I veri amanti del barbecue in muratura sanno che per loro la stagione migliore è l’estate in cui si ha più tempo da dedicare ai propri amici e con cui condividere serate spensierate in giardino, al fresco e perché no, condividendo un pasto in compagnia. E quale modo migliore per farlo se non quello di organizzare una bella grigliata?

Per far sì che la serata sia, però, perfetta sotto ogni aspetto e venga ricordata da tutti come una bella esperienza è necessario avere a propria disposizione tutta una serie di accessori indispensabili sia per le preparazioni, che durante la cottura, sia dopo per le pulizie finali. Tutti questi accessori non solo incidono sulla cura della vostra griglia ma vanno a influenzare anche la cottura del cibo nonché il sapore finale delle vostre pietanze, per questo motivo è importante che siano in ottime condizioni.

Ci sono diverse case produttrici dalle quali potersi aspettare un'ottima qualità, alcuni esempi sono Weber, Campingaz o Napoleon, e altrettanti negozi dove poterli acquistare, come Ikea, LeroyMerlin, per non parlare di portali on line come Amazon o Ebay. Vista la scelta, avremo, sicuramente l'opportunità di acquistare il barbecue più adatto alle nostre esigenze, che sia in muratura o meno o che sia alimentato a gas, a legna o a carbone

Le soluzioni migliori per accendere il fuoco 

Come dicevamo prima gli accessori per la buona riuscita di un barbecue in muratura non sono soltanto quelli che si utilizzano in fase di cottura ma comprendono anche una serie di preparazioni necessarie che si devono fare prima di decidere fare la brace insieme ai propri amici. Infatti, non sarebbe per nulla piacevoli accorgersi di aver finito il combustibile proprio quando sono tutti arrivati e doversi recare di corsa al primo negozio utile; sia che si tratti di bombole di propano o butano, ma anche di gas o carbonella, la soluzione ideale è quella di munirsi preventivamente del prodotto necessario in maniera tale da essere sicuri di avere acquistato quello con il migliore rapporto qualità/prezzo che corrispondo alle caratteristiche da voi richieste.

Nel caso in cui utilizziate un braciere tradizionale e quindi a carbone, non dimenticatevi, inoltre, che avrete bisogno dell’accendi fuoco, comunemente conosciuta come diavolina, che vi risulterà utilissimo specie se organizzate la vostra serata in una giornata molto umida oppure ventosa. 

Accessori per il barbecue in muratura: grigliare con gli attrezzi giusti

Dopo esservi assicurati di avere tutti gli strumenti necessari per l’accensione del vostro barbecue in muratura potete passare alla fase più divertente, quella che riguarda la cottura sulla griglia.

Non potete improvvisare ma dovrete dotarvi di tutta una serie di attrezzature specifiche. Non vanno infatti bene le posate che utilizzate quotidianamente ma vi servirà, ad esempio, un kit provvisto di valigetta o panni morbidi dove conservare in maniera adeguata ogni attrezzo come possono essere il forchettone, il pennello, la spatola e la pinza. Questi, diversamente dagli utensili normalmente usati in cucina, sono specifici per il barbecue e realizzati con dimensioni maggiori e con più resistenza per reggere, ad esempio, il peso di bistecche molto pesanti.

accessori barbecue in muratura

Molto utili in fase di cottura sulla griglia sono, anche, gli spiedini di acciaio inox e i guanti ignifughi per prevenire inutili, nonché pericolose, scottature. Tra gli attrezzi necessari, poi, non può mancarvi un buon termometro che vi consentirà di cuocere i vostri cibi garantendovi risultati migliori e professionali. 

Pulire il barbecue alla perfezione

Infine, come già anticipato, la cura del vostro barbecue e la corretta pulizia della griglia e di tutti gli accessori è fondamentale; per questo, sarà necessario rimuovere ogni traccia di grasso.

Sicuramente dopo una cena allegra e rilassante, questa, sarà un’operazione alquanto fastidiosa ma attraverso gli strumenti giusti il tempo e la fatica saranno notevolmente dimezzati. Basterà infatti dotarsi dell’apposito spray che rimuove l’unto e di una spazzola dura per sfregare la griglia. Ma attenzione che quest’ultima non sia di metallo perché graffierebbe la griglia.; l’ideale è una spazzola con setole in saggina ruvida o anche in fibre miste. 

Con la spazzola potrete dedicarvi ad una veloce pulizia generale, poi basterà spruzzare lo spray e lasciarlo agire per il tempo indicato sulla confezione, ed infine rimuoverlo con spugna e acqua fino alla pulizia completa del barbecue.

Infine, se avete la postazione per la griglia a cielo aperto, come in giardino o sul terrazzo, sarà bene seguire il consiglio di coprire il tutto con i teli specifici per preservarlo dalla polvere o dagli insetti ma anche da eventuali intemperie. 

Vediamo ora insieme una selezione di accessori necessari per il barbecue in muratura.

immagine illustrativa della carbonella di faggio proposta da Lotus Grill
Compra su Amazon

Accessori per il barbecue in muratura: lotus Grill - Carbonella di Faggio 1KG

Ed ecco il primo articolo che non dovete mancare di acquistare quando decidete di invitare gli amici ad un barbecue: la carbonella. Con questa, realizzata con legno di faggio non sbaglierete di sicuro e potrete acquistarla al prezzo di 10.90€.

Prezzo su Amazon.it: 10,9€
accessori barbecue in muratura
Compra su Amazon

PULNDA Guanti da Forno

Per evitare dolorose scottature, dotatevi, inoltre, di un paio di guanti come questi che grazie al loro rivestimento resistente saranno in grado di preservare le vostre mani dalle bruciature. Il prezzo di questo paio è di 16.20€.

Prezzo su Amazon.it: 16.20
accessori barbecue in muratura
Compra su Amazon

20 pezzi Set BBQ in acciaio inox con custodia in alluminio

Un vero amante del barbecue deve assolutamente possedere una valigetta che contenga tutti gli strumenti necessari per le sue grigliate. Questa particolare valigetta contiene ben 20 accessori ed ha il prezzo di 26.99€.

Prezzo su Amazon.it: 26.99€
accessori barbecue in muratura
Compra su Amazon

Accessori per il barbecue in muratura: lotus Grill LG Spray Pulitore

Infine, a soli 16.75€ potrete acquistare questo spray che vi aiuterà nella pulizia del braciere rendendo quest’operazione solitamente lunga e noiosa una procedura rapida.

Prezzo su Amazon.it: 16.75€

Le migliori ricette per il nostro barbecue 

Preso atto della voglia che ci assale di piazzarci davanti un bel barbecue e cucinare qualcosa di sfizioso rimane sempre il beneficio del dubbio su che cosa dovere cucinare. 
In caso di festicciole è facile optare per una bella grigliata di carne mista (arrosto, spiedini, salsiccia e quant’altro) mentre se siamo pochi intimi la scelta per il pesce diventa quasi obbligatoria (basti pensare ad una bella orata fatta sul barbecue, aromatizzata con un po' di salmoriglio home made e l’acquolina comincia a venir da sé). Ma quali sono le ricette meno comuni che comunque riscuoto sommo successo? Eccone una piccola lista: 

  • Carciofi cotti sul carbone: il periodo autunnale/invernale sappiamo bene che è caratterizzato dalla forte presenza dei carciofi. Tutti noi sappiamo che possono esser cotti in svariati modi, ma avete mai provato a farli direttamente sul carbone ardente? La ricetta è molto semplice: basta infatti fare una piccola amalgama di aglio, olio, prezzemolo, sale e peperoncino e, dopo aver ‘allargato’ le foglie centrali e aver immesso la nostra salsetta, metterli sul carbone con le foglie verso l’alto. Non appena queste iniziano a staccarsi con una certa facilità il carciofo è pronto per essere mangiato; 
  • Melenzane panate: ricetta semplicissima ma che spesso viene buttata nel dimenticatoio e che invece entusiasma sia grandi che piccini. Basta tagliare le melenzane (preferibilmente tunisine) e panarle dopo averle passate su abbondante olio extra vergine d’oliva. Pochi minuti per lato e la cottura è pronta; 
  • Mortadella: ebbene sì, anche la mortadella fatta sulla griglia ha il suo perché. La metodologia di cottura è estremamente similare a quello delle melenzane ma ovviamente il sapore è completamente differente. Unico consiglio che ci sentiamo di dare è quello di farci affettare dal nostro salumiere di fiducia fette che non superano il cm di spessore; 
  • Pizza: avete mai sentito parlare delle pizze arrostite? In alcune zone della Sicilia (in particolar modo quella occidentale) è quasi parola d’obbligo. L’impasto è quella della pizza classica e dopo aver fatto piccoli panetti da 50 grammi si cuoce la stessa da un lato solamente. Uscita dalla griglia si condisce la parte cotta e si mette nuovamente sul fuoco per far sciogliere gli ingredienti che abbiamo scelto: salsa, mozzarella, prosciutto, funghi, wurstel, peperoni e chi più ne ha più ne metta. Siete scettici? Provare per credere e siamo sicuri che alla prossima grigliata, fatta con gli amici, sarà il primo pensiero che farete.



Potrebbe interessarti

Agevolazioni fiscali per il canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

Agevolazioni fiscali per il canone concordato

Nel diritto commerciale definiamo col termine di locazione un particolare contratto in cui uno dei soggetti, detto locatore, si impegna a far usare al soggetto locatario un determinato bene, per un periodo determinato, riscuotendo in cambio un corrispettivo detto canone.

Contratto affitto 4+4: guida completa dalla stipula alla disdetta

I contratti di locazione a canone libero durano formalmente 4 anni, ma nella maggioranza dei casi, arrivano fino agli 8. In caso di mancanza di disdetta motivata da precise ragioni imposte dalla legge, il periodo di locazione è infatti automaticamente rinnovato, per la prima volta, di altri 4 anni.

Tipi di contratti di affitto: conosci vantaggi fiscali e oneri

Attualmente, se si vuole prendere in affitto un locale adibito ad abitazione, è necessario sottoscrivere un contratto con il padrone di casa o con l'organizzazione proprietaria dell'immobile.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Plusvalenza prima casa: info e dettagli della compravendita

Plusvalenza prima casa

Nel caso di acquisto della prima casa, è prevista una serie di agevolazioni: l’imposta di registro è al 3% del valore; l’imposta ipotecaria corrisponde a 168,00 €; anche l’imposta catastale corrisponde a 168,00 €. Nel caso di vendita della prima casa, così come avviene per tutti gli immobili, per plusvalenza della prima casa si intende l’aumento di valore realizzato entro un determinato periodo di tempo.

Annunci immobiliari tra privati: le migliori app per vendere e trovare casa

L’acquisto di una casa è sempre un passo importante sia dal punto di vista esistenziale che, soprattutto economico perché comporta un impegno oneroso in particolar modo quando si accende un mutuo. Risparmiare sulla compravendita immobiliare è, tuttavia, possibile se si riesce a fare la ricerca di una casa da sé senza l’intervento di un’agenzia con i relativi oneri di commissione.

Surrogazione del mutuo: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

La surrogazione del mutuo (o portabilità) consente al debitore di sostituire il creditore iniziale, senza necessità di consenso di quest’ultimo, previo il pagamento del debito (art. 1202 codice civile).

Leggi anche...

Ufficio del Catasto a Roma: ecco quali sono i suoi accertamenti

L’ufficio del catasto è un registro pubblico di documenti contenenti i dati catastali di un immobile. Vediamo alcune tipologie di documenti che possiamo reperire all’ufficio del catasto:

Leggi anche...

Conguaglio Enel (ma non solo): scopriamo cosa cambia?

Immagine per conguaglio enel

L'emissione delle fatture della luce avviene solitamente con periodicità bimestrale per i clienti domestici e per i non domestici alimentati in bassa tensione con potenza impegnata non superiore a 30 kw. Il cliente domestico dovrebbe pertanto ricevere in un anno circa 6 bollette di cui una di conguaglio enel.

Go to Top