Il fenomeno delle smart home sta conoscendo una costante e rapida crescita anche nel nostro Paese, con l'aumento del numero di abitazioni intelligenti. Proprio per questo motivo, si sta sviluppando una concezione inedita di comfort casalingo, destinato a rivoluzionare le abitudini delle persone in ogni angolo del mondo.

I dati forniti dall'Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano hanno messo in evidenza la crescita del settore della domotica, che allo stato attuale supera i 250 milioni di euro di valore complessivo. Il settore sta conoscendo, quindi, un autentico boom, a cui contribuisce in modo particolare l'evoluzione delle nuove tecnologie per la casa, come per esempio i sistemi di antifurto intelligenti, capaci di modificare in maniera radicale la protezione domestica.

I vantaggi offerti dalla domotica

Grazie alla domotica oggi abbiamo l'opportunità di beneficiare di una protezione a 360 gradi, per merito di sistemi di antifurto casa intelligenti. Un allarme smart mette a disposizione gli sviluppi tecnologici di ultima generazione per garantire una protezione a 360 gradi. Ma le ragioni per le quali vale la pena di ricorrere a una soluzione simile sono molteplici: per esempio la presenza di un impianto all'avanguardia fa sì che il valore economico dell'abitazione aumenti, e ciò si può rivelare molto utile nel caso in cui si abbia in mente di rivendere l'immobile. Con l'ausilio della domotica una casa può vedere crescere il proprio valore fino all'8%, non solo per il miglioramento del comfort abitativo, ma soprattutto per l'aumento della sicurezza domestica. In più, è bene tener presente un ulteriore fattore quale quello del risparmio energetico: vivere in un'abitazione che non genera sprechi permette di ridurre il proprio impatto sull'ambiente e, soprattutto, riduce in modo significativo le bollette.

Quando c'è bisogno degli antifurti smart

Gli impianti di allarme intelligenti, in particolare, sono destinati a garantire una grande varietà di benefici a chi sceglie di installarli: per esempio, sono molto difficili da sabotare e da disinnescare. L'evoluzione della tecnologia, infatti, mette sempre più in difficoltà i malintenzionati, che devono fare i conti con soluzioni all'avanguardia più performanti di quelle passate. Non va dimenticato, poi, che l'intelligenza artificiale fa sì che gli eventuali problemi e le situazioni di emergenza possano essere individuate in tempo reale con maggiore efficacia.

Resta da capire, a questo punto, quali siano i migliori antifurti che meritano di essere presi in considerazione, ma la scelta di acquisto è condizionata da numerose variabili. Prima di tutto è necessario pensare a quale livello di protezione si vuole: esso va valutato in base alle caratteristiche della casa (un appartamento al piano terra ha esigenze diverse rispetto a un appartamento al quinto piano), alla sua ubicazione geografica (una casa in centro città è più sicura rispetto a una villa isolata in campagna) e anche alla presenza o meno di oggetti di valore da proteggere.

Come scegliere l'antifurto

Occorre verificare, poi, la capacità di copertura del sistema di allarme a cui ci si affida: alcuni sono in grado di coprire unicamente gli ambienti interni di un'abitazione, mentre altri permettono di tenere sotto controllo anche gli spazi esterni. Ovviamente, non si può fare a meno di una connessione a Internet, che garantisca la possibilità di un accesso da remoto al sistema: che ciò avvenga tramite uno smartphone, con un tablet o via computer, ciò che conta è che sia prevista l'opportunità di monitorare a distanza quel che avviene in casa.

L'installazione

Un aspetto che troppo spesso viene sottovalutato, quando si parla di antifurti per la casa, è quello relativo all'installazione dell'impianto, che dovrebbe essere affidata a un tecnico professionista per evitare imprevisti, inconvenienti o malfunzionamenti. L'antifurto su cui si decide di puntare dovrebbe essere contraddistinto da una configurazione tale da risultare di difficile disattivazione, e proprio per questo motivo non vincolata alle onde radio o alle batterie.

Ecco perché il ricorso a un antifurto senza fili deve sempre essere valutato con cautela, a maggior ragione nel caso di sistemi non molto recenti. La quantità e la qualità dei sensori corrispondono a ulteriori fattori da prendere in esame: non servono solo quelli di movimento, utili a identificare la presenza di intrusi in casa, ma c'è bisogno anche di sensori contro gli allagamenti, contro gli incendi e contro le fughe di gas. La sicurezza in un appartamento non dipende solo dalla capacità di tenere alla larga i ladri, ma anche dalla certezza di evitare incidenti domestici.

D'altro canto, è essenziale che i sensori in questione risultino il più possibile affidabili, anche per prevenire i falsi allarmi, decisamente fastidiosi. Meglio non orientarsi verso un risparmio eccessivo, dunque, poiché esso potrebbe essere sinonimo di qualità non eccelsa: ciò è vero in particolare per la centralina, da cui deriva il corretto funzionamento di tutti i sistemi di protezione.





Potrebbe interessarti

Locazioni transitorie: condizioni, durata e rinnovo

Le locazioni transitorie si effettuano quando il proprietario o l'inquilino hanno la necessità di affittare momentaneamente un alloggio. La natura transitoria va dichiarata nel contratto e quella dell'inquilino va accertata attraverso una documentazione specifica da allegare al contratto stesso.

Leggi tutto...

Fideiussione per affitto: garanzia di pagamento

Recentemente la fideiussione personale ha soppiantato quasi completamente le vecchie cauzioni che i padroni di casa chiedevano per l’affitto degli appartamenti o dei locali commerciali.

Leggi tutto...

Diritti e doveri del conduttore e del proprietario

In un contratto di affitto di un' abitazione vi sono doveri e diritti sia da parte del proprietario (locatore) dell'immobile sia da parte di chi invece usufruisce per un periodo (inquilino /conduttore) , opportunamente regolato, dell'immobile stesso.

Leggi tutto...

Come funziona la locazione abitativa agevolata

Il contratto di locazione abitativa agevolata, detto anche affitto a canone concordato, è una tipologia di locazione introdotta a fine anni ’90 con la legge del 9 dicembre 1998, n. 431. La possibilità di stipulare un contratto di locazione abitativa agevolata è riservata alle abitazioni presenti in comuni ad alta densità abitativa che abbiano stipulato una convenzione con le associazioni di categoria.

Leggi tutto...

Detrazione affitto: soggetti beneficiari e requisiti

Ci sono alcune categorie di lavoratori e di studenti che hanno diritto a ricevere alcuni benefici dall'Irpef, ovvero alcune detrazioni legate ai contratti d'affitto da scalare sul modello 730 della dichiarazione dei redditi. 

Leggi tutto...

I più condivisi

Calcola il mutuo online: conosci questi strumenti?

Sono disponibili molti siti e portali che mettono a disposizione la funzione "Calcola il Mutuo online": si tratta di software che prendono in considerazione tutti i parametri necessari per dare una stima (o previsione) dell'importo della rata mensile del piano d'ammortamento.

Leggi tutto...

Compravendita tra privati: quali sono le imposte?

Quando si effettua una compravendita di una casa, le imposte da pagare vanno calcolate in modo diverso a seconda del tipo di acquisto: da privato o da costruttore. Chi decide di acquistare da un privato (o comunque da un soggetto diverso dall'impresa costruttrice) potrà pagare le imposte di registro, che saranno interamente dichiarate nell'atto di compravendita.

Leggi tutto...

Comodato d'uso di immobile: come funziona con quello gratuito?

Il comodato d'uso di immobile rappresenta una forma di contratto di locazione con cui è possibile prendere in consegna un immobile per un periodo di tempo determinato, con il dovere di riconsegnarlo al proprietario.

Leggi tutto...

Acquisto terreni edificabili: come funziona la compravendita

La possibilità di edificare su un terreno dipende dalla destinazione prevista per tale area nel piano regolatore generale del Comune in cui è situato. L'acquisto di terreni edificabili, quindi, segue una precisa regolamentazione.

Leggi tutto...

Il tasso misto applicato ai mutui

L’acquisto di un immobile e la conseguente richiesta di un mutuo, comporta un’attenta valutazione e analisi delle varie offerte proposte dagli istituti di credito. L’aspetto fondamentale da tenere in considerazione prima della sottoscrizione, è sicuramente dato dalla scelta del tasso d’interesse che verrà applicato al piano di ammortamento.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Immobili classe A: tutto sull'argomento

Nella vostra abitazione è fondamentale non solo tenere conto del buon funzionamento dei vostri elettrodomestici e degli impianti di riscaldamento, di acqua,di aria condizionata ecc. ma anche delle classi degli immobili; è importante occuparsi del risparmio energetico e del rispetto dell'ambiente e della natura, in modo tale da tutelare la nostra stessa salute.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Come scegliere un buon imbianchino a Roma

Col passare del tempo una casa ha bisogno di essere ristrutturata e rimessa a nuovo. Infatti, i diversi impianti presenti, le sale e la tinteggiatura di queste possono deteriorarsi e cominciare ad evidenziare problemi o i segni dell'usura. E ciò si evidenzia soprattutto quando l'abitazione è molto vissuta, ad esempio in presenza di un nucleo familiare numeroso. Per ottenere una ristrutturazione adeguata e duratura, ci si deve rivolgere a professionisti competenti, dagli impiantisti agli imbianchini.

Leggi tutto...

Leggi anche...

A2A Bollette: un nuovo servizio di energia

A2A Energia è un sinonimo di semplificazione per molte piccole preoccupazioni della nostra vita. Attraverso i suoi sportelli A2A Energia mette a disposizione dei clienti un efficiente servizio operativo ventiquattro ore al giorno, sette giorni alla settimana, utile per terminare le operazioni commerciali o per richiedere le più varie informazioni.

Leggi tutto...
Go to Top