L’asciugatrice è un elettrodomestico indispensabile per chi non ha il tempo di attendere che si asciughi il bucato. Però, se volete asciugare i vostri vestiti veramente in fretta, provate con un’asciugatrice a gas. Quest’ultima, infatti, riesce a ridurre notevolmente i tempi di asciugatura anche rispetto ai modelli elettrici.

Scegliere un’asciugatrice a gas però può essere difficile perché sul mercato c’è una grande varietà di modelli con tantissime caratteristiche da considerare. Mentre determinare la giusta dimensione e la capacità della nostra asciugatrice non è così complicato, decidersi sui cicli, sul pannello di controllo o su altre caratteristiche può risultare un po’ più difficile.

Come funziona l'asciugatrice a gas?

Come quella elettrica, l’asciugatrice a gas usa l’elettricità per il motore che permette al tamburo di ruotare. Un’asciugatrice a gas, tuttavia, usa un bruciatore per il gas naturale e riscaldare l’aria per l’asciugatura dei capi.

Quando l’asciugatrice a gas è accesa, il sensore accende una luce pilota e un altro sensore apre la valvola del gas. Poi, un ventilatore spinge l’aria calda nell’apparecchio sino a raggiungere la temperatura giusta. In seguito, la valvola del gas si chiuderà.

Il termostato regola la temperatura nel ciclo di asciugatura. Se si abbassa troppo la temperatura, la spia pilota si illumina, si riapre la valvola del gas e il processo inizia da capo fino a che i panni capi sono asciutti completamente.

Vantaggi di questo elettrodomestico

asciugatrice a gas

L’asciugatrice a gas e quella elettrica si possono paragonare per vari aspetti, ma le prime hanno alcuni vantaggi in più. In primis sono più economiche da mantenere: generalmente, il funzionamento di questi modelli costano sino al 50% in meno perché il gas è maggiormente economico rispetto all’elettricità. Inoltre, i tempi di asciugatura sono più brevi, infatti, i vestiti impiegano la metà del tempo necessario per asciugarsi rispetto ai modelli elettrici. Poi, siccome i vestiti si asciugano più velocemente si danneggiano anche di meno, quindi, c’è una maggiore cura per la biancheria.

Di seguito alcune offerte selezionate per voi

esempio di asciugatrice a gas
Compra su Amazon

Rinnai Asciugatrice a gas Dry Soft 6

Prezzo su Amazon.it: € 1.170,00
 elettrodomestico asciugatrice
Compra su Amazon

KLARSTEIN Jet Set 2500 - Asciugatrice a Evacuazione, Carico Frontale, 850 W

Prezzo su Amazon.it: € 274,99
esempio di asciugatore automatico
Compra su Amazon

Bosch Elettrodomestici WTR87T08IT Serie | 6 - Asciugatrice a pompa di calore 8 kg, Classe A+++, Filtro EasyClean , AutoDry

Prezzo su Amazon.it: € 632,99

Non scordiamo di considerare alcuni fattori

L’asciugatrice a gas di dimensioni perfette per la vostra casa dipende soprattutto dal numero di componenti della vostra famiglia. I modelli compatti di solito sono abbastanza grandi solo per una/due persone, ma è probabile che non potrete inserire nell’asciugatrice le coperte più grandi. Più è grande la famiglia e più avrete bisogno di una capacità maggiore. In generale, la capacità giusta da valutare dovrebbe essere più o meno il doppio rispetto alla lavatrice.

Tamburi

I tamburi sono un fattore da considerare con importanza e nei modelli a gas vengono realizzati in acciaio inox oppure acciaio inossidabile e rivestiti in ceramica. Questi ultimi hanno meno probabilità di incorrere nella ruggine o di graffiarsi. Potreste anche considerare di acquistare un’asciugatrice a gas con la luce interna al tamburo che fa sempre comodi per vedere con più facilità la biancheria.

Il pannello di controllo

Il pannello di controllo dell’asciugatrice a gas deve essere facile da usare e, secondo noi, meglio ancora se illuminato visto che le zone della lavanderia possono essere alquanto scure, quindi una luce in più sul pannello può aiutarvi a vedere cosa state facendo.

L’importanza dei cicli

Per asciugare al meglio il vostro bucato, dovreste disporre di una vasta varietà di cicli per tutti i tipi di tessuto. Alcuni esempi sono:

  • Air Dry per i capi delicati che non necessitano di aria calda;
  • Normale per capi che non hanno bisogno di particolari cure;
  • Heavy-Duty per asciugamani e biancheria da letto;
  • Antipiega per tessuti che si sgualciscono facilmente;
  • Delicato per lana e tessuti leggeri;
  • Rapido che ha un flusso d’aria maggiore;
  • Modalità Eco che riduce il consumo di energia;
  • Vapore aiutare a rimuovere le grinze e gli odori;
  • Sanitize per rimuovere germi e batteri con vapore e calore.

Sensore di umidità

Se amate l’efficienza cercate un modello di asciugatrice a gas dotato di sensore per monitorare l’umidità della biancheria che spegne l’asciugatrice automaticamente quando il bucato è asciutto. Risparmierete così energia e prolungherete la vita dei vestiti.

Trattamento esteso

asciugatrice a gas

Se il vostro bucato è pieno di pieghe, optate per un’asciugatrice a gas che abbia la funzione di rotazione prolungata; questo eviterà la formazione di grinze e pieghe nei tessuti quando non li si rimuovono immediatamente dall’elettrodomestico.

Raffreddamento automatico

L’asciugatrice a gas può diventare molto calda, quindi è bene scegliere un modello con la funzione di raffreddamento automatico che abbassa gradualmente la temperatura alla fine di un ciclo sino a che il carico viene girato senza più calore. Ideale anche per proteggere i tessuti sintetici.

Segnale di fine ciclo

È facile non accorgersi del tempo che passa ma se volete rimuovere la biancheria il prima possibile dall’asciugatrice cercate un’asciugatrice a gas che abbia un segnale di avvertimento quando il vostro bucato è asciutto.




Potrebbe interessarti

Contratto di affitto con cedolare secca: tutte le caratteristiche

La locazione di un immobile, ma anche di una semplice stanza, soprattutto se si tratta di studenti, necessita sempre e obbligatoriamente della regolare registrazione di un contratto. Nel caso di affitti a studenti questo spesso non accade; ogni anno infatti sono numerosi i ragazzi che pagano l'affitto del proprio posto letto in nero.

Tassa di registro: un approfondimento su come si calcola questa imposta

tassa di registro

Se si intende acquistare o prendere in affitto un immobile da abitare oppure da adibire per usi diversi, ad esempio di natura commerciale o ad uso ufficio, è necessario in primis stipulare un contratto d'affitto o di compravendita.

Affitto loft: una guida alla scelta sicura!

Quando si decide di prendere in affitto un loft, è necessario valutare in primi diversi fattori prima di scegliere quella giusta e adatta alle proprie esigenze. È importante tenere in considerazione in primis il budget che si potrebbe avere a disposizione.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Surrogazione del mutuo: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

La surrogazione del mutuo (o portabilità) consente al debitore di sostituire il creditore iniziale, senza necessità di consenso di quest’ultimo, previo il pagamento del debito (art. 1202 codice civile).

Acquisto di un terreno edificabile: come funziona la compravendita

Immagine per Acquisto terreno edificabile

Acquisto terreno edificabile: la possibilità di edificare su un terreno dipende dalla destinazione prevista per tale area nel piano regolatore generale del Comune in cui è situato. L'acquisto del terreno edificabile, quindi, segue una precisa regolamentazione.

Capitolato d'appalto: come compilarlo

L’acquisto o l’affitto di un immobile necessita spesso di opere di ristrutturazione volte a rendere più confortevole, e al contempo agibile, l’abitazione stessa. Per effettuare dei lavori di ristrutturazione sono però necessari, soprattutto in casi speciali, delle autorizzazioni specifiche e il capitolato d'appalto è una di queste. 

Leggi anche...

Leasing prima casa: di cosa si tratta e come funziona?

Il possedere una casa di proprietà, piccola o grande che sia, rappresenta il sogno di tantissime persone. Se per le giovani coppie potrebbe essere un piccolo e romantico nido d’amore dove far crescere i figli, per le persone più anziane invece simboleggia la ricompensa di tanti anni di sacrifici e il poter godere di una vecchiaia più serena. E proprio per incentivare l’acquisto di un’abitazione principale, in particolare per i giovani, diverse sono state le iniziative avviate dalle autorità governative nel corso di questi anni.

Leggi anche...

Simulazione rata del mutuo per l’acquisto della prima casa

L’acquisto di un immobile, in particolare se si tratta di una prima casa, è sicuramente un passo importante che comporta una serie di valutazioni da fare a priori in vista dell’impegno economico a lunga scadenza. Si tratta di un investimento di un certo peso e nella maggior parte dei casi, chi si appresta a farlo, non ha a disposizione l’intero capitale.

Go to Top