emissione delle fatture della luce avviene solitamente con periodicità bimestrale per i clienti domestici e per i non domestici alimentati in bassa tensione con potenza impegnata non superiore a 30 kw. Il cliente domestico dovrebbe pertanto ricevere in un anno circa 6 bollette di cui una di conguaglio enel.

Come funziona questa fattura

La bolletta di conguaglio enel prevede i consumi elettrici effettivi, con annessa lettura del contatore; la bolletta di acconto è calcolata invece sulla base dei consumi presunti per il bimestre considerato. Per i clienti nuovi, la stima si basa su quanto dichiarato al momento della sottoscrizione del contratto e la lettura del contatore viene effettuata dopo sei mesi dall’attivazione.

I due tipi di fattura

immagine per conguaglio enel

  • bolletta di acconto: contenente il numero dell'utente e la data di emissione della fattura; il tipo di potenza impegnata e anticipo versato al momento del contratto; l'ultima lettura rilevata; il consumo presunto per bimestre e importo da pagare. L'utente è invitato a comunicare al fornitore la lettura del contatore nel caso in cui il consumo presunto si distaccasse molto da quello effettivo.
  • bolletta di conguaglio enel: contenete il numero dell'utente e la data di emissione della fattura; il tipo di fornitura, potenza e anticipo sul consumo versato alla firma del contratto; il periodo di fornitura compreso fra l'ultima e la precedente lettura effettiva dei contatori; l'importo totale del consumo di energia elettrica; la somma degli acconti sul consumo; il recupero tariffario (è stabilita una soglia oltre i 220 KWh mensili, oltre la quale si perde il vantaggio di pagare a prezzo scontato una parte dei consumi)

Mobile Payment: pagare con un sms

Il mobile payment per le bollette di conguaglio enel sta diventando una realtà molto concreta in Italia. Stiamo parlando della possibilità di effettuare transazioni economiche col cellulare connettendolo ad un POS oppure tramite un'apposita applicazione.

Come funziona

La tecnologia su cui si basa questa applicazione è indicata col nome di NFC (Near Field Communication) ed è costituita dalle etichette RFID (Radio Frequency IDentification): Questa tecnologia permette di scambiare dati criptati a brevissima distanza (circa 10 cm) senza l'utilizzo della rete telefonica.

È possibile pagare con il cellulare avvicinandolo fisicamente a un lettore di prossimità POS (Point of sale), simile a quelli presenti nella maggior parte degli esercizi commerciali per i pagamenti effettuati tramite carta di credito o bancomat, che non prevede il contatto fisico con lo strumento di pagamento.

Uno degli antesignani del Mobile Payement è Poste Italiane, che ha inaugurato un servizio di pagamenti via cellulare riservato a tutti i titolari di una SIM PosteMobile associata a una carta prepagata Postepay o al proprio conto BancoPosta.

Come pagare con il cellulare

Oggi tutti gli istituti bancari e i grandi gruppi industriali hanno messo a disposizione numerosi servizi online attivabili anche dai privati.
La particolarità è che la totalità di questi è usufruibile anche dallo smartphone, permettendo agli intestatari delle bollette – di conguaglio ene o di qualunque natura siano – di pagarle con il cellulare.

Il mobile payment per le bollette quindi è diventato una realtà ed è pure economico. Le banche mettono automaticamente a disposizione dei loro clienti l'utilizzo di servizi online: nella maggior parte dei casi occorre solo richiedere le credenziali di accesso all'istituto presso il quale si possiede un conto.

Altrimenti, è possibile utilizzare le app create ad hoc, come quella prodotta da Telecom Italia. Per utilizzarla occorre collegarla ad una carta di credito, ma oggi quasi tutti i grandi circuiti si sono detti favorevoli a queste strategie. L'applicazione – il cui nome è semplicemente “187” – permette poi di salvare e visualizzare in pdf la bolletta di conguaglio enel o altro tipo.

Lo stesso fa Eni che ha lanciato EniWebolletta per pagare online, quindi anche con gli smartphone, il proprio conto. Per richiedere il servizio basta essere registrati e attivare la modalità di pagamento tramite conto corrente postale o bancario.

L'unica difficoltà al momento è la creazione di uno standard. Si tratta infatti di un mercato in rapida crescita ma che fa sperare già in ottimi guadagni: tutte le grandi aziende del settore tentano di imporre la loro tecnologia ma senza raggiungere risultati significativi.
Intanto, oltre oceano, Paypal ha già creato un ottimo servizio di questo tipo chiamato “Paypal Here” che, se portato in Italia, potrebbe mettere in seria difficoltà gli attuali leader di questo mercato.

Altri servizi da pagare con il mobile payment

Per quanto riguarda la procedure da seguire per effettuare l’invio di telegrammi, sia in Italia che all’estero, è invece necessario accedere al servizio WAP con il proprio cellulare, scegliere l’opzione ‘Telegramma’, scrivere il testo e inviarlo, come fosse un semplice sms. Una volta scritto, il cliente riceverà un sms di notifica dell’avvenuto invio. Il costo del servizio dipende dal numero di parole che compongono il testo e viene addebitato sul credito della SIM.





Potrebbe interessarti

Scadenza locazione: cosa fare alla fine di un contratto

Nel momento in cui si arriva alla scadenza della locazione, o – meglio – del suo contratto, possono verificarsi varie possibilità per l’inquilino affittuario. Molto spesso accade che il contratto venga rinnovato da entrambe le parti alle condizioni iniziali, a meno che non intervengano eventuali ritocchi volti a modificare il canone d’affitto.

Leggi tutto...

Self Storage nel Lazio: contatti utili

I self storage sono servizi in mano ad una compagnia apposita, oppure sono degli spazi in mano a compagnie di trasloco, e di norma vengono affittati e utilizzati attraverso un noleggio a base mensile.

Leggi tutto...

Detrazione affitto: soggetti beneficiari e requisiti

Ci sono alcune categorie di lavoratori e di studenti che hanno diritto a ricevere alcuni benefici dall'Irpef, ovvero alcune detrazioni legate ai contratti d'affitto da scalare sul modello 730 della dichiarazione dei redditi. 

Leggi tutto...

Recesso di contratto di locazione: quali sono le modalità?

 

Nella situazione economica italiana, molte più persone ricorrono all’affitto di un immobile ad uso abitativo non potendosi permettere l’acquisto di una casa propria. Esistono però anche casi di recesso del contratto di locazione e su questo campo ci sono molte regole e leggi da sapere.

Leggi tutto...

Affittare la prima casa: ragioniamo sulla perdita di agevolazioni

Con 10 miliardi di tagli sulle agevolazioni fiscali per la prima abitazione la manovra finanziaria va a colpire praticamente tutti: dal proprietario che intende ristrutturare l’abitato all’affittuario. Per quanto riguarda i contratti di locazione della prima casa tuttavia, quanti l’abbiano stipulato potranno ancora contare su questi privilegi.

Leggi tutto...

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Comodato d'uso di immobile: come funziona con quello gratuito?

Il comodato d'uso di immobile rappresenta una forma di contratto di locazione con cui è possibile prendere in consegna un immobile per un periodo di tempo determinato, con il dovere di riconsegnarlo al proprietario.

Leggi tutto...

Plusvalenza terreni agricoli, come effettuare il calcolo?

terreni agricoli sono considerati beni immobili, così come i terreni edificabili e gli appartamenti. Per plusvalenza si intende l’aumento di valore realizzato entro un determinato periodo di tempo.

Leggi tutto...

Analisi dei mercati finanziari per la scelta del mutuo

Le statistiche rivelano che gli italiani che acquistano una casa ricorrono – nell’80% dei casi – al mutuo.  Quando si decide di comprare casa affidandosi alla possibilità di accendere un mutuo si commette spesso l’errore di sottovalutare la propria capacità di mutuo-acquisto vale a dire l’importo massimo che una banca è disposta ad erogare in base alle garanzie e condizioni del richiedente.

Leggi tutto...

Compravendita tra privati: quali sono le imposte?

Quando si effettua una compravendita di una casa, le imposte da pagare vanno calcolate in modo diverso a seconda del tipo di acquisto: da privato o da costruttore. Chi decide di acquistare da un privato (o comunque da un soggetto diverso dall'impresa costruttrice) potrà pagare le imposte di registro, che saranno interamente dichiarate nell'atto di compravendita.

Leggi tutto...

Guida per comprare casa: sei sicuro di conoscere ogni aspetto?

Immagine usata nell'articolo Guida per comprare casa: sei sicuro di conoscere ogni aspetto?

Comprare casa non è certamente un processo semplice. Leggere i giornali specializzati, informarsi sul Web, visitare gli immobili in vendita o studiare la planimetria di una casa in costruzione è importante ma può non bastare. Ecco alcuni consigli utili per chi ha deciso di comprare casa.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Sostituzione del mutuo: cosa occorre fare?

E’ la soluzione tradizionale più semplice, ma più costosa, quando si decide di sostituire il mutuo; si estingue il vecchio mutuo, si cancella la vecchia ipoteca, viene acceso uno nuovo mutuo, e si iscrive una nuova ipoteca.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Domiciliazione bancaria delle bollette

La Domiciliazione Bancaria, nota anche come Domiciliazione Bollette, Domiciliazione Utenze o come Domiciliazione Bancaria dei Pagamenti, è uno strumento molto utile che le banche mettono a disposizione dei clienti per “automatizzare” il pagamento delle utenze domestiche.

Leggi tutto...
Go to Top