Ormai tutti abbiamo una connessione internet nelle nostre case. Molto spesso questa è allacciata alla linea telefonica di casa, e per permettere che ciò avvenga è necessario che ai telefoni sia collegato un filtro ADSL. Il filtro ADSL è importantissimo, serve infatti per separare il segnale telefonico da quello del dispositivo internet. Il filtro è importante perché sicuramente migliore sia la connessione internet che la linea telefonica. Eviterete così fastidiosi fenomeno come la caduta di connessione ogni qual volta si risponda al telefono, o u rumori di sottofondo nelle vostre conversazioni. Aggiungere il filtro infatti serve per eliminare i possibili disturbi causati dalle frequenze impiegate dall’ADSL.

La sua azione consiste fondamentalmente nel limitare i fattori che influenzano in negativo i valori di allineamento del modem ADSL. La fase di allineamento, la sincronizzazione del segnale, si realizza con l'accensione del dispositivo del model. Attraverso il filtro, il modem ADSL e la centrale locale analizzano la qualità della linea e negoziano la velocità ottimale della connessione Internet in ricezione e trasmissione.

Le prese di un impianto telefonico sono di due tipologie: la prima è quella RJ, che necessita di un appposito filtro, denominato per l'appunto filtro ADSL RJ. Per installarlo bisogna inserire il filtro tra la presa a muro e la spina del telefono, e successivamente inserire il cavo telefonico del modem nel filtro.

Se invece il vostro apparecchio possedesse una presa tripolare, è possibile utilizzare un filtro ADSL tripolare. Tuttavia nel caso in cui aveste già acquistato quello RJ, potreste comunque usarlo aggiungendo ua ulteriore una spina telefonica tripolare ed eseguendo la procedura descritta sopra.

Come vedete, l'installazione del filtro ADSL è tutt'altro che complicata e chiunque può eseguirla. E' senza dubbio un piccolissimo sforzo, anche in termini economici, per ottenere grossi benefici. Potrete così parlare liberamente al telefono mentre qualcun altro utilizza internet alla piena potenza.

Il filtro ADSL rappresenta un circuito analogico costituito da un filtro basso che permette ai telefoni e ai modem analogici di continuare a funzionare senza interferenze (anche in presenza di un servizio ADSL).

In Italia esistono due tipi di filtri ADSL

Nel nostro paese sono diffuse due tipologie di filtri ADSl: Rj - 11 e filtro Tripolare.

Filtro RJ-11 per ADSL

Filtro RJ-11: il filtro per chi ha un impianto telefonico con presa plug RJ-11-12 di nuova generazione. Questo filtro, fornito ad esempio da Telecom, è una scatola rettangolare con due uscite: una per il telefono analogico e l'altra per il modem ADSL.

Basta applicarne uno per ogni presa ove connesso un terminale analogico (è necessario anche per il modem ADSL nel caso siano collegati apparecchi analogici sulla stessa presa).

Filtro tripolare

Filtro tripolare: è uno spinotto per le prese tripolari che presenta due uscite: una per i terminali analogici e l'altra per il modem ADSL. I gestori forniscono dei filtri abbinati al modem che potrebbero risultare insufficienti nel caso sia necessario collegare apparecchiature analogiche su maggiori prese telefoniche dello stesso impianto.

Conviene il model in comodato d'uso

Alcuni operatori forniscono il modem ADSL in comodato d'uso ai propri clienti (che presenta blocchi hardware e software che impediscono di collegare il modem a dispositivi diversi da un PC). La limitazione serve a impedire che più utenti possano condividere la stessa connessione. Il modem quindi non ha più di un'uscita USB o Ethernet, non può essere collegato a un router, hub o switch esterni. Non è attivabile una connessione wi-fi.

Alternative all’ADSL

Se la zona in cui si risiede non è coperta da alcun tipo di segnale, a banda larga o fibre ottiche, un’alternativa costosa, ma di sicura efficacia è internet satellitare. Tra gli operatori che offrono un servizio di internet satellitare si citano Noitel e Open Sky: con l’abbonamento si viene dotati di un kit di installazione con parabola e modem satellitare.

Gli abbonamenti prevedono dei limiti di traffico mensili e i costi sono superiori alle offerte di una copertura ADSL, inoltre la connessione ha una latenza maggiore, i tempi di risposa non sono istantanei, ma la velocità è decisamente apprezzabile. Si consiglia l’opzione di internet satellitare solo nelle zone realmente afflitte dal digital divide.
Un’altra valida alternativa è il segnale wimax che non ha bisogno di linea telefonica poiché il segnale si basa sulla trasmissione di onde radio. La rete è in espansione, anche se solo alcune località sono coperte. Gli operatori sul mercato sono ancora pochi (Linkem, Mandarin e Aria che ha licenza su tutta la nazione), ma in aumento.

 





Potrebbe interessarti


Affittare la prima casa: ragioniamo sulla perdita di agevolazioni

Con 10 miliardi di tagli sulle agevolazioni fiscali per la prima abitazione la manovra finanziaria va a colpire praticamente tutti: dal proprietario che intende ristrutturare l’abitato all’affittuario. Per quanto riguarda i contratti di locazione della prima casa tuttavia, quanti l’abbiano stipulato potranno ancora contare su questi privilegi.

Leggi tutto...

Recesso di contratto di locazione: quali sono le modalità?

 

Nella situazione economica italiana, molte più persone ricorrono all’affitto di un immobile ad uso abitativo non potendosi permettere l’acquisto di una casa propria. Esistono però anche casi di recesso del contratto di locazione e su questo campo ci sono molte regole e leggi da sapere.

Leggi tutto...

Proroga locazione, informazioni e pagamenti

I contratti di affitto prevedono diverse appendici da conoscere: dopo aver parlato dei canoni d’affittodell’imposta di registro, della cessazione del contratto di locazione, ora approfondiremo il discorso relativo alla proroga del contratto di locazione, con informazioni sia di carattere generale che sul pagamento dell’imposta.

Leggi tutto...

Scadenza locazione: cosa fare alla fine di un contratto

Nel momento in cui si arriva alla scadenza della locazione, o – meglio – del suo contratto, possono verificarsi varie possibilità per l’inquilino affittuario. Molto spesso accade che il contratto venga rinnovato da entrambe le parti alle condizioni iniziali, a meno che non intervengano eventuali ritocchi volti a modificare il canone d’affitto.

Leggi tutto...

Mutuo affitto: scopri tutte le caratteristiche

Il cosiddetto "mutuo affitto" è una formula nata in tempi recenti con la quale gli istituti di credito vengono incontro alle esigenze di quanti abbiano bisogno di un prestito ma che non possano permettersi di pagare interessi troppo alti.

Leggi tutto...

I più condivisi


Il tasso misto applicato ai mutui

L’acquisto di un immobile e la conseguente richiesta di un mutuo, comporta un’attenta valutazione e analisi delle varie offerte proposte dagli istituti di credito. L’aspetto fondamentale da tenere in considerazione prima della sottoscrizione, è sicuramente dato dalla scelta del tasso d’interesse che verrà applicato al piano di ammortamento.

Leggi tutto...

Surrogazione mutuo: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

La surrogazione del mutuo (o portabilità) consente al debitore di sostituire il creditore iniziale, senza necessità di consenso di quest’ultimo, previo il pagamento del debito (art. 1202 codice civile).

Leggi tutto...

Perché acquistare o vendere casa con l’aiuto di un’agenzia immobiliare

 

Hai necessità di acquistare o vendere casa? Ti sei mai chiesto se è preferibile avvalersi della collaborazione di un’agenzia immobiliare e perché? Sintetizzare la fase di compravendita di un immobile come quel lasso di tempo che intercorre tra la pubblicazione di un annuncio, la trattativa tra le parti e la firma del contratto, è un ragionamento troppo semplicistico e spesso lontano dalla realtà delle cose.

Leggi tutto...

Vendo casa: i 5 errori di chi lo fa senza l’aiuto di un’agenzia

Spesso si pensa che dire ‘vendo casa’ e pubblicare qualche annuncio qua e là sia sufficiente per trasformare in denaro sonante il vecchio immobile della nonna, la casetta al mare o l’appartamento oramai diventato troppo piccolo per una famiglia in via di espansione.

Leggi tutto...

Glossario mutui: i termini che devi conoscere

 

Di seguito i termini che tutti coloro i quali si impegnano in un mutuo dovrebbero conoscere:

Leggi tutto...

Leggi anche...


Casa ecosostenibile: quanto si risparmia realmente?

Dagli anni ’70 - quando in Germania si sviluppò l’approccio progettuale e culturale della bio-edilizia e della casa ecosostenibile (Baubiologie) – a oggi, di strada se n’è fatta molta in edilizia per il risparmio energetico e la salvaguardia dell’ambiente.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Il Controsoffitto: i nostri consigli per il montaggio e l'utilizzo

L'impianto che più spesso viene sistemato all’interno dei controsoffitti è quello di illuminazione. L’impianto viene fissato alla struttura originaria, la presenza del controsoffitto evita di dover realizzare impianti elettrici sottotraccia. Gli altri impianti che possono essere ospitati all’interno dei controsoffitti sono quello di condizionamento, l'impianto di aerazione forzata e l'impianto antincendio.

Leggi tutto...

Leggi anche...


La riduzione della potenza ENEL: morosità della bolletta della luce

Per evitare problemi come successo nel passato, con comunicazione di avvenuta sospensione quando il servizio era stato già disattivato, l’Autorità ha annunciato un aggiornamento delle norme con date e tempistiche precise da rispettare in questo scenario.

Leggi tutto...
Go to Top