Il fenomeno delle smart home sta conoscendo una costante e rapida crescita anche nel nostro Paese, con l'aumento del numero di abitazioni intelligenti. Proprio per questo motivo, si sta sviluppando una concezione inedita di comfort casalingo, destinato a rivoluzionare le abitudini delle persone in ogni angolo del mondo.

I dati forniti dall'Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano hanno messo in evidenza la crescita del settore della domotica, che allo stato attuale supera i 250 milioni di euro di valore complessivo. Il settore sta conoscendo, quindi, un autentico boom, a cui contribuisce in modo particolare l'evoluzione delle nuove tecnologie per la casa, come per esempio i sistemi di antifurto intelligenti, capaci di modificare in maniera radicale la protezione domestica.

I vantaggi offerti dalla domotica

Grazie alla domotica oggi abbiamo l'opportunità di beneficiare di una protezione a 360 gradi, per merito di sistemi di antifurto casa intelligenti. Un allarme smart mette a disposizione gli sviluppi tecnologici di ultima generazione per garantire una protezione a 360 gradi. Ma le ragioni per le quali vale la pena di ricorrere a una soluzione simile sono molteplici: per esempio la presenza di un impianto all'avanguardia fa sì che il valore economico dell'abitazione aumenti, e ciò si può rivelare molto utile nel caso in cui si abbia in mente di rivendere l'immobile. Con l'ausilio della domotica una casa può vedere crescere il proprio valore fino all'8%, non solo per il miglioramento del comfort abitativo, ma soprattutto per l'aumento della sicurezza domestica. In più, è bene tener presente un ulteriore fattore quale quello del risparmio energetico: vivere in un'abitazione che non genera sprechi permette di ridurre il proprio impatto sull'ambiente e, soprattutto, riduce in modo significativo le bollette.

Quando c'è bisogno degli antifurti smart

Gli impianti di allarme intelligenti, in particolare, sono destinati a garantire una grande varietà di benefici a chi sceglie di installarli: per esempio, sono molto difficili da sabotare e da disinnescare. L'evoluzione della tecnologia, infatti, mette sempre più in difficoltà i malintenzionati, che devono fare i conti con soluzioni all'avanguardia più performanti di quelle passate. Non va dimenticato, poi, che l'intelligenza artificiale fa sì che gli eventuali problemi e le situazioni di emergenza possano essere individuate in tempo reale con maggiore efficacia.

Resta da capire, a questo punto, quali siano i migliori antifurti che meritano di essere presi in considerazione, ma la scelta di acquisto è condizionata da numerose variabili. Prima di tutto è necessario pensare a quale livello di protezione si vuole: esso va valutato in base alle caratteristiche della casa (un appartamento al piano terra ha esigenze diverse rispetto a un appartamento al quinto piano), alla sua ubicazione geografica (una casa in centro città è più sicura rispetto a una villa isolata in campagna) e anche alla presenza o meno di oggetti di valore da proteggere.

Come scegliere l'antifurto

Occorre verificare, poi, la capacità di copertura del sistema di allarme a cui ci si affida: alcuni sono in grado di coprire unicamente gli ambienti interni di un'abitazione, mentre altri permettono di tenere sotto controllo anche gli spazi esterni. Ovviamente, non si può fare a meno di una connessione a Internet, che garantisca la possibilità di un accesso da remoto al sistema: che ciò avvenga tramite uno smartphone, con un tablet o via computer, ciò che conta è che sia prevista l'opportunità di monitorare a distanza quel che avviene in casa.

L'installazione

Un aspetto che troppo spesso viene sottovalutato, quando si parla di antifurti per la casa, è quello relativo all'installazione dell'impianto, che dovrebbe essere affidata a un tecnico professionista per evitare imprevisti, inconvenienti o malfunzionamenti. L'antifurto su cui si decide di puntare dovrebbe essere contraddistinto da una configurazione tale da risultare di difficile disattivazione, e proprio per questo motivo non vincolata alle onde radio o alle batterie.

Ecco perché il ricorso a un antifurto senza fili deve sempre essere valutato con cautela, a maggior ragione nel caso di sistemi non molto recenti. La quantità e la qualità dei sensori corrispondono a ulteriori fattori da prendere in esame: non servono solo quelli di movimento, utili a identificare la presenza di intrusi in casa, ma c'è bisogno anche di sensori contro gli allagamenti, contro gli incendi e contro le fughe di gas. La sicurezza in un appartamento non dipende solo dalla capacità di tenere alla larga i ladri, ma anche dalla certezza di evitare incidenti domestici.

D'altro canto, è essenziale che i sensori in questione risultino il più possibile affidabili, anche per prevenire i falsi allarmi, decisamente fastidiosi. Meglio non orientarsi verso un risparmio eccessivo, dunque, poiché esso potrebbe essere sinonimo di qualità non eccelsa: ciò è vero in particolare per la centralina, da cui deriva il corretto funzionamento di tutti i sistemi di protezione.





Potrebbe interessarti

Risoluzione anticipata affitto: a chi spetta l'onere di pagare le tasse

In caso di risoluzione anticipata di un contratto affitto o di locazione, per il quale si è pagata l’imposta di registro per l’intera sua durata, il contribuente ha diritto al rimborso della parte di imposta relativa alle annualità successive a quella nel corso della quale si è verificata la risoluzione.

Leggi tutto...

Tipi di contratti di affitto: conosci vantaggi fiscali e oneri

Attualmente, se si vuole prendere in affitto un locale adibito ad abitazione, è necessario sottoscrivere un contrattocon il padrone di casa o con l'organizzazione proprietaria dell'immobile.

Leggi tutto...

Mutuo affitto: scopri tutte le caratteristiche

Il cosiddetto "mutuo affitto" è una formula nata in tempi recenti con la quale gli istituti di credito vengono incontro alle esigenze di quanti abbiano bisogno di un prestito ma che non possano permettersi di pagare interessi troppo alti.

Leggi tutto...

Locazione uso foresteria: scopriamo i vantaggi

 

Con il contratto di locazione ad uso foresteria una società per capitali prende in affitto un’abitazione ad uso dei suoi dipendenti.

Leggi tutto...

Cosa significa affitto a canone libero? Scopri le caratteristiche

Le locazioni a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Leggi tutto...

I più condivisi

Rinegoziazione mutuo: quando effettuarla?

 

Se non si è soddisfatti del proprio mutuo è possibile tentare una rinegoziazione con la banca erogatrice. Questa può rifiutarsi, ma sono possibili altre alternative. Vediamo quali.

Leggi tutto...

Comodato d'uso di immobile: come funziona con quello gratuito?

Il comodato d'uso di immobile rappresenta una forma di contratto di locazione con cui è possibile prendere in consegna un immobile per un periodo di tempo determinato, con il dovere di riconsegnarlo al proprietario.

Leggi tutto...

I vantaggi di scegliere una casa in legno

In molti paesi sviluppati, quali il Nord America, Giappone, l'Europa continentale e la Scandinavia, è molto sviluppata l'attenzione verso il benessere abitativo. Questo si traduce anche nella scelta dei materiali da costruzione delle abitazioni.

Leggi tutto...

Valore catastale della casa: guida al calcolo!

Il valore catastale di un immobile ha notevole rilevanza sia nel caso di compravendita, sia ai fini della definizione dell’imponibile IMU. La Legge Finanziaria del 2006 ha stabilito che, nel caso di trasferimento di proprietà di immobili a uso abitativo e delle relative pertinenze si venga tassati in base al valore catastale, anziché al corrispettivo patteggiato tra le parti e iscritto nell’atto notarile.

Leggi tutto...

Salone del Mobile di Parma: informazioni e contatti

Per riuscire a trovare l’arredamento giusto, prima di recarsi presso un negozio o centro commerciale, è possibile visitare il Salone del Mobile di Parma o uno dei grandi Saloni del Mobile in Italia che offrono un'amplissima panoramica sulle nuove tendenze e che offrono soluzioni alla portata delle tasche di chiunque.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Contratto di mediazione immobiliare

Il contratto di mediazione immobiliare, disciplinato dagli artt. 1754 - 1765 c.c. regola l’attività di chi intende affidarsi a un mediatore (es.agenzia immobiliare), per la compra-vendita di un'abitazione.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Installazione citofono: procedure e attrezzature

Quando si acquista casa, c'è sempre qualche lavoretto di installazione e ristrutturazione da compiere. Oltre ai lavori di messa in posa di piastrelle e porte, di pittura delle pareti, ci sono tante altre operazioni da fare, soprattutto di natura elettrica; una di queste è, ad esempio, quella di installare il citofono. Manca il citofono nella casa che avete appena acquistato?

Leggi tutto...

Leggi anche...

Imposte reddito locazione: aliquote e prassi dei versamenti

La locazione di un immobile, dovrebbe comportare obbligatoriamente la stipula e la successiva registrazione di un contratto d'affitto, con il conseguente versamento delle imposte dei redditi da locazione. 

Leggi tutto...
Go to Top